Uno dei motivi principali per cui si ricorre all’acquisto di un aspiracenere è per rimuovere i residui e lo sporco derivanti dall’utilizzo delle stufe a pellet, la cui diffusione è sempre maggiore.

Le stufe a pellet sono considerate un modo pratico, economico ed ecologico per riscaldare gli ambienti domestici ed oggi sono talmente belle che possono fungere anche da elementi d’arredo, ma purtroppo, assieme ai tanti vantaggi che la loro presenza può comportare bisogna essere consapevoli del fatto che inevitabilmente la combustione dei pellet, al pari di quella della legna nelle tradizionali stufe o nel caminetto, provoca cenere, che va prontamente rimossa di volta in volta per evitare che si sparga ovunque.

In realtà, ci siamo già occupati di aspiracenere, fornendovi una guida completa e dettagliata alla scelta ed all’acquisto, ma oggi vogliamo concentrare la nostra attenzione proprio su quei modelli appositamente ideati per rimuovere ceneri e polveri dalle stufe a pellet.

Anche in questo caso le alternative sono diverse e la decisione finale è influenzata dalla frequenza di utilizzo di questo strumento, nonché dal fatto che si preferisca qualcosa di compatto e maneggevole piuttosto che uno strumento più completo e versatile che può venir utile anche in altre occasioni.

Vediamo dunque innanzitutto di comprendere per quale ragione chi possiede una stufa a pellet non può esimersi dall’acquisto di un aspiracenere, quali sono i fattori principali che influenzano la scelta e quali i modelli migliori attualmente in commercio.

– Perché è necessario acquistare un aspiracenere per stufe a pellet?

Se in casa vostra avete installato una stufa a pellet, sia questa piccola e senza canna fumaria, piuttosto che dotata di canna e di maggiori dimensioni e potenza, in entrambi i casi, di certo, non potrete esimervi dall’acquistare un aspiracenere e lo stesso vale anche qualora abbiate una tradizionale stufa a legna o un normalissimo caminetto.

Tutti questi strumenti sono utilissimi e contribuiscono, talvolta in maniera significativa, a riscaldare gli ambienti domestici, rendendoli più accoglienti, familiari e donando loro anche un certo fascino.

Ciò non toglie che ciascuno di essi, bruciando il combustibile deputato, legna o pellet che sia, poco importa, porta alla formazione di cenere, che, per evitare si sparga ovunque, sporcando tutta la casa, va prontamente rimossa.

Come fare?

Chiaramente aspirandola, ma, mi raccomando, non fatelo mai impiegando un normale aspirapolvere!

Un aspiracenere, infatti, anche se, sia apparentemente che come principio di funzionamento, potrebbe sembrare molto simile ad un aspirapolvere, è significativamente diverso, poiché è realizzato in maniera particolare, non solo in quanto dotato di appositi filtri in grado di catturare le particelle più fini di polvere, ma soprattutto, perché è capace di resistere, senza alcun problema, al calore che la cenere può portare con sé.

Innanzitutto dovete tener conto che la gran parte delle particelle di cenere prodotte da una stufa a pellet sono così microscopiche che non potrebbero in alcun modo venir trattenute dai filtri dei comuni aspirapolvere. Pertanto non solo utilizzando un aspirapolvere per rimuovere la cenere finireste per danneggiarlo irreparabilmente, perché a seguito dell’inevitabile intasamento dei filtri causereste il danneggiamento o, peggio, addirittura la rottura del motore, ma vi ritrovereste a fare più sporco di quanto non ce ne fosse prima, in quanto i residui di cenere non trattenuti dal filtri finirebbero per spandersi dappertutto, sporcando tutta la vostra casa.

Il rischio maggiore però si corre a causa del calore di questi particolari detriti, che non solo potrebbero danneggiare il tubo e il beccuccio dell’aspirapolvere, ma che in alcuni casi, potendo facilmente nascondere al loro interno eventuali particelle ancora incandescenti, hanno alte probabilità di infiammarsi proprio nell’aspirapolvere causando spiacevoli, nonché pericolosi, incidenti.

Appare dunque evidente che per rimuovere della cenere serve uno strumento apposito: l’aspiracenere, appunto!

Attualmente in commercio se ne trovano tantissimi modelli, tutti differenti, ma in questo caso vogliamo concentrarci unicamente su quei prodotti appositamente ideati per la pulizia delle stufe a pellet, anche perché abbiamo già dedicato una guida più generale e piuttosto ampia a questo tipo di strumento e a tutte le sue innumerevoli varianti a cui vi rimandiamo in caso voleste approfondire la questione.

– Quali fattori considerare nella scelta dell’aspiracenere per stufa a pellet migliore

Premettendo che in quest’occasione non vogliamo dilungarci troppo sull’argomento a cui abbiamo già dedicato una guida specifica, ci teniamo comunque a sottolineare quali sono gli aspetti determinanti che influiscono sulla scelta dell’aspiracenere per stufa a pellet perfetto per le vostre esigenze, perchè è bene che teniate conto dell’uso specifico che di questo apparecchio desiderate farne.

Pertanto oltre a valutare tutti gli aspetti che normalmente siete abituati a considerare nel momento in cui vi accingete ad acquistare un qualunque aspiratore, quali affidabilità, solidità, robustezza, facilità d’uso, maneggevolezza, ingombro, accessori, ecc… dovete tener presente la particolarità del “rifiuto” che dovete raccogliere, ovvero il fatto che le ceneri possano essere calde e che sono molto sottili.

La prima distinzione va fatta tra aspiracenere in grado di aspirare solo ceneri fredde e quelli invece che consentono anche la rimozione delle polveri più calde. La maggior parte dei modelli per utilizzo domestico, quelli più economici, compatti e maneggevoli aspirano solo ceneri fredde, ma non è un grosso problema vi basterà solo avere un po’ di pazienza.

Esiste poi una terza categoria di aspiracenere, quelli cosiddetti ad acqua, perfetti anche per le ceneri calde, che a differenza dei due modelli appena elencati mischiano la cenere catturata con dell’acqua evitando che le particelle possano nuovamente diffondersi nell’ambiente. Certo è che, in questo caso, il bidone va sempre pulito dopo ogni utilizzo per evitare che la poltiglia interna formi cattivi odori e la pulizia potrebbe non essere delle più agevoli.

Ovviamente per scegliere bene il modello di aspiracenere che fa per voi dovrete partire dalle vostre esigenze specifiche per scegliere un modello che abbia la capienza commisurata alla quantità di ceneri che dovete raccogliere.

In generale, però, tenete conto che se lo impiegate principalmente per la pulizia della stufa a pellet, per quanto possiate farne un uso assiduo, un modello con capienza compresa tra i 15 ed i 20 litri vi consentirà comunque di non doverlo svuotare di continuo ad ogni utilizzo.

Altre cose importanti da valutare nella scelta di un aspiracenere sono la potenza che lo caratterizza, che determina la forza e la velocità di aspirazione ed il numero ed il tipo di filtri che questo monta, nonché la facilità con cui possono essere rimossi, puliti ed eventualmente sostituiti.

Infine anche l’estetica, la conformazione, le dimensioni, il peso, la maneggevolezza, la praticità d’utilizzo ed il costo di ciascun aspiracenere non vanno sottovalutati.

Vediamo però ora quali sono i modelli più apprezzati dai consumatori proprio per la pulizia della stufa a pellet.

– MIGLIORI ASPIRACENERE PER STUFE A PELLET

1. Kärcher AD3 Premium

Karcher Aspiracenere - AD 3 Premium
  • Aspiratore piu' aspiracenere in unica macchina...
  • Filtro plisettato piatto e filtro per sporco...
  • Accessori per l'aspirazione predisposizione...
  • Aspiratore piu' aspiracenere in unica macchina...
  • con filtro plisettato piatto e filtro per sporco...

(Dati da Amazon.it aggiornati il 2022-08-08 / Link affiliazioni / Immagini con API Amazon)

Se non badate a spese e desiderate acquistare non tanto un piccolo aspiracenere dedicato solo alla pulizia della vostra stufa a pellet, ma piuttosto uno strumento versatile e performante che possa esservi utile in svariate occasioni e durante tutto l’anno, allora il modello AD 3 Premium di Kärcher potrebbe essere proprio quello che fa al caso vostro.

Se cercate un aspiracenere, che all’occorrenza funga anche da aspiratore, che sia potente, affidabile e robusto, caratterizzato da un’ottima qualità costruttiva che gli consenta di durare a lungo nel tempo, questo prodotto, con i suoi 1200 Watt di potenza e 17 litri di capienza è indubbiamente una delle scelte migliori che possiate fare.

Grazie a questo aspiratore, infatti, dopo che avrete rimosso le ceneri generatesi dalla combustione dei pellet, vi basterà cambiare accessorio, scegliendo tra quelli in dotazione e proseguire la pulizia aspirando il pavimento, ma anche i mobili che si trovano accanto alla vostra stufa senza bisogno di cambiare strumento: una bella comodità!

L’AD 3 Premium è perfetto non solo per la cenere, ma si presta anche alla pulizia di box, garage ed officine, perché non teme neppure lo sporco grasso come quello che sovente si deposita negli spazi dedicati a vari tipi di lavoro manuale.

Tutte le parti principali dell’AD 3 Premium, dal vano di raccolta al tubo, sono realizzate in materiale ignifugo, garantendo così un’assoluta sicurezza anche nell’aspirazione di residui di cenere che potrebbero essere ancora caldi ed accesi.

La struttura esterna è dotata di un paracolpi, che serve non tanto a proteggere l’apparecchio, quanto a preservare l’arredo con cui potrebbe accidentalmente entrare in “collisione”.

Il sistema di filtraggio è ottimo, in quanto costituito da due livelli distinti: vi è un un primo cestello metallico deputato a bloccare in piena sicurezza i pezzi più grossolani come quelli che spesso si trovano nelle ceneri dei pellet, e poi un filtro plissettato che ferma le polveri più sottili reimmettendo nell’ambiente solo aria pulita. La pulizia di questi due filtri è piuttosto agevole, basterà utilizzare un piccolo compressore o un getto d’acqua, ma va effettuata abbastanza di frequente se non si vuole che la potenza di aspirazione ne risenta.

Oggi, poi, spendendo qualcosa in più, in alternativa è possibile acquistare il modello più recente, ovvero l’AD 4 Premium, dotato di una turbina che assorbe solo 600 W, assicurando una potenza d’aspirazione durevole, costante, ma al contempo posizionandosi in classe energetica A+, il che consente di limitare i consumi energetici!

Ovviamente questo aspiracenere non è uno dei più economici attualmente in commercio, quindi valutate bene se rispecchia le vostre esigenze: di certo se lo userete anche per aspirare o come soffiatore in giardino, vi potrà essere utile in vari frangenti ed in ogni stagione, ma se al contrario cercate solo qualcosa di specifico per rimuovere le ceneri della stufa a pellet, allora vi consigliamo di optare per uno strumento meno versatile, ma più compatto, semplice e dal prezzo più contenuto!

2. Cenerill di RIBIMEX Italia

No products found.

Se siete in cerca di un aspiracenere davvero compatto, maneggevole ed economico, da utilizzare all’occorrenza, allora il modello Cenerill di RIMBIMEX potrebbe essere esattamente quello che fa al caso vostro. Semplicissimo da utilizzare, con i suoi 800 Watt di potenza, filtro, prefiltro e tubo (da 1,1 metri) con lancia in dotazione è davvero l’ideale per la pulizia di stufe a pellet, barbecue e camini, ma attenzione perché è adatto solo ad aspirare ceneri fredde!

Chiaramente non è dotato di ruote, visivamente si presenta come un bidone in lamiera laccata, alto 38, 5 cm per 32 cm di diametro e da vuoto pesa poco più di 4 kg pertanto può facilmente essere sollevato e spostato senza grossi problemi anche grazie all’impugnatura apposita. Infine i suoi 18 litri di capienza sono sufficienti a far sì che non dobbiate continuamente vuotarlo.

Dunque se non avete grandi pretese in termini di potenza e desiderate contenere le spese, anche perchè magari la stufa a pellet la utilizzate raramente, allora questo aspiracenere potrebbe essere proprio ciò che fa per voi!

3. Cenetop di RIBIMEX

Ribimex Aspiracenere professionale...
  • Munito di un pulsante di scuotimento pneumatico...
  • Funzione soffiante
  • Filtro hepa intercambiabile e lavabile con...
  • Tubo flessibile metallo 1, 30 m + lancia metallica...
  • Spazzola orientabile in plastica con setole in...

(Dati da Amazon.it aggiornati il 2022-08-08 / Link affiliazioni / Immagini con API Amazon)

Questo aspiracenere della RIBIMEX ha ottenuto ottime recensioni praticamente da parte di tutti gli utenti che lo hanno acquistato con lo scopo ben preciso di rimuovere le ceneri generate dalla propria stufa a pellet.

Il bidone Cenetop, infatti, pur essendo leggero (pesa da vuoto circa 5 kg) è dotato di ruote e risulta pertanto maneggevole, ma al contempo compatto (è alto infatti solo 46 cm per 36 cm di diametro) ed ha un’ottima potenza, pari a 1200 W, che consente di rimuovere velocemente ed accuratamente tutta la cenere presente. Inoltre la sua capienza di 18 litri fa sì che, seppur doveste utilizzare la vostra stufa piuttosto assiduamente, non sarete costretti a vuotare il bidone molto spesso.

Senza contare che, anche grazie allo scuotimento pneumatico del filtro di cui questo strumento è dotato, il filtro non corre il rischio di intasarsi, in quanto rimane sempre pulito.

Attenzione però perché pur essendo un ottimo aspiracenere non è adatto ad aspirare ceneri calde, quindi non abbiate fretta ed aspettate che la cenere sia a temperatura ambiente prima di rimuoverla! In compenso ha la funzione soffiatore, che può rivelarsi utile in varie occasioni, specie in giardino o sul balcone.

L’unica piccola pecca è la mancanza di una lancia piatta in dotazione che consenta di rimuovere la cenere anche negli angoli più nascosti, ma a questo inconveniente si può facilmente rimediare comprando l’accessorio a parte, anche perché comunque il prezzo d’acquisto del Cenetop RIBIMEX è assolutamente competitivo e decisamente vantaggioso se rapportato alla sua efficienza.

– Conclusioni

Ora che avete compreso l’importanza e l’assoluta necessità di disporre di un aspiracenere qualora in casa abbiate installato una stufa a pellet, se ancora non ne avete uno, non correte inutili rischi e correte a comprarlo, magari seguendo i nostri consigli!

Sara Raggi