– Anatomia di un insetto

Lo scarafaggio non ha soltanto un aspetto poco gradevole. È tenace, coriaceo e soprattutto infestante. Una recente ricerca scientifica statunitense ha evidenziato un dato incredibile: è un insetto capace di resistere non soltanto a diverse calamità naturali ma anche a un attacco nucleare.

Pare addirittura che sia capacissimo di continuare a camminare per molti metri senza testa!

La blatta germanica è la specie che infesta le nostre dimore. Ama il caldo, l’umidità e il buio, un particolare che le consente di agire indisturbata durante le ore notturne. Alla loro incredibile capacità di sopravvivenza uniscono un’elevata fertilità. Miss Scarafaggio può deporre fino a centomila uova. E questa, per noi umani, non è certamente una bella notizia!

Il loro ciclo vitale è di circa sei mesi. Si nutrono di briciole e scarti presenti in casa: molliche di pane, carne, addirittura pezzi di formaggio. Si nascondono in qualsiasi area della nostra casa e sono pronti a entrare in attacco non appena il silenzio notturno li rassicura sulla nostra momentanea assenza.

Eliminare le blatte è una necessità non soltanto dettata dalla naturale repulsione suscitata da questo insetto. Lo scarafaggio trasmette agli uomini molte malattie e, tramite una secrezione orale e gli escrementi, contamina il cibo e favorisce l’insorgere di allergie e problemi respiratori.

La guida definitiva per eliminare gli scarafaggi dagli scarichi è quindi un imperativo, un passo necessario per regalare alla nostra abitazione igiene e salubrità.

– Gli scarafaggi e il glucosio

Negli anni ’80 i ricercatori avevano messo a punto delle esche speciali foderate di glucosio. Funzionavano alla grande, intere generazioni di blatte hanno trovato il loro “the end” rimanendo invischiate nella soluzione appiccicosa. Con il passare del tempo però sempre meno scarafaggi venivano attratti da queste esche.

Il motivo di tale comportamento risiede in una caratteristica incredibile di questo insetto: si adatta velocemente, muta i suoi geni, si evolve. A un certo punto la blatta ha capito che il glucosio in realtà non era poi così innocuo. Il risultato? Di fronte a questa sostanza l’insetto chiude la bocca e cambia strada.

Questa piccola curiosità può aiutare a comprendere il perché i metodi finora utilizzati non hanno sortito gli effetti sperati dopo la prima volta. L’abitudine rinforza e allarma la blatta!

– Dove si nascondono gli scarafaggi?

L’infida blatta ama giocare a nascondino. Si infila nelle tubature, approfitta di ogni piccola fessura per entrare in casa, adora in modo compulsivo i mobili della cucina e del bagno. Ama nascondersi dietro il forno, il frigorifero, negli alimenti (anche quelli del micio di casa) e in luoghi dove c’è molta carta.

In effetti, possiamo dire che lo scarafaggio una volta entrato in casa, è capace di colonizzare qualsiasi angolo e fessura, oltre agli scarichi!

– La Guida definitiva per eliminare gli scarafaggi dagli scarichi

L’igiene domestica

La blatta non ama la casa pulita. Preferisce gli ambienti dove le briciole, l’umidità e la polvere creano un habitat perfetto per le sue esigenze. Per scongiurare il pericolo di un’invasione di scarafaggi è necessario:

Evitare l’umidità interna

È sufficiente areare bene l’ambiente e asciugare o riparare qualsiasi piccola perdita di acqua, dal piatto della doccia umido dopo l’uso al tubo che perde.

Chiudere le fessure

Un’accurata ispezione dello stato di porte e finestre è necessaria per evitare le infiltrazioni degli insetti.

Evitare di nutrire gli scarafaggi

Le nostre briciole nutrono le blatte. Occorre quindi tenere pulito il pavimento, lavare sempre i piatti, chiudere la pattumiera e svuotare le ciotole dei nostri animali domestici, evitando di lasciarle così piene di crocchette e di cibo umido.

Utilizzare l’aspirapolvere

L’aspirapolvere è l’alleato numero uno per tenere pulita la casa. Per allontanare l’invasione delle blatte è necessario aspirare sotto i letti, i materassi, i tappeti e gli angoli nascosti e poco raggiungibili della nostra abitazione.

• Hai un giardino? Adotta un riccio!

Se hai la fortuna di possedere un bel giardino procurati un riccio. Questo simpatico animaletto ama cibarsi di scarafaggi, ne è ghiotto all’inverosimile.

– 7 rimedi naturali infallibili per eliminare le blatte

Per disinfestare gli scarichi possiamo ricorrere ad alcuni metodi naturali che si sono rivelati validi, efficaci e soprattutto economici. Indispensabili se in casa ci sono animali domestici, i rimedi homemade sono ecosostenibili e innocui per l’uomo.

1) Alloro

La blatta odia il profumo dell’alloro. Questo rimedio è perfetto per allontanare l’insetto ma non ucciderlo. Può essere posizionato ovunque, in qualsiasi angolo. In virtù delle sue caratteristiche non costituisce un pericolo per cani e gatti.

Il modo migliore per utilizzare le foglie di alloro è ridurle in polvere. Proviamo a batterle con un batticarne o con mortaio e pestello. Una volta ottenuta la polverina non occorre far altro che metterla nelle zone dove si sospetta l’invasione degli insetti. Una volta avvertita la presenza dell’erba aromatica scapperanno a gambe levate!

2) Bicarbonato di sodio e zucchero

La soluzione costituita da bicarbonato di sodio e zucchero è perfetta per uccidere rapidamente le blatte. Lo zucchero attira l’insetto mentre il bicarbonato emana un gas letale che attacca lo stomaco dell’insetto, causandone la morte in poco tempo. Prima di utilizzarla è necessario studiare il comportamento degli scarafaggi per individuare il nascondiglio e posizionare l’esca.

La miscela si prepara utilizzando dieci cucchiai di bicarbonato e dieci cucchiai di zucchero. Si mescola con cura e si distribuisce vicino ai nascondigli, rinnovandola in media ogni due o tre giorni.

Se le blatte tardano ad avvicinarsi è sufficiente mettere accanto alla miscela una ciotola con dell’acqua fresca, un potente escamotage che fa uscire allo scoperto gli insetti.

3) Spray all’ammorbidente

L’ammorbidente per i tessuti è un insetticida economico ed efficace. Basta riempire uno piccolo spruzzino con:

4 parti di ammorbidente

2 parti di acqua

Si mescola con cura e si lascia riposare per dieci minuti. A questo punto il rimedio è pronto. È sufficiente spruzzarlo sullo scarafaggio, il quale, respirando attraverso lo corazza, porta il liquido mortale dentro di sé, soffocando in breve tempo.

Lo spray all’ammorbidente è utile in caso di una massiccia invasione di blatte. È potente, veloce e soprattutto profumato.

4) Trappola al caffè

Il caffè è perfetto per eliminare velocemente gli scarafaggi. Questi insetti infatti non amano particolarmente l’aroma pungente e penetrante dei fondi della bevanda. Per questo motivo è sufficiente creare una piccola trappola per vederli sterminati in breve tempo. In un barattolo si mescolano i fondi di caffè con un po’ d’acqua. La blatta viene attratta dall’umidità salvo poi rimanere invischiata e annegare in questo liquido maleodorante.

Occorre posizionare il contenitore nei luoghi più frequentati dalle blatte e utilizzarlo anche se abbiamo visto soltanto un unico insetto. La loro velocità di riproduzione è talmente elevata che basta un esemplare per deporre fino a 50 uova alla volta.

5) Scorza e succo di limone

Il limone sgrassa, pulisce, deodora e allontana gli scarafaggi. Non a caso moltissimi detersivi per la pulizia degli ambienti domestici contengono il succo di questo agrume così prezioso.

Per allontanare gli scarafaggi è sufficiente pulire l’area attorno gli scarichi dei lavandini e gettare poi la soluzione lungo le tubature.

6) Acqua, olio e aceto bianco

Uno dei rimedi più efficaci per eliminare gli scarafaggi dagli scarichi consiste in un insetticida fatto con una parte di acqua, una di aceto e una di olio extravergine d’oliva. L’olio li rallenta, l’aceto diluito con l’acqua li soffoca.

7) Erba gatta

L’erba gatta, reperibile in qualsiasi negozio per animali, ha un odore insopportabile per le blatte. Sfruttiamo questa sua caratteristica per allontanare gli insetti, semplicemente sbriciolandola nelle zone di passaggio.

Se l’infestazione è abbastanza sostenuta è necessario creare un infuso (mezzo litro di acqua con 3 cucchiai di erba gatta), da spruzzare sui battiscopa, vicino gli scarichi e dietro i mobili.

– La trappola naturale per catturare gli scarafaggi

La guida per eliminare gli scarafaggi dagli scarichi non può non comprendere le istruzioni per costruire una trappola infallibile per catturarli. Prendiamo un barattolo di vetro e rivestiamolo esternamente di nastro adesivo ruvido.

Facciamo una piccola esca impastando un po’ di mollica di pane con un cucchiaio di birra. Mettiamola al centro del barattolo e copriamo fino a metà con olio d’oliva. Lo scarafaggio troverà irresistibile l’esca e, una volta entrato, non potrà più uscire a causa dell’olio.

Luca Padoin

Trevigiano DOC, falegname di professione, padre di 2 splendidi bambini e da sempre appassionato di fai da te. Trucchi, segreti, scorciatoie, suggerimenti, questo è quello che voglio condividere con chi mi leggerà qui su Casina Mia.

LEAVE A REPLY

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.