Arredare una casa implica anche il saper accostare correttamente le varie tonalità di colore, soprattutto per quanto riguarda i rivestimenti. Scegliere il giusto abbinamento di colori per le pareti è infatti importantissimo non solo ai fini dell’estetica, ma anche per il tuo benessere personale.

Che tu ci creda o no, infatti, i colori dell’arredamento possono influenzare positivamente o negativamente il nostro stato d’animo, motivo per cui è di fondamentale importanza sceglierli con criterio.

In questa guida approfondiremo l’argomento partendo dalla celebre teoria del colore, per poi svelarti quali sono le tonalità migliori da adottare a seconda della stanza della casa.

– Principi fondamentali dell’abbinamento dei colori

Qualsiasi abbinamento di colore per le pareti (ma anche in qualsiasi altro settore) trae la propria origine dalla cosiddetta “teoria del colore”, che suddivide i colori in tre grossi macro – gruppi:

  • colori primari;
  • colori secondari;
  • colori terziari.

I colori primari sono il giallo, il rosso e il blu: mischiandoli in parti uguali è possibile ottenere i colori secondari, vale a dire l’arancione, il verde e il viola. Viceversa, mischiandoli in quantità differenti, si hanno i colori terziari, ossia tutte le numerose tonalità di colore derivanti dai colori precedenti (es. rosa, lilla, turchese, blu cobalto, verde mela, ecc…).

abbinamento colori pareti ruota

Tutti questi colori vengono tradizionalmente visualizzati su una ruota, che comprende per l’appunto i tre colori primari, i tre colori secondari e i sei colori terziari. Ad ogni colore corrisponde inoltre una tonalità complementare, collocata esattamente sul lato opposto.

Questa suddivisione risulta molto utile in tutti i campi nei quali si lavora con il colore: l’arte, il design, l’architettura e, ovviamente, anche l’arredamento. Tanto più che, come ti abbiamo già anticipato, i colori sono in grado d’influenzare le nostre emozioni, così come la nostra percezione dello spazio.

Come i colori influenzano l’umore

In aggiunta alle suddivisioni che ti abbiamo precedentemente illustrato, è possibile effettuarne un’altra, che distingue i colori in:

  • colori caldi;
  • colori freddi;
  • colori neutri.

I colori caldi, come ad esempio il rosso, sono quelli più allegri e vivaci, trasmettendo così energia e vitalità. Ciò li rende l’ideale per gli ambienti conviviali, come ad esempio la cucina.

I colori freddi, come l’azzurro, inducono invece una piacevole sensazione di serenità e pace e sono perfetti per il relax. La camera da letto, pertanto, rappresenta l’ambiente che si presta meglio a essere arredato con queste tonalità.

abbinamento colori pareti in camera da letto

I colori neutri, infine, possono essere adottati con maggiore libertà: bianco, nero, grigio e beige sono tutti esempi di tonalità che si abbinano facilmente con gli altri colori. Ciò detto, risultano particolarmente efficaci negli ambienti che richiedono concentrazione, come per esempio gli studi casalinghi o le stanze adibite allo smart working.

Come i colori influenzano la percezione dello spazio

I colori non si limitano a influenzare le nostre emozioni, in quanto contribuiscono anche a modificare la percezione dello spazio, attraverso la creazione di una varietà di illusioni visive e sensazioni spaziali. Ecco alcuni dei modi in cui i colori possono influenzare le nostre percezioni:

  • Dimensione apparente: i colori chiari tendono a far sembrare gli ambienti più ampi e spaziosi, mentre i colori scuri tendono invece a rimpicciolirli. Se, pertanto, devi scegliere la tonalità delle pareti di una stanza molto piccola, sarebbe meglio che adottassi dei toni chiari.
  • Profondità: analogamente, i colori sono anche in grado d’influenzare il senso di profondità. Colori freddi come il blu e il verde tendono a recedere visivamente, mentre colori caldi come il rosso e l’arancione sembrano avanzare: una caratteristica che puoi sfruttare per modificare la percezione della profondità di un ambiente.
  • Luminosità: i colori luminosi e saturi possono riflettere più luce e rendere lo spazio più luminoso e arioso, mentre colori più opachi o spenti possono creare una sensazione di intimità e comfort.
  • Illusioni ottiche: i colori possono essere utilizzati per creare illusioni ottiche che alterano la percezione delle dimensioni e delle forme di uno spazio. Una parete con geometrie chiare e scure, per esempio, può far sembrare una stanza più lunga o più corta di quanto sia effettivamente.
  • Armonia visiva: la scelta accurata dei colori può contribuire a creare un senso di armonia visiva e coesione dello spazio, inducendo una sensazione di continuità ed equilibrio.

abbinamento colori delle pareti nello spazio

– Abbinamenti classici e moderni

Molte persone s’interrogano in merito a quali siano le migliori combinazioni di colori per le pareti, ma la verità è che non esiste una risposta univoca. Come dovresti ormai aver capito, infatti, i colori sono in grado d’influenzare tanto il tuo umore, quanto la percezione che hai dello spazio: già partendo da questo fatto, pertanto, dovresti essere in grado di individuare accostamenti ad hoc per ciascuna stanza della casa.

In linea di massima, è possibile affermare che la scelta degli abbinamenti dei colori della parete dovrebbe tenere conto sia delle tue preferenze personali, sia delle specifiche esigenze dell’ambiente. Se, per esempio, apprezzi gli abbinamenti classici, puoi puntare sull’intramontabile e sempre elegante bianco e nero: una garanzia in grado di arricchire di charme qualsiasi ambiente!

abbinamento colori delle pareti bianco e nero

Il bianco, del resto, è un colore che si sposa bene con qualsiasi tonalità, motivo per cui non sei costretto ad abbinarlo con il nero. Molto dipende anche dallo stile d’arredamento che intendi adottare. Sempre restando nell’ambito del classico, per esempio, puoi optare per i colori terrosi, il beige e il marrone, creando così un piacevole effetto “rustico”.

abbinamento colori pareti rustico

 

Ma gli abbinamenti dei colori delle pareti possono anche presentarsi piacevolmente trendy e moderni. Conosci, per esempio, la tecnica del color block? In parole povere, consiste nell’adottare un colore acceso per un’unica parete (o una parte di essa), così da farlo spiccare sul resto della stanza e creare un vero e proprio punto focale sul quale dirigere lo sguardo.

abbinamento colore delle pareti color block

In alternativa, se hai voglia di osare, puoi buttarti direttamente sugli abbinamenti di colore più innovativi. Qualche esempio? Il verde salvia con il rosa, perfetto per uno stile davvero accattivante; oppure il nero abbinato a un colore “fosforescente” come il verde neon; o, ancora, mantenere una semplice base grigia arricchita però da dettagli arancioni.

Parliamo pertanto di combinazioni veramente forti e impattanti che, in quanto tali, non sono adatte a tutti gli ambienti e che, per essere adottate, richiedono di saper pensare fuori dagli schemi.

– Abbinamento dei colori stanza per stanza

Uno dei fattori fondamentali per stabilire il corretto abbinamento di colori delle pareti riguarda la tipologia della stanza in cui andrai ad adottarli. Si tratta di un ambiente adibito allo studio? È un posto nel quale andrai a ricevere gli ospiti? Oppure sarà interamente dedicato al tuo relax?

A seconda delle risposte che darai, e basandoti su quanto hai appreso finora, dovresti essere in grado di azzeccare i corretti abbinamenti cromatici per le pareti. Per semplificarti il compito, ad ogni modo, andiamo a scoprire insieme quali sono le tonalità più consigliate per le tre principali stanze delle case: soggiorno, cucina e camera da letto.

Soggiorno

Il soggiorno rappresenta la stanza conviviale per antonomasia. In essa ricevi e accogli i tuoi ospiti, trascorrendo ore e ore a chiacchierare con loro o, in alternativa, la sfrutti per guardarvi un bel film tutti insieme. Di contro, tuttavia, è anche il luogo in cui puoi concederti dei piacevoli pisolini sul divano o, più semplicemente, rilassarti con un buon libro.

Poiché risponde a esigenze multiple, pertanto, anche gli abbinamenti dei colori murali possono essere versatili. Se vuoi andare sul classico, puoi optare per le tonalità neutre, accostando per esempio il grigio e il bianco: un contrasto particolarmente trendy! In alternativa, se desideri valorizzare il suo lato conviviale, puoi giocare con i toni del rosso, puntando magari su un elegante ed energico bordeaux!

abbinamento colori pareti in soggiorno

Cucina

Diversamente dal soggiorno, la cucina non rappresenta un luogo di relax, in quanto in essa l’elemento conviviale è più vivo che mai, a maggior ragione se coincide con la sala da pranzo.

Se la sfrutti molto per cucinare, oltretutto, avrai anche bisogno di concentrazione: uno stato d’animo che può essere positivamente influenzato dall’adozione di colori neutri, particolarmente apprezzati dallo stile moderno e minimalista.

Ciò detto, se preferisci stili più classici e magari un po’ “anticati”, allora dovresti prediligere gli abbinamenti tra colori caldi e “terrosi”, magari con una spruzzata di bianco per conferire un tocco di eleganza finale.

abbinamento dei colori delle pareti della cucina

Camera da letto

Per quanto riguarda la camera da letto, infine, l’ideale sarebbe quello di puntare sulle tonalità fredde, scegliendo quindi abbinamenti per pareti colorate con queste tonalità. Se il blu e l’azzurro rappresentano dei veri e propri must, tuttavia, nulla di ti vieta di sostituirli con il rosa: un colore che sortisce anch’esso una piacevole sensazione di relax.

abbinamento colori pareti camera da letto

In alternativa, puoi sbizzarrirti con le tonalità del lilla, o puntare sul verde: un colore portatore di pace e serenità. I toni più vivaci, infatti, andrebbero caso mai adottati nel caso di una cameretta per bambini, senza tuttavia esagerare (è pur sempre la stanza in cui devono andare a dormire!).

– Abbinamento dei colori con mobili e arredi

Le combinazioni dei colori delle pareti di casa dipendono molto anche dai materiali usati nell’ambito dell’arredamento. Prendiamo, a titolo esemplificativo, due dei materiali maggiormente in voga negli arredi odierni, vale a dire il legno e i metalli. Quali sono gli abbinamenti migliori che si possono creare nell’ambito di arredamenti realizzati con questi materiali?

Per quanto riguarda il legno, per esempio, molto dipende dallo stile al quale intendi ispirarti. Se apprezzi gli arredi nordici, per esempio, la combinazione legno e bianco è senz’altro la migliore da adottare, meglio ancora se arricchita da qualche accessorio verde che richiami la natura, come ad esempio uno o più vasi di piante.

abbinamento colori pareti bianco e legno

Uno dei vantaggi degli arredi in legno, tuttavia, è che ti permettono davvero di sbizzarrirti. Se apprezzi lo stile rustico/campagnolo, il legno si presta molto bene a essere abbinato con i colori terrosi, o con le tonalità del rosso mattone (magari proprio con una parete di mattoni!). La resa che si crea, in questo caso, darà luogo a un piacevole continuum stilistico, dandoti l’impressione di trovarti in un elegante casale di campagna.

abbinamento dei colori delle pareti in legno rustico

Se apprezzi i colori neutri, infine, il legno si presta molto bene a esservi abbinato. Sia lo stile moderno che quello minimalista, in particolare, vengono particolarmente valorizzati dall’accoppiata legno – tonalità neutre, soprattutto in soggiorno.

abbinamento colori pareti neutri

Se prediligi uno stile d’arredamento più moderno, come ad esempio quello industriale, molto probabilmente il metallo rappresenterà il materiale principale dei tuoi arredi. L’abbinamento dei colori delle pareti, in questo caso, dovrebbe sfruttare i colori neutri, come ad esempio il grigio antracite, il nero e il color tortora. In alternativa, se desideri conferire un tocco più vivace, puoi inserire dei dettagli sui toni terrosi, andando così a creare un contrasto trendy e accattivante.

abbinamento dei colori delle pareti nel loft

– Tendenze e previsioni

Arrivato a questo punto, potresti giustamente domandarti quali sono i colori in voga quest’anno, magari per trovare la giusta ispirazione adottando tonalità di tendenza. Fermo restando il fatto che, più che ispirarti alle mode del momento, dovresti tenere conto dei tuoi gusti ed esigenze, sappi comunque che il 2023 predilige in modo particolare le tonalità naturali, verde in primis.

Un’altra tinta particolarmente apprezzata quest’anno è la terracotta, che simboleggia l’autunno e i cambiamenti che questa stagione porta con sé. Se invece prediligi i colori freddi, potresti creare dei bellissimi accostamenti con i colori delle pareti sfruttando le tonalità acquamarina, viola e lavanda: la tripletta del relax. Un classico intramontabile, infine, è dato dai colori neutri, il cui fascino si è mantenuto inalterato anche quest’anno.

Quest’ultimo trend si pone tuttavia in contrasto con quelle che sembrano essere le tendenze dell’anno prossimo. Il 2024 sarà infatti caratterizzato da una netta predilezione per i colori vivaci e saturi, come il già citato terracotta, accanto al giallo canarino, al rosa, al blu, al verde prato e al verde muschio: tutte sfumature che, in un modo o nell’altro, continuano a richiamare la natura.

– Conclusione e consigli finali

Stabilire a priori qual è il miglior abbinamento di colori per le pareti di casa non è ovviamente possibile. Come avrai certamente capito, infatti, i fattori che entrano in gioco sono davvero molti e tutto dipende dalla filosofia che intendi seguire.

Vuoi privilegiare le emozioni, scegliendo quindi i colori sulla base delle sensazioni che sono in grado di suscitare? Oppure preferisci adottarli basandoti su uno stile d’arredamento ben preciso?

Qualunque sia la tua decisione, il nostro consiglio è quello di mettere in primo piano le tue preferenze personali, anche se dovessero discostarsi completamente dai trend del momento. L’ideale sarebbe quello di farti consigliare dal tuo interior designer di fiducia, insieme al quale potresti visionare e sperimentare diverse palette, fino a trovare quella che si addice meglio alle pareti della tua casa.

Eliana Tagliabue