Il bagno in vasca è diventato sinonimo di relax e distensione. Non mancano gli strumenti per intensificare questa esperienza: dai sali da bagno alle pedane massaggianti, senza naturalmente dimenticare le rilassanti atmosfere che si possono creare con l’idromassaggio, l’aromaterapia e i giochi di luce.

Ma la chiave è sempre quella di scegliere una vasca da bagno di qualità. La tendenza degli ultimi tempi è decisamente orientata verso la vasca da bagno freestanding.

Perché?

La vasca da bagno freestanding viene installata senza la necessità di alcuna opera muraria, conferendo eleganza e unicità alla stanza. Il suo utilizzo è improntato alla sicurezza, alla resistenza e alla stabilità, motivo per cui durante la sue fabbricazione vengono utilizzati procedimenti moderni e materiali di alta qualità.

Tra di essi troviamo: la marmoresina, la ceramica sanitaria, l’acrilico sanitario o materiali appositamente sviluppati, che combinano solitamente le proprietà del quarzo naturale con la resina acrilica. Grande attenzione viene poi prestata anche alla qualità delle superfici, spesso trattate con rivestimenti speciali che proteggono la vasca da graffi e depositi di sporco.

come posizionare vasca freestanding

– Non solo retrò

Mentre in passato la vasca da bagno freestanding veniva principalmente associata agli stili retrò e vintage, ora sta comparendo sempre di più anche nelle case moderne. E non c’è da meravigliarsi. Questo elemento dona un tocco di lusso alla stanza, rendendola esteticamente piacevole e garantendo il massimo comfort, soprattutto nelle varianti in cui un lato della vasca si presenta provvisto di un comodo poggiatesta.

Una vasca da bagno freestanding arricchisce l’ambiente in modo discreto e non invasivo, senza sopraffare visivamente lo spazio. Mentre un tempo si usava collocarla al centro della stanza, ora in molti bagni viene posizionata contro il muro. In questo modo, è possibile guadagnare spazio in favore di altri elementi, senza per questo privare la vasca del suo fascino caratteristico.

– Linee moderne

La vasca da bagno freestanding conferisce leggerezza visiva all’ambiente, soprattutto in quelli arredati nello stile minimal. Le vasche da bagno sono di solito progettate come un’unità compatta, senza piedini di supporto. La loro forma si presenta tipicamente ovale e in grado di assicurare una piacevole resa etetica. Da sottolineare il fatto che le vasche da bagno freestanding progettate per il posizionamento a parete possono presentare un lato posteriore non a vista.

Le vasche da bagno freestanding sono disponibili nel classico bianco, ma con i lati esterni dipinti in  altri colori, come per esempio un elegante nero di contrasto.  È inoltre possbile dotarle di tutte le comodità moderne, come l’idromassaggio o l’illuminazione a LED. Per migliorare la loro resa estetica, è altresì possibile abbinarle a rivestimenti e/o mobili in legno.

posizione vasca nel bagno

– L’atmosfera lussuosa di un antico castello

Gli amanti dello stile chateau troveranno di loro particolare gradimento la vasca freestanding con piedini ad artiglio, perfetta per ricreare l’atmosfera lussuosa di un antico castello. I piedini possono presentarsi cromati, bianchi o anche in ottone o bronzo. Anche qui, si possono creare affascinanti abbinamenti cromatici con il colore della vasca stessa.

In alternativa, è possibile optare per vasche da bagno retrò senza piedi. Potete anche ispirare il look del vostro bagno a quello delle toilette degli anni ´20, quando gli ambienti signorili si presentavano ricchi di dettagli ornamentali, piastrelle  decorative e inserti color oro.

– Rubinetto a parete o a pavimento

Oltre alla scelta di una vasca da bagno freestanding, bisogna anche prestare attenzione al miscelatore da abbinarvi. Esso rappresenta infatti la ciliegina sulla torta che perfezionerá l’aspetto generale del bagno fino a fargli ottenere il look desiderato. I miscelatori a pavimento per vasca da bagno sono un classico, per i quali occorre tuttavia acquistare un corpo incasso. Essi consistono solitamente in una bocca di erogazione alta, un comando (che può essere a leva, termostatico o a manopola) e una doccetta con supporto e tubo flessibile.

Nella scelta, potete giocare con i contrasti di forma o  puntare a un design similare. Oltre all’aspetto, occorre però fare attenzione anche alle misure. Un’alternativa, valida soprattutto per le vasche da bagno freestanding a parete, è data dai rubinetti per vasca da bagno da fissare al muro, sia da incasso che da esterno.

Come potete vedere, le vasche da bagno freestanding rappresentano davvero una soluzione multifunzionale, perfetta per i bagni di qualsiasi genere e stile: di lusso, moderni, classici, industriali o retrò.