Nella scelta del perfetto rivestimento del bagno, non è importante solo il materiale delle piastrelle, bensì anche il loro colore. I colori del rivestimento del bagno rivestono infatti un ruolo fondamentale, in quanto andranno inevitabilmente a influenzare l’intero arredamento della stanza.

La potenza del colore è infatti sotto gli occhi di tutti. È sufficiente sceglierne uno sbagliato, andando così a creare un brutto accostamento, per rovinare irrimediabilmente l’estetica dell’ambiente. Un problema che vale ovviamente anche per i colori del bagno.

Obiettivo della guida di oggi è dunque quello di aiutarti a scegliere i colori del rivestimento del tuo bagno, proponendoti degli spunti ai quali ispirarti e mostrandoti come abbinare al meglio le varie tinte.

– Il bianco: un classico intramontabile

Tra tutti i colori del bagno, il bianco riveste da sempre una posizione di rilievo. Discreto, elegante e in grado di abbinarsi perfettamente a qualsiasi stile d’arredamento, rientra tra le scelte più richieste e apprezzate. Anche perché, diciamoci la verità, con il bianco non si rischia nulla.

Nulla, a parte forse un po’ di noia. Optare per un bagno con le piastrelle bianche significa infatti rendere quest’ambiente un po’ neutro, al limite dell’impersonale. Con questo, tuttavia, non vogliamo certo dirti di rinunciare del tutto a questa scelta.

Se ritieni che il bianco rappresenti il colore migliore per il tuo bagno, allora usalo pure. Ma potresti considerare la possibilità di vivacizzarlo con qualche inserto colorato, magari su una sola parete, o di decorare le piastrelle con una geometria particolare. In questo modo, infatti, avresti sì un rivestimento del bagno bianco, ma a fronte di una resa creativa e personalizzata.

rivestimento bagno in bianco
Credits: Pinterest

– Il nero: per chi ama distinguersi

Se l’idea di avere un bagno piastrellato di bianco ti appare banale e scontata, allora forse potresti “osare” e optare per un rivestimento in nero. Esattamente come il suo opposto, anche il nero è noto per stare bene con tutto, nonostante non rientri tra i più diffusi colori delle piastrelle per il bagno.

Del resto, non c’è da sorprendersi: per quanto elegante, il nero è una tonalità che tende inevitabilmente a “rimpicciolire” gli ambienti e i bagni non sono noti per essere di ampie dimensioni.

Se, tuttavia, hai la fortuna di possedere un bel bagno grande e l’idea di optare per una soluzione anti – convenzionale non ti spaventa, allora ben venga un bel rivestimento “total black”. L’effetto “wow” è indubbiamente assicurato.

rivestimento bagno in nero
Credits: Pinterest

– Grigio e tortora: un buon compromesso per i più indecisi

Sempre rimanendo nello spettro dei colori neutri, il grigio e il tortora (ma eventualmente anche il beige) rappresentano un buon compromesso se non vuoi un rivestimento del bagno in bianco, ma non ti senti abbastanza coraggioso per il nero.

Queste tonalità hanno infatti il vantaggio di racchiudere in sé le caratteristiche migliori delle due tinte precedenti. Come il bianco, rappresentano una scelta classica e discreta senza tuttavia risultare scontate e, esattamente come il nero, arricchiscono l’ambiente con un tocco di eleganza.

Se opti per il grigio, tuttavia, il consiglio è quello di usarlo per i bagni di una certa ampiezza e dotati di finestra, visto che anche questa tinta tende un po’ ad “appesantire” l’atmosfera. Viceversa, per i piccoli ambienti meglio optare per un decisamente più chiaro beige.

– Azzurro e turchese per un’atmosfera all’insegna del relax

Nonostante l’uso delle tonalità riposanti venga consigliato soprattutto per la camera da letto, nulla ti vieta di sfruttare l’azzurro e il turchese come colori per il bagno. Del resto, stiamo pur sempre parlando di tinte che evocano l’acqua: un elemento che all’interno del bagno risulta dominante.

Dunque perché non dipingere le tue piastrelle di un bel blu oceano? Oltre a sposarsi magnificamente con i sanitari bianchi, questo colore ti offre la possibilità di essere declinato in un’infinità di sfumature diverse.

Un’idea ottimale, per esempio, potrebbe essere quella di sfruttare la tecnica del mosaico, realizzando una vera e propria composizione nelle tonalità dell’acqua e trasformando così il tuo bagno in una sorta di ambiente “marino”.

rivestimento bagno azzurro
Credits: Pinterest

– Rosa: il colore dei romantici

Ammettiamolo: l’idea di un bagno rosa potrebbe far storcere il naso a molte persone. Ciò nonostante, non è nemmeno da scartare a propri. Esattamente come l’azzurro, infatti, anche il rosa ha il pregio di essere un colore tenue ma vivace ed è perfetto se desideri arricchire il tuo bagno con un tocco di romanticismo.

Il rosa, oltretutto, si sposa benissimo anche con il bianco, motivo per cui potresti scegliere questa tinta come colore dominante della parete, per poi andare a decorarla con un piccolo inserto in rosa, optando per esempio per un’elegante boiserie che “incornicia” i sanitari.

– Rosso: per un bagno in stile “country”

Se il rosa ti sembra una soluzione un tantino azzardata, l’idea di un bagno rosso potrebbe sconvolgerti del tutto. Questo colore, del resto, è forse il più vivo e “violento” in assoluto, impossibile da ignorare e in grado di catturare immediatamente l’attenzione dello sguardo.

Ciò nonostante, esistono stili di arredamento che hanno fatto di questa tonalità il loro principale punto di forza. Parliamo ovviamente degli stili “country”, che richiamano le atmosfere rustiche e vagamente “western” dei casali di campagna. Interpretando il rosso secondo questi stilemi, ne addolcirai l’effetto, ottenendo una resa elegante e suggestiva.

Un esempio? Un rivestimento a effetto mattoni. Adottare questa soluzione per il tuo bagno, anche per una sola parete, ti permetterà di sfruttare il rosso senza sentirti in colpa, soprattutto se ingentilirai ulteriormente l’effetto abbinandola a sanitari dalle linee un po’ retrò e a un pavimento in gres a effetto legno. Ed ecco pronto il perfetto bagno di un elegante casale di campagna!

rivestimento del bagno in pietra esempio tre
Credits: Pinterest

– Giallo e arancione: illuminare con eleganza

Proseguiamo con la nostra carrellata di colori del rivestimento del bagno proponendoti due tonalità calde e vivaci, vale a dire il giallo e l’arancione.

Queste tinte, oltre a infondere un senso di allegria, sono perfette per illuminare i bagni ciechi o, molto semplicemente, quelli che non riescono a ricevere molta luce.

In aggiunta a questo, esattamente come il rosso, vengono largamente utilizzate negli stili rustici e country, e possono quindi contribuire anch’esse alla realizzazione di un bagno ispirato ai casali di campagna.

– Verde: il colore degli ecologisti

Se sei un fervente ecologista o, più semplicemente, un amante della natura, perché non valorizzare questo tratto del tuo carattere dipingendo il tuo bagno di verde? Che tu ci creda no, questo colore rappresenta un vero e proprio trend del 2022 e può tranquillamente essere adottato anche per il bagno.

Non solo. Nel farlo, ti puoi letteralmente sbizzarrire! Se apprezzi gli arredamenti tradizionali, puoi optare per le classiche piastrelle in verde, da abbinare ai sanitari bianchi o, se vuoi osare un po’ di più, a quelli color antracite.

In alternativa, puoi sfruttare questa tinta per realizzare una carta da parati a tema natura da stendere sulla parete e abbinarla a un bel pavimento marrone a effetto legno. E, se aggiungerai all’ambiente anche qualche piantina, come per esempio una felce, ecco pronto il perfetto bagno a tema bosco!

rivestimento bagno in verde
Credits: Pinterest

– Conclusione

Come avrai capito tu stesso, la scelta dei colori del rivestimento del bagno può rivelarsi estremamente divertente ma, allo stesso tempo, anche piuttosto ardua.

Le opzioni a tua disposizione sono infatti talmente tante che può risultare oggettivamente difficile individuare quella più adatta allo stile d’arredamento del tuo bagno e, più in generale, a quello della tua casa.

Se, pertanto, dovessi avere bisogno di consigli più mirati, basati sulle tue personali esigenze:

Scarica la guida gratuita di Abitativo®