Tra le numerose tendenze che hanno preso piede nel campo dell’interior design, quella del soggiorno minimal si piazza indubbiamente nelle prime posizioni.

L’uso dei colori neutri e l’adozione di linee semplici e pulite sono qualità che contraddistinguono spesso i soggiorni moderni che, fedeli allo slogan minimalista “Less is more”, scelgono di rinunciare al superfluo in favore di un’eleganza pulita e discreta.

Come qualsiasi altro trend, tuttavia, anche il soggiorno minimale presenta dei pro e dei contro. Prosegui la lettura per scoprire quali sono e capire così se e quanto questa tendenza faccia realmente al caso tuo.

– Differenza tra minimal e moderno

Nel parlare quotidiano, capita spesso di utilizzare il termine “moderno” come sinonimo di “minimalista”. Si tratta di un errore piuttosto comune, provocato dalla diffusione massiccia di questo stile, che ha quasi finito per soppiantare qualsiasi altra tendenza, divenendo così simbolo indiscusso dell’interior design attuale.

La verità, tuttavia, è che mentre un soggiorno minimal è sempre moderno, un soggiorno moderno può anche non essere minimal. Vero è che tra le due tendenze vi sono molti elementi in comune, in quanto lo stile moderno comprende linee pulite, ante lisce e pochi fronzoli, nonché l’assenza di cornici e di decori in generale.

soggiorno minimal

Queste caratteristiche si riscontrano anche nello stile minimal, con la peculiarità di essere molto più estremizzate, perdendo così gran parte dello spazio contenitivo. Arredare un soggiorno moderno in stile minimalista significa infatti ottenere un ambiente quasi “sterile”, arredato soltanto con un mobilio molto essenziale.

Soprammobili e libri a vista devono quindi essere dimenticati, in favore di un arredo semplice e spoglio. Questo, tuttavia, non deve certo indurti a pensare che un soggiorno minimal sia brutto da vedere: tutto dipende da come viene arredato e, soprattutto, dal tuo apprezzamento nei confronti di uno stile così radicale.

– Come arredare un soggiorno minimal: i trend del 2023

Fedele alla sempre più crescente popolarità che lo caratterizza, l’arredamento minimalista si conferma il trend di quest’anno. Ma cosa prevedono, con esattezza, le tendenze nel soggiorno minimal 2023? Vediamole insieme punto per punto.

Colori

Oltre al tradizionale “total white” e agli intramontabili accostamenti in bianco e nero, il soggiorno minimal 2023 si caratterizza anche per l’adozione delle tonalità pastello e di quelle naturali, che ricordano la terra. Il trend più in voga, infatti, prevede di scegliere un unico colore per l’intera stanza, declinandolo nelle sue diverse sfumature.

soggiorno minimal colori

Mobili

I mobili di un soggiorno minimal sono da sempre considerati pochi ed essenziali. Ciò nonostante, quest’anno si registra un parziale abbandono delle linee spigolose in favore di quelle più morbide e tondeggianti: gli arredi si fanno quindi più accoglienti e funzionali, in linea con le moderne tendenze salvaspazio.

Nell’ottica dello stile minimalista, pertanto, questa filosofia prevede di stabilire un preciso ordine logico nella sistemazione dei mobili, così da lasciare il giusto spazio tra l’uno e l’altro e rendere il soggiorno più pratico e funzionale.

soggiorno minimal mobili

Rivestimenti e illuminazione

Lo stile minimalista prevede superfici caratterizzate da un continuum strutturale privo di fughe e/o interruzioni, sia sulle pareti che sui pavimenti. Quest’anno, ad ogni modo, tale tendenza viene declinata nell’ottica dell’adozione di materiali naturali, come ad esempio il legno, da personalizzare secondo i propri gusti.

Lo stesso discorso vale anche per l‘illuminazione che, pur prediligendo le moderne soluzioni a led, nel 2023 registra una particolare preferenza per le lampade dalle linee morbide e sinuose, in linea con i trend attuali.

soggiorno minimal rivestimenti

– Conclusione: quando scegliere un soggiorno minimal

Uno dei motivi che ha portato lo stile minimal ad essere tanto apprezzato, in particolar modo quest’anno, è dato dalla sua indubbia funzionalità o, per meglio dire, multifunzionalità. Proprio perché improntato all’essenzialità, infatti, i mobili e gli arredi di questa tendenza si presentano piacevolmente multifunzionali: una caratteristica che si estende anche agli ambienti stessi della casa.

Arredare un soggiorno minimal significa infatti dotare le stanze di molteplici funzioni: il soggiorno non rappresenta più soltanto un soggiorno, fungendo anche da zona relax e angolo studio. Del resto, in un mondo in cui gli appartamenti si fanno via via più piccoli, è normale prediligere uno stile che ha fatto della semplicità e della salvaguardia dello spazio la propria bandiera.

Questo, tuttavia, non deve assolutamente spingerti a fare dello stile minimalista il tuo personale stile d’arredo. Come abbiamo già chiarito, un soggiorno moderno può essere arredato anche secondo molte altre tendenze e poco importa se non sono in linea con i trend 2023.

Se l’idea di un soggiorno spoglio e multifunzionale non incontra i tuoi gusti, devi sentirti libero di arredarlo secondo un altro stile: uno che, oltre a piacerti a livello estetico, sia anche in grado di soddisfarti negli aspetti pratici. Solo in questo modo, infatti, potrai trasformare un semplice soggiorno nel “tuo” soggiorno.

Scarica la guida gratuita di Abitativo®

Eliana Tagliabue