Se hai un appartamento e desideri affittarlo, devi ovviamente trovare qualcuno disposto ad abitarci e, uno dei segreti per riuscirci, consiste nel saperlo presentare come si deve. Valorizzare una casa in affitto rappresenta (o dovrebbe rappresentare) l’ABC del buon padrone di casa, in quanto mai come in questo caso “l’abito fa il monaco”.

Ciò nonostante, per quanto possa sembrare incredibile, molti appartamenti presentano un aspetto che farebbe scappare chiunque a gambe levate. E pensare che basterebbe così poco per sistemarli e renderli appetibili ai potenziali inquilini!

Obiettivo di questo articolo è dunque quello di illustrarti i trucchi e le strategie per arredare una casa in affitto, rendendola assolutamente irresistibile agli occhi di coloro che verranno a vederla.

– Tre consigli per valorizzare la casa in affitto

Il motivo per cui molto spesso non riusciamo a trovare case in affitto è semplicemente dettato dal fatto che quelle che vediamo non ci piacciono. Magari presentano un arredamento vecchio e usurato, gli interni emanano cattivo odore o sono addirittura sporchi: difetti che ti farebbero giustamente fuggire a gambe levate!

E pensare che i consigli per valorizzare una casa in affitto sono pochi e semplici, in quanto sarebbe sufficiente dare una “svecchiata” all’appartamento e arredarlo in modo carino, rendendolo così appetibile agli occhi dei potenziali inquilini in visita.

valorizzare casa in affitto

Ma quali sono, esattamente, i sistemi per abbellire e valorizzare una casa in affitto? Noi ne abbiamo selezionati tre che, pur apparendo piuttosto semplice e intuitivi, hanno il potere di rivoluzionare completamente l’estetica di un appartamento, rendendolo di colpo molto più bello.

– Giocare con il colore per una casa migliore

Per valorizzare una casa in affitto occorre, come prima cosa, pulirla per bene fino a renderla perfettamente linda e profumata: un concetto che dovrebbe essere ovvio, ma che spesso purtroppo non lo è! Dando per assodata questa preparazione basilare, ad ogni modo, il secondo passo consiste nel dare una bella rinfrescata all’atmosfera generale: un obiettivo che puoi facilmente conseguire “giocando” con i colori.

La prima cosa da fare, a questo proposito, consiste pertanto nel ridipingere le pareti, eliminando eventuali vecchie carte da parati in stile “casa della nonna”. Se lo ritieni opportuno, puoi sostituire il precedente rivestimento con una più moderna wallpaper, in linea con i trend attuali:

Offerta
murando Carta da parati Foglie tropicali...
  • FORMATO : 350x256 cm (larghezza x altezza) - 7...
  • PROPRIETÀ: prodotto realizzato in TNT - materiale...
  • COLORI: resistenti ai raggi solari e all'umidità,...
  • MONTAGGIO: Facilissimo! Basta applicare la colla...
  • FATTO A MANO: la carta da parati è stampata per...

(Dati da Amazon.it aggiornati il 2024-05-20 / Link affiliazioni / Immagini con API Amazon)

In alternativa, ben venga una mano di pittura generale. Fermo restando che quest’anno vanno molto di moda i colori pastello, puoi anche optare per le semplici (e sempre in voga) tonalità neutre, come ad esempio il tortora o l’intramontabile bianco. Il consiglio, tuttavia, è quello di non limitarti alle sole pareti, ridipingendo anche i vecchi mobili: una piccola accortezza in grado di assicurarti grandi risultati!

valorizzare una casa in affitto con il colore

– Eliminare i vecchi arredi

Un’altra maniera di valorizzare le case in affitto consiste nel togliere il superfluo. Con questa espressione ci riferiamo ai vecchi arredi, nonché ai vari soprammobili e suppellettili che caratterizzano l’arredamento precedente.

Se il tuo obiettivo è infatti quello di rinnovare l’ambiente, conferendogli una bella svecchiata, è di fondamentale importanza che la missione coinvolga anche le piccole decorazioni.

Vecchi quadri, soprammobili impolverati, oggetti in mostra che non rispecchiano più l’idea che vuoi dare della casa: tutto questo deve sparire in favore di un arredamento nuovo di zecca, più in linea con il messaggio che intendi trasmettere.

valorizzare case in affitto vecchi arredi

– Dare alla casa un volto nuovo

Una volta che ti sarai liberato di tutto il vecchiume presente in casa, sarai finalmente pronto a conferirle un volto nuovo di zecca, attraverso un completo riammodernamento che deve coinvolgere tutti gli aspetti dell’appartamento.

Per quanto riguarda le pareti, abbiamo già parlato della possibilità di riverniciarle e/o di rinnovarle con una bella carta da parati. Nulla, tuttavia, ti vieta di decorarle anche con qualche adesivo e sticker murale: una soluzione semplice, ma sempre d’effetto.

valorizzare casa in affitto con sticker

In aggiunta a questo, dovresti anche arricchire l’ambiente con nuove decorazioni, come ad esempio quadri più belli sulle pareti, ma anche tappeti, lampade, un tavolino da lettura e una bella pianta d’appartamento, che si presenti ovviamente verde e in salute.

L’attenzione che è in grado di suscitare questo apparentemente insignificante dettaglio è infatti maggiore di quanto tu possa immaginare. E poco importa che i tuoi futuri inquilini abbiano o meno il pollice verde: una pianta “fa subito casa”.

– Conclusione

Valorizzare una casa in affitto rappresenta indubbiamente una grande sfida ma, come tutte le sfide, è anche in grado di riservare molte emozioni.

Il piacere di assistere alla meraviglia delle persone che entrano per la prima volta in quella che sarà la loro futura casa, facendoti i complimenti per come l’hai tenuta, è una sensazione che ti ripagherà di tutta la fatica, per non parlare poi dei soldi che t’intascherai una volta conclusa la trattativa!

E il segreto per conseguire quest’obiettivo, come hai potuto scoprire tu stesso, è molto più semplice di quanto si pensi, in quanto è sufficiente mettersi d’impegno e donare all’appartamento un aspetto il più possibile bello e desiderabile, come se dovessi andare ad abitarci tu!

Eliana Tagliabue