Se ti stai domandando quale sia la tonalità di verde per pareti che si addice meglio a casa tua, molto probabilmente hai colto appieno i diversi significati di questo bellissimo colore. Il verde rimanda infatti a tutto ciò che ha a che fare con la natura, ma è anche il colore simbolo della speranza.

Se hai deciso di tinteggiare i muri di casa con il verde, pertanto, significa che vuoi ispirare questo tipo di sensazioni. Ma quale sarà la tonalità più adatta? Nella guida di oggi ti condurremo in un suggestivo “viaggio” alla scoperta del colore verde, svelandoti quali sono le sue nuance più accattivanti e aiutandoti a trovare quella perfetta per te!

– Le diverse tonalità di verde: un panorama generale

Scegliere il miglior colore verde per le pareti può rivelarsi un’impresa decisamente ardua. Le tonalità a tua disposizione sono davvero tantissime e individuare quella giusta può quindi diventare complicato. Ecco perché, per semplificarti il compito, abbiamo deciso di proporti quattro nuance particolarmente accattivanti e perfette per la decorazione d’interni:

  • verde oliva;
  • verde salvia;
  • verde menta;
  • verde bosco.

Il verde oliva, come s’intuisce chiaramente dal suo nome, è una tonalità che si ispira al colore delle olive mature. Rispetto ad altre nuance, tende a presentare sfumature più scure e terrose, sebbene generalmente appaia come un verde medio o scuro, con una componente di giallo arricchita da una leggera sfumatura di marrone.

Questa tonalità viene spesso utilizzata nella moda, nel mondo militare e, per l’appunto, nel design di interni, dove può essere usata tanto per dipingere le pareti quanto i mobili, risultando ottimale anche per i tendaggi e i tessuti in generale. I colori con i quali si abbina meglio sono il bianco, il grigio, il marrone, il beige e il blu.

tonalità di verde per pareti

Il verde salvia è una tonalità che trae ispirazione dal colore delle foglie di salvia, una profumatissima pianta aromatica. Si presenta come una nuance fresca e soffusa, a metà tra il verde e il grigio, così da sortire un effetto neutro e calmante.

Il verde salvia è noto per la sua grande versatilità nell’interior design, tanto da essere utilizzato in vari modi per creare ambienti eleganti e rilassanti, abbinandosi molto bene a colori quali: bianco, grigio, beige, rosa tenue e blu pastello.

tonalità verde salvia per pareti

Il verde menta è una tonalità leggera e vivace, che può essere utilizzata per aggiungere freschezza e vitalità agli interni. Nell’ambito dell’interior design viene solitamente usato per creare ambienti luminosi, allegri e rinfrescanti, motivo per cui è spesso adottato come colore di verde per le pareti delle camere dei bambini.

Grazie alla peculiarità di questa nuance, è possibile abbinarla non soltanto a colori neutri come il bianco, il grigio e il beige, ma anche a tonalità più audaci come il rosa, il corallo o il giallo, creando così combinazioni intriganti e originali.

tonalità verde menta per pareti

Infine, se sei un inguaribile amante della natura, allora dovresti puntare al verde bosco. Questa bellissima tonalità richiama infatti il colore delle foreste e delle zone boschive e, nell’ambito dell’interior design, viene usata soprattutto come tono rilassante per le pareti, ma anche per ricreare veri e propri ambienti a tema natura.

I colori con i quali si abbina meglio sono quelli neutri come il beige, il bianco e il grigio, ma può anche essere combinato con tonalità di marrone, arancione o giallo per creare un look più caldo e corposo.

tonalità verde bosco per pareti

Come avrai capito, pertanto, queste quattro sfumature rappresentano altrettante tonalità di verde per le pareti: il trucco sta soltanto nel riuscire a capire quale di esse funzioni meglio per i vari ambienti della casa.

– Come abbinare le varie tonalità

Ora che ti sei fatto una panoramica completa di quali sono le migliori tonalità di verde per le pareti e di come abbinarle correttamente con i vari colori, andiamo a esaminare insieme qualche esempio pratico.

Come ti abbiamo già spiegato, infatti, oltre a dipingere le pareti con il verde, dovresti anche riuscire a creare combinazioni suggestive con lo stile d’arredo dell’ambiente e con i mobili in esso contenuti. A tal proposito, ecco qualche fotografia esemplificativa che potrebbe aiutarti a trovare la giusta ispirazione:

tonalità verde per pareti esempio

In questa immagine è possibile ammirare una camera da letto caratterizzata da uno stile moderno e giovanile. Il verde menta usato per le sue pareti contribuisce a rafforzare questa filosofia, anche per merito della decorazioni geometrica tridimensionale. Del resto, nulla ti vieta di dipingere le pareti con effetti speciali, rendendo il loro verde ancora più accattivante!

tonalità verde salvia bagno

In questo bagno dallo stile piacevolmente contemporaneo il verde è stato usato per dipingere la sola parete dietro il lavandino, trasformandola così nel focus della stanza. Trattandosi della tonalità salvia, ad ogni modo, l’effetto che si viene a creare è molto discreto, pur contrastando piacevolmente con il bianco dominante. La stessa nuance di verde è stata poi usata anche sul pavimento, creando così un affascinante continuum stilistico.

tonalità verde bosco in soggiorno

In questo soggiorno il verde bosco è stato magistralmente sfruttato per creare un vero e proprio angolo a tema natura. Tutti i colori usati richiamano infatti le tonalità del ferro e della terra, creando una bellissima combinazione con il colore della parete, piacevolmente richiamato dalle foglie della pianta in vaso. La decorazione in mattoni contribuisce infine a creare un effetto genuino e naturale, chiaramente ispirato allo stile rustico.

tonalità verde oliva in soggiorno

Tra le infinite combinazioni che puoi creare con il verde, ve ne sono alcune semplici ma suggestive. Un esempio? Questo soggiorno in stile minimalista, che ha saputo sfruttare il contrasto bianco – verde oliva per dare vita a una resa finale caratterizzata da un’eleganza piacevolmente discreta.

– Tonalità di verde per ogni stanza della casa

Ora che ti sei fatto delle possibili idee in merito a come abbinare le tonalità di verde che ti abbiamo proposto, è tempo di approfondire tali abbinamenti nell’ambito dei vari ambienti della casa. Quelli principali, in particolare, sono particolarmente soggetti all’adozione del verde per pareti. Ci riferiamo ovviamente a:

  • soggiorno;
  • camera da letto;
  • cucina.

Verde in soggiorno

La scelta della migliore tonalità di verde per le pareti del soggiorno dipende dai tuoi gusti personali, dallo stile dell’arredamento e dalle condizioni specifiche della stanza, come l’illuminazione e le dimensioni.

Tutte le tonalità che ti abbiamo consigliato si sposano molto bene con le mura di questa stanza, ciò nonostante il verde oliva e il verde salvia potrebbero rivelarsi delle soluzioni particolarmente azzeccate.

Questo perché si tratta di nuance in grado di creare una piacevole atmosfera di relax e serenità: perfetta per un ambiente conviviale come il soggiorno. Oltre a questo, sono colori che si sposano molto bene con il legno, permettendoti di creare un mix colore – materiale particolarmente suggestivo.

Verde in cucina

Il mix verde e legno risulta ancora più ottimale in cucina. Trattandosi di un ambiente particolarmente vivace, qui puoi “osare” un po’ di più, optando per nuance di verde più accese e vivaci, sempre nel rispetto dei tuoi gusti personali e dello stile d’arredo preesistente.

Il vantaggio di questa combinazione, del resto, è che si sposa molto bene con qualsiasi arredamento: classico, moderno, minimalista, rustico, e molti altri ancora. Non vi è davvero alcun limite agli accostamenti che puoi creare in un ambiente versatile come la cucina che, rispetto agli altri della casa, è probabilmente quello più adatto a essere dipinto di verde.

tonalità di verde per le pareti della cucina

Verde in camera da letto

Proprio come in soggiorno, anche in camera da letto si dovrebbe respirare un’atmosfera di relax che favorisca il riposto notturno. Ecco perché sarebbe meglio evitare le tonalità di verde troppo accese, in favore di quelle più delicate, come il salvia e il menta.

Un discorso analogo può essere fatto anche per le camerette dei bambini, dove però dovresti riuscire a conciliare l’atmosfera di tranquillità all’esigenza di creare un ambiente allegro e vivace: un obiettivo che puoi facilmente conseguire arricchendolo con giocattoli e accessori divertenti.

tonalità di verde per pareti cameretta

– Conclusione: tendenze e previsioni

In un’epoca sempre più improntata a valori quali ecologia e sostenibilità, il colore verde non può che riscuotere un grande successo, anche e soprattutto nel settore dell’arredamento d’interni.

Questa tendenza pare destinata a proseguire nell’ormai imminente 2024, in special modo per quanto concerne le tonalità più naturali di questo colore, come il già citato verde bosco, ma anche il verde oliva e il verde muschio.

Anche il verde salvia potrebbe vivere un momento di gloria, sebbene sarà possibile notare delle variazioni e delle preferenze a seconda del settore di utilizzo. Ciò che conta, ad ogni modo, non è tanto la nuance di verde, bensì il colore stesso, che potrebbe davvero rivelarsi il tono vincente dell’anno.

Chiarito questo, tuttavia, devi comunque tenere conto del fatto che, prima di decidere di adottare una qualsiasi tonalità di verde per pareti, dovresti innanzitutto amare questo colore.

L’errore più grande che tu possa fare è infatti quello di adottare una tonalità che non ti soddisfa soltanto perché va di moda, salvo poi sentirti inevitabilmente insoddisfatto. Prima di procedere con il dipingere le tue pareti in verde, pertanto, assicurati che questo colore sia realmente in grado di soddisfare i tuoi gusti.

Eliana Tagliabue