Viviamo in un’era sempre più votata al digitale, che sta trasfmorando le nostre case nelle cosiddette “smart home”. La stragrande maggioranza delle attività di cui ci occupiamo, sia che si tratti di quelle lavorative, sia di quelle afferenti al tempo libero, si svolgono infatti attraverso lo schermo di un computer o, meglio ancora, dello smartphone.

Per molte persone acquistare online rappresenta infatti un’abitudine imprescindibile, così come ordinare il cibo da asporto tramite le app installate sul cellulare. Questo nuovo avvento della tecnologia ha per l’appunto influenzato anche le nostre case, al punto da poterle tranquillamente definire “smart home”.

Le smart home rappresentano infatti le abitazioni del futuro: case nelle quali tutto può essere gestito e controllato pigiando un semplice comando sullo smartphone. Ma quali sono, esattamente, le caratteristiche di una casa smart? E come potrebbe influenzare il nostro modo di vivere? Scopriamolo insieme!

– Innovazioni tecnologiche per la smart home

Quando parliamo di “abitazione del futuro” non ci riferiamo a un concetto astratto, bensì a una realtà che si sta concretizzando sempre di più. Le persone che acquistano dispositivi smart per la casa sono infatti in continua crescita e i dispositivi stessi stanno diventando più tecnologici che mai.

Un esempio? Fino a non molti anni fa, l’idea di poter disporre di un piccolo assistente robot che ci ricordava gli appuntamenti e ci teneva informati sul traffico e le previsioni meteo ci sarebbe apparsa degna di un film di fantascienza. Oggi, invece, smart speaker come Alexa e Google Home sono ormai una presenza fissa in moltissime case.

smart home alexa

Ma non solo. Accanto agli assistenti vocali si stanno diffondendo anche i dispositivi wearable fitness, che consistono in orologi, bracciali e fasce per il petto che, messi a contatto con il corpo, sono in grado di monitorare istantaneamente lo stato di salute di una persona. Tra le tante funzioni di controllo che svolgono, figurano infatti:

  • frequenza cardiaca;
  • monitoraggio del sonno;
  • controllo dei livelli di stress.

Tutti dati molto importanti da conoscere, che è attualmente possibile rilevare con un unico strumento smart.

Realtà aumentata e robotica: come influenzeranno le nostre case

Tra le principali innovazioni che andranno a caratterizzare le smart homes non si possono non citare la realtà aumentata (AR) e la robotica, il cui impatto nelle nostre case può rivelarsi davvero significativo. Sfruttandole nel modo giusto possono infatti migliorare l’efficienza, la comodità e la vita quotidiana in generale, intervenendo sui seguenti aspetti:

  • Assistenza domestica: i robot domestici possono svolgere una serie di compiti come la pulizia dei pavimenti, l’aspirazione, la pulizia delle finestre, la rasatura del prato e molto altro. La realtà aumentata può essere utilizzata per semplificare la configurazione e il controllo di questi robot, consentendo agli utenti di interagire con loro in modo più intuitivo attraverso interfacce AR.
  • Istruzione e apprendimento: la realtà aumentata può essere utilizzata per vivere esperienze di apprendimento interattivo e immersivo. Per esempio, gli studenti possono utilizzare app AR per esplorare oggetti tridimensionali, effettuare visite virtuali a luoghi storici o partecipare a lezioni online.
  • Intrattenimento: la realtà aumentata può arricchire l’esperienza di intrattenimento a casa. Gli utenti possono dilettarsi con giochi AR che interagiscono con l’ambiente circostante, guardare programmi televisivi e film arricchiti da elementi AR.
  • Istruzione a distanza e telelavoro: la AR può migliorare l’istruzione a distanza e la collaborazione in modalità telelavoro. Gli strumenti AR possono infatti essere utilizzati per la comunicazione visiva, mostrare schemi e dati in modo interattivo e migliorare la condivisione delle informazioni durante le riunioni virtuali.
  • Personalizzazione degli ambienti: la realtà aumentata può essere utilizzata per personalizzare gli ambienti domestici. Gli utenti possono usare i dispositivi AR per visualizzare virtualmente mobili o decorazioni in una stanza prima di effettuare l’acquisto.
  • Assistenza agli anziani e alle persone con disabilità: la robotica può fornire assistenza agli anziani o alle persone con disabilità nelle attività quotidiane, come la preparazione dei pasti, la somministrazione di farmaci o l’assistenza alla mobilità. La realtà aumentata può inoltre migliorare la comunicazione tra gli assistiti e il loro caregiver.
  • Gestione energetica: i dispositivi AR possono essere utilizzati per monitorare e ottimizzare l’uso dell’energia domestica. Gli utenti hanno infatti la possibilità di visualizzare dati in tempo reale sui consumi energetici e ricevere suggerimenti su come ridurre i costi.
  • Sicurezza domestica: la robotica può contribuire alla sicurezza domestica attraverso sistemi di sorveglianza automatizzati, mentre la realtà aumentata può fornire un’interfaccia più intuitiva per il controllo di tali sistemi e per l’accesso a immagini e video di sorveglianza.

smart home

– Sostenibilità e connettività nella smart home

Uno dei motivi che sta portando alla diffusione delle smart home, ormai considerate le case del futuro, è dovuto al fatto che, grazie all’avvento di queste nuove tecnologie, sarà possibile migliorare anche la sostenibilità delle nostre abitazioni.

Del resto, pensaci un attimo: uno dei principali vantaggi dei dispositivi smart è proprio il fatto di garantirti un maggior controllo sulla gestione della casa, il che include automaticamente una migliore gestione dei consumi energetici, dell’uso dell’acqua e dell’illuminazione.

Tutto questo andrebbe quindi a beneficio dell’ambiente e, cosa decisamente gradita, anche della tua bolletta! Questa nuova forma di connessione, chiamata IoT (internet delle cose) rappresenta quindi una vera e propria rivoluzione a beneficio della gestione domestica, in quanto contribuirebbe a migliorare i seguenti aspetti:

  • Gestione energetica, attraverso l’uso di dispositivi di controllo del riscaldamento/raffrescamento, dell’illuminazione e degli elettrodomestici in generale.
  • Sicurezza domestica, mediante l’installazione di sensori, telecamere e sistemi di antifurto controllabili da remoto.
  • Gestione dell’acqua, mediante l’installazione di dispositivi per il controllo idrico.
  • Assistenza agli anziani e alle persone con disabilità, attraverso i già citati dispositivi wearable fitness.

– Conclusione: tecnologia e cambiamento sociale nella casa del futuro

Come s’intuisce da quanto ti abbiamo raccontato finora, la tecnologia sta rivoluzionando gli spazi abitativi in numerosi modi, portando a cambiamenti significativi nella progettazione, nell’efficienza, nella comodità e nell’esperienza di vivere la casa. La diffusione massiccia dei dispositivi intelligenti, sempre più connessi alla gestione domestica, consentiranno un controllo centralizzato e un’organizzazione della casa sempre più agile e semplificata.

smart home gestione

I dispositivi che regolano la gestione domestica possono essere collegati a internet e comunicare tra loro, migliorando così l’automazione e l’organizzazione degli spazi abitativi attraverso il monitoraggio energetico, la sicurezza domestica, il controllo degli elettrodomestici e il rilevamento di eventuali guasti.

La possibilità di monitorare tutto questo da remoto, attraverso smartphone o tablet, garantisce inoltre il perfetto controllo della casa, unitamente a una maggiore tranquillità quando si è fuori.

In conclusione, pertanto, possiamo tranquillamente affermare che la tecnologia sta cambiando profondamente la progettazione e la gestione degli spazi abitativi, migliorando la comodità, l’efficienza, la sicurezza e la sostenibilità delle case moderne.

La continua innovazione nel settore tecnologico garantisce inoltre ulteriori sviluppi, che continueranno a trasformare gli spazi abitativi nel futuro. Tutto questo anche per l’inevitabile incremento nella vendita di questi dispositivi, il cui impatto economico e sociale sarà sempre più evidente, traducendosi in una massiccia diffusione delle smarthome e della gestione intelligente degli spazi domestici.

Eliana Tagliabue