– Sega a nastro per ferro o troncatrice?

Negli ultimi anni si è avuta una vera e propria esplosione del fai-da-te che ha portato moltissime persone a scoprire strumenti di lavoro importantissimi, come la sega a nastro e la troncatrice, fondamentali quando si lavora con il ferro.

Bisogna subito specificare che si tratta di due strumenti ben differenti per cui è sbagliato parlare di troncatrice a nastro per ferro.

5
Segatrice a Nastro NG120 XL 1440 di Femi
4.8
Sega a nastro 784 XL di Femi

Le differenze tra i due strumenti sono moltissime e vanno dai costi (mediamente più elevati per la sega a nastro specifica per il ferro) alla modalità di taglio, dalle dimensioni fino al tipo di lama. La principale differenza, tuttavia, sta nelle modalità di taglio visto che la troncatrice permette solo tagli dritti mentre la sega a nastro permette di effettuare anche tagli sagomati.

A seconda del tipo di lavori che si effettuano solitamente, quindi, si può optare per un tipo di strumento o per l’altro ricordando che una sega a nastro per ferro può sempre sostituire una troncatrice ma non è possibile il contrario, visto che la troncatrice non offre le diverse possibilità di taglio tipiche invece della sega a nastro.

La scelta della segatrice a nastro per ferro deve essere effettuata prendendo in considerazione una serie di parametri tra cui il più importante è sicuramente il tipo di lama. Non tutte le lame per seghe a nastro, infatti, sono idonee al taglio del ferro.

Alcune sono specifiche per il legno, altre possono tagliare metalli non ferrosi come rame, stagno: per questo motivo, quando si opera prevalentemente o esclusivamente con il ferro è di primaria importanza valutare con attenzione la lama che si acquista, in modo da assicurarsi che essa sia adatta al ferro. Questo metallo, infatti, risulta particolarmente duro al taglio per cui la tipologia di lama va selezionata anche in base allo spessore e forma del ferro da tagliare.Quando si parla di tipologia di lama non si intende solo la lunghezza o l’altezza ma soprattutto la dentatura. I denti delle lame non sono tutti uguali ma si differenziano sia in base al tipo di materiale da tagliare sia in base agli spessori. Per quanto riguarda il ferro, in caso di spessori sottili o di lamine, si può optare per una lama con denti a nastro mentre, per superfici più spesse o dalla forma non molto regolare può essere conveniente selezionare rispettivamente una lama con denti seghettati o denti a salto.

I migliori modelli di sega a nastro per ferro riportano, all’interno del manuale d’uso, un gran numero di indicazioni per avere la certezza di una corretta scelta della lama a seconda delle forme e degli spessori che si devono tagliare. Molta importanza, inoltre, avrà anche l’esperienza e la conoscenza del proprio strumento di taglio.

– Le principali caratteristiche di una sega a nastro per ferro

Quando si opera specificamente con il ferro e non con metalli generici è fondamentale optare per un modello di sega progettato esclusivamente per il taglio di questo materiale. Una generica sega a nastro per metalli potrebbe infatti non presentare le caratteristiche idonee al taglio di elementi ferrosi. Questi ultimi, come già sottolineato, presentano una durezza maggiore di metalli come stagno o rame e pertanto vanno tagliati con strumenti differenti.

Se le seghe a nastro possono essere simili tra di loro per quanto riguarda la tecnica di funzionamento o la forma, i modelli per ferro sono caratterizzati da una potenza leggermente maggiore rispetto agli altri modelli e, come già sottolineato, da lame con sega specifica.

Uno degli elementi da prendere in considerazione nella scelta della lama, oltre alla tipologia dei denti, è sicuramente il TPI, ossia il Theet per Inch. Questo valore indica il numero di denti compresi in un pollice e va selezionato in base al materiale da tagliare, nonché al suo spessore. Nel caso di materiali ferrosi, per tagliare un elemento con uno spessore compreso tra i sei e i dieci centimetri di diametro può essere necessario un TPI pari a 2-3.

In caso di spessori minori va invece scelto un valore di TPI maggiore. La regola generale è che maggiore è lo spessore del ferro da tagliare, minore dovrà essere il valore del TPI. Viceversa, per spessori più piccoli saranno necessarie lame con una maggiore frequenza di denti. Va inoltre specificato che un maggior numero del TPI permette di effettuare tagli molto più fini e precisi ma sarà necessario più tempo per completare il taglio.

Una sega per ferro con un TPI basso, invece, garantirà una maggiore velocità ma una minore finezza di taglio. Anche la velocità della lama è un elemento fondamentale che permette di valutare la qualità di un modello di segatrice a nastro rispetto a un altro. Le soluzioni più avanzate permettono di definire diversi livelli di velocità, da impostare a seconda del materiale o degli spessori che vanno tagliati.

Va tuttavia sottolineato che queste impostazioni sono presenti soprattutto nei modelli professionali il cui motore, essendo più potente, permette di raggiungere velocità maggiori di taglio. Nei modelli per hobbisti, invece, la potenza media è minore, per cui difficilmente è possibile impostare diverse velocità di taglio. Tuttavia, in molti casi le seghe a nastro non professionali di migliore qualità permettono l’impostazione di due differenti velocità.

Va ricordato che le velocità indicate sul manuale d’uso si riferiscono esclusivamente ai giri a vuoto e non a quella che si può raggiungere durante il taglio. Infine, non va mai dimenticato che al di là delle caratteristiche tecniche come potenza del motore o velocità della lama, un elemento molto importante da prendere in considerazione prima di procedere all’acquisto riguarda la tipologia di materiali con cui è realizzata la sega a nastro per ferro.

I migliori modelli sono realizzati completamente in metallo e, in particolare, presentano un piano di lavoro molto resistente, solitamente in pressofuso di acciaio o, meglio ancora, in ghisa. Questi materiali assicurano un’elevata resistenza durante il taglio e, inoltre, una maggiore durata nel tempo anche in caso di utilizzo quotidiano della sega.

Per avere la certezza che la qualità dei materiali che vengono utilizzati per costruire la sega a nastro siano sicuri e di ottima qualità è bene controllare la presenza di certificati di conformità alle normative vigenti e del marchio CE.

– COME SCEGLIERE LA MIGLIORE SEGATRICE A NASTRO PER FERRO

Le seghe a nastro per ferro differiscono, per forma, dimensione e caratteristiche tecniche dalle seghe a nastro per legno, plastica o metalli non ferrosi. Inoltre, non tutte le seghe per ferro sono caratterizzate dallo stesso tipo di funzionamento. La prima grande differenza va fatta tra i modelli con e senza lubrificazione. Le seghe che funzionano senza lubrificazione sono dette anche seghe a secco e sono quelle di tipo manuale, ossia quelle utilizzate dagli amatori o dai piccoli artigiani.

Si tratta di strumenti di piccole/medie dimensioni, da banco e portatili che assicurano una capacità di taglio non superiore ai quindici centimetri. Considerando la bassa velocità e il tipo di utilizzo che ne viene effettuato, non presentano un impianto di refrigerazione, fondamentale invece per i modelli professionali. Tuttavia, va anche sottolineato che il riscaldamento della sega, se si verifica, non è tale da creare problemi allo strumento stesso.

A seconda del tipo di utilizzo e delle esigenze specifiche, possono essere preferiti alcuni modelli di sega piuttosto che altri. Esistono tuttavia alcuni parametri che dovrebbero sempre essere presi in considerazione per avere la certezza di una maggiore sicurezza nell’uso. Tra questi, sicuramente il dispositivo di sicurezza o di blocco, che non permette l’accensione accidentale della sega, azione che potrebbe essere causa di incidenti più o meno gravi.

Le dimensioni della sezione che può essere tagliata dalla sega sono strettamente collegate alla potenza del motore. Quando si opera prevalentemente con sezioni di piccole dimensioni può essere sufficiente optare per motori con potenza compresa tra i 700 e gli 800 watt. Se invece si cercano modelli in grado di tagliare elementi di ferro con sezione intorno ai dieci centimetri, sarà necessario rivolgersi a potenze maggiori, superiori ai mille watt.

Se si ha la necessità di tagliare elementi in ferro di dimensioni medio-grandi o di lavorare per diverse ore al giorno con la sega, un altro importante parametro da valutare è la comodità dell’impugnatura. Quasi tutte le impugnature delle seghe moderne sono realizzate in modo da essere altamente ergonomiche. Chi tuttavia prevede lunghi periodi di lavoro può avere una maggiore convenienza nell’optare per impugnature soft-grip che uniscono all’ergonomia un maggiore comfort nella presa.

Dovendo acquistare una sega a nastro per ferro bisogna quindi sempre prendere in considerazione i diversi parametri che permetteranno di distinguere un semplice acquisto da un vero affare. La differenza, come si può immaginare, non la fa solo il prezzo, ma soprattutto le caratteristiche tecniche che vanno valutate in base al tipo di utilizzo che si fa di questo strumento.

Chi fa un uso saltuario e limitato al taglio di piccoli elementi in ferro può infatti optare per un modello meno potente in grado di soddisfare le proprie esigenze di base. Per gli hobbisti più esigenti, invece, e per quelli che utilizzano la segatrice quotidianamente, sarà invece necessario optare per un modello con maggiore potenza, in grado di garantire una maggiore versatilità nell’uso.

Va infine sottolineato che in commercio esistono poche seghe a nastro specifiche per ferro adatte a chi non è esperto nell’uso di questi strumenti. La maggior parte dei modelli, infatti, pur non essendo di tipo professionale, richiede una certa esperienza nell’uso. Un brand che offre diversi modelli di questo tipo di sega è Femi, marchio italiano specializzato in strumenti di taglio per metalli e legno, professionali e non.

Non bisogna quindi meravigliarsi se la maggior parte dei prodotti suggeriti presenta questo marchio, visto che è uno dei pochi in grado di offrire vari modelli progettati per andare incontro alle diverse esigenze di tutti gli amanti del fai-da-te e dei piccoli artigiani del ferro.

1. Sega a Nastro 780XL di Femi

SEGA NASTRO METALLO 780XL FEMI [FEMI ]
23 Reviews
SEGA NASTRO METALLO 780XL FEMI [FEMI ]
  • Pratica utensileria per riparazioni e modifiche a...
  • Dimensioni: 72 x 50 x 39 cm
  • Composizione principale: metallo

(Dati da Amazon.it aggiornati il 2019-06-23 / Link affiliazioni / Immagini con API Amazon)

Si tratta di un modello specifico per il ferro, che può essere tagliato facilmente e senza che sia necessario procedere alla lubrificazione. Con le sue dimensioni di 35x55x50 centimetri e il peso di poco inferiore ai diciotto chili si presenta come un modello da banco facilmente trasportabile e molto comodo nell’utilizzo. L’elevata potenza, pari a 850 watt, permette di ottenere tagli rapidi per diversi spessori di ferro.

A seconda delle esigenze, inoltre, è possibile regolare la velocità di taglio, scegliendo tra due diverse opzioni, grazie a un sistema digitale pratico e facile da utilizzare. L’impugnatura ergonomica dotata di manico soft-grip assicura inoltre un’elevata comodità nell’utilizzo, anche in caso di uso prolungato nel tempo.

La capacità di taglio di questo modello è molto elevata: si possono quindi tagliare elementi in ferro di diametro superiore ai dieci centimetri scegliendo tra un angolo di taglio compreso tra 0 e 45°. La morsa è realizzata in metallo pressofuso, garantendo pertanto un perfetto ancoraggio degli elementi in ferro da tagliare. Va sottolineato che la sega a nastro 780XL di Femi può essere utilizzata anche per il taglio di altri metalli, tra cui l’acciaio, mentre non è idonea a tagliare in maniera precisa e affidabile legno e materiali plastici.

Può essere pertanto una perfetta soluzione per segare grate, corrimani di scale, o altri elementi in ferro o acciaio. Il tensionatore della lama dall’utilizzo semplice e intuitivo e la presenza di guida-lama precisi e scorrevoli sono altri due elementi che permettono di sottolineare l’elevata qualità di questo strumento di lavoro.

Per quanto riguarda i punti di forza di questa sega a nastro va sottolineata l’elevata resistenza della lama che non si surriscalda all’uso garantendo in tal modo la possibilità di effettuare lavori anche di lunga durata. Inoltre, la sega è dotata di un’asta di fermo che permette di bloccare l’asta regolabile per dare vita a un elevato numero di tagli in serie.

La presenza di un blocco di sicurezza, che garantisce la chiusura della sega, permette di spostare questo strumento con la massima tranquillità, senza rischiare di tagliarsi. E per una perfetta pulizia della lama basterà fare uso del kit di pulizia in dotazione che permetterà di mantenere la lama sempre libera da impurità per un utilizzo sempre perfetto.

2. Sega a nastro 784 XL di Femi

SEGATRICE A NASTRO SEGA A NASTRO...
2 Reviews
SEGATRICE A NASTRO SEGA A NASTRO...
  • Motore potenziato da 1200 Watt con pratico...
  • Potenziometro per regolare la velocità di taglio
  • Guide scorrevoli per una maggiore precisione nel...
  • Angolo di taglio da 0° a 45°
  • Solida morsa pressofusa

(Dati da Amazon.it aggiornati il 2019-06-23 / Link affiliazioni / Immagini con API Amazon)

Questo modello di sega a nastro per ferro e metalli è caratterizzato da un motore molto potente, da 1200 watt. Si tratta di uno dei motori più potenti che si possono trovare in un modello non professionale e che permette di operare su spessori in ferro fino a 12 centimetri quando il piano di lavoro non viene inclinato e fino a 8 centimetri alla massima inclinazione, ossia a 45°.

L’accensione e lo spegnimento del motore sono immediati, grazie a un interruttore generale da attivare dopo aver attaccato la sega alla presa della corrente. Si tratta infatti di un modello elettrico alimentato a filo: per una maggiore libertà di movimento, a causa di una lunghezza non troppo elevata del filo, può essere conveniente utilizzare una prolunga.

Le dimensioni sono di 87×39.5×52.5 centimetri mentre il peso è relativamente basso, essendo di appena 16.5 chili. La velocità di taglio è regolabile, grazie al dispositivo Constant Speed che permette, tramite regolazione elettronica, di impostare diverse velocità garantendo il perfetto mantenimento del valore impostato durante tutta la fase di lavorazione per un risultato preciso e ben definito.

Un’altra importante particolarità di questa sega è la presenza di guida-lama scorrevole, che assicura una maggiore precisione durante la lavorazione. Inoltre, la garanzia della giusta tensione della lama è data dalla presenza di un tendi-lama frizionato brevettato che permette, anche ai meno esperti, di impostare correttamente la trazione del metallo.

La morsa è realizzata in acciaio pressofuso e il piano di lavoro permette di operare con angolazioni comprese tra 0 e 45°.

Perfetta per gli hobbisti più esperti ed esigenti, ma anche per i piccoli artigiani, questa sega a nastro per ferro presenta, all’interno dell’imballaggio, un’asta per il blocco della barra e la produzione di tagli in serie, una serie di filtri che permettono di abbattere tutti i tipi di disturbi elettromagnetici che potrebbero compromettere il lavoro e diversi utensili necessari per procedere al cambio della lama e alla corretta pulizia della stessa.

3. Segatrice a Nastro, Serie Professionale, modello NG120 XL 1440 di Femi

Femi NG120 XL 1440 Segatrice a Nastro,...
1 Reviews
Femi NG120 XL 1440 Segatrice a Nastro,...
  • Massima capacità di taglio 120x102 mm
  • Taglio senza lubrificazione
  • Facilmente trasportabile
  • Velocità di taglio 35-80 m/min

(Dati da Amazon.it aggiornati il 2019-06-23 / Link affiliazioni / Immagini con API Amazon)

Questo modello di Femi, pur appartenendo alla serie professionale può essere utilizzato anche dagli hobbisti, in particolare quelli più esperti e che hanno specifiche necessità di taglio. Si tratta di una sega a nastro per ferro che opera a secco, ossia senza che sia necessaria la lubrificazione e in grado di realizzare tagli netti a secco con una velocità variabile. A seconda delle esigenze, infatti, si potrà regolare la velocità della lama tra i 35 e gli 80 m/min, corrispondenti a valori di 0.6 e 1.3 m/s.

Il sistema elettronico Constant Speed garantisce il corretto mantenimento della velocità impostata durante la fase di taglio. Le dimensioni della sega sono di 83x60x85 centimetri e il suo peso è pari a 18 chili. Queste caratteristiche la rendono facilmente trasportabile, facendo sì che questa sega a nastro da banco possa essere riposta quando non viene utilizzata. Si tratta quindi di una soluzione perfetta soprattutto quando non si dispone di molto spazio nella propria officina.

Rispetto ai modelli standard, ossia quelli che possono essere considerati di uso prettamente amatoriale, questa sega a nastro si distingue per una serie di caratteristiche tecniche. La prima è la possibilità di taglio con un angolo compreso tra 0 e 60°. Gli angoli specifici di 45 e 60° prevedono un blocco rapido per una maggiore praticità nel riconoscimento delle inclinazioni.

Un’altra interessante caratteristica è data dalla velocità di taglio. Anche se le velocità della lama non sono molto diverse da molti altri modelli, la Segatrice a Nastro NG120 XL 1440 di Femi presenta un’interessante sistema di taglio innovativo, denominato NG System, che permette di far ruotare la lama anche in senso contrario. Questo permette di ridurre i tempi di lavoro anche del 60% rispetto a una lama tradizionale.

La corretta tensione della lama viene garantita da un sistema brevettato. In tal modo si avrà sempre la certezza di non operare con una lama poco tesa, che potrebbe creare problemi e blocchi degli ingranaggi o, viceversa, con una lama troppo tesa che potrebbe facilmente spezzarsi.

L’elevata potenza del motore, pari a 1300 watt, permette di avere una capacità di taglio pari a 12 centimetri con piano di taglio non inclinato. Le capacità di taglio alle differenti inclinazioni del piano sono riportate all’interno del manuale d’uso.

4. Segatrice a nastro elettronica 0500 di Fervi

SEGATRICE A NASTRO ELETTRONICA DA BANCO...
  • Dimensioni lama 1140 x 13 x 0,65 mm - Velocità...
  • Angolo di taglio 0° ÷ 45° - Motore monofase 230...
  • Capacità di taglio 90° 105 mm 110 x 105 mm -...
  • Morsa 100 x 54 mm
  • Peso 20 kg

(Dati da Amazon.it aggiornati il 2019-06-23 / Link affiliazioni / Immagini con API Amazon)

Questa segatrice da banco presenta una serie di caratteristiche tecniche che la rendono una soluzione particolarmente indicata per gli hobbisti più esigenti. Si tratta di una sega con funzionamento a secco, per cui non è necessario procedere con la lubrificazione durante l’uso e questo la rende molto più pratica, migliorando la velocità del lavoro.

Il motore è di tipo monofase e presenta una potenza da 1800 watt. A seconda delle esigenze è possibile regolare la velocità di taglio che va da un minimo di 20 m/min a un massimo di 70 m/min. Il peso della sega è di venti chili e, quando deve essere spostata, può essere maneggiata con la massima sicurezza grazie alla presenza di una funzione di bloccaggio rapido che evita accensioni non volute della sega salvando così dalla possibilità di spiacevoli incidenti.

La capacità di taglio varia a seconda dell’inclinazione del piano, variando tra i 10 e i 5.5 centimetri a seconda che si operi con un piano a 0 o 45°. La morsa è in ghisa, uno dei materiali migliori per questo tipo di elemento in quanto caratterizzato da un’elevata resistenza all’uso e all’usura. La massima stabilità della sega durante l’utilizzo è garantita sia dal perfetto bilanciamento dello strumento che dalla presenza di piedini in gomma, in grado di assorbire le vibrazioni causate dal taglio e di evitare movimenti della sega durante l’uso.

Dal punto di vista estetico questa sega a nastro non presenta particolari elementi distintivi, tranne la presenza di un’impugnatura ergonomica che assicura la massima comodità durante il lavoro. Il colore è azzurro.

– L’importanza della tensione della lama

Quando si opera con una sega a nastro per ferro è fondamentale che la lama abbia una tensione specifica per assicurare un taglio preciso e perfetto. Molte seghe avanziate sono dotate di sistemi specifici che controllano e correggono la tensione della lama prima di ogni uso. Quando si utilizza una sega che non dispone di questo sistema si dovrà effettuare una tensione a mano: si tratta di un’operazione che diventa sempre più semplice con l’esperienza ma che va fatta con molta cura.

Una volta completata l’operazione di tensione, prima di iniziare a lavorare, è bene effettuare una prova, facendo girare a vuoto per alcuni secondi la lama. Se la tensione non è giusta, si potranno facilmente notare problemi nella velocità di giro, fuori-uscita dalla carrucola o intoppi di vario tipo. In tal caso si dovrà procedere subito a un nuovo tensionamento.

Nelle seghe a nastro per ferro le modalità di installazione della lama e le procedure per il tensionamento sono molto simili tra di loro. Quando non si ha esperienza nel settore, quindi, si può chiedere a un esperto che potrà mostrarvi le modalità più corrette per eseguire una tensione perfetta della lama. Naturalmente, questa può variare a seconda del tipo di lama, ossia dello spessore o della lunghezza.

Va poi sottolineato che nel momento in cui si cambia la lama, è fondamentale optare per un modello per ferro e non per uno generico per metalli. Montare una lama per metalli su una sega a nastro con un motore molto potente perché progettato per il taglio del ferro potrebbe portare alla rottura della lama.

– Per concludere

La sega a nastro per ferro è un tipo di sega molto specifico, che a differenza dei modelli per legno, appartiene a una fascia di prezzo medio-alta e viene utilizzata esclusivamente da quanti, amanti del fai-da-te o professionisti, lavorano regolarmente con il ferro.

Non va confusa con le seghe a nastro generiche, solitamente utilizzate per il taglio del legno, dei materiali plastici o di metalli morbidi, come il rame o lo stagno. I modelli per ferro, infatti, presentano una potenza maggiore del motore e una lama differente sia per qualità che per tipo di dentatura.

Va inoltre sottolineato un particolare. Le seghe a nastro per legno o metalli, quando dotate di un buon motore e dopo aver cambiato il tipo di lama, possono essere utilizzate per il taglio del ferro, ma solo per spessori molto piccoli, spesso inferiori al centimetro.

Allo stesso modo, le seghe per ferro non sono affatto idonee al taglio di materiali morbidi come il legno. Per questo motivo, chi lavora regolarmente con entrambi gli elementi dovrà necessariamente dotarsi di due diversi strumenti di lavoro.

Luca Padoin

Trevigiano DOC, falegname di professione, padre di 2 splendidi bambini e da sempre appassionato di fai da te. Trucchi, segreti, scorciatoie, suggerimenti, questo è quello che voglio condividere con chi mi leggerà qui su Casina Mia.

LEAVE A REPLY

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.