Garantire il risparmio energetico in casa sta diventando un’esigenza sempre più impellente. In un’epoca segnata dalla piaga del cambiamento climatico e da una scarsità sempre maggiore delle risorse, è necessario sfruttare quelle che abbiamo con la doverosa moderazione, così da non incidere negativamente sull’ambiente.

Un’abitazione a risparmio energetico, oltretutto, ne beneficerà anche sotto l’aspetto economico, proprio perché consumerà molto meno. Se questo è l’obiettivo che vuoi perseguire anche tu, non ti resta che scoprire come risparmiare elettricità, attraverso i consigli e i sistemi che ti sveleremo in questo articolo.

– Illuminazione efficiente: punti chiave per il risparmio energetico

Risparmiare energia in casa significa innanzitutto prestare attenzione all’illuminazione. Spesso e volentieri, infatti, non ci rendiamo conto di sprecare la luce inutilmente, salvo poi accorgercene quando ci arriva la bolletta.

Per evitare di dissanguarci con le spese è tuttavia sufficiente mettere in atto una serie di piccole strategie, il cui obiettivo è quello di farci godere di tutta la luce che ci serve senza cadere nel rischio degli sprechi. Di seguito, qualche consiglio che potrebbe rivelarsi utile allo scopo:

  • Benefici dell’illuminazione a LED: le lampadine a LED sono molto più efficienti delle lampadine a incandescenza tradizionali o delle lampade fluorescenti compatte (CFL). Consumano fino all’80% in meno di energia e hanno una durata molto più lunga, il che significa che dovrai sostituirle meno frequentemente.
  • Spegnere le luci quando non è necessario: si tratta di una manovra semplice ma dall’efficacia garantita che, applicata quotidianamente, ti garantisce un ingente risparmio energetico.
  • Utilizzo di sensori di movimento e timer: installare sensori di movimento nelle aree di passaggio come corridoi, bagni o cantine, può ridurre il consumo di energia spegnendo automaticamente le luci quando non sono necessarie. Anche i timer possono essere utili per regolare in automatico l’accensione e lo spegnimento delle luci.
  • Sfruttamento della luce naturale: apri tende e tapparelle durante il giorno per massimizzare l’uso della luce solare all’interno della tua casa. La luce naturale può infatti ridurre significativamente la necessità di accendere le luci nelle ore diurne.
  • Pulizia regolare delle lampade e dei lampadari: la polvere può ridurre l’efficienza dell’illuminazione fino al 50%. Mantenendo pulite le lampade e le superfici riflettenti, puoi massimizzare la loro efficacia.

risparmio energetico illuminazione

Adottando queste misure, non solo ridurrai il consumo energetico e le relative spese, ma contribuirai anche alla sostenibilità ambientale. Va da sé, naturalmente, che risparmiare sull’illuminazione rappresenta soltanto un primo passo per perseguire l’obiettivo finale.

– Gestione del riscaldamento e della climatizzazione

Tra i metodi per risparmiare energia, non possono ovviamente mancare quelli incentrati sulla gestione del riscaldamento e della climatizzazione domestici. Il vantaggio è che, proprio come per l’illuminazione, anche in questo caso hai la possibilità d’intervenire su più fronti: scopriamo insieme quali sono.

Isolamento termico adeguato alla casa

Controllare e migliorare l’isolamento di soffitti, pareti, pavimenti e sottotetti può aiutarti a mantenere la temperatura desiderata in casa, riducendo la necessità di riscaldamento e climatizzazione. Parallelamente, dovresti usare guarnizioni e nastri adesivi per sigillare finestre e porte, impedendo così al calore e all’aria fredda di fuggire all’esterno.

Installazione di termostati programmabili

Investire in un termostato programmabile o intelligente può contribuire a ottimizzare il riscaldamento e la climatizzazione, grazie alla possibilità di impostarli in base ai tuoi orari di presenza in casa. Non solo: nei mesi invernali, per risparmiare ulteriormente, puoi sfruttare il calore generato dal forno e dagli altri elettrodomestici, che ti permetterà di non alzare troppo i caloriferi.

Utilizzo efficace di condizionatori e climatizzatori per il risparmio energetico in casa

Se punti a usare un condizionatore o un climatizzatore per rinfrescarti durante la torrida stagione estiva, dovresti quantomeno procurartene uno di classe alta, in grado di assicurarti un elevato risparmio energetico.

L’ideale, tuttavia, sarebbe quello di imparare a fare meno di questi dispositivi, sostituendoli con il meno dispendioso ventilatore e impegnandoti a migliorare l’isolamento termico della casa. Così facendo, infatti, la temperatura interna risulterà più gradevole e anche le tue finanze ne beneficeranno.

risparmio energetico in casa con ventilatore

Tecniche per ridurre i costi di riscaldamento e raffrescamento

In aggiunta a quelle che ti abbiamo suggerito, esistono molte altre tecniche per risparmiare energia in casa. Alcune si riferiscono a semplici accorgimenti quali il vestirsi in linea con la stagione evitando, per esempio, di indossare abiti leggeri nella stagione invernale perché tanto la casa è riscaldata. L’ideale sarebbe infatti quello di agire esattamente nella maniera opposta: risparmiare sul riscaldamento in favore di indumenti più pesanti.

Ma non solo. Un buon isolamento domestico, come vedremo più avanti, passa anche attraverso l’adozione di finestre e persiane adeguate, nonché dall’utilizzo strategico delle tende nello schermare la luce solare quando fa caldo. Per una migliore distribuzione del calore, invece, è importante assicurarsi che i mobili non vengano sistemati davanti ai termosifoni o alle bocchette d’aria.

Agevolazioni fiscali ed Ecobonus per il risparmio energetico in casa

Il risparmio energetico domestico è una questione che sta a cuore anche al Governo. Ecco perché ti offre la possibilità, fino al 31 dicembre 2024, di usufruire del cosiddetto “Ecobonus”: una speciale agevolazione fiscale riservata a tutti coloro che desiderano migliorare l’efficientamento energetico di un immobile.

A seconda della tipologia di lavori che andrai a fare, potrai infatti usufruire di uno sconto sulle spese compreso tra il 50 e il 65%: percentuali che ti verranno scalate in sede di dichiarazione dei redditi attraverso 10 rate annuali di pari importo.

Gli interventi oggetto dell’Ecobonus sono veramente tantissimi, motivo per cui rappresenta un’opportunità da non lasciarsi scappare e che ti permetterà di migliorare la gestione energetica delle tua casa a un prezzo molto più basso.

– Isolamento ed efficienza delle strutture abitative

Come ti abbiamo già spiegato, il risparmio energetico in casa passa soprattutto attraverso un efficace isolamento della struttura. Investire in un buon isolamento, infatti, non solo migliora il comfort domestico, ma riduce anche il consumo energetico e le emissioni di gas serra, contribuendo così alla sostenibilità ambientale. Anche in questo caso, puoi farlo agendo su diversi fronti, come ad esempio:

  • sostituendo le vecchie finestre con modelli a doppio o triplo vetro, possibilmente con gas argon tra i vetri e rivestimenti a bassa emissività: un sistema ottimale per ridurre le perdite di calore;
  • abbassando le tapparelle e chiudendo le imposte la notte: un gesto estremamente semplice che, oltre a garantirti privacy e sicurezza, può aiutarti a mantenere una gradevole temperatura interna, sia d’estate che d’inverno;
  • isolando correttamente tetto e pareti, in quanto si tratta di zone della casa soggette alle fughe di calore. Tra le altre cose, puoi prendere in considerazione la possibilità di aggiungere una barriera isolante alle pareti esterne della casa, soprattutto se si tratta di un edificio vecchio;
  • sottoponendo la tua casa a una valutazione energetica periodica, che ti aiuterà a capire se e quanto sia isolata termicamente, e se stai mettendo in atto un adeguato risparmio energetico.

risparmio energetico valutazione

Come puoi intuire tu stesso, pertanto, garantire un buon risparmio energetico in casa non è una missione impossibile: è sufficiente mettere in atto una serie di strategie, anche molto piccole, per ottenere un discreto risparmio e, allo stesso tempo, fare del bene all’ambiente in cui viviamo.

– Conclusione: segui i nostri consigli e ottieni il risparmio energetico in casa!

Arrivato a questo punto, dovresti esserti ormai fatto una panoramica precisa ed efficace delle migliori tecniche volte ad assicurarti il risparmio energetico in casa. Riassumendo, ad ogni modo, possiamo affermare che il segreto sta tutto nel garantire i seguenti requisiti:

  • isolamento domestico adeguato;
  • risparmio sull’illuminazione, riscaldamento e raffrescamento della casa;
  • messa in atto di semplici accorgimenti quotidiani (spegnere la luce quando non serve, sfruttare l’illuminazione naturale, vestirsi pesanti in inverno, ecc…);
  • investire in elettrodomestici di classe alta;
  • servirsi di termostati programmabili e intelligenti.

risparmio energetico in casa

Mettendo in atto queste semplici strategie, anche quelle che richiedono un piccolo investimento economico inziale, otterrai infatti grandi benefici a lungo termine: non solo dal punto di vista economico, ma anche sotto l’aspetto della sostenibilità ambientale.

Ma, cosa più importante, godrai di un comfort abitativo incredibilmente elevato, che ti farà scoprire uno stile di vita più salubre, attraverso il miglioramento delle tue condizioni di salute e di quelle della tua famiglia.

Eliana Tagliabue