Come si evince chiaramente dal suo stesso nome, la pittura lavagna si serve di una vernice speciale in grado di creare superfici che assomigliano in tutto e per tutto alle classiche lavagne e sulle quali ci si può scrivere con i gessetti, proprio come avviene con la lavagna tradizionale.

Questa vernice, in sostanza, può trasformare qualsiasi superficie liscia e ben preparata in una lavagna pratica e riutilizzabile, con tutti i vantaggi che ne conseguono. Nell’ambio dell’interior design, per esempio, la pittura lavagna può essere usata in cucina per scrivere ricette o liste della spesa, nelle camere dei bambini per disegnare e giocare, e in qualunque altro spazio della casa per scopi puramente decorativi.

Ma come si fa a dipingere una superficie secondo questa tecnica? Il segreto consiste nel saper preparare adeguatamente lo sfondo e nell’applicare correttamente la vernice: due passaggi che, proseguendo con la lettura dell’articolo, imparerai a eseguire a regola d’arte!

Perché scegliere la pittura lavagna per le tue pareti

Se il tuo obiettivo è quello di vantare delle pareti creative, allora la pittura lavagna può davvero fare al caso tuo. Essa rientra infatti tra le cosiddette “decorazioni funzionali” per la casa, vale a dire quelle forme decorative che, oltre a essere belle da vedere, svolgono anche una funzione pratica. Nell’ambito domestico, in particolare, questa pittura può essere adottata in diversi ambienti della casa, come ad esempio:

  • in cucina, dove puoi rivestire una parete o la parte interna di un armadietto con la pittura lavagna e sfruttare la superficie ottenuta per scrivere ricette, appunti o la lista della spesa;
  • nella camera dei bambini, dove una parete o una sezione di parete dipinta con vernice lavagna può diventare uno spazio sul quale i bimbi possono disegnare e scrivere liberamente, stimolando la propria creatività senza rovinare i muri;
  • nell’ufficio per lo smartworking, in cui una parete lavagna può fungere da grande promemoria o spazio per la pianificazione;
  • all’ingresso, dedicando una piccola area alla pittura lavagna, sulla quale sarà possibile lasciare messaggi tra i membri della famiglia o promemoria per cose da fare prima di uscire;
  • in sala da pranzo o nel living, dove la pittura lavagna può aiutare a creare un’area interattiva dedicata allo scambio di messaggi tra i membri della famiglia. Può anche essere utilizzata per scrivere menu speciali durante le cene o festività;
  • in camera da letto, dipingendo un piccolo spazio vicino al comodino allo scopo di annotare pensieri prima di dormire o impostare promemoria per il giorno successivo.

pittura lavagna

In alternativa, se punti espressamente a creare un’area di scrittura sulle pareti dell’ufficio casalingo o dello studio per lo smartworking, puoi usare la pittura lavagna magnetica.

Questo effetto si ottiene semplicemente stendendo uno strato di vernice magnetica prima della pittura lavagna vera e propria, con il risultato che la superficie ottenuta sarà anche in grado di attrarre i magneti e, oltre a scrivere i tuoi messaggi, potrai anche fissarli con l’aiuto di una calamita.

Come applicare la vernice lavagna in fai da te

Applicare la vernice lavagna è un processo relativamente semplice, ma richiede alcuni passaggi specifici per assicurarsi che la superficie finale sia pronta per essere scritta e cancellata ripetutamente. Ecco quindi una guida passo passo per sfruttare al meglio questo tipo di pittura, a partire dagli strumenti che ti devi procurare, vale a dire:

  • pittura lavagna (colore a scelta);
  • primer (se necessario, a seconda della superficie);
  • rullo o pennello;
  • nastro adesivo per mascheratura;
  • carta vetrata a grana fine;
  • detergente e panni per pulire la superficie.

Assicurati che la superficie da dipingere sia pulita, asciutta e perfettamente liscia, rimuovendo qualsiasi traccia di grasso, sporco o polvere con il detergente. Usa la carta vetrata a grana fine per levigarla, tenendo presente che si tratta di un passaggio cruciale per la successiva aderenza della vernice lavagna.

Una volta che avrai rimosso gli ultimi residui di polvere con l’aiuto di un panno, dovrai applicare il nastro adesivo per mascherare bordi, cornici delle porte, finestre e tutte le varie aree che non vuoi dipingere.

Se stai dipingendo una superficie non trattata, porosa o di colore molto chiaro o scuro rispetto a quello della pittura lavagna, dovresti ricoprirla con un primer adatto, lasciandolo asciugare completamente prima di cominciare con il lavoro vero e propria di pittura.

pittura lavagna guida

Quando la superficie sarà finalmente pronta, inizia con il mescolare bene la pittura lavagna prima di applicarla, per poi stenderla in maniera uniforme con l’aiuto del rullo/pennello. Per un risultato migliore, applica almeno due strati di pittura, lasciando asciugare completamente ogni strato prima di applicare quello successivo.

Per la successiva asciugatura, attieniti alle istruzioni del produttore. Di solito, è consigliabile aspettare dalle 24 alle 72 ore prima di utilizzare la superficie dipinta. Prima di usare la lavagna ottenuta, ad ogni modo, è comunque buona norma “testarla” passando il lato lungo di un pezzo di gesso su tutta la superficie, per poi cancellare. Ciò aiuta a prevenire che i primi segni scritti rimangano impressi permanentemente.

Focus sul colore: dal classico nero alle varianti multicolore

La pittura lavagna è disponibile in una gamma di colori molto più ampia rispetto ai tradizionali nero e verde scuro delle lavagne classiche. I produttori offrono infatti una gran varietà di sfumature per adattarsi alle diverse esigenze decorative e funzionali, che includono:

  • grigio, un’opzione neutra che si abbina bene con la maggior parte degli arredi;
  • blu, perfetto per creare un accento vivace in una stanza, specialmente in spazi come camere da letto o uffici;
  • rosso che, aggiungendo un tocco di energia e stimolando la creatività, è l’ideale per spazi dinamici come cucine o aree di gioco;
  • rosa, ottimo per le camere dei bambini o per aggiungere un tocco femminile a qualsiasi spazio;
  • bianco, che permette di scrivere con marcatori colorati, rendendo la scrittura più divertente e visivamente accattivante;
  • beige e marrone, colori caldi che possono creare un ambiente accogliente e confortevole, adatti per sale da pranzo o soggiorni.

pittura lavagna colori

In aggiunta a queste tonalità, è possibile personalizzare ulteriormente la propria vernice lavagna, in base al design e allo schema di colori preesistenti in casa. Questo la rende uno strumento versatile non solo per la funzionalità ma anche per l’estetica dell’ambiente.

Idee creative per l’utilizzo della pittura lavagna

Arrivati a questo punto, dopo aver esaminato nel dettaglio il procedimento di applicazione di questa vernice, è tempo di analizzare le migliori idee per la pittura lavagna: le soluzioni più creative che puoi adottare per le pareti della tua casa.

Il vantaggio di questa tecnica, del resto, è proprio il fatto di riuscire a trasformare muri e mobili in superficie sulle quali scrivere e disegnare. La domanda è: cosa? Una delle idee più semplici, ad esempio, consiste nello sfruttare la tua lavagna come una sorta di tela improvvisata, sbizzarrendoti a disegnarci sopra decorazioni sempre nuove e in armonia con lo stile della stanza.

pittura lavagna idee

In alternativa, se hai dipinto una parete della cucina, puoi sfruttarla sia a livello funzionale (es. per scrivere l’elenco della spesa), sia per creare degli originali elementi decorativi, da integrare a quelli preesistenti.

pittura lavagna in cucina

Usata in camera da letto, la pittura lavagna può aiutarti a creare, anche in questo caso, una semplice parete decorativa. In alternativa, puoi sostituire i disegni con aforismi motivazionali da leggere ogni mattina al tuo risveglio, così da affrontare la giornata con lo spirito giusto.

pittura lavagna in camera da letto

Al di là di come deciderai di sfruttare la tua parete lavagna, ad ogni modo, la cosa importante è quella di ottenere una resa finale omogenea, all’insegna di una pittura che si sposi perfettamente con il resto dell’arredamento. Per farlo, ti è sufficiente tenere a mente queste semplici “regole”:

  • scegli il colore giusto, non limitandoti alla classica “tonalità lavagna”, ma optando per una sfumatura in linea con i toni dell’ambiente;
  • considera l’idea di valorizzare la parete lavagna con una bella cornice;
  • evita di dipingere l’intera parete, prediligendo una piccola porzione;
  • sfrutta l’illuminazione come elemento decorativo, valorizzando la lavagna con l’aggiunta di luci a sospensione o faretti direzionabili, in grado di trasformarla in un punto focale funzionale e attraente;
  • se lo gradisci, puoi completare l’area con simpatici accessori complementari come cesti per gessetti e cancellini, o vasetti decorativi per piante, aggiungendo così un tocco di vita e colore.

Conclusione

La pittura lavagna rappresenta senza alcun dubbio un’occasione eccellente di dare sfogo a tutta la tua creatività, permettendoti di trasformare le pareti e i mobili di casa in vere e proprie superfici scriventi. Dunque che cosa aspetti? Corri a procurarti tutto l’occorrente per dipingere, avvia la tua playlist preferita e… scopri un nuovo modo di valorizzare le pareti di casa!

Eliana Tagliabue