Le persiane, indubbiamente, tra tutti i sistemi oscuranti attualmente in commercio sono quello che vanta un’origine più antica. Il loro utilizzo, infatti, risale a moltissimo tempo fa, ben prima che comparissero tapparelle, frangisole, veneziane, avvolgibili, ecc…

Chiaramente, al pari di ogni altro componente edilizio, anche le persiane, negli anni, hanno subito una significativa evoluzione, migliorando la loro estetica, ma anche le prestazioni termiche, acustiche, nonché la loro sicurezza e la resistenza rispetto all’esposizione continua agli agenti atmosferici.

Nonostante ciò, bisogna ammettere che, per un certo periodo di tempo, le persiane sono state un po’ snobbate e messe da parte a favore delle più moderne e pratiche tapparelle. Ultimamente, però, il loro impiego è tornato di gran moda ed oggi sempre più spesso accade che vengano installate anche su nuove costruzioni.

Vediamo, allora, di capire come fare a scegliere le persiane migliori per la nostra abitazione, perché è possibile contare su svariati modelli. Ovviamente questi si distinguono gli uni dagli altri per estetica, dimensioni, modalità di apertura e per il fatto di essere più o meno sicuri rispetto alle effrazioni.

In tutti i casi, quando ci si accinge a scegliere le tapparelle, solitamente, il dilemma principale riguarda il materiale con cui queste sono realizzate.

Meglio optare per persiane in PVC di ultima generazione, oppure orientarsi su quelle in alluminio, o ancora su più classici modelli in legno?

Ci siamo già occupati di elementi di questo tipo parlando di sicurezza e di persiane blindate ed in quell’occasione abbiamo chiarito di cosa si tratta, a cosa servono e quali tipologie di persiane per finestre e/o portefinestre esistono attualmente sul mercato.

Oggi, pertanto, vogliamo concentrare la nostra attenzione esclusivamente nel capire che vantaggi e svantaggi comporta l’opzione PVC ed in quali casi, indipendentemente dalla questioni di gusto, è consigliabile orientarsi verso questa tipologia di elementi piuttosto che per un’altra.

Tutti i vantaggi delle persiane in PVC

Le persiane rappresentano un elemento decorativo di prim’ordine per una casa, ma rivestono anche funzioni maggiormente importanti, come coibentare, garantire la privacy, consentire o ostacolare il passaggio della luce ed eventualmente modularlo in base alle proprie esigenze, proteggere i vetri e l’abitazione stessa da possibili intrusi, nonché permettere la circolazione ed il ricambio dell’aria.

Tutte le persiane, indipendentemente dal materiale con cui sono realizzate servono a tutto questo. Perché allora scegliere persiane in PVC, o alluminio, o legno?

In via del tutto generale, il legno si predilige per motivi estetici e di prestigio, mentre l’alluminio per la sua robustezza e sicurezza. Vediamo allora di capire quando e perché scegliere il PVC.

Il PVC, acronimo di polivinilcloruro, è un materiale termoplastico, che trova largo impiego non solo in edilizia, dove viene utilizzato principalmente per la realizzazione di infissi e persiane, ma anche in altri ambiti.

Resistente agli urti, alla corrosione e con un importante potere isolante (sia sotto il profilo termico che acustico), il PVC, a differenza di quanto si creda, è una scelta non solo economica bensì anche ecologica, perché pur trattandosi di un materiale plastico è al 100% riciclabile.

Vediamo allora di elencare, puntualmente, tutti i vantaggi di cui si può beneficiare decidendo di optare per delle persiane in PVC.

Costo contenuto

Il vantaggio più evidente, o meglio, quello che in genere, di primo acchito, porta ad optare per il PVC sia per ciò che concerne gli infissi che per quanto riguarda le persiane è il fatto che tra le varie alternative in commercio il PVC rappresenta indubbiamente quella più economica. A dispetto di quanto si pensi, però, questo è solo uno dei tanti plus che il PVC può offrirvi.

Ottima resistenza

Il PVC è in grado di resistere perfettamente agli agenti atmosferici: non teme né pioggia, né grandine, né il caldo né il freddo e neppure l’esposizione diretta al sole o la presenza di polvere, non si deteriora col tempo e non si rovina in caso di esposizione prolungata al sole, così come a temperature particolarmente elevate o molto basse.

Ottime performance rispetto all’isolamento termico

Esattamente come accade per i serramenti, anche le persiane in PVC hanno un ottimo potere termoisolante e sono in grado di proteggere, meglio di qualunque altro tipo di persiana, la vostra casa dal caldo e dal freddo.

Tenendole chiuse potrete contribuire a mantenere costante la temperatura all’interno dei locali d’abitazione, limitando sia l’utilizzo dei condizionatori in estate che dell’impianto di riscaldamento in inverno.

Buone performance rispetto all’isolamento acustico

Specie per chi abita in centro città, o su strade dal traffico piuttosto elevato, il potere fonoisolante degli elementi che caratterizzano l’involucro della propria casa è fondamentale. In questo anche le persiane, così come ogni altro elemento oscurante non fanno eccezione ed il PVC è la scelta migliore.

Facilità e rapidità di installazione

Le persiane in PVC sono molto più leggere di quelle in legno o in metallo, dunque anche grazie alla loro maneggevolezza richiedono minor tempo e minor costo sia per il trasporto che per il montaggio, evitando peraltro disagio di dover ricorrere ad opere murarie di una certa importanza.

Estetica

Purtroppo, nel nostro paese, i preconcetti più grandi legati a serramenti e persiane in PVC riguardano proprio l’estetica. Da molti, infatti, la scelta del PCV viene ritenuta una scelta “economica”, del tipo “è bruttino, ma costa poco e quindi mi accontento”.

In realtà nulla si discosta più di quest’affermazione dalla realtà. Le persiane in PVC, al pari dei serramenti, non solo sono esteticamente molto gradevoli, ma è possibile scegliere tra tantissime tonalità di colore e di effetti differenti, in modo da riuscire ad optare per quello che si adatta nel modo migliore alla vostra abitazione, sia all’esterno che all’interno.

Durabilità

A differenza del metallo e soprattutto del legno, le persiane in PVC non necessitano di alcuna manutenzione particolare e garantiscono una vita utile decisamente elevata nel tempo. Questo significa che, dopo l’installazione, non sarete più costretti a prevedere alcuna spesa aggiuntiva.

Ovviamente nel momento in cui si scelgono le persiane, così come anche i serramenti, è bene tener conto della zona climatica in cui ci si trova e del tipo di agenti atmosferici a cui gli elementi andranno regolarmente esposti.

Ad esempio, al mare umidità e salsedine, per logica, porterebbero ad escludere sia l’impiego del legno che richiederebbe costante manutenzione, che dell’alluminio, maggiormente soggetto a corrosione.

In questi casi le ante in PVC sono sicuramente la scelta più azzeccata, o comunque più pratica e meno costosa ed impegnativa anche in termini futuri. Detto ciò non è proibito fare diversamente, l’importante è essere consapevoli del tipo di manutenzione richiesta e della frequenza con cui questa andrà prevista.

Anche l’esposizione diretta al sole, al gelo o ad un’atmosfera particolarmente inquinata sono fattori che devono far riflettere ed a tal proposito è bene sfatare la falsa credenza per cui il PVC scolorisce o muta colorazione se direttamente esposto ai raggi UV.

Questo avveniva molti anni fa, quando sono entrati in commercio i primi infissi in PVC; oggi anche il bianco più puro ed il grigio più scuro restano tali nel tempo, identici al primo giorno.

Svantaggi delle persiane in PVC

Come abbiamo visto, i punti a favore del PVC sono diversi e tutti certamente validi. È lecito chiedersi, allora, se optare per questo materiale non comporti anche degli evidenti svantaggi di qualche tipo.

Tecnicamente no!

Le critiche che solitamente vengono mosse alle persiane in PVC, così come agli infissi in PVC, sono tutte assolutamente infondate. Ad esempio, non è vero che il PVC è una sostanza inquinante, potenzialmente pericolosa per la salute dell’uomo, o che le superfici in PVC si rovinano facilmente e non resistono in caso di grandine, o ancora che scoloriscono nel tempo.

L’unico appunto che è giusto fare è che, se desiderate elementi oscuranti che vi garantiscano un elevato grado di sicurezza, indubbiamente non è il PVC il materiale migliore.  Sebbene esistano diversi modi per rendere anche questi elementi più sicuri e meno facilmente violabili, in questi casi è consigliabile orientarsi verso elementi metallici, più solidi e pesanti per natura.

Persiane in PVC prezzi

Abbiamo già chiarito che, rispetto ai modelli in alluminio o in legno, le persiane in PVC hanno costi più contenuti, così come d’altro canto avviene anche per i serramenti. Detto ciò, i prezzi chiaramente variano a seconda del modello prescelto, di quanto sia decorato e di come sia rifinito ed in base alla tipologia di apertura, alle dimensioni ed al fatto che si tratti di un prodotto più o meno sicuro e più o meno isolante.

Quando si parla di infissi e persiane in PVC è bene anche saper distinguere tra un marchio e l’altro. In poche parole, è giusto andare a fondo e capire innanzitutto se vi state rivolgendo a veri produttori o a meri assemblatori. Il suggerimento che vi diamo è quello di chiedere sempre informazioni rispetto alla provenienza del materiale utilizzato ed alla classe del PVC, ma anche per quanto concerne il tipo di ferramenta, le guarnizioni, i fissaggi ed i sistemi di chiusura ed apertura utilizzati. Fatevi mostrare le schede tecniche e le certificazioni dei prodotti, così da poter fare un raffronto corretto anche tra persiane diverse.

Se si parla di spese, oltre al costo di acquisto delle persiane, è bene tener conto anche di quelle necessarie per il trasporto e la posa in opera dei nuovi elementi, nonché della rimozione e dello smaltimento di quelli vecchi.

Normalmente se vi rivolgente ad un serramentista serio, nel preventivo che vi viene fornito, quasi sempre, sono contemplati anche gli oneri per lo smontaggio ed il ritiro delle vecchie persiane, nonché, chiaramente, il costo del trasporto e del montaggio di quelle nuove. Se nulla di tutto ciò dovesse essere specificato e messo nero su bianco, vi consigliamo caldamente di chiedete spiegazioni a riguardo, prima di sottoscrivere qualunque impegno all’acquisto.

Volendo scorporare le spese, indicativamente per il montaggio di una persiana in PVC potrebbero chiedervi tra i 50 e i 75 euro, oppure calcolare il costo totale in base al tempo effettivamente impiegato, caricando circa 20-25 euro l’ora per ogni operaio specializzato impegnato nelle operazioni. Senza contare che, specie se la vostra casa si trova molto lontana dal rivenditore prescelto, potrebbe venirvi chiesto un extra per il trasporto. Il ritiro e smaltimento dell’esistente quasi sempre, invece, è incluso, ma non è d’obbligo!

Infine, è bene sapere che, molte aziende del settore, per agevolare la clientela nel pacchetto completo includono anche il disbrigo della pratica ENEA per il recupero fiscale del 65% di quanto speso. Diversamente, potrete anche fare da soli, o se non siete pratici affidarvi ad un tecnico e questo vi costerà 100-150 euro circa.

Come linea di comportamento generale, quando si decide di sostituire le persiane di casa è sempre consigliabile farsi fare almeno tre preventivi diversi, ma nel confrontarli è bene tener conto di tutto, non solo del prezzo finale, anche di tutte le spese accessorie, ma soprattutto della qualità del prodotto. Prezzi davvero troppo competitivi, solitamente, sono da attribuirsi a scarsa qualità.

Infine, il fai da te, quando si ha a che fare con l’installazione di persiane in PVC è caldamente sconsigliato, a meno che non siate del mestiere o davvero esperti ed abili. È di fondamentale importanza, infatti, assicurarsi che l’ancoraggio di queste, che normalmente va eseguito esternamente, direttamente sul muro, sia realizzato a regola d’arte ed in sicurezza.

Pensate, infatti, a cosa potrebbe accadere se una persiana fissata in malo modo dovesse cadere colpendo una macchina parcheggiata sotto, o peggio ancora ferendo mortalmente qualcuno che in quel momento malauguratamente si trovasse a passare di lì. Senza contare, poi, che un ancoraggio mal realizzato agevola ladri e malintenzionati nei loro tentativi di effrazione.

Concludendo

Come avrete capito, optare per delle persiane in PVC è la scelta ideale per chi desidera alte performance e vuole rifinire le proprie finestre, senza ricorrere ad interventi invasivi, con qualcosa di moderno, funzionale, bello, partico ed al contempo economico.

D’altro canto, il PVC è materiale di nuova generazione relativamente giovane se messo a raffronto con l’alluminio ed a maggior ragione con il legno. Alla lunga, però, finirà certamente per imporsi sul mercato; d’altro canto il suo impiego cresce sempre più di anno in anno, ma i pregiudizi, si sa, sono duri a morire e ci vorrà un po’ di tempo!

Pertanto, non siate scettici o prevenuti, quanto meno, provate a recarvi in qualche shoowroom specializzato in serramenti, per dare un’occhiata da vicino alle persiane in PVC, toccate con mano e solo dopo prendete una decisione.

Sara Raggi

Sara Raggi

Ingegnere per tradizione di famiglia, dopo la prima laurea specialistica conseguita nel 2004 al Politecnico di Milano, ho deciso di assecondare il mio spirito creativo e diventare anche architetto. Così, da oramai più di 10 anni, il mio mestiere principale, nonché la mia passione, è proprio quello di progettare ed arredare le case. L’amore per la scrittura però mi accompagna da sempre e per questo, oramai da diverso tempo, scrivo per il web, soprattutto occupandomi di arredamento ed edilizia.
Sara Raggi

LEAVE A REPLY

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.