Se la cucina è uno degli ambienti della casa che frequenti più spesso, magari proprio perché adori cucinare, conoscerai benissimo l’importanza di avere oggetti e strumenti sempre a portata di mano: una necessità che puoi facilmente risolvere servendoti dei pensili.

I pensili per la cucina in muratura rivestono infatti un’importanza primaria, poiché ti permettono di ottimizzare lo spazio e, al contempo, di custodire i tuoi preziosi utensili, proteggendoli da polvere e sporcizia.

Scegliere i pensili giusti è dunque fondamentale, proprio in virtù del lavoro che svolgono. Il problema è: come si fa a capire quali sono i migliori? Obiettivo della nostra guida è proprio quello di rispondere a questa domanda, aiutandoti a trovare i pensili da cucina perfetti: quelli in grado di soddisfarti sotto tutti i punti di vista!

– L’importanza dei pensili in una cucina in muratura

Quando si parla di elementi per cucine in muratura, i pensili rappresentano senz’altro quelli più importanti e i motivi, del resto, sono piuttosto evidenti. Questi mobili per cucine in muratura ti garantiscono infatti:

  • Spazio di stoccaggio aggiuntivo: i pensili ti assicurano uno spazio di stoccaggio verticale aggiuntivo. Questi armadietti sospesi consentono infatti di conservare stoviglie, pentole, padelle, utensili da cucina e altri oggetti, aiutandoti a mantenere la cucina perfettamente ordinata.
  • Ottimizzazione dello spazio: nelle cucine in muratura, lo spazio è spesso limitato e prezioso. L’uso dei pensili ti consente di sfruttare al massimo l’altezza delle pareti, rendendo più efficiente l’utilizzo della metratura disponibile.
  • Accesso facile: i pensili posizionati sopra il piano di lavoro offrono un accesso rapido agli utensili e agli oggetti di uso quotidiano, rendendo la preparazione dei pasti più comoda ed efficiente.
  • Design ed estetica: i pensili contribuiscono a valorizzare il design complessivo della cucina. Possono essere personalizzati con vari stili, materiali e colori per adattarsi al tuo gusto personale e allo stile della cucina.
  • Protezione degli oggetti: i pensili ti aiutano a proteggere gli oggetti da polvere, sporco e danni fisici. Questo è particolarmente importante per le stoviglie e gli oggetti fragili.
  • Flessibilità: i pensili possono essere configurati in modi diversi per soddisfare le tue specifiche esigenze di stoccaggio. Puoi optare per ripiani aperti per esporre oggetti decorativi o prediligere pensili con ante chiuse per nasconderli.

pensili per cucina in muratura

Come puoi osservare tu stesso, pertanto, i vantaggi offerti dai mobili per le cucine in muratura sono davvero tanti, a patto ovviamente di scegliere quelli giusti. E il primo fattore da considerare nella scelta è senza alcun dubbio quello legato ai materiali.

Materiali comuni dei pensili da cucina

I pensili da cucina possono essere realizzati in una varietà di materiali differenti, ciascuno con le proprie caratteristiche e vantaggi. Ecco alcuni dei materiali più comuni utilizzati per la realizzazione dei pensili da cucina:

  • Legno: il legno è uno dei materiali più tradizionali e popolari per i pensili da cucina. Può essere adottato in una varietà di essenze, tra cui quercia, ciliegio, acero e noce. Noto per valorizzare il design della cucina con una bellezza calda e naturale, può essere verniciato, laccato o trattato con una finitura trasparente che lo protegge da umidità e macchie.
  • Acciaio inox: gli armadietti in acciaio inox sono noti per la loro resistenza alla corrosione e alla ruggine. Facili da pulire, rappresentano la soluzione ideale per le cucine moderne o industriali.
  • Plastica: i pensili in plastica sono leggeri, facili da pulire e disponibili in una varietà di colori. Sono spesso una scelta economica per cucine moderne.
  • Alluminio: gli armadietti in alluminio sono leggeri e resistenti alla corrosione. Sono comunemente usati in cucine commerciali, ma possono aggiungere un tocco moderno anche alle cucine domestiche.

Tra i materiali indicati, quelli utilizzati più spesso sono senz’altro il legno e l’acciaio inox, che meritano pertanto un approfondimento a parte.

– Tipi di pensili per cucine in muratura

La scelta del materiale dei pensili per la cucina in muratura dipende ovviamente dallo stile dell’ambiente, dal budget che hai a disposizione e dalle tue preferenze personali. È altresì importante considerare fattori pratici quali la resistenza all’umidità e alle macchie, la manutenzione richiesta e l’estetica generale. Vediamo quindi di valutare tutti questi parametri nell’ambito di quelli che sono i due materiali principali: l’acciaio inox e il legno.

Pensili in acciaio inox

Tra i componenti per le cucine in muratura, i pensili in acciaio inox rappresentano una scelta molto popolare, proprio in virtù delle loro caratteristiche distintive, che includono:

  • la resistenza alla corrosione e una grande durabilità nel tempo;
  • una pulizia semplificata;
  • la resistenza alle temperature elevate;
  • un design diversificato e personalizzabile.

pensili per cucina in muratura in acciaio

Per quanto i pensili in acciaio inox siamo tipici delle cucine industriali, è possibile adattarli con facilità anche a quelle domestiche, proprio in virtù della possibilità di sbizzarrirsi con forme e design differenti. Un esempio, a tal proposito, sono i pensili dotati di ante scorrevoli: una soluzione piacevolmente contemporanea e caratterizzata da un affascinante design minimalista.

Pensili in legno

Se la tua cucina è caratterizzata da un arredamento classico o rustico, arricchirla con pensili in legno potrebbe rappresentare un’eccellente soluzione. Questo materiale, del resto:

  • offre una bellissima estetica naturale;
  • crea un’atmosfera di calore e accoglienza;
  • è disponibile in una grande varietà di essenze;
  • ti aiuta a isolare acusticamente la cucina;
  • assicura una piacevole sensazione tattile.

pensili per cucina in legno

Esattamente come i pensili in acciaio, anche quelli in legno sono soggetti a innumerevoli forme di personalizzazione. Puoi scegliere liberamente se adottarli chiusi, quindi con le antine, o aperti, al fine di mettere in mostra i tuoi oggetti.

Puoi optare per dei modelli classici oppure per quelli sospesi, scegliendo liberamente l’essenza che preferisci.

Tutto questo, naturalmente, a patto che tu sia orientato verso una soluzione classica. In alternativa, puoi anche fare una scelta più contemporanea adottando dei pensili multifunzionali.

Pensili multifunzionali

I pensili multifunzionali sono progettati per massimizzare l’utilizzo dello spazio in cucina e offrire molteplici funzionalità. Possono essere realizzati in diversi modi, a seconda delle esigenze specifiche e delle innovazioni di progettazione. Ecco alcune delle loro caratteristiche principali:

  • Ripiani regolabili: molte unità di pensili multifunzionali includono ripiani interni regolabili che consentono di adattare lo spazio di stoccaggio alle diverse dimensioni degli oggetti da riporre. Questo offre maggiore flessibilità e aiuta a sfruttare al meglio lo spazio disponibile.
  • Tavoli o piani di lavoro estraibili: alcuni pensili multifunzionali sono dotati di piani di lavoro o tavoli pieghevoli integrati che possono essere tirati fuori quando necessario, per creare spazio aggiuntivo per la preparazione dei pasti o per il consumo dei pasti. Questi elementi possono essere ripiegati quando non sono in uso, risparmiando così metri preziosi.
  • Scomparti per piccoli elettrodomestici: alcuni pensili multifunzionali includono scomparti o vani appositamente progettati per ospitare piccoli elettrodomestici come tostapane, frullatori o forni a microonde. Questo aiuta a mantenere la cucina più ordinata.
  • Illuminazione integrata: alcuni pensili multifunzionali sono dotati di illuminazione integrata, come luci a LED, che possono essere utilizzate per illuminare il piano di lavoro sottostante o l’interno del pensile stesso.
  • Ripiani estraibili: alcuni pensili includono ripiani estraibili o carrelli interni che possono essere tirati fuori per facilitare l’accesso agli oggetti conservati al loro interno. Questo rende più facile raggiungere quelli posizionati in fondo al pensile.
  • Sistema di apertura avanzato: i pensili multifunzionali possono essere dotati di sistemi di apertura avanzati, come sistemi push-to-open o di apertura elettrica, che rendono più semplice e comodo l’accesso al loro contenuto.
  • Organizzatori interni: alcuni pensili multifunzionali includono organizer e scomparti interni specializzati per pentole, padelle, stoviglie e utensili da cucina, che aiutano a mantenere tutto al suo posto e ben organizzato.
  • Spazio nascosto: alcuni modelli offrono addirittura spazi nascosti o segreti per nascondere oggetti preziosi o personali.

pensili da cucina multifunzione

La scelta dei pensili multifunzionali è consigliata soltanto nel caso in cui tu abbia molti oggetti da sistemare, unitamente alla necessità di risparmiare spazio. Del resto, prima di adottare qualsiasi soluzione, dovresti sempre tenere conto di alcuni importanti fattori.

– Come scegliere il pensile giusto

La scelta dei pensili giusti per la tua cucina rappresenta un passo molto importante ai fini dell’arredamento e della progettazione dell’ambiente. Uno dei primi fattori che dovresti considerare, a tal proposito, riguarda lo spazio che hai effettivamente a disposizione.

La prima cosa che dovresti fare, pertanto, consiste nel calcolare le esatte dimensioni dell’area in cui intendi installare il mobile in muratura. Prendi nota con precisione di altezza, lunghezza e larghezza, così da essere certo di dotarti di un pensile che risponda perfettamente alle tue esigenze.

In aggiunta a questo, dovresti anche valutare la disposizione generale della cucina, compresi gli elettrodomestici, il piano di lavoro e altre caratteristiche. Identifica le pareti o le aree in cui i pensili possono essere collocati senza ostacolare la circolazione o rendere difficoltoso usufruire delle varie aree.

pensili per cucina in muratura misure

Una volta che avrai individuato le misure corrette, dovrai concentrarti anche sull’aspetto estetico del pensile. Come ti abbiamo già spiegato, tutto parte dalla scelta del materiale, che ha anch’esso una notevole valenza estetica: la finitura e il colore dei pensili dovrebbero essere coerenti con il tema e il colore generale della cucina.

In una cucina tradizionale, per esempio, potresti optare per pensili in legno con una finitura classica, mentre in una cucina moderna potresti preferire colori neutri o toni accattivanti. In aggiunta a questo, dovresti anche considerare la texture dei pensili. Un legno con una grana evidente può aggiungere calore e interesse visivo, mentre l’acciaio contribuisce a creare un design pulito e moderno.

pensili per cucina design

– Conclusione: installazione e manutenzione dei pensili giusti

Uno dei principali vantaggi dei pensili per cucine in muratura è dato dalla possibilità d’installarli mediante fai da te: una soluzione decisamente pratica e conveniente. Questo, tuttavia, a patto che tu abbia esperienza nel lavoro di carpenteria e le competenze necessarie per utilizzare gli strumenti del mestiere.

In caso contrario, infatti, rischieresti soltanto di sprecare tempo prezioso, eseguendo per di più un lavoro che non ti soddisfa. Ecco perché, nel caso in cui tu sia dubbioso o, molto semplicemente, non ti sentissi all’altezza del compito, chiedere l’aiuto di un professionista rappresenta indubbiamente la soluzione migliore. In questo modo, infatti, non solo avresti un risultato che risponde pienamente alle tue aspettative, ma anche la certezza di aver scelto i pensili più giusti per la tua cucina.

Consultarti con un professionista, del resto, può aiutarti moltissimo nella scelta di mobili realmente idonei allo stile dell’ambiente, ma soprattutto in linea con le tue preferenze. Tutti motivi validi che ci spingono a consigliarti di ricorrere all’aiuto di un esperto.

Simone Pierdominici