Progettare mobili per bambini è d’importanza fondamentale nell’ambito degli spazi dedicati a loro. Se devi arredare la loro cameretta, per esempio, non puoi ragionare come quando hai arredato la tua: al contrario, dovresti pensare “a misura di bambino”.

Il tuo obiettivo, infatti, dovrebbe essere quello di coniugare sapientemente sicurezza, funzionalità e design, allestendo un ambiente che trasmetta una sensazione di allegria e spensieratezza, risultando al contempo sicuro e funzionale.

In questa guida ti spiegheremo come conseguire questo importante traguardo, creando l’ambiente perfetto per i tuoi figli: quello nel quale si sentiranno sicuri e a proprio agio, facendo sentire così anche te.

– Sicurezza e materiali dei mobili per bambini

Una delle prime questioni che occorre affrontare, quando si allestisce un arredamento per bambini, riguarda i materiali con cui realizzare i mobili. Idealmente, infatti, dovrebbero essere:

  • Atossici: privi cioè di sostanze chimiche nocive come piombo, ftalati e formaldeide. Queste sostanze possono infatti risultare dannose per la salute dei bambini, specialmente se vengono ingerite o inalate.
  • Naturali: i mobili realizzati con materiali naturali come il legno massello, il bambù o il compensato di alta qualità sono spesso una scelta eccellente. Questi materiali sono meno suscettibili di emettere gas tossici o allergeni nell’ambiente.
  • Vernici e finiture sicure: se i mobili hanno superfici dipinte o rifinite, occorre assicurarsi che siano stati utilizzati smalti o finiture a base d’acqua sicure e prive di sostanze chimiche nocive. Le vernici a base d’acqua sono generalmente meno tossiche rispetto alle vernici a base di solventi.
  • Facilità di pulizia: i mobili per bambini possono sporcarsi facilmente, quindi è utile scegliere materiali che siano facili da pulire e da mantenere. Superfici lisce e durevoli possono quindi risultare più pratiche in tal senso.
  • Resistenza e stabilità: i mobili per bambini devono essere abbastanza robusti da resistere all’usura e alle attività dei bambini, come saltare su un letto o giocare su un tavolo. Occorre quindi verificare che siano ben costruiti e stabili.
  • Tessuti sicuri: se i mobili includono tessuti, come i rivestimenti dei divani o dei sedili, è necessario accertarsi che siano ignifughi e privi di sostanze chimiche nocive. Inoltre, le cuciture dovrebbero essere solide per evitare rischi di soffocamento.
  • Etichettatura e certificazioni: verificare se i mobili sono stati testati e certificati per la sicurezza dei bambini da organizzazioni o enti competenti, come ASTM, International o l’European Committee for Standardization (CEN). La presenza di etichette o certificazioni può confermare la conformità ai requisiti di sicurezza.
  • Facilità di montaggio: se si acquistano mobili da assemblare, assicurarsi che le istruzioni di montaggio siano chiare e che il processo di assemblaggio sia sicuro, evitando parti piccole che potrebbero essere ingerite accidentalmente.

mobili per bambini

Tali caratteristiche dovrebbero essere d’obbligo nell’ambito dei mobili per bimbi destinati ad arredare la loro cameretta: un ambiente che, come ti abbiamo già spiegato, dovrebbe essere oggetto di soluzioni “a misura di bambino”.

– Mobili innovativi e pratici per la cameretta

Quando si arreda una cameretta per bambini, è spesso utile considerare soluzioni di montaggio facili e veloci per semplificare il processo di installazione e consentire un rapido cambiamento o spostamento dei mobili in futuro.

Tali soluzioni possono includere per esempio i mobili a incastro, che vengono assemblati senza l’ausilio di viti o chiodi, in quanto formati da pezzi in grado d’incastrarsi tra di loro. Analogamente, i mobili autoportanti non necessitano di essere fissati alle pareti, con la conseguenza di poterli spostare e cambiare di posto nel tempo, man mano che i bambini crescono.

In alternativa, anche i mobili multifunzionali rappresentano un’eccellente soluzione. Un esempio, a tal proposito, è dato dai letti muniti di cassettoni: ottimi per contenere i giocattoli dei bambini, evitando così di lasciarli in giro e mantenendo la cameretta in perfetto ordine.

mobili per bambini letto

Ma le soluzioni di contenimento dei giocattoli e/o dei libri non finiscono certo qui. Ogni cameretta che si rispetti dovrebbe infatti prevedere strategici sistemi di stoccaggio, come bauli, ceste, mensole e scaffali. Con un pizzico di creatività, è infatti possibile realizzare fantasiose soluzioni multiuso, in grado di appagare tanto il lato pratico, quanto quello estetico.

mobili per bambini multiuso

– Mobili per il gioco e l’apprendimento

In una camera per bambini, sarebbe bello installare un tavolo con una – due seggioline, che offrirebbero ai piccoli ospiti l’opportunità di godere di una zona dedicata ad attività quali disegnare, leggere e studiare.

Oltre a garantire le caratteristiche di sicurezza e di resistenza di cui ti abbiamo già parlato, nel caso di bimbi molto piccoli, dovrebbero adeguarsi anche le dimensioni. L’ideale sarebbe quindi che scegliessi un tavolino con seggioline a misura di bambino che, con il tempo, potrai sostituire con una scrivania vera e propria.

Quando arriverà quel momento, ad ogni modo, ricordati di dotarla di una sedia/poltrona ergonomica, che permetta al ragazzo di rimanere seduto per diverse ore senza procurarsi danni alla schiena.

tavolino e seggioline

La scrivania rappresenterebbe quindi l’angolo dedicato allo studio che, idealmente, dovrebbe essere separato dall’angolo giochi, al fine di garantire ai bambini la giusta concentrazione. Quest’ultima, inoltre, dovrebbe permettere ai tuoi figli di giocare in totale sicurezza. Ben venga, pertanto, la presenza di cuscini, materassini e, perché no, anche di una tenda indiana che permetta loro di nascondersi e di godere di un po’ di “privacy”.

tenda

– Arredare con stile: tendenze nel design dei mobili per bambini

La cameretta rappresenta probabilmente l’ambiente della casa nel quale un bambino trascorre la maggior parte del suo tempo. Ecco perché è d’importanza fondamentale non soltanto adottare mobili per bambini, ma arricchirla con colori e temi in grado di stimolare la loro fantasia, facendoli al contempo sentire sicuri e a proprio agio.

Per tua fortuna, le idee in questo senso si sprecano davvero. Una soluzione particolarmente gettonata prevede di incollare alla parete delle stelline adesive fosforescenti: oltre a essere belle da vedere, permetteranno al tuo bambino di addormentarsi sotto un rassicurante cielo stellato.

In alternativa, sempre rimanendo in tema pareti, puoi optare per una carta da parati che riproduca uno scenario specifico: una foresta con gli animali, per esempio, personaggi delle fiabe, o qualsiasi altra tematica cara a tuo figlio. Non vi è davvero alcun limite alle soluzioni creative che puoi adottare!

pareti cameretta

Se non apprezzi questo genere di decorazioni (o non piacciono ai tuoi figli), puoi sempre limitarti a dipingere le pareti della cameretta con colori di loro gradimento, che trasmettano allegria e serenità: due sensazioni che in una cameretta per bambini non dovrebbero mai mancare.

Ma ciò che conta davvero, in definitiva, è la capacità di dare vita a soluzioni personalizzate, che permettano ai bambini di percepire la propria cameretta come il loro mondo: un mondo in grado di rifletterne la personalità, i gusti e le preferenze.

– Consigli conclusivi: come dare vita a una cameretta personalizzata

Riallacciandoci a quanto ti abbiamo già detto, uno dei modi migliori per personalizzare la cameretta dei bambini consiste nel dotarla di un tema specifico, che possa in qualche modo rispecchiarli. Una carta da parati dedicata, una pittura particolare sulle pareti o una decorazione adesiva sono tutte soluzioni che possono aiutarti a conseguire l’obiettivo.

Oltre a questo, potresti discutere con i tuoi figli le varie opzioni che avete a disposizione, mostrandoti interessato alle loro idee. Se, per esempio, dovranno dividere la cameretta, coinvolgili nella scelta dei letti. I modelli a castello, a questo proposito, sono davvero ottimali, permettendoti di sbizzarrirti con soluzioni particolarmente fantasiose e salvaspazio.

letti a castello

Del resto, coinvolgendo i tuoi figli nel processo di personalizzazione della loro cameretta, e ascoltando le loro idee e preferenze, permetterai loro di sentirsi coinvolti e orgogliosi del loro spazio personale. E, da parte tua, avrai la certezza di aver realizzato un progetto vincente!

Simone Pierdominici