Tra i vari stendibiancheria presenti in commercio, lo stendipanni verticale presenta il merito di asciugare i panni senza rubare spazio in casa.

Grazie alla sua peculiare struttura che si snoda in altezza, infatti, questo attrezzo risulta l’ideale per gli appartamenti di piccole dimensioni o, in generale, per coloro che non vogliono occupare troppo spazio in casa.

IMMAGINE   PRODOTTO DETTAGLI
  • ✔ Altezza: 170cm
  • ✔ Materiale: Acciaio
  • ✔ Ci Piace: Qualità dei materiali
  •  
Controlla Prezzo
  • ✔ Altezza: 176,7cm
  • ✔ Materiale: Plastica
  • ✔ Ci Piace: Perfetto per camicie
  •  
Controlla Prezzo
  • ✔ Altezza: 163,5cm
  • ✔ Materiale: Acciaio
  • ✔ Ci Piace: Struttura solida
  •  
Controlla Prezzo
  • ✔ Altezza: 172cm
  • ✔ Materiale: Acciaio Inox
  • ✔ Ci Piace: Resistenza e forza
  •  
Controlla Prezzo

Se siete alla ricerca di uno stendino di questo tipo, siete capitati nel posto giusto. Di seguito proponiamo infatti una tabella contenente l’elenco dei quattro migliori stendibiancheria verticali attualmente disponibili sul mercato.

Se l’argomento v’incuriosisce, inoltre, poco più sotto avete la possibilità di leggervi le corrispettive recensioni, nonché di approfondire la questione con una serie di utilissime informazioni sugli stendini verticali. Buona lettura! 

– IL MIGLIOR STENDIBIANCHERIA VERTICALE: I MODELLI TOP DI GAMMA

Di seguito proponiamo le recensioni dei migliori stendini verticali attualmente disponibili sul mercato. Parliamo di quattro differenti modelli che, per qualità e caratteristiche tecniche, possono tranquillamente considerarsi dei veri e propri “top di gamma”. Di ognuno di essi andremo quindi a fornire la dettagliata descrizione, corredata da tutte le informazioni del caso.

1. Stendino verticale GIMI Modular Lux

Offerta
GIMI Modular Lux Stendibiancheria da...
  • Telaio in acciaio
  • Reggi griglie rinforzato, quattro ruote...
  • Utilizzabile anche nel box doccia
  • Due porta grucce
  • Spazio di stenditura: 40 m

(Dati da Amazon.it aggiornati il 2020-03-20 / Link affiliazioni / Immagini con API Amazon)

Questo primo modello con cui inauguriamo ufficialmente la nostra classifica presenta la classica struttura dello stendibiancheria a torre. Il suo sviluppo avviene infatti in altezza, arrivando a sfiorare i 170 cm e offrendo in totale la bellezza di 40 metri di spazio per poter stendere i vestiti e non solo.

Grazie al fatto di presentarsi così alto, infatti, questo stendino risulta ottimo anche per le lenzuola che, una volta stese, non rischieranno di sporcarsi toccando per terra.

Dal punto di vista strutturale, lo stendibiancheria verticale GIMI si compone di quattro griglie orizzontali disposte l’una sopra l’altra che, all’occorrenza, possono essere facilmente ripiegate per guadagnare spazio: ciò può avvenire sia perché non è detto che debbano servire tutte, sia nel momento in cui dovremo mettere a posto lo stendino.

Un altro dei suoi vantaggi è dato infatti dalla presenza di comodissime ruote, che lo rendono facilmente trasportabile in ogni punto della casa; oltre a questo si segnalano anche due pratici portagrucce, che potremo sfruttare per far prendere aria ai nostri capi più eleganti, come per esempio le giacche per l’ufficio da indossare il giorno successivo.

La struttura portante dello stendino è realizzata in robusto acciaio: questa non è affatto una scelta casuale, in quanto la solidità di tale materiale permette alle griglie di mantenersi ferme e stabili, evitando così il rischio che possano cedere sotto il peso dei vestiti bagnati.

Il lato positivo più importante offerto da questo attrezzo, tuttavia, si riferisce alla sua capacità di andare a occupare uno spazio davvero esiguo, al punto da poter essere usato perfino all’interno del box doccia. Ciò ne fa quindi l’acquisto perfetto per tutti coloro che vivono in spazi molto ristretti, ma anche per chi, molto semplicemente, desidera risparmiare spazio in casa.

2. Stendino verticale Amazon Basics

AmazonBasics - Stendibiancheria a torre...
  • Stendibiancheria a torre, perfetto per far...
  • 6 braccetti richiudibili da utilizzare...
  • 2 braccetti laterali in corrispondenza della parte...
  • Livelli regolabili in verticale per adattarsi a...
  • Dimensioni (lunghezza x larghezza x altezza): 75,5...

(Dati da Amazon.it aggiornati il 2020-03-20 / Link affiliazioni / Immagini con API Amazon)

Questo secondo stendino verticale presenta anch’esso una struttura a torre, che si snoda in altezza fino a superare di poco i 170 cm. Il suo aspetto è pertanto quello tipico degli stendibiancheria di questo tipo, offrendo un totale di tre griglie orizzontali sulle quali stendere i panni.

Inoltre, si segnala anche la presenza di due bracci laterali posti nella parte superiore dell’attrezzo, strutturati per poter far asciugare agevolmente le camicie. Sempre per quanto riguarda la sua struttura, si possono chiaramente notare quattro comode rotelle collocate alla base dello stendino, il cui scopo è per l’appunto quello di renderlo più facilmente trasportabile.

Il principale vantaggio di questo stendino è però legato al fatto di poterlo regolare in verticale a seconda del bisogno. La sua altezza, infatti, all’occorrenza può essere ridotta così da guadagnare spazio anche in senso verticale e trasformare il prodotto in un vero e proprio stendibiancheria compatto.

Anche le griglie sono strutturate in maniera tale da non dover essere per forza aperte completamente, bensì solo da una parte: un’ulteriore possibilità di guadagnare dell’altro spazio. Questo stendipanni è dunque progettato per venire incontro alle esigenze di chiunque, grazie alla sua notevole versatilità strutturale.

L’unico suo evidente svantaggio è dato dal fatto di essere interamente fabbricato in plastica, il che lo porta di conseguenza a essere più leggero e meno stabile rispetto ai modelli costruiti in acciaio.

3. Stendino verticale Vileda Mixer 4

Vileda Mixer 4 Stendibiancheria a Torre,...
  • Superficie di stenditura totale di 40 m
  • È possibile utilizzarlo mezzo chiuso e mezzo...
  • 8 griglie indipendenti adatte a indumenti lunghi
  • Completo di supporto per piccoli capi, 2 supporti...
  • Ripiegabile per un facile riponimento

(Dati da Amazon.it aggiornati il 2020-03-20 / Link affiliazioni / Immagini con API Amazon)

Questo terzo stendibiancheria a colonna che ci accingiamo a recensire presenta una struttura abbastanza simile a quella del primo modello presentato. La sua altezza arriva infatti ai 163,5 cm, offendo un totale di 40 metri di filo su cui stendere i panni.

Le griglie presenti sono quattro in totale ma, essendo divise al centro dalla struttura dello stendino, possono essere usate anche solo da un lato, sfruttando l’altro soltanto all’occorrenza. Ciò rende questo attrezzo particolarmente versatile, offrendo la possibilità di usarlo come meglio si ritiene opportuno: completamente aperto o chiuso per metà.

Oltre alle griglie, si segnala anche la presenza di due pratici supporti per grucce, ideali per ospitare i capi più eleganti come le giacche e le camicie. Grazie alla sua solida struttura in metallo, inoltre, avremo la possibilità di riempirlo completamente di panni bagnati, senza correre il rischio di vederlo ribaltarsi.

Questa è infatti un’eventualità che non si verificherà mai, nemmeno durante il suo trasporto, enormemente facilitato dalla presenza di quattro comodissime ruote, che ci consentiranno di spostarlo ovunque vorremo.

Il vantaggio migliore, tuttavia, è ovviamente quello relativo al notevole guadagno di spazio consentito da questo stendino che, grazie alla sua conveniente struttura, può realmente essere posizionato ovunque, perfino nel box doccia. Il suo acquisto è dunque consigliato a tutti coloro che desiderano risparmiare il più spazio possibile, così come a tutte le persone residenti in un piccolo appartamento o in un monolocale.

4. Stendino verticale Queen Rose

Offerta
QUEEN ROSE Stendibiancheria a Torre da...
  • Costruzione in acciaio di alta qualità, più...
  • Con 3 livelli e 2 ali laterali, puoi posizionare i...
  • Leggero, comodo da trasportare e trasportare;...
  • Facile da montare: vengono forniti i dettagli...
  • Ideale per uso interno per esporre abiti, calze,...

(Dati da Amazon.it aggiornati il 2020-03-20 / Link affiliazioni / Immagini con API Amazon)

Con questo quarto e ultimo prodotto chiudiamo ufficialmente la classifica dei quattro stendibiancheria verticali e lo facciamo presentando uno stendino a colonna dalla struttura semplice e compatta, in grado di guadagnare spazio sia in orizzontale che in verticale.

Disposto su tre differenti livelli, ai quali corrispondono altrettante griglie, questo modello offre il merito di essere particolarmente sviluppato in altezza, attestandosi sui 172 cm: ciò lo rende in assoluto il più alto stendino recensito, contribuendo a fargli guadagnare molti punti.

Come tutti gli stendipanni verticali, anche questo consente di stendere i vestiti sia sfruttando la griglie in maniera completa, sia limitandosi a un lato solo, a seconda delle necessità. Va da sé, naturalmente, che la struttura del modello è studiata in maniera tale da distanziare i panni il più possibile, consentendo loro di asciugare nel giro di breve tempo.

Degno di nota è poi il fatto che la base del prodotto sia stata realizzata in solido acciaio inox, consentendoci così di sfruttarla anche per far asciugare le scarpe. Non mancano ovviamente i due appendini laterali, studiati per i capi d’abbigliamento più eleganti come le giacche e le camicie.

Per quanto riguarda la trasportabilità dello stendibiancheria, essa è garantita dalla presenza di quattro comodissime ruote, grazie alle quali potremo davvero portarcelo ovunque senza alcuna difficoltà.

Ideale sia per gli ambienti interni che per quelli esterni, questo stendino verticale farà la felicità di chiunque sia alla ricerca di un alleato piccolo e compatto per poter stendere i panni senza andare a discapito dello spazio della stanza.

Questi che abbiamo elencato rappresentano dunque i migliori stendini verticali attualmente in commercio. Prima di precipitarvi a fare il vostro acquisto, tuttavia, vi consigliamo di proseguire con la lettura della guida, poiché stiamo per fornirvi una serie d’informazioni che potrebbero aiutarvi molto nel prendere la giusta decisione.

– Come scegliere uno stendibiancheria verticale: consigli per l’acquisto

I quattro prodotti recensiti in questa guida rappresentano il perfetto esempio di come dovrebbe essere uno stendino verticale, nonché delle caratteristiche che esso dovrebbe possedere.

La scelta del modello giusto per noi non può infatti prescindere dalla valutazione di alcuni importanti fattori, che si riveleranno determinanti nell’utilizzo del prodotto. Di conseguenza, è bene che questi parametri vengano conosciuti il più specificatamente possibile, in modo tale da poter effettuare un acquisto consapevole.

Di seguito proponiamo quindi l’elenco dettagliato dei suddetti fattori, corredato ciascuno da una breve descrizione. Dopo averne preso visione, infatti, la lettura delle recensioni che abbiamo proposto vi risulterà ancora più chiara.

Superficie di stenditura

Uno dei primi fattori che occorre tenere in considerazione nella scelta del nostro stendibiancheria verticale si riferisce alla superficie di stenditura. Con questa espressione s’intendono i metri effettivi di filo che il modello in questione ci mette a disposizione per poter disporre i nostri panni: più elevato sarà il numero, dunque, più numerosi saranno i vestiti che potremo stendere ad asciugare.

La valutazione di questo parametro dipende ovviamente dal personale nucleo famigliare di ciascun acquirente: i single e le coppie possono ovviamente permettersi di acquistare uno stendino piccolo, la cui superficie di stenditura si aggiri quindi tra i 18 e i 30 metri di filo.

Una famiglia, al contrario, necessiterà di molto più spazio, motivo per cui la scelta dovrà quindi concentrarsi esclusivamente sugli stendipanni in grado di offrire dai 30 ai 40 metri di filo.

Il grande vantaggio di uno stendino a torre, tuttavia, sta nel fatto che, grazie alla sua particolare struttura sviluppata in altezza, tende a mettere a disposizione sempre una gran quantità di spazio, senza per questo rubarlo all’ambiente.

Questo è il motivo per cui, nel momento in cui lo si acquista, poco importa se si è single o se si possiede una famiglia: i metri che avremo a disposizione per stendere saranno sempre e comunque piuttosto numerosi.

Altezza

Nella scelta di uno stendipanni verticale l’altezza rappresenta un altro importantissimo fattore da tenere presente. Lo spazio, in questo caso, si sviluppa infatti verso l’alto, il che significa che più lo stendibiancheria si presenterà elevato, maggiore sarà lo spazio che avremo a disposizione per stendere.

L’altra questione da valutare riguarda anche la tipologia dei panni che possiamo permetterci di mettere ad asciugare: un’altezza particolarmente elevata, infatti, ci consentirà di non limitarci ai soli vestiti, ma di poter stendere anche le lenzuola senza rischiare che possano sporcarsi toccando per terra.

I modelli migliori, inoltre, come alcuni di quelli che abbiamo presentato, consentono di regolare l’altezza a seconda del bisogno, così da non rischiare che essa possa paradossalmente finire per diventare un problema.

Trasportabilità

La questione della trasportabilità di uno stendino verticale non è affatto da sottovalutare. Possiamo infatti trovarci di fronte allo stendibiancheria più completo e tecnologicamente avanzato che ci sia mai capitato di vedere ma, se non dispone delle ruote, allora sarebbe meglio voltare lo sguardo e passare oltre.

I motivi per cui uno stendipanni debba essere trasportato possono essere i più disparati: nelle belle giornate di sole, se disponiamo di un terrazzo o di un giardino, l’ideale sarebbe quello di lasciare che i vestiti si asciughino fuori e, per poterlo fare, dovremo trasportarvi in primo luogo il nostro stendino, per poi riportarlo in casa una volta che avremo ritirato i panni.

Alcune situazioni, inoltre, possono richiedere un trasporto d’emergenza: un esempio tipico, ricollegabile alla situazione di prima, riguarda l’arrivo di un temporale improvviso, nel qual caso dovremo inevitabilmente precipitarci fuori per mettere al sicuro i nostri vestiti, cosa che difficilmente riusciremmo a fare in tempo se il nostro stendino non dovesse disporre delle ruote.

Da questi semplici e banali esempi, si evince quindi l’importanza della presenza delle ruote, senza le quali uno stendibiancheria è di fatto incompleto.

Materiali

I materiali di realizzazione dello stendipanni verticale sono indubbiamente molto importanti, in quanto da essi dipende il carico di vestiti che potremo permetterci di stendere ad asciugare.

Il materiale più solido e resistente in assoluto, sotto questo aspetto, è ovviamente l’acciaio. Uno stendibiancheria in acciaio, infatti, ci offrirà la possibilità di effettuare carichi piuttosto pesanti, godendo della certezza che non si rovescerà né ribalterà mai.

In alternativa, è possibile anche acquistare degli stendini in plastica che, oltre a essere più economici, offrono il vantaggio di presentarsi più leggeri e facilmente trasportabili. La loro resistenza, tuttavia, sia in termini di sopportazione del carico, sia per quanto concerne la durata nel lungo periodo, non può ovviamente essere paragonata a quella degli stendini in acciaio.

Extra

L’ultimo fattore degno di considerazione nell’acquisto di uno stendipanni verticale riguarda gli extra che è in grado di offrire. Con questa parola ci riferiamo a tutti quei piccoli accorgimenti in aggiunta alla dotazione standard e che variano ovviamente a seconda del modello.

Un esempio è dato dai sostegni laterali in più studiati per le giacche e le camicie, o alla possibilità di sfruttare la base dello stendibiancheria come scarpiera. L’attenta valutazione degli extra offerti dal modello di nostro interesse ci aiuterà a stabilire definitivamente la sua effettiva validità, oltre che a darci un’idea dell’utilizzo completo che potremo farne.

– Riassumendo: i vantaggi dello stendino verticale

Giunti a questo punto, dovrebbe risultare ormai chiaro che scegliere di acquistare uno stendibiancheria verticale si colloca indubbiamente come un’idea eccellente, sia per quanto riguarda i single e le coppie, sia nell’ottica di una famiglia numerosa.

Prima di lasciarvi a una nuova lettura delle recensioni, questa volta attenta e consapevole, vogliamo però proporre un breve riassunto conclusivo di tutti i vantaggi offerti da questo fantastico stendibiancheria, così che la sua validità non lasci più alcun dubbio.

  1. Il primo e più evidente vantaggio riguarda ovviamente l’immenso guadagno di spazio consentito da questo stendipanni. Sviluppandosi in altezza, infatti, è in grado di adattarsi a qualunque ambiente, anche a quelli di dimensioni ridottissime come i monolocali. Una delle collocazioni suggerite per lo stendibiancheria verticale è infatti il box doccia, in quanto la sua compattezza è tale da consentirgli di riuscire a stare perfino in uno spazio così ristretto. Il lato positivo di una sistemazione di questo tipo, inoltre, è dato dal fatto che andremo a bagnare uno spazio già bagnato di suo, evitando di spruzzare acqua in giro per la casa.
  2. Il secondo vantaggio riguarda la versatilità di questo attrezzo. Il principale difetto degli stendipanni orizzontali è infatti quello di non essere predisposti ad accogliere i tessuti particolarmente lunghi, come appunto le lenzuola. Uno svantaggio che l’utilizzo dello stendino verticale elimina definitivamente.
  3. L’ultimo lato positivo offerto da questa tipologia di stendibiancheria si riferisce alla possibilità di poter essere regolati in altezza, arrivando dunque a risparmiare spazio anche in verticale. Si tratta di un optional che non possiedono tutti i modelli, ma che offre la possibilità di rendere lo strumento ancora più piccolo e compatto, riponendolo per esempio in un sottoscala o in uno sgabuzzino. Un vantaggio ulteriore che contribuisce a segnare un altro punto in favore dello stendipanni verticale.

– Conclusione

Siamo ufficialmente giunti al termine di questa nostra guida dedicata allo stendibiancheria verticale, un modello in grado di offrire molteplici vantaggi, tanto da potersi considerare in assoluto come una delle scelte migliori del settore. I prodotti da noi proposti presentano tutti caratteristiche molto valide, che li rende degni di essere definiti “top di gamma”.

Le informazioni contenute all’interno di questa guida servono pertanto a fornire le basi teoriche per effettuare un acquisto consapevole, così da portarsi a casa un prodotto di cui ci sentiremo pienamente soddisfatti. Va da sé, naturalmente, che tutti e quattro gli stendini proposti siano indubbiamente validi, ma è comunque importante sapere scegliere il migliore tra i migliori, sulla base delle nostre personali esigenze.

LEAVE A REPLY

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.