– Colori professionali per capelli: le principali caratteristiche

Acquistare una tintura per capelli professionale, in grado di assicurare una lunga tenuta al colore senza opacizzazioni non è sempre facile. Il mercato, infatti, è pieno di tinture fai-da-te che promettono facilità di applicazione e completa copertura dei capelli bianchi, ma non sempre mantengono le promesse.

Prima di scegliere un prodotto, quindi, è necessario valutare prima di tutto per quale motivo lo si stia acquistando e poi qual’è la sua qualità.

Bisogna infatti considerare che la scelta della tinta per capelli non va fatta solo tenendo conto del colore finale che si desidera. Si devono invece prendere in considerazione diverse caratteristiche che vanno dalla confezione agli accessori in dotazione, dalla composizione della tintura alle modalità di applicazione fino al tempo di posa.

In questa guida, perciò, verranno analizzati i diversi elementi che è necessario valutare prima di effettuare un acquisto, fermo restando che, spesso, alcuni aspetti che portano alla preferenza di un tipo di tintura piuttosto che di un altro sono molto soggettivi.

Non tutte le tinture sono uguali

Per prima cosa, è fondamentale specificare che spesso si parla semplicemente di tinta per capelli per indicare una serie di prodotto che presentano caratteristiche differenti tra di loro.

Pertanto, è possibile distinguere tra diverse tipologie di tinte che, in base alla composizione e quindi al tipo di risultato e ai tempi di resistenza, si possono suddividere in:

  • tinture naturali;
  • tinture chimiche.

Queste ultime si suddividono nuovamente in

  • shampoo colorante;
  • tinture semi-permanenti;
  • tinture permanenti.

Le tinture naturali sono esclusivamente quelle che non vengono create in laboratorio, ma si estraggono da piante e fiori comunemente presenti in natura. La tintura naturale più famosa è l’henné, che permette di assicurare, a seconda della tonalità di partenza dei capelli, dei semplici riflessi rossi o una vera e propria colorazione dalla sfumatura tipica.

Per quanto riguarda invece le tinture chimiche le tre differenti tipologie elencate in precedenza si possono differenziare per durata crescente nel tempo. Nello specifico, mentre uno shampoo colorato dura fino allo shampoo successivo, le tinture semi-permanenti sono in grado di assicurare una durata di circa due-tre settimane, anche in base al prodotto selezionato.

Quelle permanenti, invece, garantiscono una buona tenuta e, per poterle eliminare, è necessario attendere la crescita dei capelli o procedere con una nuova colorazione.

– Come scegliere la tintura per capelli

Tra i tanti elementi da valutare nella scelta della tintura per capelli non vi è solo la durata.

Tra i parametri più importanti, infatti, si ricordano anche:

  • il potere coprente e la durata
  • la facilità d’uso;
  • gli accessori in dotazione;
  • il marchio.

Il potere coprente della tinta e la sua durata

Il potere coprente è probabilmente l’elemento più importante da prendere in considerazione. Permette di valutare la quantità di capelli che il prodotto riesce a tingere indipendentemente dal colore della base di partenza.

La valutazione del potere coprente è fondamentale quando si utilizza la tintura per coprire i capelli bianchi oppure per cambiare colore dei capelli. Se, invece, la si usa tono su tono, solo per ravvivare la luminosità della chioma, la sua importanza viene leggermente a diminuire.

Bisogna sottolineare che non sempre potere coprente e durata della tinta sono collegati tra di loro.

Ci sono infatti in commercio tinture con elevato potere coprente ma che non assicurano un’altrettanta elevata durata nel tempo. Ma cosa si intende per durata? La durata della tinta rappresenta il tempo medio durante il quale il colore applicato mantiene la sua bellezza.

Una tintura permanente, per quanto duri fino alla ricrescita del capello, non necessariamente mantiene il suo colore originario dopo un determinato periodo. La durata della tinta, infatti, non è connessa al suo potere coprente quanto piuttosto alla qualità della tinta stessa.

Si potrà quindi avere una tintura permanente di bassa qualità che dopo alcuni lavaggi tenderà vistosamente a scolorire o addirittura a virare di colore mentre una semi-permanente di ottimo livello che, invece, garantirà una maggiore tenuta nel tempo.

Infine, non bisogna pensare che le tinture che assicurano una maggiore durata nel tempo siano solo di tipo chimico: l’henné, ad esempio, tintura naturale per eccellenza, assicura anche un elevato potere coprente e un’altrettanto elevata durata nel tempo.

L’ammoniaca

Quando si acquista una tintura per coprire completamente un colore precedente o dei capelli bianchi è bene sapere che questa sarà a base di ammoniaca. I colori coprenti migliori, naturalmente, presenteranno nella loro composizione anche elementi in grado di assicurare un corretto nutrimento al capello.

I colori semipermanenti per capelli, invece, possono essere realizzati senza l’uso di questo elemento.

Va sottolineato che l’ammoniaca non è pericolosa ma tendono a stressare il capello. Per questo motivo, se si acquista una tinta per capelli bianchi, ossia per coprire questi ultimi e avere un colore della capigliatura omogeneo e brillante, è bene associare alla tintura con ammoniaca prodotti per il nutrimento del capello.

Questi, andranno utilizzati regolarmente, come maschere, come balsami protettivi o altro, in modo da assicurare al capello stesso un corretto trattamento.

Una tintura da applicare in maniera semplice e gli accessori

Per quanto riguarda la facilità d’uso, va sottolineato che questo parametro può essere soggettivo.

Si possono infatti preferire flaconcini dosatori di tinta oppure il pennellino a seconda delle esigenze specifiche, della lunghezza dei capelli e della possibilità o meno di farsi aiutare da qualcuno nell’applicazione della tinta. Sicuramente la facilità nell’applicazione della tinta è garantita dal tipo di confezione, ossia dagli accessori che sono inclusi.

Quasi sempre, quando si acquistano prodotti mono-dose per utilizzo casalingo essi sono dotati di tutto il necessario per assicurare una perfetta applicazione. Se, invece, si sceglie di acquistare tinture per parrucchieri, allora ci si dovrà poi preoccupare di comprare anche i diversi accessori, dai guanti al pennello, dai contenitori per la tinta ai solventi.

Il marchio

Per avere la certezza d’utilizzo di un prodotto di qualità, in grado di garantire non solo un colore luminoso e duraturo ma anche la massima protezione ai propri capelli e alla cute, è fondamentale la scelta del brand.

Bisogna infatti puntare su marchi che operano specificamente nel settore della salute dei capelli e della bellezza e non rivolgersi mai a marche sconosciute ed economiche.

Il rischio, infatti, è quello di rovinare i capelli e la cute. E se è vero che i capelli possono ricrescere, è altrettanto vero che, invece, un cuoio capelluto irritato e trattato con prodotti aggressivi può portare a problematiche serie che possono andare da intolleranze ed allergie fino al completo indebolimento della cute con conseguente caduta di capelli.

Infine, un’altra importante valutazione da fare è se la tintura per capelli che si sta per acquistare sia professionale o meno.

La differenza va a influenzare non solo il risultato, ossia il colore stesso, ma anche la durata, Inoltre, i prodotti professionali offrono una maggiore garanzia sugli elementi che costituiscono la tintura stessa, per una più elevata protezione del capello e della cute.

– Tinte per capelli naturali e non: come si usano?

L’utilizzo delle tinture per capelli professionali non è difficile ma richiede una serie di attenzioni e precauzioni, soprattutto quando si fanno da sole, senza nessuno che aiuti nella stesura del colore.

Chi è alle prime armi con l’uso del colore per i capelli dovrebbe puntare a prodotti più leggeri, ossia a uno shampoo colorato o a una tintura semi-permanente. Se il colore scelto è molto diverso dal proprio colore naturale può essere utile farsi aiutare per un’applicazione più omogenea della tinta.

Si potrebbe infatti rischiare di non realizzare una stesura omogenea e corretta del colore creando delle vere e proprie macchie di colore con un effetto estetico tutt’altro che bello da vedere.

Un elemento da tenere in considerazione è il colore di base, ossia il colore naturale dal quale si parte per la tintura. Chi ha i capelli chiari può utilizzare un gran numero di tonalità differenti, scegliendo tra shampoo colorato, tinte semi-permanenti o prodotti permanenti.

Chi, invece, ha i capelli scuri, ha una possibilità di scelta minore, a meno di non effettuare prima una decolorazione del capello. Si tratta tuttavia di una procedura che andrebbe fatta esclusivamente dai parrucchieri per non rischiare di danneggiare capelli e cute.

Alcune regole fondamentali per una corretta applicazione della tintura

Per avere la certezza di un’applicazione perfetta del colore, è necessario procedere seguendo una serie di regole. Per prima cosa, quindi, i capelli devono essere puliti. La tintura, infatti, opera coprendo con uno strato colorante il capello stesso. Un capello sporco, o grasso, può creare due differenti tipi di interferenze.

Nel primo caso, lo sporco resta intrappolato al di sotto dello strato colorato, creando delle irregolarità nella presa del colore. Questo significa che si potrà avere un risultato non completamente omogeneo nella tintura, con zone di opacità più o meno estese a seconda dei casi.

Inoltre, quando i capelli sono unti, il colore può avere una minore presa. In tal caso, la resa del colore non solo risulterà minore come qualità, ma anche come durata nel tempo.

La preparazione

Quando si procede alle colorazioni per capelli è fondamentale preparare il colore prima, controllando che sia stato realizzato seguendo alla lettera tutte le istruzioni. Per prima cosa, soprattutto quando si acquista un prodotto mai utilizzato in precedenza, è fondamentale procedere con un test allergico.

Le modalità per l’esecuzione del test allergico sono sempre riportate nelle istruzioni, così come la raccomandazione di effettuare il test. Questo, va svolto soprattutto quando si fa uso di colorazioni coprenti, contenenti ammoniaca.

Come fare il test allergico

La procedura per la realizzazione del test è molto semplice: basterà applicare una piccola parte di prodotto sulla cute, generalmente dietro l’orecchio quarantott’ore prima del colore. Se non si verifica nessun tipo di reazione, ossia non si sente prurito o bruciore, si potrà procedere con l’applicazione della tintura.

Viceversa, meglio evitare e valutare la possibilità di usare un prodotto naturale o comunque con composizione differente da quella che crea la reazione allergica.

Per evitare di macchiarsi per errore e per proteggere la pelle, può essere buona norma passare uno strato di crema alla glicerina sul contorno del viso, nelle zone vicine alle radici dei capelli.

In questo modo, eventuali gocce di colore o errori nell’applicazione potranno essere facilmente eliminati strofinando con un batuffolo di ovatta.

L’uso dei guanti e degli altri strumenti

I guanti per l’applicazione del colore sono fondamentali: non si può pensare di applicare un colore per capelli senza assicurare la massima protezione alle mani. Pulire la pelle dalle macchie di colore, infatti, è molto difficile: per questo motivo si consiglia di utilizzare non solo i guanti, ma anche la massima protezione per le braccia, per evitare qualsiasi tipo di contatto tra pelle e colore.

In caso di macchie, è necessario lavare subito la parte colpita, prima che la macchia secchi e diventi quasi impossibile da eliminare.

L’applicazione della tintura deve essere effettuata con gli strumenti giusti. Se questi non sono inclusi all’interno della confezione è necessario acquistarli presso un negozio di prodotti per parrucchiere, soprattutto per quanto riguarda il pennello per l’applicazione sui capelli.

Le giuste quantità di colore

Quando si hanno capelli molto lunghi è importante considerare che si deve preparare una quantità sufficiente di prodotto: in alcuni casi, soprattutto quando si comprano tinture con dosatore già pronto, può essere necessario procedere con l’acquisto di due confezioni.

Bisogna inoltre ricordare che non vanno mai mescolate tinture di tipologia differente, soprattutto non vanno mescolate tinture naturali e chimiche.

Nello specifico, è bene rammentare che le tinture naturali garantiscono la massima riuscita solo su capelli mai trattati. Coprire un capello tinto con l’henné, ad esempio, è molto difficile.

Pertanto, se dopo l’utilizzo di tinture naturali si vuole passare a quelle chimiche sarà necessario attendere che i capelli ricrescano per poter avere risultati di qualità, garantiti da una buona presa del colore sul capello.

Il tempo di posa

Il tempo di posa del colore è indicato sulla confezione della tintura stessa. Esso può variare a seconda del prodotto per cui è necessario controllare sempre quanto riportato sulle indicazioni.

I tempi vanno rispettati: se, infatti, cinque minuti di posa in più non creano problemi, un tempo più prolungato di posa può seccare i capelli. Tempi di posa minori, invece, non permettono al colore di aderire bene al capello stesso.

– Vantaggi e svantaggi dell’uso

Prima di fare uso di una tintura per capelli è bene prendere in considerazione una serie di vantaggi e svantaggi, che sono differenti a seconda del tipo di tintura: in tal modo si potrà scegliere in maniera consapevole un tipo di prodotto da usare, sia esso semi-permanente o permanente, naturale o chimico.

I principali vantaggi dell’utilizzo della tintura

I principali elementi positivi di una tintura per capelli possono essere elencati come segue:

  • permettono di coprire i capelli bianchi;
  • permettono di cambiare colore dei capelli quando si vuole;
  • garantiscono un aspetto sempre sano e lucente ai capelli;
  • permettono di essere sempre alla moda con le nuance di tendenza;
  • possono essere usate da donne e uomini.

Nella maggior parte dei casi, come già evidenziato, molte donne e uomini usano la tintura per coprire i capelli bianchi. In questo caso, spesso si opta per una tonalità corrispondente a quella naturale dei propri capelli.

Le diverse marche offrono molte sfumature diverse di colore, proprio per assicurare a tutte e tutti di trovare la nuance che meglio corrisponde a quello proprio naturale.

Se, invece, si ama scegliere il colore della propria capigliatura, si potrà fare uso del colore per capelli per essere sempre alla moda oppure per avere i capelli del colore che si è sempre sognato.

Nell’uno e nell’altro caso, va sottolineato che una tinta ben fatta garantisce sempre una perfetta lucentezza ai capelli. Quando si fa uso di tinture professionali, inoltre, grazie alla presenza di sostanze nutritive contenute all’interno della tintura stessa, alla lucentezza esterna corrisponderà anche una buona salute del capello.

Va sottolineato che oggi le tinture per capelli vengono utilizzate sia dagli uomini che dalle donne. Le tinte per capelli da uomo sono utilizzate soprattutto per nascondere i capelli bianchi ma anche per cambiare il colore dei propri capelli.

In generale, quest’ultima opzione è apprezzata soprattutto dai giovanissimi che optano per colori alla moda su tutta la capigliatura o solo su parte di essa.

Infine, uno dei vantaggi principali delle tinture per capelli è che esse permettono di risparmiare tempo e denaro.

L’acquisto di una confezione di tintura per capelli, infatti, è sicuramente più conveniente di una seduta dal parrucchiere. Inoltre, durante il tempo di posa, non si dovrà attendere con le mani in mano ma si potrà scegliere di lavorare o svolgere le quotidiane faccende domestiche.

I contro nell’uso delle colorazioni per capelli

I colori per capelli non presentano solo aspetti positivi, legati soprattutto all’estetica, ma anche dei contro. Il principale svantaggio è dato dalla possibilità di avere reazioni allergiche. Per quanto le tinture moderne sono molto sicure e realizzate con prodotti a norma di legge, è possibile che alcune persone risultino allergiche a tali prodotti.

Se si è a conoscenza di quale sia l’elemento che causa l’allergia si potrà cercare di utilizzare prodotti che non contengono questo componente specifico. In molti casi, ad esempio, si può risultare allergici o intolleranti all’ammoniaca: basterà quindi scegliere colorazioni che sono realizzate senza di essa.

Come già sottolineato, inoltre, non è possibile utilizzare tinture chimiche su capelli precedentemente trattati con colorazioni naturali, in particolar modo con l’henné. Bisognerà pertanto attendere che il capello cresca, tagliando la parte tinta con l’henné, per poter procedere a un nuovo tipo di colorazione.

Un ulteriore svantaggio della tintura è relativa all’attenzione da avere per la cura dei capelli.

I capelli tinti vanno infatti curati maggiormente rispetto a quelli naturali. Bisognerà procedere con impacchi per nutrire la chioma, evitando che essa si rovini per via delle applicazioni continue di colore. Un altro elemento da valutare, soprattutto se si ha una ricrescita veloce, è quello della frequenza con cui si deve effettuare la tinta.

Se il problema dell’intolleranza o delle allergie può essere più grave, quello relativo alla ricrescita del capello e quindi alla necessità di ripetere la tintura a intervalli regolari di tempo rappresenta sicuramente uno svantaggio molto minore.

– Come scegliere la tintura in base al colore dei capelli e della pelle

Tingersi i capelli è solitamente un modo per migliorare il proprio aspetto fisico. Sia che si utilizzi per la copertura dei capelli bianchi che perché si ama cambiare il proprio look è importante tuttavia fare attenzione a una serie di regole di base che permetteranno di ottenere il massimo dal colore selezionato.

Pertanto, per una scelta corretta del colore, si dovranno considerare la pigmentazione dei capelli, il colore della pelle e anche l’età.

La scelta della tintura in base alla pigmentazione dei capelli

Già si è accennato in precedenza di come chi abbia i capelli chiari ha una maggiore possibilità di scelta di colori per la tintura rispetto a quanti e quante hanno i capelli scuri.

Nella scelta della tintura, quindi, si dovrà valutare se si intende cambiare drasticamente il proprio colore dei capelli o se si vuole semplicemente effettuare una piccola variazione di nuance.

Quando si sceglie la tintura, sulla confezione vengono fornite una serie di indicazioni sul risultato effettivo a seconda del colore di partenza. Infatti, una stessa tintura può dare risultati differenti se applicata su un capello biondo, rosso o castano.

La differenza nel risultato dipende infatti anche dalla pigmentazione del capello, ossia dalla scala di colorazione naturale. Questa prevede dieci differenti livelli, in base alla maggiore o minore concentrazione dei pigmenti marroni, rossi o dorati.

Colore dei capelli e tonalità della pelle

Il colore dei capelli che viene scelto con una tintura di una nuance o di un’altra può avere un effetto differente anche in base al colore della pelle. Solitamente, quanti hanno i capelli scuri presentano una carnagione olivastra mentre le persone bionde o rosse hanno una tonalità della pelle chiara.

Nella valutazione delle nuance è necessario valutare anche quale sarà l’effetto finale in base al colore della propria pelle: se si hanno i capelli biondi e la pelle molto chiara, optare per una tintura nera può creare un contrasto eccessivo tra il colore della pelle e dei capelli.

Al di là delle scelte soggettive, che possono portare a preferire contrasti forti tra pelle e capelli, nella maggior parte dei casi il colore dei capelli dovrebbe essere selezionato tenendo conto di quali siano le sfumature che meglio incorniciano il viso, sottolineandone i pregi e minimizzando i difetti.

Per una perfetta armonizzazione del viso, pertanto, sarebbe sempre meglio scegliere nuance che si avvicinano a quelle proprie naturali, o che si discostano di poco. In tal modo si avranno due risultati estetici molto vantaggiosi e contemporaneamente.

Il primo sarà di non creare contrasti troppo evidenti con la ricrescita; il secondo, invece, sarà quello di avere un risultato molto naturale, tale da far sembrare i capelli tinti la vera tonalità della chioma.

Colore dei capelli ed età

Un’ultima considerazione sulla scelta del colore dei capelli va effettuata tenendo conto dell’età di chi fa la tintura. Se è vero che i giovanissimi possono optare per i colori che vogliono, siano essi naturali o meno, quando si cresce è bene considerare che alcuni colori mettono in risalto le imperfezioni del viso e, con esse, le eventuali rughe che si formano nel tempo.

Pertanto, uomini e donne che fanno uso della tinta per capelli soprattutto per nascondere il primo grigiore devono fare bene attenzione a non esagerare con tonalità decise, come il nero, il castano scuro o il biondo platino.

Anche quanti naturalmente presentano capelli scuri dovrebbero puntare a una soluzione leggermente più chiara per ammorbidire i tratti della pelle e, così, celare alcune imperfezioni del viso causate dai segni del tempo.

– LE MIGLIORI TINTE PER CAPELLI PROFESSIONALI

La panoramica precedente sulle principali caratteristiche delle tinture è stata effettuata per permettere una più facile scelta del prodotto da scegliere. Il mercato, infatti, offre moltissime possibilità di tinture, shampoo colorato, prodotti riflessanti e coloranti di ogni tipo, sia semi-permanente che permanente.

Inoltre, va evidenziato che la possibilità di effettuare acquisti online ha chiaramente incrementato le possibilità di scelta dei prodotti. Di seguito, vengono presentate alcune delle migliori tinture per capelli che possono essere facilmente acquistate online e che garantiscono una composizione sicura e un risultato perfetto.

1. Colore Professionale di Frank Provost

Offerta
Franck Provost Colorazione Permanente...
2 Reviews
Franck Provost Colorazione Permanente...
  • Colorazione permanente: colore brillante a lunga...
  • Colore professionale per una copertura ottima
  • Copre il 100% dei capelli bianchi
  • Riutilizzabile per ritocco ricrescita
  • Pennello di precisione incluso

(Dati da Amazon.it aggiornati il 2019-03-23 / Link affiliazioni / Immagini con API Amazon)

Questa tintura è di tipo permanente e garantisce un colore brillante e una durata elevata. Assicura una copertura totale dei capelli bianchi e permette di ottenere risultati professionali comodamente a casa propria. Può essere utilizzata sia per una colorazione su tutta la lunghezza del capello che per la sola ricrescita.

Va tuttavia evidenziato che, in caso di capelli lunghi e folti, può essere necessario utilizzare due confezioni.

Prima dell’utilizzo è consigliabile fare un test per verificare eventuali allergie ai componenti del prodotto. Pertanto, si dovrà applicare una piccola quantità di tintura sulla pelle, meglio se sul cuoio capelluto, in vicinanza dell’attacco dei capelli. Questa tintura non va utilizzata da ragazzi e ragazze con età inferiore ai sedici anni.

Inoltre, non va utilizzata in caso di presenza di ferite aperte, eruzioni cutanee o intolleranza o allergie al prodotto stesso. Questa tinta è disponibile in diciannove differenti nuances.

Come si utilizza il Colore Professionale di Frank Provost

Il Colore Professionale Provost di Frank può essere utilizzato sia su tutta la lunghezza del capello che solo per coprire la ricrescita.

Nel primo caso si dovrà fare uso dell’intera dose dei prodotti, ossia il latte rivelatore e la crema colorante e mescolare con cura. Utilizzando il pennellino in dotazione si dovrà poi stendere tutto il prodotto sulla capigliatura in maniera omogenea e facendo particolare attenzione all’area di attaccatura dei capelli.

Il tempo di posa è di appena venticinque minuti: trascorso tale tempo si dovrà sciacquare con acqua abbondante e massaggiare i capelli con il trattamento di bellezza in dotazione. Quest’ultimo assicura una maggiore esaltazione del colore.

Se, invece, si deve trattare solo la ricrescita si potrà utilizzare solo una parte del prodotto. Per una migliore realizzazione della miscela si consiglia di mescolare metà dose di crema colorante con metà dose di latte rivelatore.

L’applicazione sui capelli va effettuata tramite il pennellino in dotazione e il tempo di posa sarà sempre di venticinque minuti. Una volta terminata la posa, sarà necessario sciacquare abbondantemente i capelli e massaggiarli facendo uso dell’apposito trattamento di bellezza da usare su tutta la chioma. Questo ravviverà il colore e renderà più morbidi i capelli.

2. Colorazione Permanente per Capelli Belle Color di Garnier

Offerta
Garnier Colorazione Permanente per...
25 Reviews
Garnier Colorazione Permanente per...
  • Risultato naturale garantito
  • Tinta capelli con olio di germe di grano
  • Trattamento nutritivo all'olio di germe di grano e...
  • Risultato colore luminoso, sfumature naturali e...
  • 100% copertura capelli bianchi

(Dati da Amazon.it aggiornati il 2019-03-23 / Link affiliazioni / Immagini con API Amazon)

Questa tintura per capelli di tipo professionale si distingue sul mercato per la qualità dei componenti, che permettono di creare colori e sfumature completamente naturali. Associa inoltre un trattamento nutriente, all’olio di argan e di germi di grano, per assicurare un risultato luminoso e perfettamente sano del capello.

Si tratta di una colorazione permanente, che contiene ammoniaca e che assicura una copertura totale dei capelli bianchi. Il tempo di posa è di soli trenta minuti. Si consiglia di rispettare questo tempo: una posa minore, infatti, non assicura il risultato finale mentre una posa maggiore può seccare i capelli.

Questa tintura per capelli è disponibile in venti differenti nuance da scegliere valutando non solo il risultato finale che si vuole ottenere ma soprattutto il colore di partenza. Il retro della confezione permette di valutare gli intervalli di colore dei capelli per le applicazioni e i risultati.

Come si utilizza la Colorazione Permanente per Capelli Belle Color di Garnier

Belle Color di Garnier è molto semplice da utilizzare grazie alla presenza di un flacone dosatore che viene fornito all’interno della confezione. Per un corretto utilizzo è necessario versare la crema colorante all’interno del flacone e agitare per qualche secondo in modo da fare omogenizzare le due parti.

Tagliando la punta del flaconcino si ha un dosatore perfetto, che garantisce contro fuoriuscite eccessive della tintura e permette di evitare che essa coli durante l’applicazione.

Trascorso il tempo di posa è necessario sciacquare abbondantemente, fino a che il colore in eccesso non viene rimosso. Il trattamento nutritivo in dotazione assicura una maggiore morbidezza ai capelli che risulteranno lisci e setosi, nutriti e lucenti.

Tutte le indicazioni per un corretto utilizzo del prodotto sono riportate sulla confezione, così come la composizione. In tal modo si potrà controllare la presenza di eventuali componenti verso i quali si hanno intolleranze o allergie.

3. Colorazione Permanente senza Ammoniaca Prodigy di L’Oréal Paris

Offerta
L'Oréal Paris Prodigy Colorazione...
89 Reviews
L'Oréal Paris Prodigy Colorazione...
  • Colorazione permanente, tecnologia Micro-oil,...
  • Risultato colore naturale con molti riflessi
  • Copre il 100% dei capelli bianchi

(Dati da Amazon.it aggiornati il 2019-03-23 / Link affiliazioni / Immagini con API Amazon)

La tintura professionale Prodigy di L’Oréal Paris è un prodotto che non fa uso di ammoniaca ma che comunque garantisce una colorazione permanente. Grazie alla nuova tecnologia Micro-oil, infatti, questa tintura è in grado di garantire gli stessi risultati di una tintura con ammoniaca pur senza l’uso di questo elemento.

I capelli bianchi saranno quindi completamente coperti in maniera permanente. Inoltre, la particolare composizione permette di creare una nuance caratterizzata da un gran numero di sfumature e riflessi naturali e brillanti.

Come applicare la Colorazione Permanente senza Ammoniaca Prodigy di L’Oréal Paris

Per una corretta applicazione di questa tintura è necessario seguire attentamente le istruzioni e utilizzare solo gli accessori in dotazione all’interno della confezione.

Questa, infatti, include un tubetto di crema colorante da 60 grammi, un rivelatore di colore in crema, sempre in tubetto da 60 grammi, un applicatore, una spatola emulsionante, un trattamento per la sublimazione del colore e un paio di guanti di alta qualità. Inoltre, è presente il foglio con il dettaglio delle istruzioni.

L’applicazione è molto semplice: basterà mescolare il contenuto del tubetto di crema colorante con quello del rivelatore di colore e procedere all’applicazione, non prima di avere effettuato il test per il controllo di eventuali allergie.

Bisogna inoltre leggere con attenzione le indicazioni relative ai casi in cui non è consigliato l’utilizzo della tintura, ossia in condizioni di eruzioni cutanee, allergie e intolleranze e, soprattutto, se si ha età minore di sedici anni.

4. Spray Schiarente Graduale di L’Oréal Paris

Offerta
L'Oréal Paris Spray SChiarente Graduale...
130 Reviews
L'Oréal Paris Spray SChiarente Graduale...
  • Capelli baciati dal sole, la tua estate in uno...
  • Applicazione facile, effetto naturale, senza...
  • Non si risciacqua e non lascia residui
  • Risultato luminoso e visibile, schiaritura...
  • Adatto a capelli schiariti o non colorati

(Dati da Amazon.it aggiornati il 2019-03-23 / Link affiliazioni / Immagini con API Amazon)

Le moderne ricerche in fatto di tinture e colori hanno portato alla realizzazione di prodotti in grado di assicurare una variazione delle nuances dei propri capelli senza fare uso di creme e prodotti dai tempi di posa più o meno lunghi.

Come nel caso dello Spray Schiarente Graduale di L’Oréal Paris. Si tratta di un prodotto di elevata qualità e, soprattutto, molto pratico e veloce da utilizzare.

Come si può facilmente comprendere dal nome, infatti, non è un prodotto in crema ma in spray: va applicato sulle ciocche o su tutta la lunghezza a seconda delle preferenze per creare un effetto estate, ossia uno schiarimento graduale dei capelli proprio come avviene in estate grazie al sole.

Dopo aver applicato lo spray sui capelli sarà necessario attivare le sue funzioni schiarenti con il calore: basterà pertanto una passata di phon durante la piega. Utilizzi continui dello spray possono causare schiarimenti sempre più vistosi.

Come si usa lo Spray Schiarente Graduale di L’Oréal Paris

Lo Spray Schiarente Graduale di L’Oréal Paris non necessita di preparazione: esso è infatti già pronto all’uso.

Va utilizzato sui capelli puliti e non va sciacquato. La sua formulazione, completamente senza ammoniaca, è tale da non lasciare residui e assicurare ai capelli una perfetta morbidezza e lucentezza. Lo spray va utilizzato solo su capelli naturali, ossia non colorati. In quest’ultimo caso, infatti, si rischia di ottenere una tonalità finale innaturale.

Questo prodotto di L’Oréal Paris è disponibile in tre differenti versioni: per schiarire i capelli castani verso il biondo scuro, per rendere biondo chiaro le chiome castane e, infine, per schiarire i capelli castano chiaro fino a biondo chiaro. La colorazione che si ottiene è di tipo permanente.

– Per concludere

La scelta della tinta per capelli deve essere effettuata tenendo conto di diversi parametri, sia relativi alla tinta stessa che alle caratteristiche dei capelli sui quali va effettuata la tintura.

Per scegliere il prodotto migliore, quindi, per prima cosa si deve ricordare di puntare a una tintura di un brand specializzato nel settore, che garantisca esclusivamente l’uso di prodotti a norma di legge.

La qualità dei componenti usati nelle tinture, infatti, è fondamentale non solo a garantire un risultato migliore e una durata più lunga nel tempo, ma soprattutto ad assicurare la giusta cura dei capelli.

Soprattutto in caso di capelli deboli o sfibrati, quindi, è fondamentale optare per soluzioni che contengono nutrienti ed elementi riparatori del capello.

Un altro importante fattore da tenere in considerazione quando si acquista un colorante per capelli è che il risultato della tinta non sempre è assoluto. Esso, infatti, può dipendere dal tipo di pigmentazione di base.

Proprio per questo motivo, prima di acquistare la tintura è bene controllare la confezione: su di essa, infatti, vengono sempre riportate le possibili sfumature di colore che si possono ottenere a seconda della pigmentazione dei capelli sui quali si usa la tinta.

Serena - La Pimpa

"La Pimpa" come mi chiamano gli amici, appassionata da sempre di scrittura creativa. Ho lavorato per 10 anni nella grande distribuzione in qualità di addetta alle vendite nei reparti: piccoli elettrodomestici, grandi elettrodomestici e incasso.
Qui su Casina Mia sperimento la mia passione per la scrittura mettendo a frutto la mia esperienza con elettrodomestici e tecnologia domestica.

LEAVE A REPLY

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.