La pentola per conserve rappresenta l’alleata migliore per realizzare squisite marmellate fatte in casa. A chi di noi non piacerebbe offrire ai suoi ospiti una golosa confettura casalinga preparata con le proprie mani? Ebbene, per poterlo fare occorre innanzitutto dotarsi dell’apposito tegame e sapere ovviamente come usarlo.

Scopo di questa guida, infatti, è quello di presentare le migliori pentole in commercio progettate per realizzare dell’ottima marmellata artigianale. Oltre a questo, ovviamente, sveleremo anche la “ricetta” da seguire per prepararle come si deve, ottenendo così l’obiettivo di stupire parenti e amici con le nostre buonissime conserve alla frutta.

IMMAGINEPRODOTTODETTAGLI
  • ✔ Materiale: Rame
  • ✔ Diametro: 31cm
  • ✔ Tipologia: Con Mescolatore
Controlla Prezzo
  • ✔ Materiale: Acciaio Inox
  • ✔ Diametro: 10cm
  • ✔ Tipologia: Con Misuratore
Controlla Prezzo
  • ✔ Materiale: Acciaio Inox
  • ✔ Diametro: 30cm
  • ✔ Tipologia: Classica
Controlla Prezzo
  • ✔ Materiale: Rame
  • ✔ Diametro: 26,5cm
  • ✔ Tipologia: Classica
Controlla Prezzo

Nella tabella sottostante potete già iniziare a farvi un’idea dei migliori tegami per confetture attualmente presenti in commercio. Di seguito, invece, abbiamo proposto le recensioni di ciascun modello, che v’invitiamo caldamente ad andarvi a leggere al fine di ottenere informazioni molto più dettagliate. 

– LE MIGLIORI PENTOLE PER MARMELLATA DISPONIBILI IN COMMERCIO

Ciò che faremo ora, come prima cosa, sarà di procedere con la presentazione dei quattro migliori modelli di pentola per marmellata presenti sul mercato.

Di ognuno di essi forniremo infatti una breve descrizione e recensione, così da svelarvi sia le  potenzialità che gli eventuali punti di debolezza.

1. Pentola per marmellata Beka

Beka 16303324 - Pentola per marmellate e...
  • In acciaio INOX Jam/Marmalade, con beccuccio e...
  • Il beccuccio versatore in combinazione con il...
  • Manico ergonomico facile da impugnare e...
  • Base incapsulata per una conduzione e...
  • Capacità di misurazione interna segni - adatto...

(Dati da Amazon.it aggiornati il 2020-03-20 / Link affiliazioni / Immagini con API Amazon)

Questo primo modello con cui inauguriamo la classifica appartiene alla prima tipologia, ossia a quella delle casseruole per marmellata. Esso, nello specifico, si presenta come una grossa pentola di 30 cm di diametro, interamente realizzata in solido e robusto acciaio inox.

Il vantaggio principale di questa lega è ovviamente dato dalla sua grande resistenza agli urti e ai graffi, oltre al fatto di adattarsi a tutti i piani cottura: qualsiasi tegame in acciaio, infatti, è di fatto destinato a durare per sempre, collocandosi cioè come un acquisto per la vita.

D’altro canto, tuttavia, è bene ricordare che l’acciaio non possiede la stessa conducibilità termica del rame, sebbene in questo specifico caso la base della pentola sia stata incapsulata, proprio allo scopo di arginare il problema.

Tornando alla sua struttura, invece, notiamo la presenza di due differenti manici: uno grosso, fatto per tenere la casseruola sollevata dall’alto, e un altro più piccolo, posto lateralmente e sfruttabile come impugnatura ergonomica.

Sul lato opposto troviamo inoltre un comodissimo beccuccio, progettato per facilitarci l’operazione di travaso della marmellata. Degna di nota, infine, è la presenza di un pratico sistema di misurazione inciso all’interno della pentola, che può aiutarci molto nello stabilire la quantità della nostra conserva.

2. Pentola in rame per marmellata Ardes

Offerta
Ardes AR2480 Paiolo In Rame Per Polenta...
307 Reviews
Ardes AR2480 Paiolo In Rame Per Polenta...
  • Dimensioni:Larghezza 31 cm Profondità; 28,5 cm...
  • Motore estraibile con esclusivo fissaggio a...
  • Velocità di rotazione della pala = 1,8 rpm (quasi...
  • Capacità pentola 3,5 lt di acqua e 700 g di...
  • Manuale: Italiano,Inglese, Francese, Tedesco,...

(Dati da Amazon.it aggiornati il 2020-03-20 / Link affiliazioni / Immagini con API Amazon)

Con questo secondo modello saltiamo dalla prima alla seconda categoria di pentole per marmellata, in quanto ci troviamo ad avere a che fare con un vero e proprio paiolo dotato di mescolatore.

Con un diametro pari a 28 cm, questo tegame offre il merito di essere interamente costruito in rame, disponendo così non solo di tutti i vantaggi garantiti da questo materiale, ma anche di un suggestivo fascino retrò che, visti i suoi utilizzi, risulta decisamente molto gradito.

Progettata per realizzare non solo marmellate e conserve, ma anche l’amatissima polenta, questa pentola dispone di un eccellente mescolatore in grado di compiere quasi due giri al minuto, cuocendo il composto fino a fargli raggiungere la consistenza desiderata.

Il motore che regola tale movimento è del tipo estraibile, con un esclusivo fissaggio a baionetta: ciò lo rende molto comodo e, soprattutto, meritevole di risparmiarci la fatica di mescolare con la sola forza del nostro braccio.

Il paiolo presenta una capienza di tre litri e mezzo: un valore veramente notevole e in grado di assicurare porzioni fino a un massimo di otto – dodici persone, a seconda del tipo di conserva preparata.

Il suo acquisto è dunque consigliato a tutti coloro che ambiscono a farne un utilizzo il più versatile possibile, non limitandosi alla sola marmellata, ma cimentandosi anche nella preparazione della tradizionale polenta.

3. Pentola per marmellata Kitchen Craft

Kitchen Craft - Mini pentola da...
  • Ideale per marmellate, mostarde, o anche per...
  • Con misurino interno a sistemi metrico e imperiale
  • Il fondo incapsulato garantisce una distribuzione...
  • Acciaio INOX di qualità, lato esterno lucidato
  • Utilizzabile su fornelli a induzione, ceramica,...

(Dati da Amazon.it aggiornati il 2020-03-20 / Link affiliazioni / Immagini con API Amazon)

Questa terza pentola per marmellata si presenta come una casseruola molto simile a quella che abbiamo proposto all’inizio. Fabbricata anch’essa in solido acciaio inox di elevata qualità, offre il merito di possedere una capienza piuttosto generosa, pari alla bellezza di quattro litri e mezzo.

Il problema relativo alla distribuzione del calore, che con l’acciaio risulta inferiore, è stato risolto con il consueto incapsulamento del fondo e, sempre relativamente alla struttura interna della pentola, è giusto far osservare la presenza di un pratico misurino.

Si tratta di un sistema inciso sulle pareti interne del tegame, riportato sia secondo il sistema metrico sia secondo quello imperiale: il suo scopo è ovviamente quello di facilitarci la misurazione della quantità della nostra conserva.

Come tutte le pentole in acciaio inossidabile, anche questa è sfruttabile per ogni tipologia di piano cottura, oltre a essere praticamente immune agli urti e ai graffi. In ultimo, si può tranquillamente lavare in lavastoviglie insieme a tutti gli altri utensili della cucina, il che ne rende la manutenzione estremamente pratica e veloce.

4. Pentola per marmellata Baumalu

Baumalu 207020 - Pentola per marmellata,...
  • Rame
  • Per fornelli a gas
  • Speciale per marmellata e vetro
  • Made in France

(Dati da Amazon.it aggiornati il 2020-03-20 / Link affiliazioni / Immagini con API Amazon)

Con questo quarto e ultimo prodotto chiudiamo ufficialmente la classifica dei modelli top di gamma e lo facciamo presentando una casseruola della prima tipologia, che offre però il merito di essere stata interamente fabbricata in rame.

I vantaggi di questo materiale, come abbiamo già spiegato, sono infatti davvero notevoli e a essi occorre poi aggiungere l’indiscutibile fascino vintage che solo il rame è in grado di vantare. Di contro, tuttavia, è giusto anche far presente che questa tipologia di pentole è progettata per il solo fornello a gas, riducendo così drasticamente il proprio utilizzo.

Con il suo diametro di 26,5 cm, questo tegame risulta il più piccolo dell’intera classifica: si tratta però di una misura pienamente accettabile e che, per certi versi, offre anche il merito di renderlo meno ingombrante.

La sua capacità è infatti comunque pari a quattro litri, il che ci offre la possibilità di preparare davvero una gran quantità di marmellata e confettura. Semplice e ben fatta, questa pentola non presenta particolari optional, offrendoci tuttavia l’opportunità di sterilizzare i barattoli di vetro contenenti le nostre conserve: un vantaggio nient’affatto da poco.

– Marmellata fatta in casa: quale pentola usare

Per preparare la nostra gustosa marmellata fatta in casa, è di fondamentale importanza sapere esattamente come bisogna procedere, attenendosi a regole ben precise e, soprattutto, utilizzando gli strumenti giusti.

La pentola per confetture rappresenta per l’appunto la migliore alleata che possiamo avere, motivo per cui il primo passo da fare consiste per l’appunto nel procurarsene una. Ma quali sono le caratteristiche specifiche di tale tegame? Come capire qual è quello giusto per noi?

Per fornire un’idea precisa, di seguito proponiamo i cinque modelli di pentola per marmellata che si possono trovare in commercio: di ciascuno di essi illustreremo le caratteristiche fondamentali, in maniera tale che ognuno di noi possa sentirsi libero di preferire l’uno o l’altro.

I cinque modelli di pentola per conserve che si possono trovare in commercio

Quelli che potete visionare qui di seguito sono i cinque principali modelli di pentola per conserve disponibili sul mercato. Ciascuna tipologia presenta caratteristiche in grado di differenziarla dalle altre e la scelta del tegame da adottare è totalmente a nostra discrezione.

  • Casseruola per marmellata: in assoluto la tipologia più classica che possiamo trovare in commercio. Si tratta solitamente di pentole in rame per marmellata, dove l’utilizzo di questo materiale è determinato dalla sua elevata conducibilità termica. Esso, infatti, offre il merito di distribuire il calore in maniera veloce e uniforme, anche in presenza di una fiamma molto bassa: questa sua peculiarità, di conseguenza, lo rende la scelta migliore per questo tipo di tegami, sebbene sia possibile trovare anche modelli in acciaio inox o in alluminio.
  • Pentola per marmellata con mescolatore: questa seconda tipologia di tegami trae il proprio nome dall’utilissimo accessorio di cui è provvista, ossia il mescolatore per pentole. Si tratta, in sostanza, di un accessorio elettrico che dev’essere montato sul recipiente e programmato per mescolare autonomamente per tutto il tempo desiderato, evitandoci così la fatica di usare il mestolo.
  • Pentola con intercapedine per la marmellata: questa terza tipologia è strutturata come una sorta di “matrioska”, in quanto è composta da due diverse pentole poste l’una dentro l’altra. Il principio alla base del suo funzionamento consiste infatti nel riempire con l’acqua lo spazio che si viene a creare tra i due tegami ed evitare così che la marmellata contenuta all’interno cuocia direttamente a contatto con la fiamma. Il risultato è dunque una cottura molto più lenta, ma con la piena conservazione di tutte le ottime proprietà della frutta.
  • Pentola elettrica per marmellata: questo tipo di tegame può presentare diversi aspetti tipici delle categorie precedenti. Può, in altre parole, avere o meno il mescolatore o l’intercapedine ma, soprattutto, è provvisto di alcuni utilissimi extra come il timer e il termostato. Ciò che rende particolare questa tipologia di pentola, tuttavia, è il fatto che grazie a essa è possibile sterilizzare la marmellata fatta in casa. Si tratta di un’operazione indispensabile per garantire la perfetta igienizzazione della nostra confettura domestica e che può essere ottenuta, molto semplicemente, con il mettere i vasetti pieni a bagnomaria per un lasso di tempo di circa venti o trenta minuti.
  • Dispenser per marmellata: l’ultima categoria su cui concentriamo la nostra attenzione è il cosiddetto “dispenser per marmellata”, che offre il merito di possedere una funzionalità 2 in 1, fungendo sia da pentola per la preparazione della conserva, sia da imbuto utile al suo imbottigliamento. Una volta che la nostra marmellata sarà pronta, infatti, dovremo semplicemente farla passare direttamente dal dispenser ai vasetti in cui la conserveremo, senza usare altri utensili né sprecare nemmeno una goccia di prodotto.

– Come realizzare la perfetta marmellata casalinga

Come dovrebbe essere ormai chiaro, per poter realizzare la perfetta marmellata fatta in casa è di fondamentale importanza procurarsi innanzitutto la pentola giusta, magari selezionandola tra le quattro che abbiamo proposto.

Questo, tuttavia, non è certamente sufficiente se poi non sappiamo nemmeno da che parte cominciare. Di seguito, dunque, forniamo qualche piccolo consiglio e indicazione che potrebbe risultare molto utile nella preparazione della nostra gustosa marmellata casalinga.

  • Innanzitutto è buona norma conoscere la differenza che intercorre tra marmellata e confettura, due parole che vengono comunemente usate come sinonimi. In realtà si tratta di fatto di due conserve diverse: la prima, infatti, è quella preparata esclusivamente con gli agrumi, presenti al 20%, e lo zucchero; la seconda, al contrario, può essere realizzata con tutti i tipi di frutta, a patto però di usare la polpa in una percentuale mai inferiore al 35%; nel caso in cui sia una “confettura extra”, invece, allora il valore non deve scendere sotto il 45%.
  • Quando ci procuriamo gli ingredienti per la nostra marmellata o confettura casalinga, la frutta dev’essere ovviamente la nostra prima preoccupazione. Dobbiamo infatti accertarci che non si presenti eccessivamente matura e che sia di ottima qualità (quella acquistata direttamente dal contadino è ovviamente la scelta migliore!).
  • Gli altri due ingredienti su cui concentrare la nostra attenzione sono lo zucchero e la pectina. Quest’ultima altro non è che un addensante che potrebbe aiutarci a solidificare la nostra marmellata, ma non sempre va aggiunta, in quanto molto dipende dal tipo di frutta che usiamo: con le mele e le prugne per esempio non serve. Per quanto riguarda invece lo zucchero, invece, dovrebbe esserne sempre aggiunto almeno un po’, non solo per addolcire i frutti più amari, ma anche per il fatto che facilita di molto la conservazione della marmellata.

Arrivati a questo punto, possiamo tranquillamente affermare che la preparazione della marmellata casalinga è un procedimento che per noi non ha più alcun segreto e, di conseguenza, possiamo tornare a concentrarci sui quattro modelli di pentole da noi proposti all’inizio di questa guida, certi di essere pronti a procedere con il nostro acquisto.

– Conclusione

Siamo ufficialmente giunti al termine di questa nostra guida dedicata alle pentole per la marmellata, strumenti assolutamente fondamentali per la preparazione della nostra genuina confettura casalinga.

Procurarsi il tegame migliore è infatti di grande importanza per essere certi di partire da una buona base, in quanto dalla validità della pentola in termini di materiale, optional offerti e praticità di utilizzo dipende inevitabilmente il risultato finale del nostro impegno.

Le quattro pentole che vi abbiamo proposto rappresentano il meglio attualmente offerto dal mercato e la scelta dell’una piuttosto che dell’altra è esclusivamente a discrezione dell’acquirente. Posto il fatto, naturalmente, che sono tutti prodotti di grande qualità e nessuno di essi vi farà mai rimpiangere di averlo comprato.

LEAVE A REPLY

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.