Avete mai pensato di provare a utilizzare le macchine per impastare?

Se non l’avete mai fatto e siete appassionati di arte culinaria, allora sarebbe il caso d’iniziare a considerare l’idea di procurarvene una, specie se di tratta di un’impastatrice Bosch, in assoluto la marca migliore presente sul mercato.

Grazie a questo tipo di macchina, infatti, potrete sperimentare cosa si prova a essere dei pasticceri e\o dei panettieri professionisti, stupendo così i vostri amici e i vostri famigliari con gustose creazioni culinarie.

4.9
Impastatrice Bosch MUM 54A00
4.8
Bosch MUM 4405 Macchina da Cucina

Ma quali sono, esattamente, le funzioni assolte da un’impastatrice?

Essa, in sostanza, serve per rendere più agevole la preparazione di qualsiasi ricetta che richieda d’impastare, sia che si tratti di pane fatto in casa, che di dolci più complessi.

Il rovescio della medaglia, tuttavia, consiste nel fatto che si tratta di strumentazioni delicate e difficili da usare, almeno le prime volte. Occorre infatti prenderci un po’ la mano prima di poter diventare degli esperti ma, una volta che avrete appreso tutti i suoi segreti più reconditi, allora diventerete dei pasticceri imbattibili.

Prima di addentrarci nei suddetti segreti, tuttavia, è bene chiarire fin da subito che esistono due differenti tipologie d’impastatrice: la macchina impastatrice vera e propria e la cosiddetta “planetaria”. Vediamo di capire insieme in cosa si differenziano.

– Macchina impastatrice o planetaria?

Quando si parla, in generale, di macchina impastatrice, si fa solitamente riferimento a un attrezzo utilizzato in campo professionale. Si tratta, pertanto, di una macchina usata perlopiù da chi lavora nel campo culinario, come ad esempio panettieri e pasticceri professionisti.

L’impastatrice professionale si caratterizza infatti per l’elevatissima qualità dei suoi materiali: essa è infatti realizzata in alluminio pressofuso, atto a tenere insieme tutte le sue numerose parti nonostante vengono sfruttate a cadenza quotidiana e in maniera intensiva.

Stesso discorso per la capienza delle ciotole di cui è composta, strutturata in modo da permettere la lavorazione di grandi quantità d’impasto. Un’altra caratteristica fondamentale dell’impastatrice è poi quella di differenziarsi in diverse tipologie, ognuna delle quali è strutturata per dedicarsi a un uso diverso.

Vediamo quali sono.

Tipi di macchine impastatrici

  1. Impastatrice a braccia tuffanti: si tratta in assoluto della macchina impastatrice più professionale che si possa acquistare e il suo costo elevato ne è un chiaro indizio. Consigliata esclusivamente a persone esperte che già lavorano nel settore culinario, essa si presenta dotata di due bracci meccanici che imitano il movimento umano, tuffandosi nell’impasto e lavorandolo in maniera impeccabile, conferendogli la giusta quantità di ossigeno e producendo, al contempo, pochissimo calore, tale per cui l’impasto così lavorato sarà pressoché perfetto.
  2. Impastatrice a forcella: simile alla precedente per professionalità e resa dell’impasto, è indicata soprattutto per lieviti dolciari, come quelli della pasta per le brioche o per i panettoni. Anche in questo caso, dunque, ci troviamo di fronte a uno strumento altamente tecnico, caratterizzato da tempi di lavorazione lunghi e da una resa impeccabile.
  3. Impastatrice a spirale: contrariamente alla precedente, questo particolare tipo d’impastatrice risulta idonea per impasti salati, come per esempio quelli del pane e della pizza. Essa è infatti particolarmente diffusa all’interno delle pizzerie, sia per la sua maggiore facilità d’utilizzo, che per il suo costo nettamente inferiore. È adatta alla lavorazione d’impasti assai corposi, che necessitano di lievitazione e rappresenta l’alleata migliore per panettieri e pizzaioli.

Queste tipologie, come si è detto, sono pensate quasi esclusivamente per un utilizzo professionale.

Impastatrice a forcella

L’impastatrice a forcella, tuttavia, è disponibile anche in versione domestica, per la precisione in due specifiche varianti:

  • Macchina per il pane: le macchine per impastare il pane sono impastatrici dedicate esclusivamente alla preparazione del pane casalingo. Esse sono infatti dotate di una piccola vaschetta all’interno della quale andranno messi gli ingredienti destinati a essere prima impastati e poi cotti. Perfette per tutti coloro che vogliono sperimentare l’ebbrezza di gustare pane fatto con le loro mani, sono ideali anche per chi soffre di determinati tipi d’intolleranze (come per esempio l’allergia al glutine). Sfruttando questo tipo di macchina, infatti, ciascuno potrà mettere nel proprio pane solo ingredienti sani, che non rischieranno di procurare malessere alcuno.
  • Macchina per la pasta: questa tipologia d’impastatrice si suddivide a sua volta in due differenti sottocategorie, atte ciascuna a svolgere una funzione diversa. La prima è l’impastatrice vera e propria, che agisce direttamente sulla pasta. La seconda, invece, che rappresenta il tipo più comune, è la sfogliatrice: essa si presenta composta da due rulli che consentono di stendere la pasta e può essere sia manuale che elettrica.

Quanto detto finora riguarda la macchina impastatrice di tipo professionale e domestico. Adesso è invece il momento di concentrarci sull’altra macchina utilizzata per impastare, vale a dire la planetaria che, a differenza della sua collega, possiede un utilizzo di tipo quasi esclusivamente domestico.

La planetaria

Per quanto riguarda invece la planetaria, essa si contraddistingue dalla tipologia precedente per il fatto di essere la scelta perfetta per i cuochi “amatoriali”, per così dire, cioè quelli che si dilettano di cucina fra le mura domestiche, senza per questo averne fatto una professione.

La caratteristica fondamentale di questo tipo d’impastatrice casalinga consiste proprio nel suo particolare movimento, definito per l’appunto “planetario”.

Esso permette infatti alle fruste di raggiungere l’impasto in ogni sua più piccola parte, trasformandolo in un composto liscio, omogeneo e senza grumi. Questo risultato avviene per merito di quelli che sono i tre elementi base che compongono la planetaria, vale a dire: la frusta a filo, la frusta a foglia e il gancio.

Di cosa si tratta? Scopriamolo insieme.

  • Frusta a filo: si tratta, in sostanza, della versione 2.0 della cara e vecchia frusta manuale, quella che le nostre nonne utilizzavano per gonfiare l’impasto, qualora la ricetta lo richiedesse. Grazie a un energico movimento del polso, infatti, si faceva incorporare aria al composto, ottenendone in cambio un impasto montato (avete presente la tipica frase “montare a neve” in riferimento agli albumi delle uova?). La frusta a filo, pertanto, riproduce esattamente questo tipo di movimento e funzionalità: la differenza è che, per farlo, sfrutta un meccanismo a motore.
  • Frusta a foglia: questo particolare tipo di frusta è chiamato così per via della sua forma caratteristica, che ricorda molto quella di una foglia, sia per quanto riguarda le linee di contorno, che per quelle interne, assai simili alle venature delle foglie. La funzione principale della frusta a foglia consiste nel miscelare gli impasti fino a renderli perfettamente lisci ed omogenei. Esistono varie sottocategorie appartenenti a questo gruppo e, una di esse, è la frusta a foglia dal profilo gommato, il cui scopo è quello di grattare via tutto l’impasto rimasto sui bordi della ciotola, tale da non sprecarne nemmeno un grammo e uniformarlo a tutto il resto in maniera perfetta.
  • Gancio: detto anche spirale, è lo strumento indispensabile per lavorare quegli impasti che necessitano di essere trattati a lungo, come quelli del pane e della pizza. Esso, infatti, realizza quella che i professionisti definiscono “cordatura”, ovvero quella delicata fase durante la quale l’impasto, da morbido e appiccicoso qual era, inizia pian piano a mutare la propria consistenza e a formare la maglia glutinica, ossia il reticolo formato dalle proteine che permette al composto di trattenere i gas al suo interno, dando così avvio alla fase della lievitazione.

Ora che abbiamo analizzato quali sono i diversi componenti della planetaria, è lecito chiedersi perché convenga comprarla. Ebbene, la risposta sta tutta nella sua incredibile versatilità.

Abbiamo visto, infatti, che essa è in grado di svolgere molteplici funzioni, grazie all’utilizzo contemporaneo dei suoi tre strumenti, capaci di impastare, tritare, affettare, insaccare, montare e svolgere, di fatto, qualsiasi azione venga loro richiesto di fare.

Ciò rende quindi la planetaria l’alleata perfetta per tutti gli amanti della cucina a 360°, che cercano una macchina in grado di assisterli nella preparazione di ogni tipo di ricetta.

Non tutti, tuttavia, condividono questa opinione entusiasta sulla planetaria. Molti, infatti, sono concordi nell’affermare che tutta questa sua versatilità non sia poi così necessaria nell’uso casalingo.

Gli estimatori dell’impastatrice, infatti, sostengono che le sue tre velocità base (lenta, media e veloce) siano più che sufficienti a realizzare qualsiasi tipo d’impasto e che ciò che conta veramente non è, quindi, scegliere tra una planetaria o un’impastatrice, bensì concentrarsi esclusivamente su quest’ultima e decidere quale sia la migliore sulla base delle sue caratteristiche.

– Caratteristiche di un’impastatrice perfetta: consigli per l’acquisto

Ora che abbiamo imparato cos’è esattamente un’impastatrice da cucina e quali sono le sue caratteristiche di base, è tempo di addentrarci in un discorso più specifico, cercando di capire come distinguere i migliori modelli tra i numerosi presenti sul mercato.

La domanda che dobbiamo porci, in sostanza, è: come faccio a capire se l’impastatrice che mi piace sia davvero efficace? La risposta è più semplice di quanto sembri. Basterà, infatti, esaminarla con molta attenzione e sincerarsi che presenti le seguenti caratteristiche.

  1. Una buona impastatrice è dotata di coperchio paraspruzzo, accessorio fondamentale che ci eviterà d’infilare le mani al suo interno quando essa sarà in azione.
  2. Deve presentare un aspetto stabile e dotato di equilibrio, che ci farà sentire sereni nel momento in cui la useremo, sapendoci al sicuro dal rischio di potenziali cadute della macchina.
  3. Il materiale dal quale sono composte le impastatrici migliori è senz’altro l’acciaio: esso, infatti, non solo è il più adatto per lavorare su ingredienti che necessitano di temperature diverse, ma è anche molto più semplice da pulire, il che non guasta di certo.
  4. Il motore della nostra impastatrice deve poter durare nel tempo e lo stesso vale per la sua potenza, che dev’essere in grado di garantirci tutta l’energia della quale abbiamo bisogno.
  5. Le migliori impastatrici sono inoltre dotate di un particolare sistema di sicurezza che ne stoppa automaticamente il funzionamento nel momento in cui solleviamo il braccio.
  6. È sempre meglio scegliere un’impastatrice di peso medio, compresa quindi tra i 4 e i 7 chili. Sotto i 4 chili, infatti, non sarà in grado di garantire la stabilità necessaria atta a farla funzionare senza il rischio di cadute. Sopra i 7, al contrario, risulterà troppo poco maneggevole e sarà inoltre più complicato spostarla.
  7. Ultima, ma non meno importante: è sempre bene controllare che le fruste in dotazione siano effettivamente tutte presenti.

Queste, pertanto, sono le caratteristiche che dobbiamo tener necessariamente presenti nella scelta di un’impastatrice di valore. La domanda che, a questo punto, dobbiamo obbligatoriamente porci, è: ma a noi serve davvero un’impastatrice? Come possiamo capire se è uno strumento che fa al caso nostro?

La risposta, naturalmente, la possiamo trovare solo studiando quelle che sono le nostre abitudini e preferenze culinarie. Più nello specifico, potremmo aver bisogno di un’impastatrice se:

  • realizziamo spesso e volentieri ricette che necessitano d’impastare un composto;
  • amiamo improvvisarci panettieri, impastando per conto nostro pane, pasta e pizza;
  • andiamo pazzi per le torte a base di pastafrolla e ci piace tantissimo preparare le crostate;
  • realizziamo spesso ricette nelle quali ci viene chiesto di montare a neve gli albumi o la panna;
  • preferiamo il puré e la la manionese fatti in casa, piuttosto che quelli comprati al supermercato;
  • necessitiamo di un aiuto in più in cucina, magari mentre noi ci dedichiamo ad altre fasi della nostra ricetta;
  • cerchiamo una macchina in grado di farci risparmiare tempo e fatica.

Vi siete ritrovati in qualcuno dei punti elencati? Se la risposta è sì, allora possiamo affermare che siete le persone perfette per acquistare una macchina impastatrice.

Chiarito questo, siete pronti a passare al paragrafo successivo, nel quale verranno presentati alcuni esempi scelti tra i migliori prodotti attualmente disponibili sul mercato. Ciò che dovete fare, quindi, è scegliere quello che meglio si addice alle vostre esigenze e precipitarvi ad acquistarlo.

– LE MIGLIORI IMPASTATRICI BOSCH: I PRODOTTI TOP

All’inizio di questa guida abbiamo accennato al fatto che, tra i prodotti qualitativamente eccellenti, spicca senza alcun dubbio l’impastatrice Bosch.

Essa, infatti, rappresenta in assoluto uno dei migliori prodotti che si possano acquistare in fatto di macchine per impastare, sia per quanto riguarda la qualità dei suoi materiali, sia per quanto concerne la versatilità e la professionalità del suo utilizzo.

Questo, pertanto, è il motivo per cui abbiamo selezionato soltanto impastatrici a marchio Bosch, certi che, qualunque sia il prodotto che deciderete di acquistare, resterete sempre e comunque soddisfatti. Fatta questa doverosa premessa, dunque, è il momento di passare alla descrizione dei singoli prodotti.

1. Impastatrice Bosch MUM 54A00

Offerta
Bosch MUM54A00 Macchina da Cucina, 900...
22 Reviews
Bosch MUM54A00 Macchina da Cucina, 900...
  • Potente motore da 900 w per ogni tipo di...
  • Una grande ciotola da 3.9 l perfetta per ogni...
  • Tutti gli accessori in perfetto ordine grazie alla...

(Dati da Amazon.it aggiornati il 2019-06-19 / Link affiliazioni / Immagini con API Amazon)

Questa bellissima impastatrice si presenta perfetta in ogni sua più piccola parte, a partire dal design pratico e compatto, che la rendono ideale per qualsiasi tipo di cucina, dalla meno spaziosa alla più ampia. Grazie al suo peso leggero, potrete maneggiarla agevolmente, spostandola ogniqualvolta ne sentirete il bisogno.

Potrete perfino trasportarla in un’altra cucina, nel caso in cui, per fare un esempio, vi venga voglia di cucinare insieme a un’amica portandovi appresso la vostra impastatrice.

Grazie al suo pratico sacchetto porta – accessori compreso nella confezione, infatti, questo prodotto è perfetto da portare in giro, certi del fatto che tutti gli strumenti necessari potranno essere disposti in bell’ordine all’interno del sacchetto, evitando così il rischio di smarrirli in giro.

Altra caratteristica importante di questa impastatrice è data dalla sua notevole potenza. Il motore che gira a ben 900 watt la rende infatti idonea a lavorare su qualsiasi tipo d’impasto, a testimonianza dell’estrema versatilità del prodotto.

Anche l’ampia ciotola di cui è dotata, capace di contenere liquidi fino a 3,9 litri, rappresenta un ulteriore vantaggio da tenere in considerazione al momento dell’acquisto. Grazie alla sua notevole capacità, infatti, potrete dedicarvi anche a impasti di quantità notevoli, senza per questo perdere in qualità.

2. Bosch MUM 4407

Offerta
Bosch MUM4407 - Robot da Cucina, Bianco,...
64 Reviews
Bosch MUM4407 - Robot da Cucina, Bianco,...
  • Potenza: 500 W 2 velocità + intermittenza
  • Ciotola in plastica da 500 g di farina più...
  • Lama tritatutto in inox e disco per montare in...

(Dati da Amazon.it aggiornati il 2019-06-19 / Link affiliazioni / Immagini con API Amazon)

Questo piccolo e compatto robot da cucina, disponibile in un elegante e raffinato color bianco, rappresenta in assoluto uno dei prodotti più capaci e versatili messi a disposizione dalla Bosch.

Grazie ai suoi 500 watt di potenza e ai due differenti gradi di velocità con cui è possibile regolarlo, il Bosch MUM 4407 sarà in grado di fare la felicità dei cuochi più esigenti.

La sua ciotola in plastica, capace di contenere fino a 500 grammi di farina e relativi ingredienti, è dotata di un praticissimo e sicuro coperchio antispruzzo, che ci consentirà di lavorare il nostro impasto in totale sicurezza.

Un’altra importante funzionalità compresa tra i molteplici usi di questo fantastico robottino è quella del tagliare.

Esso, infatti, è dotato di un’affilatissima lama tritatutto in solido acciaio inox, nonché di un disco in plastica atto a montare altri tipi di lame, tra le quali: lame per affettare, lame per grattuggiare e lame ancora più robuste per lavori che necessitano di una maggiore resistenza.

Acquistando questo prodotto, dunque, sarete sicuri di esservi portati a casa il perfetto alleato per i vostri lavori culinari. La sua compattezza, la sua versatilità e il discreto grado di potenza di cui si serve per lavorare ne fanno senz’altro un prodotto top fra quelli della sua gamma.

3. Bosch MUM 4405 Macchina da Cucina

Offerta
Bosch MUM4405 Macchina da Cucina, 500 W,...
817 Reviews
Bosch MUM4405 Macchina da Cucina, 500 W,...
  • Movimento planetario 3D multimotion drive; braccio...
  • Ciotola in plastica con coperchio antischizzo e...
  • Gancio per impasti duri, frusta per impasti...

(Dati da Amazon.it aggiornati il 2019-06-19 / Link affiliazioni / Immagini con API Amazon)

Questo fantastico prodotto appartiene alla categoria delle cosiddette “planetarie”, nome derivante dalla tipologia di movimento effettuata dal suo braccio meccanico.

Esso è infatti in grado di compiere un movimento planetario di tipo 3D multimotion drive, grazie al fatto di essere a multifunzione e di presentare tre diversi punti d’innesto per gli accessori.

Quelli presenti all’interno della confezione sono proprio tre: un gancio pensato per lavorare gli impasti duri, una frusta riservata a quelli più morbidi e una costruita in acciaio inossidabile perfetta per montare qualsiasi tipo d’ingrediente.

A richiesta, tuttavia, è possibile avere anche altri accessori a parte, fatto che testimonia l’estrema versatilità di questa fantastica planetaria.

La sua ciotola, molto capiente, è inoltre dotata di un pratico ed efficace coperchio antispruzzo, oltre che di un introduttore degli ingredienti, che ci permetterà di depositarli all’interno della ciotola con molta più facilità e senza rischiare fastidiose fuoriuscite.

Con questo prodotto, anch’esso disponibile in colore bianco, la Bosch ha riconfermato la sua fama di marca di qualità, proponendo una delle planetarie più efficienti e professionali che si possa desiderare di avere nella propria cucina.

– Conclusioni

Quelli che abbiamo presentato sono i prodotti migliori, in fatto d’impastatrici da cucina, che il mercato mette a disposizione. Ci siamo concentrati esclusivamente su quelli a marchio Bosch in virtù del livello qualitativamente eccelso che quest’azienda propone e l’elenco sopra riportato ne è un chiarissimo esempio.

Ciò nonostante, la decisione in merito a quale di questi fantastici prodotti acquistare (e, soprattutto, se acquistarlo) spetta come sempre a voi. Nei paragrafi precedenti, a questo proposito, abbiamo fornito una serie di dritte e consigli sui quali basarsi per essere certi di stare prendendo la decisione giusta.

È pur vero, tuttavia, che qualcuno di voi, pur non rientrando tra le persone menzionate nei suddetti punti, leggendo le descrizioni di questi meravigliosi prodotti potrebbe avvertire la voglia di comprarli ugualmente, solo per il gusto di provare a sperimentare un po’.

Magari finora non ci hai mai pensato ma, se l’idea di utilizzare una di queste impastatrici ti stuzzica, non dovresti rinunciarci solo perché non hai mai lavorato un impasto in vita tua.

Nella vita c’è sempre una prima volta per tutto e acquistare uno di questi prodotti potrebbe aiutarti a far sì che la tua prima volta sia positiva, al punto che, magari, potresti anche prenderci gusto e decidere di mettertici dietro sul serio.

Poche cose, infatti, generano una maggiore soddisfazione dell’impastare con le proprie mani qualcosa che poi mangeremo o addirittura faremo mangiare agli altri. I panettieri e i pasticceri professionisti ne sanno qualcosa.

Ovviamente non c’è bisogno di raggiungere il loro livello di professionismo: acquistando uno dei prodotti Bosch sopra elencati, infatti, potremo “divertirci” a fare i panettieri e pasticceri in casa nostra, cucinando per noi e per i nostri amici e famigliari tante gustosissime ricette preparate con le nostre mani.

Serena - La Pimpa

"La Pimpa" come mi chiamano gli amici, appassionata da sempre di scrittura creativa. Ho lavorato per 10 anni nella grande distribuzione in qualità di addetta alle vendite nei reparti: piccoli elettrodomestici, grandi elettrodomestici e incasso.
Qui su Casina Mia sperimento la mia passione per la scrittura mettendo a frutto la mia esperienza con elettrodomestici e tecnologia domestica.

LEAVE A REPLY

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.