Il casco per capelli è uno strumento ben noto a qualsiasi donna. Esso, infatti, viene usato dalle parrucchiere di tutto il mondo per assicurare alle loro clienti un’asciugatura uniforme e omogenea, senza stressare inutilmente il capello.

Proprio per questa ragione, esso non dovrebbe essere sfruttato soltanto nei saloni di bellezza, ma dovrebbe essere adottato anche in casa, sostituendolo al classico phon.

IMMAGINEPRODOTTODETTAGLI
  • ✔ Potenza: 950W
  • ✔ Altezza: 140-180cm
  • ✔ Ci Piace: Semplice ma professionale
Controlla Prezzo
  • ✔ Potenza: 1200W
  • ✔ Altezza: 38cm
  • ✔ Ci Piace: Portatile e versatile
Controlla Prezzo
  • ✔ Potenza: 900W
  • ✔ Altezza: 128cm
  • ✔ Ci Piace: Dimensioni compatte
Controlla Prezzo
  • ✔ Potenza: 1000W
  • ✔ Altezza: 125-165cm
  • ✔ Ci Piace: Flusso d'aria rotatorio
Controlla Prezzo

In questa guida, infatti, andremo a esaminare i numerosi vantaggi derivanti dall’utilizzo del casco asciugacapelli professionale.

Allo stesso tempo proporremo anche le recensioni di quelli che noi riteniamo essere i modelli migliori attualmente disponibili in commercio. Se ci tenete alla salute e alla bellezza dei vostri capelli, dunque, vi consigliamo vivamente di proseguire con la lettura. 

– Casco asciugapelli: vantaggi, caratteristiche e tipologie

Prima di addentrarci nelle recensioni dei modelli di casco per capelli attualmente offerti dal mercato, riteniamo indispensabile descrivere più dettagliatamente questo importante strumento.

Benché si tratti di un oggetto molto conosciuto, infatti, a conti fatti sono poche le persone che conoscono nel dettaglio tutte le sue caratteristiche e i vantaggi da esso offerti.

Dedicare un paragrafo alla presentazione del prodotto, dunque, è una scelta che riteniamo fondamentale al fine di guidarvi come si deve nell’acquisto del modello dei vostri sogni.

Chiarito questo, quindi, partiamo subito con l’esaminare i numerosi vantaggi connessi all’utilizzo del casco da parrucchiere.

Perché usare il casco per capelli: i vantaggi di questa scelta

Di seguito andiamo a elencare una serie di vantaggi e lati positivi connessi all’uso del casco asciugapelli.

Da essi s’intuisce chiaramente quanto questo strumento faccia bene alla nostra cute e, di conseguenza, quanto il suo utilizzo sia vivamente consigliato anche tra le pareti domestiche. Vediamo perché.

  • Il casco per capelli è progettato per conferire alla testa un’asciugatura uniforme e omogenea, concentrata sull’intera massa della chioma e non sulle singole ciocche, come invece fa il phon. Mentre un utilizzo costante di quest’ultimo può infatti provocare danni al capello, con il casco è un rischio che non si corre.
  • Il casco è un eccellente alleato nel caso di trattamenti riparatori o rivitalizzanti. Grazie al suo calore diffuso, infatti, le cuticole del capello di aprono più facilmente, consentendo così alle sostanze benefiche del trattamento di penetrare con successo.
  • Il casco asciugacapelli risulta l’ideale per l’asciugatura delle chiome ricce che, godendo del suo calore uniforme, risulteranno decisamente più morbide, ondulate e prive dell’antiestetico effetto crespo: un effetto che con il diffusore si ottiene con maggiori difficoltà.
  • Il casco rappresenta un valido alleato anche per le amanti dei capelli lisci: grazie alla sua perfetta asciugatura, infatti, i capelli risulteranno più morbidi e maggiormente inclini a essere stirati.
  • Il casco da parrucchiere è il simbolo del relax per antonomasia. L’unico compito che ci viene richiesto per poterlo usare consiste infatti nell’accomodarci su di una comoda poltrona posta sotto allo strumento e attendere che esso compia la sua magia. Tutto questo nel mentre che ci rilassiamo con una rivista o, perché no, sorseggiamo un buon thé.

Come possiamo vedere, dunque, i vantaggi connessi all’utilizzo del casco sono davvero numerosi e, se si aggiunge anche il fatto che si tratta di un prodotto in vendita a costi più che onesti, allora il quadro è davvero completo.

A questo punto, una volta chiariti tutti i lati positivi del casco per capelli, è tempo di concentrarci sulle tipologie che esistono in commercio. Questo prodotto, infatti, si presenta in formati diversi ed è nostro compito stabilire quale di essi risulti il più adatto alle nostre esigenze.

Casco per capelli: com’è fatto e in quali tipologie si suddivide

Come abbiamo anticipato nella conclusione della sezione precedente, di caschi per capelli ne esiste più di un tipo e sta a noi stabilire quale sia quello che meglio si adatta alle nostre esigenze.

Prima di procedere con la presentazione delle varie tipologie nelle quali si suddivide, è bene però spendere due parole in merito alla sua struttura.

A livello d’immagine figurativa, a conti fatti, tutti noi lo abbiamo più o meno presente, in quanto si tratta di uno strumento presente in tutti i saloni di bellezza.

Esso appare come un casco rigido in plastica sorretto da un’asta regolabile, che serve a tenerlo in piedi e la cui altezza può essere per l’appunto regolata al momento, a seconda della cliente che lo sta utilizzando.

All’interno del casco sono presenti delle ventole progettate per emettere aria calda e, oltre a queste, anche una serie di tastini e interruttori che servono per regolarne velocità e temperatura.

Se questa descrizione riguarda in generale tutti i caschi rigidi, è bene però specificare che essi si suddividono in due distinte tipologie, vale a dire:

  • Casco asciugacapelli con stativo, che altro non è se non quello classico usato nei saloni di bellezza. Lo stativo, infatti, è l’asta predisposta a reggerlo in piedi, mentre la base è munita di ruote ideate per facilitarne lo spostamento. Per quanto possa tranquillamente essere sfruttato anche per uso domestico (e i modelli che andremo a presentare ne sono un chiaro esempio), è bene sapere che si tratta di uno strumento piuttosto ingombrante, soprattutto per quanto concerne la sua altezza.
  • Casco asciugacapelli da tavolo, che offre il vantaggio di presentare dimensioni molto più ridotte rispetto alla tipologia precedente, non superando i 40 cm di altezza. Esso si compone infatti di una base rigida e non regolabile, strutturata per essere appoggiata a un tavolo e tale da consentire un utilizzo del prodotto molto più facilitato.

Queste che abbiamo elencato rappresentano pertanto le due principali tipologie in cui si suddivide il casco per capelli. Stabilire quale delle due sia meglio dipende da molti fattori, in primis dallo spazio che abbiamo in casa.

Se, infatti, viviamo in un piccolo monolocale, è abbastanza evidente che la tipologia sulla quale dobbiamo puntare sia la seconda. Se, al contrario, possiamo godere degli ampi spazi di una bella casa grande, allora via libera con la prima.

Oltre a questo, naturalmente, contano anche le nostre preferenze personali: il primo tipo, infatti, è identico al casco che utilizziamo dalla nostra parrucchiera, il che potrebbe quindi rendercelo più familiare.

D’altro canto, la seconda tipologia offre l’indubbio vantaggio di essere portatile, consentendoci di sfruttare il casco a prescindere da dove ci troviamo. La scelta finale, pertanto, non è affatto semplice e, a complicare ulteriormente le cose, ci si mettono anche tutti gli altri importanti fattori di cui è bene tenere conto in fase di acquisto.

– I fattori da tenere in considerazione durante l’acquisto di un casco per capelli

Nel paragrafo precedente abbiamo illustrato nel dettaglio le principali caratteristiche di un casco asciugacapelli, unitamente alle due tipologie in cui è possibile trovarlo in commercio. Questo, tuttavia, non è certamente l’unico fattore che è giusto tenere presente nella scelta di un prodotto di questo tipo.

Per quanto non si tratti di un dispositivo medico, infatti, è comunque uno strumento che ha strettamente a che fare con la salute dei nostri capelli e che potrebbe pertanto condizionarla positivamente… o negativamente.

Onde evitare di acquistare caschi di qualità scarsa, pertanto, è bene avere ben presente quali sono i fattori che devono essere tenuti in considerazione durante l’acquisto.

Detto in altre parole: su quali requisiti si deve concentrare la nostra attenzione nel momento in cui decidiamo di acquistare un casco? Scopriamolo insieme.

I quattro criteri guida nella scelta di un casco asciugacapelli

Di seguito andiamo a elencare e a spiegare nel dettaglio quelli che possono essere tranquillamente considerati dei veri e propri criteri guida nella scelta di un casco asciugacapelli.

Si tratta di quattro diversi fattori, tutti molto importanti, su cui dobbiamo porre la nostra attenzione in fase di acquisto. Vediamo insieme quali sono.

Potenza

Quando ci si accinge ad acquistare un casco da parrucchiera, la prima cosa in merito alla quale dovremmo informarci è relativa alla sua potenza. Si tratta di un valore espresso in watt che indica il livello delle prestazioni del casco di nostro interesse: più esso si presenta elevato, dunque, maggiore sarà l’energia e la velocità di asciugatura del prodotto.

Una potenza ridotta, tuttavia, non è necessariamente da sottovalutare: se, infatti, porterà inevitabilmente a dover sopportare tempistiche più lunghe, è altrettanto vero che un’asciugatura più lenta sarà anche più delicata, con conseguente beneficio per il nostro cuoio capelluto.

Quel che è bene sapere, ad ogni modo, è che i caschi venduti per uso domestico possiedono per legge una potenza più limitata rispetto a quelli professionali: si parla dunque di una fascia compresa solitamente tra i 900 e i 1800 watt, contro di 2000 dei caschi dei saloni di bellezza.

Se decidiamo comunque di acquistare un casco al massimo della potenza, dobbiamo però ricordarci che a un maggiore wattaggio corrisponde inevitabilmente non solo un costo più elevato del prodotto, ma anche costi maggiori nei nostri futuri consumi energetici.

Salute del capello

Come abbiamo precedentemente affermato, pur non trattandosi specificatamente di un dispositivo medico, il casco per l’asciugatura ha comunque direttamente a che fare con la salute dei nostri capelli, che è dunque in grado di condizionare sia in positivo che in negativo.

Ciò significa, in parole povere, che più un casco sarà tecnologicamente avanzato, migliori saranno le protezioni che il brand che l’ha prodotto ha disposto per i nostri capelli.

Quando parliamo di protezioni, ci riferiamo a dei particolari extra che riguardano il meccanismo di asciugatura, messi apposta per limitare il più possibile i danni derivanti dal calore. Due, in particolare, sono quelli comunemente utilizzati:

  • la tecnologia agli ioni che, oltre a ridurre l’elettricità statica dei capelli ed eliminare così l’effetto cresco, ha il potere di disgregare l’acqua in piccole particelle, in modo tale da asciugare la chioma mantenendone inalterata morbidezza ed elasticità;
  • rivestimento in ceramica e\o tormalina, due materiali usati per ricoprire la griglia del motorino del casco. Mentre la ceramica riesce a migliorare ulteriormente la distribuzione dell’aria calda, rendendola più uniforme, la tormalina sortisce lo stesso effetto della tecnologia agli ioni.

Questi optional sono naturalmente offerti soltanto dai caschi per capelli di un certo pregio; se, dunque, abbiamo la possibilità di acquistarne uno di questo tipo, dovremmo prendere la palla al balzo, consapevoli del fatto che si può risparmiare su tutto, ma non sulla salute.

Funzionalità

La funzionalità di un casco asciugacapelli rappresenta un altro importante fattore che dev’essere attentamente valutato.

In qualità di potenziali acquirenti, infatti, siamo liberi di scegliere un casco semplice ed economico, dotato cioè della sola funzionalità di base; o, in alternativa, possiamo spendere qualcosa in più e portarci a casa un autentico ritrovato della tecnologia, in grado di sorprenderci con tutte le sue ricche funzioni. Esse, nello specifico, sono le seguenti:

  • selezione della temperatura, che ci consente di stabilire il grado di asciugatura dei nostri capelli. Si tratta di una funzione spesso presente anche nei modelli più economici, ma che arriva al massimo a considerare due soli livelli. Nei caschi più costosi, invece, i livelli diventano quattro, offrendoci così la possibilità di una scelta molto più ampia.
  • Selezione dell’intensità che, a differenza della precedente, è presente solo nei caschi più avanzati. Tramite questa funzione, infatti, è possibile scegliere la velocità del getto d’aria, che è direttamente proporzionale alla sua potenza. Ciò può risultare molto utile in quanto ci offre la possibilità di modellare i capelli secondo le nostre preferenze, a partire dalla possibilità di averli lisci o ricci.
  • Spruzzo di aria fredda, ossia un particolare escamotage tramite il quale è possibile fissare la messa in piega. Attivabile con un apposito tasto, consente al casco di spruzzare un getto di aria fredda al termine dell’asciugatura, che permette per l’appunto di “fissare” l’intero lavoro.
  • Spegnimento automatico, vale a dire una funzione pensata soprattutto per la nostra sicurezza. Come abbiamo precedentemente affermato, uno dei vantaggi legati all’utilizzo del casco asciugacapelli è dato dall’incredibile relax che ci permette di godere, tanto che addormentarsi durante il trattamento non è un’eventualità poi così remota. Grazie a questo optional, tuttavia, il casco si spegnerà automaticamente dopo un’ora dalla sua accensione, evitandoci così d’incorrere in potenziali situazioni di rischio.

Come possiamo vedere, dunque, la funzionalità di un casco per capelli può variare moltissimo a seconda del modello che decidiamo di acquistare (e di quanto siamo intenzionati a spendere).

Sta a noi stabilire quali di queste funzioni riteniamo indispensabili, anche se quella veramente importante è l’ultima che abbiamo elencato, in quanto legata alla nostra personale sicurezza.

Praticità

Ultimo, ma non meno importante fattore da tenere obbligatoriamente in considerazione è ovviamente legato alla praticità d’uso del casco: una questione nient’affatto da poco.

Si tratta in assoluto del fattore più soggettivo, in quanto si riferisce alle personali esigenze e condizioni di ciascuno di noi che, pertanto, siamo gli unici a poterlo realmente valutare, a prescindere dai consigli che ci possono essere elargiti.

Abbiamo già spiegato, per esempio, che la scelta della tipologia del casco costituisce un primo passo fondamentale: meglio uno con stativo o uno da tavolo? Tutto dipende da quanto spazio abbiamo in casa.

Altri dati che devono essere tenuti in considerazione riguardano per esempio l’ampiezza del casco: se il nostro scopo è quello di usarlo per asciugarci i bigodini e abbiamo la fortuna di avere dei capelli spessi e folti, allora necessiteremo inevitabilmente di un casco di una certa grandezza.

Assicuriamoci inoltre, già che ci siamo, che il cavo di alimentazione risulti sufficientemente lungo, altrimenti dovremo per forza dotarci di una prolunga aggiuntiva.

La praticità, pertanto, non rappresenta un unico fattore, quanto l’insieme di molti: quelli che ci permetteranno di usare il casco al massimo della comodità.

L’utilizzo di questo strumento, infatti, dovrebbe essere vissuto come un vero e proprio momento di relax: se la sola idea di prepararlo ci fa scappare la voglia di usarlo, invece, allora significa che abbiamo fatto un acquisto inutile. Onde evitare di cadere in questo errore, dunque, occorre prestare attenzione anche alle questioni pratiche.

– IL MIGLIOR CASCO ASCIUGACAPELLI DA CASA: I MODELLI TOP DI GAMMA

Arrivati a questo punto, dopo tutte le informazioni che abbiamo dato, possiamo finalmente passare a concentrarci sulla questione specifica oggetto di questa guida: presentare quelli che noi riteniamo essere i quattro migliori caschi asciugacapelli per uso domestico attualmente disponibili in commercio.

Di ognuno di essi, dunque, andremo a fornire un’attenta recensione, mettendone in risalto sia i punti di forza che gli eventuali punti di debolezza: in questo modo, infatti, ciascuno di voi potrà farsi un’idea chiara e precisa del prodotto in questione, stabilendo così se e quanto risulti idoneo alle sue personali esigenze.

1. Casco asciugacapelli Sanqiao

Offerta
Sanqiao Asciugacapelli Professionale...
  • La macchina asciugacapelli è un buono strumento...
  • Funzionamento facile e comodo a doppio pomolo....
  • Design umanizzato e professionale. Funzionamento e...
  • Grande potenza di asciugatura. 950W di potenza di...
  • Questo prodotto ha superato la certificazione CE...

(Dati da Amazon.it aggiornati il 2019-11-20 / Link affiliazioni / Immagini con API Amazon)

Questo primo prodotto che andiamo a presentare si colloca in un livello di fascia media. La sua potenza, infatti, ammonta a 950 watt: un valore non particolarmente elevato, ma grazie al quale è possibile modellare i capelli con molta accuratezza.

L’unico consiglio legato al suo utilizzo è quello di mantenere sempre una distanza di sicurezza di 20 cm e di avvolgere in un asciugamano le chiome particolarmente lunghe.

Trattandosi di un casco provvisto di stativo, può essere regolato in altezza, scegliendo una misura compresa tra i 140 e i 180 cm: ciò significa che, per poterlo usare con comodità, sarebbe meglio trovargli una postazione semi – fissa, dal quale limitarsi a spostarlo quando serve sfruttando le pratiche ruote.

Tra gli optional di cui è dotato, figura in primis il dispositivo di sicurezza, che purtroppo non è automatico: il casco può infatti spegnersi da solo dopo un’ora ma, per poterlo fare, necessita di essere programmato in tal senso, il che può costituire un piccolo svantaggio nel caso in cui dovessimo dimenticarci di farlo.

Oltre a questo extra, presenta anche quello relativo alla regolazione della temperatura, consentendoci così di selezionare liberamente i gradi dell’asciugatura.

Il suo utilizzo, ad ogni modo, è a 360°: il casco Sanqiao, infatti, non si limita soltanto ad asciugare i capelli, ma stimola anche la circolazione sanguigna del cuoio capelluto e, in generale, induce un’immediata sensazione di benessere e relax.

Per quanto riguarda invece il suo utilizzo pratico, esso è dotato di un cavo lungo circa un metro e mezzo: una misura non particolarmente elevata, ma che risulta perfettamente adatta a un appartamento di piccole dimensioni.

2. Casco asciugacapelli Ridgeyard

Ridgeyard Casco Asciugacapelli...
  • Altezza regolabile-l'altezza del palo può essere...
  • Öffnbarer coperchio superiore-si può facilmente...
  • Timer e controllo della temperatura-timer...
  • Robusta base & rulli flessibili-la base ha 5...
  • CE ha approvato, ha Perm caldo, hair-essiccazione,...

(Dati da Amazon.it aggiornati il 2019-11-20 / Link affiliazioni / Immagini con API Amazon)

Questo secondo casco che andiamo a recensire si presenta abbastanza simile al precedente, con la differenza però che offre una potenza leggermente inferiore, attestata sui 900 watt.

Degno di nota, tuttavia, è il fatto che sia dotato del dispositivo di sicurezza che consente lo spegnimento automatico dopo un’ora di utilizzo: un vantaggio espressamente pensato per la nostra personale sicurezza.

Per quanto riguarda invece le sue misure, esso offre il merito di non essere particolarmente alto: la sua altezza massima, regolabile, arriva infatti a toccare i 128 cm, il che lo rende un casco con stativo adatto anche a un piccolo appartamento.

Per quanto riguarda i suoi optional, è giusto sottolineare che possiede soltanto le funzioni di base, traducibili nella sola possibilità di regolare la temperatura dell’asciugatura. Parliamo dunque di un modello estremamente semplice, adatto a chi cerca un casco piccolo e in grado di occupare poco spazio.

Ciò, tuttavia, non è indicativo di un limite nelle sue possibilità di utilizzo: come tutti i prodotti di questo tipo, infatti, anche questo è in grado tanto di asciugare i capelli quanto di sottoporli a trattamenti benefici e, in generale, è predisposto per indurre una piacevole sensazione di relax nella persona che ne fa uso.

3. Casco asciugacapelli Stand Up Hair Dryer

Casco Asciugacapelli Professionale In...
  • Realizzato in materiale di alta qualità e...
  • Adotta un design di flusso d'aria invertito...
  • Montante in metallo di alta qualità per stare...
  • Funzione di temporizzazione 0 ~ 60 minuti e...
  • Multi-purpose, l'asciugacapelli può essere usato...

(Dati da Amazon.it aggiornati il 2019-11-20 / Link affiliazioni / Immagini con API Amazon)

Questo terzo casco di cui andiamo a proporre la recensione non si discosta particolarmente dai modelli precedenti, caratterizzandosi anch’esso per appartenere alla tipologia di quelli con lo stativo. La particolarità che salta subito agli occhi, tuttavia, è relativa alla sua notevole potenza che, nel caso di questo prodotto, arriva a toccare i 1000 watt.

Degna di nota, inoltre, è l’azione che il suo flusso d’aria compie penetrando nel capello: esso, infatti, è in grado di creare uno speciale movimento rotatorio, che arriva così a coprire l’intero cuoio capelluto e a prendersi amorevolmente cura di tutta la chioma.

Tra gli optional che questo casco è in grado di offrire troviamo poi un comodissimo bastone portante realizzato in solido metallo, perfetto per garantire il perfetto equilibrio dello strumento. Esso, inoltre, è dotato anche di praticissime ruote capaci di muoversi in qualsiasi direzione, facilitando così enormemente gli spostamenti del casco.

Per quanto riguarda infine gli extra, il casco presenta soltanto quelli di base. Ci riferiamo, nello specifico, al timer che può essere regolato in modo tale da indurre lo strumento a spegnersi autonomamente dopo sessanta minuti di utilizzo e alla possibilità di regolare la temperatura dell’asciugatura.

Ciò rende questo prodotto adatto per tutti coloro che non necessitano di particolari esigenze, ma cercano un semplice casco che possa garantire loro un’asciugatura uniforme e la possibilità di usufruire di qualche trattamento rivitalizzante per i capelli.

4. Casco asciugacapelli portatile Babyliss

BaByliss Casco Asciugacapelli Portatile
  • BABYLISS Pro cuffia stendibiancheria di tavolo
  • Casco asciugacapelli ionico di tavolo pieghevole e...

(Dati da Amazon.it aggiornati il 2019-11-20 / Link affiliazioni / Immagini con API Amazon)

Con questo casco asciugacapelli portatile chiudiamo ufficialmente la “top 4” dei migliori caschi per capelli disponibili sul mercato e lo facciamo presentandone uno che appartiene alla seconda categoria da noi descritta: quella relativa ai caschi da tavolo.

Questo prodotto, infatti, possiede dimensioni davvero strategiche, pari a 38 x 38 x 34,8 cm, il che lo rende per l’appunto estremamente comodo da portarsi appresso. La sua struttura, di fatto, è quella tipica dei caschi di questo tipo: una semplice cupola dotata di una base rigida e non regolabile.

Degni di nota, invece, sono i suoi optional, grazie ai quali possiamo considerarlo il modello più avanzato di tutti quelli che abbiamo presentato finora. Questo casco è infatti dotato della tecnologia ionica, che gli consente di disintegrare le particelle dell’acqua al fine di promuovere un’asciugatura più efficace e morbida.

Non solo: le notevoli dimensioni della sua cupola risultano l’ideale per la messa in piega con i bigodini, proprio perché consentono un grande spazio di manovra.

La caratteristica più importante del prodotto, tuttavia, è legata alla sua incredibile potenza: parliamo infatti della bellezza di 1200 watt, un valore davvero notevole, tale da consentire un’asciugatura rapida ed estremamente efficiente.

Essa avviene per mezzo di un getto d’aria regolabile e orientabile, del quale possiamo stabilire la velocità selezionandola tra due differenti livelli.

Tutte queste sue numerose qualità, alle quali occorre aggiungere anche un costo piuttosto basso, sono però da contrapporre all’inevitabile scomodità di questo tipo di casco.

Per poter godere del relax del trattamento, infatti, bisogna innanzitutto riuscire a collocarlo nella maniera corretta: un’operazione che, soprattutto le prime volte, comporta inevitabilmente qualche difficoltà.

– Conclusione

Siamo ufficialmente giunti al termine di questa nostra guida dedicato al casco asciugacapelli, uno strumento che chiunque di noi ha provato a utilizzare dal parrucchiere, ma che difficilmente ha considerato per un uso di tipo domestico.

Come vi abbiamo ampiamente dimostrato, tuttavia, questo utilizzo non è soltanto possibile, ma anche vivamente consigliato. Ciò è dovuto ai notevoli vantaggi che un simile trattamento porta ai nostri capelli, nonché al piacevole senso di benessere che si prova nello stare sotto al casco.

I modelli che vi abbiamo dettagliatamente presentato sono per noi i migliori in commercio: essi, infatti, incarnano perfettamente tutte le caratteristiche positive di questi strumenti di bellezza, a fronte di costi onesti e accessibili.

Se, giunti a questo punto, state dunque iniziando ad accarezzare l’idea di dotarvi di uno di questi prodotti, allora non possiamo fare altro che augurarvi di compiere la scelta migliore.

Serena - La Pimpa

"La Pimpa" come mi chiamano gli amici, appassionata da sempre di scrittura creativa. Ho lavorato per 10 anni nella grande distribuzione in qualità di addetta alle vendite nei reparti: piccoli elettrodomestici, grandi elettrodomestici e incasso.
Qui su Casina Mia sperimento la mia passione per la scrittura mettendo a frutto la mia esperienza con elettrodomestici e tecnologia domestica.

LEAVE A REPLY

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.