– Come scegliere un termometro e quali sono i termometri più precisi

Quando si ha la febbre è necessario disporre di un misuratore temperatura corporea, ossia di un termometro. Fino una decina di anni fa, in commercio era presente un unico modello di termometro, ossia quello a mercurio.

Oggi, esso non è più in vendita perché considerato fuorilegge per via della pericolosità e tossicità del mercurio stesso. I termometri a mercurio, infatti, erano molto delicati essendo in vetro e spesso si rompevano facendo fuoriuscire il mercurio stesso.

4.1
Termometro Temporale IntelligenteThermo di Withings
4.3
ThermoScan 7 Termometro Auricolare a Infrarossi

Per comprendere meglio come e perché scegliere tra un tipo di termometro e un altro è necessario conoscere le differenti caratteristiche di modelli oggi in vendita. Questi possono essere in vetro, a infra-rossi, a cristalli liquidi o digitali.

La differenza tra i diversi modelli non è solo nella forma o nella tecnologia utilizzata, ma anche e soprattutto dal grado di accuratezza della misura.

Inoltre, va sottolineato che i diversi termometri vanno utilizzati in varie parti del corpo da scegliere a seconda dell’età del paziente, sia esso un neonato, un bambino o un adulto.

L’elemento comune a tutti questi modelli è che essi sono regolati per misurare esclusivamente la temperatura corporea e, pertanto, presentano una scala che va solitamente tra i 35 e i 43°C.

I due valori estremi, naturalmente, vengono inseriti solo per una maggiore completezza della scala stessa: si tratta infatti di valori raramente raggiungibili da quanti hanno una temperatura regolare, con o senza febbre.

Termometro in vetro

Questo tipo di termometro è probabilmente il più comune. Fino al 2009 esso conteneva, come indicatore della temperatura, il mercurio. Oggi i termometri a mercurio sono vietati ma non i modelli in vetro che vengono quindi utilizzati sfruttando la dilatazione termica di altri materiali e metalli a seconda dei modelli.

I termometri in vetro sono molto versatili perché possono essere usati per misure orali, ascellari o rettali, da bambini, adolescenti e adulti.

Come svantaggio hanno il fatto di essere molto fragili e di avere tempi di misurazione medio-lunghi: a seconda dell’elemento che viene utilizzato nella scala termica, infatti, i tempi di misura variano tra i cinque e i dieci minuti.

Termometro a infra-rossi

Il corpo umano emette sempre calore ma, in caso di febbre, l’emissione aumenta. I termometri a infra-rossi permettono di “vedere” il calore del corpo rilasciando così la misura in pochissimo tempo, ossia due o tre secondi. I termometri a infra-rossi sono di diverso tipo a seconda delle modalità di rilevamento del calore.

Si distinguono quindi in modelli frontali, auricolari e a distanza. I primi due sono più precisi rispetto a quello a distanza ma in ogni caso, indipendentemente dai modelli, prima di ogni utilizzo è necessario controllare bene le specifiche tecniche e le modalità d’uso.

Il principale vantaggio dei termometri a infra-rossi è sicuramente dato dalla velocità di misura e dal fatto di non essere invasivo. Per questo motivo si tratta di soluzioni particolarmente indicate per i più piccini.

Termometro a cristalli liquidi

Questo tipo di termometro è solo per utilizzo frontale. Si tratta di un termometro molto pratico ma non altrettanto preciso nella misurazione. La misura avviene tramite una particolare striscia in materiali plastici che assume una colorazione differente a seconda della temperatura misurata.

La striscia è monouso, per cui va cambiata ad ogni misurazione. Per quanto riguarda i tempi di misura non sono eccessivi: in un minuto circa, infatti, si riesce ad ottenere il valore della temperatura.

Termometro digitale

I termometri digitali rappresentano la scelta maggiormente effettuata dopo i modelli in vetro. Permettono, infatti, di coniugare una buona precisione a una rapidità e facilità d’utilizzo.

Il funzionamento dei termometri digitali è molto semplice: pigiando un pulsante si accende il termometro e si dà inizio alla rilevazione. Questa, a seconda dei modelli, può richiedere fino a tre minuti. Il raggiungimento dell’equilibrio termico, ossia la conclusione della misurazione, viene solitamente indicata da un segnale acustico.

A seconda delle esigenze, ossia se si deve rilevare la temperatura a un neonato, a un bambino o a un adulto, è possibile optare per differenti modelli, che permettono la misurazione frontale, orale, rettale, auricolare o ascellare.

Inoltre, i modelli più avanzati permettono di memorizzare gli andamenti delle temperature, in modo da poter meglio valutare, nel corso di una degenza, l’andamento della febbre.

Per quanto riguarda la precisione, va sottolineato che i termometri digitali possono essere tarati in modo differente, ossia con un diverso grado di precisione a seconda del modello. Si consiglia sempre di puntare a termometri in cui sia sottolineata una precisione uguale o superiore al decimo di grado.

– Le principali caratteristiche di un termometro digitale: guida alla scelta

Quando si vuole acquistare un termometro digitale si deve subito sapere che non tutti i modelli sono uguali. Le differenze sono sia di tipo estetico che di utilizzo.

Alcuni modelli, infatti, presentano la classica forma di termometro e possono essere usati in vario modo, ossia orale, ascellare o rettale. Altri, invece, presentano forme specifiche, ad esempio di ciuccio per i più piccoli. Questi modelli prevedono un’unica modalità d’utilizzo, ossia orale.

Come già sottolineato, una delle principali caratteristiche dei modelli digitali è quella di essere uno strumento rapido nelle misure e che garantisce la sicurezza del raggiungimento dell’equilibrio che viene indicato da un segnale acustico.

Inoltre, grazie alla presenza di un display, la lettura del valore della temperatura è immediata e univoca.

I termometri digitali sono molto facili da reperire sul mercato: va però considerato che presentano un piccolo neo: le batterie non sono ricaricabili per cui, una volta scaricate, andranno cambiate.

Per sicurezza, quindi, è sempre meglio avere a portata di mano un paio di pile in più in modo da non rischiare di restare senza termometro quando ce n’è maggiore bisogno.

L’uso del termometro digitale per via orale

La misurazione della febbre tramite termometro digitale può avvenire in vario modo. Uno dei più comuni di misurare la temperatura è per via orale. Misurare la temperatura del corpo tramite la bocca è una scelta specifica che permette di avere un valore molto preciso della temperatura stessa.

I modelli specifici per la misurazione orale sono caratterizzati da coperchi di plastica mono-uso che garantiscono una maggiore igiene.

Quando, invece, il termometro non è ad uso specifico o nei modelli più economici, tali coperchi non sono presenti per cui è necessario procedere con un’igienizzazione della punta prima e dopo l’utilizzo.

La misura delle temperatura per via orale, per quanto precisa, presenta alcuni punti da tenere ben presenti. Per prima cosa, bisogna ricordare che la temperatura presa oralmente è sempre leggermente inferiore a quella effettiva: se si riscontra un valore di 37.4°C, quindi, si devono intendere sempre due o tre gradi in più.

La misura della temperatura orale dovrebbe essere fatta lontana dai pasti: cibi caldi o freddi, infatti, possono influenzare il valore della temperatura registrata.

Infine, va ricordato che durante la rilevazione la bocca va tenuta chiusa e si deve respirare esclusivamente con il naso. Per questo motivo, questo tipo di misura non è indicato quando si hanno forti raffreddori e naso otturato.

Usare un rilevatore di temperatura digitale per via rettale

Questo tipo di misura della temperatura è particolarmente utilizzata quando si ha a che fare con i neonati o i bambini molto piccoli. Tuttavia, anche molti adulti fanno utilizzo della rilevazione rettale perché per quanto sia di tipo invasivo, è sicuramente molto precisa.

La misura rettale va effettuata con una particolare attenzione sia per quanto riguarda le misure relative all’igiene sia alle modalità stesse di misura.

Prima e dopo l’uso è necessario quindi procedere con un’attenta pulizia del termometro. Inoltre, per garantire un minore disagio nel momento dell’uso, è opportuno puntare a modelli caratterizzati da punta lunga o leggermente flessibile.

Come già sottolineato, l’uso del termometro per via rettale permette di avere una misura molto precisa della temperatura. Tuttavia, va ricordato che questa può risultare uno o due gradi più elevata rispetto a quella ascellare.

Temperatura ascellare

Mettere il termometro sotto al braccio è sicuramente uno dei modi più comodi per misurare la temperatura. Si tratta di un modo per niente invasivo e possibile in ogni luogo e momento.

Tuttavia va sottolineato che la temperatura ascellare è quella meno accurata. Per migliorare la precisione della temperatura ascellare è consigliabile, prima di inserire il termometro, asciugare bene l’area sotto al braccio.

La sonda del termometro deve essere posizionata in modo che si trovi al centro dell’ascella: successivamente il braccio deve restare premuto verso il corpo in modo da assicurare una posizione fissa e ferma e, allo stesso tempo, trattenere il calore corporeo.

La misura ascellare può richiedere qualche minuto in più prima di raggiungere l’equilibrio.

La differenza di temperatura tra le due ascelle non rappresenta un caso raro: pertanto può essere consigliabile effettuare la misura sempre dallo stesso lato oppure valutare entrambi i lati per comprendere quale sia la variazione tra le due ascelle e avere una maggiore indicazione sulla temperatura media.

La misura auricolare della temperatura

Un altro modo per misurare la temperatura del corpo è quella di utilizzare un termometro digitale per orecchio. La misura auricolare della temperatura è molto rapida e molto meno invasiva di quanto si può immaginare.

Viene utilizzata soprattutto in caso di bambini piccoli perché è un tipo di misura che avviene in pochissimo tempo. I termometri auricolari sono solitamente di due tipi, digitali o a infrarossi.

Questi ultimi presentano comunque un display digitale sul quale viene riportato il valore della temperatura per cui spesso vengono considerati con gli altri modelli digitali da contatto.

Quando si sceglie di effettuare una misura auricolare della temperatura è importante ricordare che l’orecchio deve essere pulito, ossia non deve essere stato trattato con gocce o medicinali e deve essere libero da eventuale cerume.

– LA SCELTA DEL MIGLIOR TERMOMETRO PER BAMBINI & NEONATI

Quando si deve misurare la temperatura ai bambini piccoli e ai neonati, i termometri digitali per febbre vanno selezionati con cura, tra i modelli specifici, ossia quelli realizzati da case di produzione che operano con dispositivi pediatrici.

Infatti, quando un bambino è piccolo, è fondamentale valutare regolarmente la temperatura per assicurarsi che non vi siano febbri in atto.

Naturalmente, si può facilmente comprendere che la misura della temperatura di un neonato è molto difficile visto che un bebè non è in grado di stringere un termometro sotto l’ascella né tanto meno potrebbe tenerlo fisso in bocca.

Per questo motivo, è necessario optare per modelli specifici per neonati e bambini piccoli, che siano di forme e tecniche di rilevazione tale da garantire una buona misura e nessun fastidio per i piccolini.

Nella maggior parte dei casi, i termometri per bambini piccoli sono di tipo digitale o a infrarossi, meglio se realizzati in materiali plastici e morbidi. I modelli più indicati sono quelli che permettono una misurazione auricolare, molto rapida e quindi praticamente inavvertita dal neonato.

Altri modelli molto apprezzati per un veloce controllo della temperatura dei bambini appena nati o comunque piccoli sono quelli che permettono la rilevazione a contatto frontale. Anche in questo caso, infatti, in poco tempo si potrà valutare se il neonato ha una temperatura normale o se ha la febbre.

Un termometro per ogni età

La scelta del termometro per i bambini non va fatta solo in base ai gusti dei genitori, ma soprattutto in base all’età dei piccolini. I pediatri, infatti, consigliano differenti modalità di controllo della temperatura a seconda dell’età.

Nello specifico, per neonati e piccolini fino a tre anni, è altamente consigliata la temperatura rettale perché molto più precisa. Anche se si tratta di una misura invasiva, va ricordato che i piccolini con temperatura elevata rischiano molto di più degli adulti per cui è fondamentale che la misura della temperatura sia precisa.

Per non effettuare misure inutili, si può utilizzare un controllo preventivo di tipo frontale o ascellare e procedere con una misura rettale solo in caso di presenza sicura di febbre.

Quando i piccoli hanno un’età superiore ai tre anni si può procedere a una misura orale o ascellare. A questa età, infatti, è più facile spiegare al piccolo come mantenere il termometro in bocca o sotto l’ascella.

Ancora una volta, in ogni caso, la misura ascellare è meno precisa per cui andrebbe preferita quella orale. In questa fascia d’età possono essere utilizzate anche la misura auricolare o quella frontale, che va effettuata in corrispondenza dell’arteria temperale.

Quando la temperatura va misurata ad adolescenti o adulti, le modalità classiche sono quelle orali o ascellari. Le prima sono più precise ma le seconde permettono di poter tenere il termometro in maniera più comoda. Si possono usare termometri digitali, a vetro o di altro tipo a propria scelta.

Non solo temperatura: le caratteristiche dei moderni termometri digitali

Nella scelta del termometro è possibile valutare una serie di caratteristiche tecniche che vanno oltre la possibilità di misurare la temperature. Oggi, infatti, i termometri digitali sono sempre più spesso strumenti in grado di garantire un controllo regolare e preciso della temperatura corporea grazie a specifiche caratteristiche tecniche.

A seconda dei modelli, quindi, si potrà avere un termometro semplice oppure uno strumento complesso e completo per la massima cura del proprio stato di salute.

Termometri con memoria. I moderni modelli di termometri, soprattutto quelli a tecnologia digitale e infra-rossa, permettono di memorizzare una serie di valori misurati in precedenza. Il numero di misure che restano in memoria dipende dal tipo di termometro, ossia dal modello: quelli meno evoluti garantiscono una memoria della sola ultima misura.

Termometri con segnale acustico. La maggior parte dei termometri digitali presenta un segnale acustico che indica il raggiungimento dell’equilibrio termico, ossia il completamento della misurazione. Alcuni modelli più evoluti presenta un ulteriore segnale acustico, ossia quello che permette di comprendere che la temperatura misurata è superiore a quella normale e, quindi, si ha la febbre. In taluni casi il segnale acustico per la febbre alta è accompagnato (o sostituito) da un segnale luminoso.

Regolazione dell’età. La misura della temperatura corporea non è mai uguale di persona in persona e, soprattutto, non lo è in base all’età, soprattutto nel caso dei bambini. La temperatura di un bambino di tre o quattro anni, quindi, è differente da quella di un neonato. Per avere la certezza di una misura precisa, alcuni termometri permettono di impostare l’età: così facendo il termometro setta la propria misura in base agli anni del malato, garantendo una maggiore precisione nei valori restituiti.

Illuminazione notturna. Quando si deve misurare la febbre durante la notte, spesso si ha difficoltà a controllare il valore riportato sul display. Per questo motivo, alcuni termometri moderni dispongono di un display retro-illuminato che permette di visualizzare la temperatura anche in assenza di luce.

Spegnimento automatico. I termometri digitali vanno accesi e spenti utilizzando un apposito pulsante. Se ci si dimentica di spegnere il termometro si rischia di consumare inutilmente la batteria. Quando si ha paura di non ricordare di effettuare regolarmente lo spegnimento dopo l’uso, si può scegliere un modello con spegnimento automatico. Questo, dopo alcuni minuti di inattività ossia quando la misura della temperatura è terminata, si spegne automaticamente.

Connettività. I moderni termometri non solo permettono di misurare la temperatura, ma anche di controllare, tramite una serie di app specifiche, l’andamento della febbre. La connessione con il proprio smartphone o con altri dispositivi mobili avviene quasi sempre tramite bluetooth. Questo tipo di modelli è particolarmente indicato per il controllo delle temperature di bambini o anziani, per i quali può essere necessario un controllo più approfondito delle temperature nel tempo.

Termometri e accessori

Chi è abituato ai vecchi termometri al mercurio potrà ritenere strana l’associazione tra un termometro e degli accessori. Tuttavia, la maggior parte dei modelli dispone di una custodia protettiva, che può essere rigida o morbida e imbottita a seconda del modello di termometro.

In molti casi, sono disponibili i cappucci copri-punte mono-uso per le misure orali o auricolari. Infine, le batterie, sia per l’uso immediato che per il ricambio, possono essere o meno incluse nella confezione garantendo una maggiore praticità e velocità d’uso.

I costi

Definire il costo di un termometro non è semplice. A differenza dei modelli del passato, infatti, ossia dei classici termometri a mercurio, oggi i termometri sono dotati di una serie di caratteristiche che li rendono differenti gli uni dagli altri e, in certi casi, altamente tecnologici.

Si passa quindi da modelli che costano poco meno di una decina di euro ad altri che arrivano a diverse decine di euro.

La differenza nei costi non deve ingannare: nella maggior parte dei casi, infatti, anche i modelli più economici sono precisi e in grado di assicurare una misura attendibile della temperatura.

Quello che cambia nei modelli più costosi può essere la tecnologia e, soprattutto, la possibilità di avere accessori.

In ogni caso, si può facilmente prevedere che un semplice termometro digitale sarà sicuramente più economico rispetto a un modello a infra-rosso che presenta anche la possibilità di connessione al proprio dispositivo mobili e offre, all’interno della confezione, le pile, i copri-punta, uno scatolino protettivo o altro.

1. ThermoScan 7 Termometro Auricolare a Infrarossi di Braun

Braun IRT6520 ThermoScan 7 Termometro...
654 Reviews
Braun IRT6520 ThermoScan 7 Termometro...
  • Braun ThermoScan, una marca di termometri molto...
  • Tecnologia brevettata Age Precision con misuratore...
  • Tecnologia di posizionamento ExacTemp
  • Custodia rigida per conservare e proteggere il...
  • Offre uno spazio sufficiente per riporre il...

(Dati da Amazon.it aggiornati il 2019-01-16 / Link affiliazioni / Immagini con API Amazon)

Questo termometro è caratterizzato dall’utilizzo di una particolare tecnologia brevettata, la Age Precision, che permette di regolare le variazioni della temperatura corporea in funzione dell’età.

In tal modo si potrà regolare, prima di procedere con la misura, l’età del piccolo utilizzatore e avere la certezza di una misura più accurata della temperatura.

Questo termometro è un modello digitale con tecnologia a infra-rossi specifico per un utilizzo auricolare.

Per una rapida visualizzazione della temperatura, il display restituisce un differente colore in base al range di temperatura: a seconda dell’età, infatti, una particolare temperatura potrà essere considerata febbre media o alta e regolarsi di conseguenza.

Inoltre, per una visualizzazione perfetta sia di giorno che di notte, il termometro è dotato di una luce specifica che permette di leggere la temperatura anche al buio.

Il ThermoScan 7 è venduto in diverse tipologie di confezione: con il solo termometro, con coprilenti o con custodia. La custodia è di tipo rigido e realizzata in modo da garantire spazio a sufficienza per conservare sia il termometro che una scatola di punte mono-uso.

L’interno della custodia, inoltre, è realizzata in tessuto ed è arricchita con una rete che permette la massima stabilità al termometro e alle punte evitando urti e movimenti indesiderati.

L’esterno, invece, è in gomma morbida, realizzata in modo da garantire una perfetta protezione e una facile pulizia.
Oltre alla custodia, all’interno della confezione sono presenti le pile per il corretto funzionamento del termometro e una confezione di copri-lenti.

2. Termometro Temporale IntelligenteThermo di Withings

Offerta
Withings Thermo - Termometro Temporale...
51 Reviews
Withings Thermo - Termometro Temporale...
  • Elevata precisione - Tecnologia HotSpot Sensor: i...
  • Rapidità e semplicità d'uso - Una misurazione...
  • Igienico - Non occorre toccare la pelle: basta...
  • Gestione intelligente della febbre - Storico delle...
  • Approvato dalla comunità medica - Thermo è un...

(Dati da Amazon.it aggiornati il 2019-01-16 / Link affiliazioni / Immagini con API Amazon)

Chi ama la tecnologia e vive in una casa smart non può non apprezzare l’elevata modernità di questo termometro. Presenta misure di 18×4.3×11.4 centimetri e un peso di appena 240 grammi. Si pone come uno strumento robusto dalla forma particolare.

Si tratta di un modello a infra-rossi, dotato di ben 16 sensori che permettono un’elevata precisione della misura. Realizzato seguendo gli standard richiesti dai dispositivi medici di elevata qualità, il termometro è caratterizzato dal marchio CE che assicura l’uso di materiali conformi alla normativa vigente.

Per un utilizzo corretto il termometro va posizionato sulla fronte, al livello dell’arteria temporale per una misurazione che deriva dal controllo di oltre quattromila misure che permettono l’individuazione del punto più caldo per una misura maggiormente precisa e attendibile.

La misura avviene in maniera rapida e senza essere invasiva per il paziente. Per questo motivo il Termometro Temporale IntelligenteThermo di Withings si pone come una soluzione perfetta sia per i bambini che per gli adulti. La misura viene effettuata a distanza assicurando quindi anche un’elevata igiene.

Per quanto riguarda la parte smart, va sottolineato che questo termometro può essere sincronizzato con la app specifica permettendo così un monitoraggio continuo dell’andamento della temperatura.

Inoltre, l’app permette di inserire note su sintomi relativi alla febbre e utilizzo di eventuali farmaci. La connessione con lo smartphone permette il supporto di ben otto differenti utenti, potendo quindi essere utilizzato in contemporanea anche da più componenti della stessa famiglia.

La sicurezza del termometro e dei sensori è garantita dal cappuccio di protezione che permette anche il trasporto del termometro in borse e in altri contenitori senza nessun pericolo.

3. Termometro Digitale con Sonda Flessibile di Pic

Offerta
Pic Vedo Premium Termometro Digitale con...
40 Reviews
Pic Vedo Premium Termometro Digitale con...
  • Termometro digitale
  • Sonda flessibile
  • Allarme febbre

(Dati da Amazon.it aggiornati il 2019-01-16 / Link affiliazioni / Immagini con API Amazon)

Questo termometro può essere utilizzato in maniera molto semplice e immediata grazie alla forma pratica e alle ampie dimensioni del display. La forma tondeggiante di quest’ultimo, infatti, ne garantiscono una lettura immediata anche in caso di scarsa visibilità.

Inoltre la lettura della temperatura sarà accompagnata da una differente colorazione del display. Se la temperatura rilevata, infatti, è superiore a un certo valore e indicherà la presenza di febbre, il display si colorerà di rosso. Se, invece, la temperatura è normale, si colorerà di verde.

Un particolare che rende questo termometro di Pic particolarmente indicato per tutta la famiglia, ossia per grandi e piccini, è la sonda flessibile.

Questa, infatti, garantisce una misurazione della febbre nel massimo comfort. Anche la forma è particolare: essa è stata progettata per assicurare una presa facile e sicura in ogni momento.

L’equilibrio termico viene raggiunto in pochissimo tempo: entro un minuto, infatti, sarà possibile controllare se si abbia la febbre o meno.

Oltre alla differente illuminazione del display si potrà avere la presenza di un segnale acustico che indica una temperatura superiore ai 37.5°C, ossia una temperatura che indica uno stato febbrile.

4. Termometro digitale a Infra-rossi Orecchio e Fronte di Aesfee

Offerta
Termometro Infrarossi Orecchio e Fronte,...
121 Reviews
Termometro Infrarossi Orecchio e Fronte,...
  • Termometro 3 in 1 - Questo è un termometro umano...
  • Misura Accurata e Veloce - La tecnologia avanzata...
  • Pratico e Portatile - Il design ergonomico è...
  • Design User-Friendly - Le unità di temperatura...
  • Garanzia e Certificazione - Le certificazioni...

(Dati da Amazon.it aggiornati il 2019-01-16 / Link affiliazioni / Immagini con API Amazon)

Questo modello di termometro è molto completo e perfetto per diversi utilizzi. Può infatti effettuare la misura della temperatura sia di tipo frontale che auricolare. Pertanto, è uno strumento idoneo sia controllare la presenza di febbre in neonati che in bambini e adulti.

Ma non solo: la presenza di infrarossi e la possibilità di effettuare misure senza contatto, permette di misurare anche la temperatura di oggetti e cibi. Si rende quindi idoneo al controllo della temperatura del latte dei piccolini ma anche dell’acqua per il bagno e di molti altri alimenti ed oggetti.

La misura avviene in poco tempo: i raggi infra-rosso, infatti, permettono di riconoscere in maniera rapida il valore della temperatura degli oggetti. La velocità si affianca anche a un’elevata precisione: le misure, infatti, assicurano una precisione di 2 decimi di grado.

Il termometro digitale a Infra-rossi Orecchio e Fronte di Aesfee presenta una memoria in grado di immagazzinare fino a venti misure effettuate in momenti diversi. A seconda delle preferenze ed esigenze, le misure possono essere effettuate sia in gradi Celsius (°C) che in Fahrenheit (°F).

In caso di temperature superiori ai 38°C il termometro emette dei segnali acustici che permette di sapere, prima ancora di controllare il display, che la temperatura misurata sarà elevata.

Se non si desidera che venga emesso il segnale acustico, ad esempio per evitare di svegliare un neonato durante il controllo della febbre, sarà possibile silenziare gli allarmi. Il display è ampio e retro-illuminato, permettendo il controllo del valore riportato anche al buio.

Per quanto riguarda il lato estetico, va sottolineato che questo termometro presenta un design molto ergonomico che ne permette una facile maneggevolezza.

I materiali utilizzati sono a norma di legge e sono approvati dai più noti organismi che rilasciano le certificazioni professionali per dispositivi medici. Il termometro è inoltre coperto da quindici mesi di garanzia.

Considerando l’elevato numero di funzioni e modalità d’uso del termometro è fondamentale, prima dell’uso, leggere con attenzione le istruzioni presenti all’interno della confezione.

– Per concludere

Scegliere un termometro digitale permette di avere un gran numero di vantaggi che vanno dalla facilità della lettura del display alla velocità della misurazione stessa.

Con i modelli digitali, quindi, non sarà necessario attendere immobili per cinque-dieci minuti in attesa del raggiungimento dell’equilibrio termico tra il corpo umano e il termometro.

Inoltre, va sottolineato che i modelli a infra-rosso sono realizzati quasi sempre in materiali plastici ad elevata resistenza, in grado di resistere agli urti garantendo una maggiore durata nel tempo.

I termometri digitali, inoltre, possono essere di diverso tipo, ossia per misure auricolari, frontali o di altro tipo. Anche la tecnologia che viene utilizzata può essere differente. Tra i modelli digitali più comuni, vi sono ad esempio i termometri a infra-rosso.

Questi sono molto indicati per i termometri auricolari o frontali: la presenza di un elevato numero di rilevatori di temperatura assicura una maggiore o minore precisione.

Prima di scegliere, tuttavia, è importante ricordare che il termometro va selezionato anche in base all’età di chi lo deve utilizzare: meglio quindi informarsi con attenzione, soprattutto se questo deve essere usato dai più piccoli per i quali vengono realizzati modelli specifici per una misura più precisa e attendibile.

Serena - La Pimpa

"La Pimpa" come mi chiamano gli amici, appassionata da sempre di scrittura creativa. Ho lavorato per 10 anni nella grande distribuzione in qualità di addetta alle vendite nei reparti: piccoli elettrodomestici, grandi elettrodomestici e incasso.
Qui su Casina Mia sperimento la mia passione per la scrittura mettendo a frutto la mia esperienza con elettrodomestici e tecnologia domestica.

LEAVE A REPLY

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.