Un decalcificatore / addolcitore di acqua è un dispositivo che consente di controllare e modificare la percentuale di sali minerali presenti nell’acqua potabile, al fine di ridurne la durezza, e quindi di prevenire e contrastare la formazione dei depositi calcarei.

Avere a disposizione un sistema decalcificatore acqua è indispensabile nella maggior parte dei processi industriali, ma è comunque di fondamentale importanza anche in un ambiente domestico.

L’acqua con un elevato grado di durezza, nel corso del tempo, danneggia le tubature e le parti interne di lavatrici e lavastoviglie, corrode i tessuti, e inoltre può provocare problemi di irritazione e allergia, e reagire in maniera anomala con gli ingredienti dei detergenti per l’igiene personale e dei detersivi.

Secondo le norme legislative attuali, un decalcificatore elettronico con la funzione di addolcire l’acqua troppo dura, deve rispettare quanto previsto dal Decreto 443 / 90 emesso dal Ministero della Sanità italiano.

In commercio sono disponibili addolcitori acqua domestici di diverso genere, dalle caratteristiche e dal prezzo differenti, occorre comunque tenere conto che un decalcificatore acqua è un apparecchio sofisticato, e quindi relativamente costoso: tuttavia si tratta di un investimento destinato a perdurare per molti anni.

5
Addolcitore d’Acqua - W2B800 di Water2Buy
4.3
Addolcitore d’acqua Depuragua

– Come funziona un anticalcare elettronico

miglior decalcificatoreIl meccanismo di un decalcificatore acqua è relativamente semplice. In genere questo tipo di apparecchio è dotato di una vasca per la resina e di una per il sale, e permette di impostare alcuni parametri per eseguire il ciclo di decalcificazione dell’acqua, che può arrivare a raggiungere un grado di durezza pari a zero.

L’addolcimento è possibile grazie al passaggio dell’acqua corrente tra gli strati di resina, in modo che i sali di calcio e magnesio possano essere trasformati in sali di sodio, con il risultato di un’acqua “addolcita”, le cui impurità vengono inoltre trattenute dai filtri di cui dispone l’apparecchio. Questa procedura comporta, dopo un certo periodo, un naturale esaurimento delle prestazioni della resina, che rende necessaria l’attivazione di un sistema di rigenerazione, utilizzando in genere cloruro di sodio sciolto in acqua.

Di base, un decalcificatore acqua svolge la funzione anticalcare grazie alla capacità di diminuire la concentrazione di sali di calcio e magnesio presenti nell’acqua potabile, i maggiori responsabili delle formazioni di calcare all’interno di tubature, elettrodomestici e rubinetti. Nell’acqua distribuita dalle reti idriche, durante l’uso, ad esempio in cucina o negli elettrodomestici, avvengono alcuni processi chimici che determinano la formazione di elementi calcarei non solubili, i quali vanno a depositarsi nei diversi dispositivi attraversati dall’acqua.

Il grado di durezza dell’acqua si misura con una scala in gradi francesi, che corrispondono alla percentuale del carbonato di calcio, dove un grado corrisponde a 10 ppm di durezza.

E’ bene tenere presente che l’addolcimento dell’acqua non consiste nella sua demineralizzazione, ma in un processo chimico che determina la trasformazione solo di alcune sostanze minerali: l’acqua addolcita conserva tutti i sali minerali indispensabili per l’organismo.

– Quali sono i principali vantaggi di un addolcitore

Decidere di installare un anticalcare elettronico in un ambiente domestico offre numerosi vantaggi, soprattutto legati ai problemi di usura nei riguardi di elettrodomestici e tubature, dovuti alla formazione delle incrostazioni di carbonato di calcio: vantaggi che sono evidenti nell’immediato, ma che si ripercuotono anche sul lungo termine.

In particolare:

  • la presenza dell’addolcitore permette di ottimizzare i costi dovuti al consumo di energia elettrica, grazie alle migliori performance degli elettrodomestici, privi di depositi e incrostazioni;
  • l’azione dell’anticalcare elettronico riduce notevolmente la necessità di interventi di manutenzione, pulizia e riparazioni alle incrostazioni;
  • lavatrice e lavastoviglie possono raggiungere prestazioni e performance più elevate, in merito alla ridotta durezza dell’acqua, con la possibilità di ottenere indumenti, biancheria e stoviglie perfettamente puliti e privi di macchie;
  • anche nell’igiene personale è possibile ottenere sicuri vantaggi, evitando i rischi di allergie e irritazioni della pelle e riducendo al minimo le dosi di sapone e detergente;
  • è da considerare che un’acqua dalla durezza minima offre maggiori condizioni di igiene, sia per le persone che per la cottura degli alimenti e il lavaggio di stoviglie e biancheria.

Si tratta solamente di alcuni dei benefici dovuti all’installazione degli addolcitori acqua domestici, la cui presenza in un ambiente residenziale è fondamentale per garantire il benessere delle persone e per ridurre le spese. Inoltre, è bene considerare che molto spesso l’acqua potabile delle reti idriche urbane è veramente molto dura, e non è raro che danneggi seriamente le tubature e gli elettrodomestici.

Occorre comunque ricordare che l’anticalcare elettronico non svolge la funzione di potabilizzazione, ma deve essere applicato ad una rete idrica che provveda all’erogazione di acqua già potabile. La funzione del dispositivo è quella di rimuovere calcio e magnesio, senza interferire con le caratteristiche di potabilità dell’acqua.

Per tutelare in maggior misura la propria salute, è consigliabile regolare le funzioni dell’apparecchio in modo che l’acqua addolcita non contenga un eccessiva percentuale di sodio.

– Gli addolcitori d’acqua per uso domestico

Gli addolcitori acqua domestici, concepiti per trattare solo acqua potabile e non per operare in un ambiente industriale, dispongono in genere di un sistema automatico di rigenerazione e disinfezione delle resine filtranti.

Inoltre, la presenza di una valvola che consente di miscelare l’acqua trattata con l’acqua corrente, consente di regolare il grado di durezza che, in base alle norme legislative, non deve essere pari a zero, ma garantire una durezza residua intorno ai 15 gradi francesi.

La maggior parte degli addolcitori acqua domestici disponibili sul mercato sono a scambio ionico, offrono ottime performance e prevengono la formazione delle incrostazioni di calcare: in questi dispositivi l’acqua fluisce attraverso un tipo di resina in grado di scambiare gli ioni di magnesio e calcio con ioni di sodio. Lo scambio ionico avviene fino al momento in cui non si sono esauriti i cationi presenti nella resina: quando non è più in grado di addolcire l’acqua, la resina deve essere rigenerata con l’azione del cloruro di sodio, in modo che possa recuperare la capacità di effettuare lo scambio ionico.

Un decalcificatore elettronico per uso domestico riesce a produrre acqua dolce per un massimo di dieci persone, equivalente ad oltre 3500 litri al giorno, dispone di un serbatoio di sale della capienza di una trentina di chilogrammi e permette di personalizzare alcune funzioni per ottenere acqua del grado di durezza desiderato.

– L’importanza di un dispositivo anticalcare

decalcificatoreIl calcare non è altro che un tipo di roccia sedimentaria, costituita principalmente da carbonato di calcio, presente in natura sia allo stato solido che disciolta nell’acqua.

Il contenuto di calcare, più o meno rilevante, dell’acqua corrente, provoca depositi stratificati all’interno di tubature, caldaie, sanitari, elettrodomestici, e in ogni altro dispositivo in cui sia previsto l’uso dell’acqua.

L’acqua di durezza elevata, e quindi ricca di calcare, è la prima causa di tutti i problemi che avvengono nella struttura idrica domestica, provocando danni a rubinetti, lavatrice e scaldabagno, ma rivelandosi dannosa anche per la pelle. Avvalersi di un decalcificatore acqua è la soluzione ideale per garantire un eccellente effetto anticalcare, preservare impianti e tubature e per proteggere la salute della pelle.

L’acqua decalcificata consente di garantire il perfetto funzionamento e la lunga durata di macchine per il caffè, ferri da stiro, lavapavimenti a vapore, e ogni altro apparecchio in cui vi sia la presenza di acqua, è ottima da bere e preserva il gusto degli alimenti. Inoltre, l’acqua poco calcarea permette di evitare l’uso di ammorbidenti, brillantanti e decalcificanti liquidi, con un vantaggio non solo economico ma anche ambientale.

– La rigenerazione della resina

miglior decalcificatoreIl decalcificatore acqua di acqua svolge una funzione di scambio tra gli ioni di calcio e magnesio, a cui si deve la formazione dei depositi calcarei, e gli ioni di sodio, avvalendosi di resina a scambio ionico.

Quando la resina ha esaurito la capacità di addolcire l’acqua, a causa dell’esaurirsi degli ioni di sodio, deve essere rigenerata, in modo tale che possa recuperare la propria funzionalità. Di solito, gli addolcitori acqua domestici prevedono che questa funzione possa essere programmata nell’orario preferito, ad esempio durante la notte, in maniera tale da non interferire sul flusso dell’acqua e sulla procedura di addolcimento.

Perché il processo di rigenerazione possa avvenire in maniera corretta, il sale deve essere aggiunto nell’apposito serbatoio in maniera che raggiunga sempre il livello indicato: è possibile utilizzare sale in granuli o in pastiglie, generalmente sono preferibili le pastiglie, che si sciolgono completamente senza lasciare residui, in ogni caso basta seguire con attenzione quanto indicato nelle istruzioni dell’addolcitore.

Il sale per l’anticalcare elettronico è facilmente reperibile in commercio, sia dal fornitore stesso del dispositivo, sia nei supermercati e nei negozi specializzati. E’ opportuno pulire periodicamente il serbatoio del sale, per evitare, nel corso del tempo, un eventuale accumulo di residui non solubili.

– I costi di un addolcitore d’acqua

decalcificatore miglioreInstallare un addolcitore d’acqua in casa è un investimento che viene indubbiamente ammortizzato in un tempo relativamente breve, evitando i danni causati da un’acqua troppo calcarea e dura.

Il costo del dispositivo può variare in relazione alle funzionalità e alla quantità di acqua dolce prodotta quotidianamente, i costi di gestione sono proprozionali all’uso e alla durezza originale dell’acqua: ovviamente, con un’acqua molto calcarea, l’apparecchio lavora con maggiore intensità e i costi potrebbero salire leggermente.

Al di là dell’investimento iniziale, i costi dovuti al funzionamento dell’apparecchio sono comunque irrilevanti, e non influiscono sul budget domestico, considerando oltretutto che la presenza di un addolcitore evita la spesa di prodotti decalficicanti e additivi per il lavaggio di stoviglie e indumenti.

– L’uso domestico dell’acqua addolcita

miglior decalcificatoreL’acqua addolcita è perfettamente potabile, ideale da utilizzare per la cucina, per uso sanitario e per le pulizie, e contiene tutti i sali minerali utili per l’organismo: viene infatti privata esclusivamente di magnesio e di calcio, non completamente ma nella misura desiderata, e leggermente arricchita di sodio.

Anche la percentuale di sodio può essere regolata, in modo da poter rispondere ad ogni esigenza: in genere si consiglia di mantenere un contenuto di sodio relativamente basso. Il processo di rigenerazione della resina è sicuro, e comunque non permette al cloruro di sodio di infiltrarsi nell’acqua addolcita.

I moderni addolcitori acqua domestici sono compatti, hanno dimensioni contenute,  si installano rapidamente e possono essere adattati a qualsiasi ambiente, consentendo inoltre una rapida rimozione e reinstallazione in caso di trasloco. Nelle abitazioni più recenti, l’impianto idrico è spesso già predisposto per l’attacco di un addolcitore d’acqua.

– Verificare se il decalcificatore funziona correttamente

miglior decalcificatorePoiché il decalcificatore elettronico lavora in base a processi chimici, per verificare che funzioni correttamente, producendo acqua addolcita al punto giusto, è possibile effettuare alcuni controlli.

Un addolcitore d’acqua emette sempre una certa quantità di brina, la cui assenza potrebbe significare un’installazione non del tutto corretta. Perché la decalcificazione sia perfetta, è necessario che le resine scambiatrici di ioni siano sempre pulite: esistono in commercio appositi prodotti in granuli che le preservano dagli effetti dannosi di ferro e altri elementi metallici, e le mantengono pulite a lungo.

Il serbatoio del sale dovrebbe essere sempre pieno almeno a metà, o comunque al livello minimo indicato, con l’ulteriore accortezza di effettuare una regolare pulizia del serbatoio stesso, attenendosi alle istruzioni fornite dal produttore. Un addolcitore d’acqua garantisce una lunga durata nel tempo: qualora non funzionasse a dovere, si consiglia prima di tutto di verificare eventuali problemi correlati alla qualità del sale utilizzato e alle condizioni della resina: la maggior parte delle resine hanno una durata media di una decina di anni.

E’ inoltre necessario controllare che il sale non scenda mai sotto il livello minimo, e che tra l’aggiunta del sale e la rigenerazione passi un certo periodo di tempo, necessario perché il sale stesso possa disciogliersi e agire. Un risultato non soddisfacente del processo di addolcimento molto spesso riguarda la scarsa quantità di sale o un tempo insufficiente riservato allo scioglimento.

– I migliori addolcitori d’acqua disponibili sul mercato

decalcificatoreAttualmente è possibile trovare in commercio addolcitori acqua domestici adatti a soddisfare le esigenze di una famiglia numerosa o di un piccolo gruppo di persone, ideali da installare sia in un appartamento che in una residenza indipendente che, con un investimento di media entità, consentono di ottenere per diversi anni un’eccellente acqua dolce per uso sanitario e alimentare.

Molto spesso si tratta di apparecchi semplici, da installare anche in autonomia o con il supporto di un idraulico, dotati di garanzia e che non richiedono alcuna manutenzione particolare, al di là dell’aggiunta di sale e delle operazioni di pulizia.

L’installazione di un decalcificatore acqua è consigliato a tutti, ma soprattutto nelle zone dove l’acqua sia particolarmente dura e calcarea, per conservare in ottimo stato le tubature e gli elettrodomestici.

– ECCO I MODELLI MIGLIORI SUL MERCATO 2018/2019

1. W2B800 di Water2Buy

Offerta
Addolcitore d’Acqua - W2B800 di...
117 Reviews
Addolcitore d’Acqua -> W2B800 di...
  • RIMUOVE TUTTO IL CALCESTRUZZO: il nostro potente...
  • NON INCIDERÀ LA PRESSIONE DELL'ACQUA: non ti...
  • 3680 LITRI DI ACQUA AL GIORNO: Con la sua...
  • PULIZIA SILENZIOSA: dì addio ai rumorosi...
  • VALVOLA DI BYPASS GRATUITA: per una facile...

(Dati da Amazon.it aggiornati il 2019-01-16 / Link affiliazioni / Immagini con API Amazon)

L’addolcitore d’acqua W2B800 di Water2Buy è ideale per sopperire al fabbisogno di un massimo di 10 persone, e viene fornito completo di raccordi e di valvola by-pass. E’ facilissimo da installare, ed è in grado di trattare con efficacia un’acqua con range di durezza fino a 500 ppm, fornendo oltre 3500 litri di acqua dolce al giorno.

Il serbatoio per la rigenerazione è strutturato per accogliere sale in granuli, cristalli o pastiglie, l’apparecchio utilizza il sale unicamente per il processo di rigenerazione della resina, con un ulteriore ciclo di lavaggio che dura circa mezz’ora.

E’ silenzioso ed efficiente, consuma pochissimo e consente l’installazione sotto il lavandino della cucina, fornendo un continuo flusso di acqua dolce.

2. Addolcitore d’acqua Depuragua

Decalcificatore automatico compatto 30 L
4 Reviews
Decalcificatore automatico compatto 30 L
  • Una volta installato e impostato (lingua italiana...

(Dati da Amazon.it aggiornati il 2019-01-16 / Link affiliazioni / Immagini con API Amazon)

L’addolcitore Depuragua è di piccole dimensioni, si installa con estrema facilità, è economico e garantisce una buona quantità di acqua dolce per tutta la famiglia. Inoltre, offre il vantaggio di consumare, al confronto con altri dispositivi, pochissima acqua per la procedura di rigenerazione.

La resina inserita negli addolcitori Depuragua è di alta qualità, specificamente progettata per l’uso alimentare e domestico e priva di solventi a base di cloro: il risultato è un’acqua dolce e pura, ideale per l’igiene personale, il bucato e la cucina.

E’ ideale per preservare in ottimo stato caldaie, bruciatori e impianti di riscaldamento.

3. IWK 800

IWK 800
  • Idoneità.Persone: 3-4.
  • Capacità a 20° dH:1600 litri.
  • Consumo sale per ogni rigenerazione: 1,5 kg.
  • Consumo di acqua per ogni rigenerazione:60 litri.
  • Testa di controllo:BNT 1650 F.

(Dati da Amazon.it aggiornati il 2019-01-16 / Link affiliazioni / Immagini con API Amazon)

L’addolcitore d’acqua IWK 800 è ideale per soddisfare le esigenze di 4 / 5 persone, è piccolo e leggero e funziona grazie alla presenza di resina a scambio ionico di alta qualità, garantita per una durata di almeno 10 anni, in grado di ridurre a zero la durezza dell’acqua.

Il processo di rigenerazione può essere programmato all’ora desiderata, le funzioni di addolcimento possono essere impostate per ottenere acqua dolce con le caratteristiche desiderate.

4. Fp-Tech Soft-2

Offerta
Fp-Tech FP-Soft-2 Addolcitore Automatico...
  • Caratteristiche tecniche: valvola automatica:...
  • Contenitore sale: 50 l massimo flusso acqua: 2000...
  • Peso: 34.6 kg

(Dati da Amazon.it aggiornati il 2019-01-16 / Link affiliazioni / Immagini con API Amazon)

L’addolcitore automatico Fp-Tech Soft-2 funziona grazie alla presenza di una resina cationica per uso alimentare di alta qualità, e viene fornito programmato e pronto per l’installazione.

E’ dotato di una valvola che permette l’impostazione dell’intervallo tra le rigenerazioni, da regolare in base ai consumi e alle esigenze degli utenti, con possibilità di stabilire l’ora desiderata per avviare il processo di rigenerazione.

Il grado di durezza dell’acqua può essere stabilito e preimpostato, le procedure di rigenerazione e lavaggio possono essere gestite secondo diverse modalità, in automatico o manualmente, con un consumo limitato di sale e di acqua.

L’apparecchio consente di avere sempre a disposizione acqua dolce e poco calcarea, con notevole vantaggio per l’igiene personale e l’uso degli elettrodomestici.

– Conclusioni

Installare un decalcificatore acqua e decalcificatore per uso domestico è la soluzione ideale per ridurre la durezza dell’acqua, per proteggere la salute della pelle e dei capelli, per garantire il buon funzionamento degli elettrodomestici che si necessitano di un flusso d’acqua, e per evitare il deteriorarsi delle tubature e dei condotti idraulici.

E’ un dispositivo necessario in una zona dove l’acqua sia particolarmente dura e calcarea, ma può essere di estrema utilità in qualsiasi situazione, poiché i depositi di calcare sono la prima causa del malfunzionamento di lavatrici, lavastoviglie, caldaie e altri apparecchi dal costo rilevante, e possono determinare facilmente la rottura e l’ostruzione delle tubature, con la relativa necessità di interventi di manutenzione costosi e difficili.

Se l’articolo ti è piaciuto votalo 5 stelle:

5/597 ratings
Elisa M.

Elisa M.

Grafico e copywriter freelance. Vivo in Brianza, dove sono nata, amo l'arte, la fotografia, il teatro e la letteratura classica.
Elisa M.

LEAVE A REPLY

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.