Il decespugliatore non è uno di quegli strumenti che di certo tutti possiedono. Detto ciò chi ha un giardino ed effettua in piena autonomia la manutenzione del verde può trarre un grande beneficio dall’acquisto di un decespugliatore poiché questo si rivelerà perfetto per effettuare tutte quelle operazioni di taglio e rifinitura che periodicamente si rendono necessarie.

Certo è che se, non solo non ne avete mai utilizzato uno, ma non in realtà ne avete solo sentito parlare e non sapete neppure bene come sia fatto un oggetto del genere, potrebbe risultarvi difficile riuscire ad acquistare un modello che sia davvero performante.

Per questo motivo oggi vogliamo darvi qualche consiglio in merito, illustrandovi innanzitutto quali sono le migliori marche di decespugliatore giapponesi, nonché quelle italiane attualmente presenti sul mercato e poi spiegandovi quali sono i parametri più tecnici che oltre al brand ed al prezzo hanno un peso determinante nella scelta del prodotto che maggiormente fa al caso vostro.

Quali sono le migliori marche di decespugliatori?

Marche decespugliatori giapponesi

centroverderovigo.com

Tra i tanti decespugliatori presenti oggi in commercio certamente spopolano quelli prodotti da noti marchi giapponesi, che peraltro, generalmente, si rivelano decisamente affidabili, durevoli nel tempo, precisi nel taglio e caratterizzati da un buon rapporto qualità prezzo.

Honda, Kawasaki, Hyundai e Mitsubishi sono solo alcuni dei marchi nipponici più blasonati il cui nome rappresenta già di per sè una garanzia, ma tra i brand più economici troviamo anche Echo, Makita e Kasei, che comunque producono buoni decespugliatori ad un prezzo leggermente più contenuto, che per un utilizzo domestico ed amatoriale vanno comunque più che bene!

centroverderovigo.com

Ad esempio un decespugliatore Honda, scelto tra i tanti disponibili di questo marchio, di certo non deluderà le vostre aspettative. Potrete optare per un modello potente con motore a scoppio o per uno più leggero e maneggevole, piuttosto che per uno zaino: in ogni caso il risultato e la soddisfazione saranno garantiti ed i soldi investiti saranno stati ben spesi!

Decespugliatori italiani marche

Di certo nel settore dei decespugliatori i marchi produttori Made in Italy sono decisamente meno numerosi e forse anche meno noti dei rivali stranieri.

Tra tutti però spicca Alpina, azienda giovane che offre un buon assortimento di prodotti di qualità, a prezzi competitivi, per soddisfare le varie esigenze legate al giardinaggio e poi troviamo anche la Active e la Efco.

Infine, in merito ad affidabilità e qualità, anche i brand tedeschi che si occupano della produzione di elettroutensili e strumenti per il giardinaggio ed il fai da te, in base alle recensioni degli utenti e degli esperti, occupano una posizione di tutto rispetto, parliamo di marche come la Bosch, molto nota e quotata in tutto il mondo.

Scegliere la marca è importante ma….

Il brand non è tutto! Di certo, se scegliete di acquistare un decespugliatore di un marchio piuttosto famoso e rinomato per la sua qualità e le sue performance, magari spenderete qualcosa in più, ma non avrete problemi, anche qualora aveste necessità di assistenza post vendita o di reperire parti di ricambio.

Detto ciò, tra i tanti prodotti attualmente disponibili è essenziale riuscire a trovare quello che ha esattamente le caratteristiche che cercavate. La primissima cosa da fare è capire di che tipologia di decespugliatore avete bisogno: una cosa infatti è un tagliabordi elettrico, a batteria o a filo e tutta un’altra cosa è un decespugliatore con motore a scoppio e poi bisogna distinguere tra modelli a spalla, a zaino e quelli con le ruote.

Inoltre è essenziale anche valutare la tipologia e la dimensione degli elementi di taglio che caratterizzano ciascun decespugliatore, senza scordarsi di tenere presente la possibilità che alcuni strumenti danno di utilizzare accessori alternativi. Ovviamente anche il peso, la maneggevolezza, la facilità d’impiego e d’impugnatura, nonchè l’ergonomia del prodotto sono tutte questioni che vanno analizzate con attenzione, anche in rapporto alla fisicità del singolo utente!

Non vi resta che capire con che frequenza pensate di utilizzare il decespugliatore e a cosa vi servirà: un conto infatti è se dovete tagliare dell’erba folta, un altro se avete la necessità di rimuovere rovi, cespugli o arbusti ed un’altra ancora se desiderate tagliare il prato rasoterra per rinnovarlo (in questo caso valutate un rasaerba).

Poi scegliete il marchio che preferite e procedete all’acquisto!

Sara Raggi

Ingegnere per tradizione di famiglia, dopo la prima laurea specialistica conseguita nel 2004 al Politecnico di Milano, ho deciso di assecondare il mio spirito creativo e diventare anche architetto. Così, da oramai più di 10 anni, il mio mestiere principale, nonché la mia passione, è proprio quello di progettare ed arredare le case. L’amore per la scrittura però mi accompagna da sempre e per questo, oramai da diverso tempo, scrivo per il web, soprattutto occupandomi di arredamento ed edilizia.
Sara Raggi

LEAVE A REPLY

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.