Tra le ultime tendenze a cui ispirarsi per realizzare un progetto d’arredo per la camera da letto, il letto appeso e fissato ad una parete è una delle più recenti, ideale per definire un ambiente dallo stile minimalista, originale e raffinato.

La caratteristica leggerezza degli elementi d’arredo “sospesi”, ovvero installati a parete o a soffitto in maniera tale da lasciare libero lo spazio sottostante, offre come risultato un’estetica affascinante, un’impressione di ordine e di eleganza e un’inedita interpretazione dei più classici concetti dell’interior design.

Ma non solo: un letto sospeso al muro rappresenta anche un’esperienza particolare e insolita sotto l’aspetto del comfort e della funzionalità, trasmettendo una sensazione di armonia e di equilibrio e facilitando al massimo le operazioni di riordino e pulizia della camera. 

In una camera moderna, arredata con uno stile semplice ed essenziale, gli arredi sospesi, e il letto in particolare, rappresentano oggi un elemento fondamentale e immancabile.

Infatti, in ogni progetto d’arredo contemporaneo, la camera da letto riserva al proprio interno ampi spazi liberi e un perfetto alternarsi tra volumi pieni e vuoti, seguendo uno stile di arredo che si avvicina ad un vero e proprio modo di essere. 

– Letti sospesi al soffitto e letti fissati alla parete

In una camera, che sia singola o matrimoniale non importa, il letto rappresenta l’elemento principale, che va a definire l’intero ambiente e contribuisce a creare l’atmosfera desiderata, tradizionale o moderna, romantica o hi tech, classica o creativa. 

Un letto sospeso si differenzia da ogni altro modello proprio per le sue caratteristiche di levità e di armonia, aggiunge una nota quasi surreale anche ad un ambiente moderno e tecnologico e trasmette una piacevole sensazione di comfort e di relax.

É possibile realizzare letti sospesi con diverse modalità, tuttavia questo tipo di elemento di arredo si suddivide in due categorie che riguardano la struttura e il metodo utilizzato per l’installazione: letti sospesi e fissati alla parete e letti appesi al soffitto o ad un sostegno apposito.

La scelta di un metodo o di un altro non è solo di carattere estetico, ma richiede anche un attento esame della struttura architettonica al fine di distribuire il peso con la massima precisione, evitando di incorrere in eventuali problemi di instabilità. 

Per tale ragione si raccomanda di affidarsi sempre alla consulenza di un architetto o di un interior designer esperto, che sia in grado di valutare con attenzione le caratteristiche del locale di riferimento e la possibilità di installare il modello di letto appeso ideale.  

Letto matrimoniale sospeso a parete mediante staffe o supporto centrale

Un letto sospeso al muro è un elemento quasi surreale, che offre l’impressione di andare contro alla forza di gravità e di dormire fluttuando nell’aria. Questo tipo di letto può essere costituito da una struttura fissata alla parete e sostenuta da un solo supporto centrale, che restituisce l’effetto ottico di un letto “galleggiante”.

Il sostegno consente di regolare l’altezza e non comporta alcun ingombro visibile esternamente, con l’ulteriore vantaggio di rendere le operazioni di pulizia estremamente semplici e rapide e di permettere la massima igiene. 

Questo modello di letto sospeso design è disponibile in tante finiture e varianti ed è strutturato in maniera tale che il piano su cui è posato risulti praticamente invisibile, senza alcuna presenza materica attorno al materasso. Il sistema di ancoraggio permette di installare il letto sospeso a muri di diverso tipo, comprese le pareti in cartongesso, con assoluta sicurezza per chi ne fa uso. 

Lo spazio libero al di sotto del letto facilita al massimo le pulizie e consente anche di installare una luce sottorete, con un risultato estetico molto originale e suggestivo. 

In alternativa, se la parete è in grado di sopportare il peso, si può fissare ad essa il letto mediante staffe invisibili, ottenendo un autentico effetto di fluttuazione.

Letto sospeso installato tra due pareti

Un altro sistema per realizzare un letto sospeso piacevole da vedere e adatto anche a risolvere il problema di uno spazio piuttosto ridotto, è quello di “incastrarlo” perfettamente tra due pareti, in maniera che resti fisso, o addirittura di dotarlo di un sistema che consenta di alzarlo o abbassarlo all’altezza preferita. 

La soluzione del lettino sospeso tra due pareti è indicata per le camere dalle dimensioni ridotte, poiché permette di ottimizzare al massimo l’ambiente sfruttando uno spazio minimo e talvolta utilizzando anche l’area situata al di sotto del letto stesso.

Questo tipo di progetto d’arredo riguarda soprattutto letti dalla struttura in ferro, da montare sia tra due pareti vuote che tra due scaffali.

Nel caso di una cameretta per bambini o ragazzi, si può pensare anche di disporre tra le due pareti due lettini sospesi, posizionati uno sotto l’altro, in una versione rivisitata del letto a castello tradizionale.

Letti a sospesi in legno e strutture in muratura

Un’alternativa al classico letto a soppalco, ideale per realizzare un letto sospeso originale e suggestivo, è quella di collocare il letto sulla sommità di una sorta di mezzo cubo in legno naturale, aperto su due lati e collocato posizionato all’angolo della stanza.

Lo spazio sottostante al letto, all’interno della struttura a cubo, è ideale per allestire un piccolo salotto o un’area attrezzata per lo studio o il relax, con elementi di arredo adatti e illuminazione su misura. 

In una stanza particolarmente sviluppata in altezza, il letto sospeso può essere sistemato sopra ad una struttura in muratura, fissata all’angolo tra due pareti e assicurata al soffitto tramite un cavo di acciaio.

Anche in questo caso è possibile suddividere il locale in diverse aree, creando al di sotto del soppalco un ambiente dedicato alla lettura e allo studio, un salotto o anche una zona guardaroba.

Letti dalla struttura a soppalco in legno o metallo

Il mercato offre una vasta gamma di letti a soppalco realizzati in ferro o in legno, ideali per arredare una piccola camera con il vantaggio di risparmiare spazio e utilizzare l’area situata al di sotto del letto per sistemare una scrivania, un divano, una libreria o qualsiasi altro elemento di arredo. 

I letti a soppalco in ferro sono costituiti da una struttura solida in tubolare verniciato in cui il materesso, singolo o matrimoniale, è dotato di sponde per garantire la massima sicurezza con una piccola scala per facilitare l’accesso.

Esistono anche ambienti predefiniti simili a “minicamerette”, costituiti da un letto a soppalco sotto il quale sono stati predisposti una scrivania / libreria o una cabina armadio, o talvolta anche più elementi, allestiti con un sistema ad incastro. 

Con i letti a soppalco spesso è possibile rimediare ai problemi di spazio ridotto con eleganza e creatività, realizzando soluzioni di arredo inedite e confortevoli, concepite non solo per la cameretta dei più piccoli ma anche per un monolocale o  un loft.

Una struttura a soppalco in legno naturale completa di gradini per salire fino al letto e di mobile contenitore / libreria o salotto nella parte inferiore è perfetta per arredare con originalità anche la zona living. 

– Letto matrimoniale sospeso e ancorato al soffitto

Non c’è niente di meglio se non lasciarsi dondolare prima di prendere sonno, e la presenza di un letto sospeso, o meglio, appeso, è la scelta migliore per concedersi ogni sera questo piacere. 

Per realizzare un letto matrimoniale appeso le possibilità sono diverse, la più semplice è quella di installare una piattaforma fissata al soffitto tramite quattro corde collocate agli angoli, sulla quale inserire il letto. Questo tipo di soluzione è ideale in un ambiente dal soffitto alto con grosse travi a vista dove fissare le corde che sostengono la struttura.

Per chi ama dormire accompagnato da queste lievi fluttuazioni, il letto appeso al soffitto rappresenta la scelta migliore, e negli ultimi anni è divenuto una vera tendenza nell’arredamento della zona notte, in grado di offrire molteplici possibilità di personalizzazione. 

Camera matrimoniale minimal con letto sospeso

Spesso questo tipo di letto rappresenta il principale elemento scenico di una camera arredata secondo le regole dello stile minimal, dominando un ambiente costituito da linee sobrie e ampi spazi vuoti.

In questo tipo di progetti, il design deve essere sempre di alto livello e l’ambiente curato in ogni minimo dettaglio: oltre ad una cabina armadio o ad un armadio a muro, gli elementi sono pochi e semplici e la luce posizionata in maniera tale da esaltare l’armonia dei volumi.

I comodini, se presenti, sono anch’essi pensili, sospesi e ridotti al minimo, la luce è soffusa e lievemente colorata, meglio se orientata verso l’alto, l’illuminazione sotto rete è ideale per creare un’atmosfera più accogliente, intima e soft. 

Le modalità per installare il letto sospeso

Le soluzioni per fissare il letto alla parete o al soffitto, come si è visto, possono essere diverse:

  • per mezzo di staffe nascoste e ancorate al muro, ottenendo la reale sensazione che il letto sia realmente sospeso nell’aria e fluttui leggermente;
  • per mezzo di un unico supporto posto al centro del letto, che permette di regolare la distanza da terra e di ottenere un effetto estetico suggestivo e, al contempo, la massima stabilità;
  • mediante la realizzazione di una struttura in ferro o in legno dove il letto viene appeso, come fosse una sorta di altalena, una soluzione perfetta per un ambiente in cui le pareti non siano adatte a sopportare il peso del letto;
  • fissando il letto direttamente al soffitto e scegliendo tra una vasta gamma di soluzioni: ganci, cavi in acciaio o catene per uno stile industrial chic, corde intrecciate e colorate per un ambiente rustico o creativo, cavi sottili nella stessa tinta delle pareti per un arredamento minimal.

– Matrimoniale sospeso di forma rotonda

Il letto matrimoniale rotondo è una scelta senza dubbio inconsueta, che può diventare ancora più originale e creativa adottando il sistema del letto sospeso.

In merito alla sua conformazione particolare, il letto rotondo è sempre piuttosto appariscente, e la sua collocazione ideale è al centro esatto della stanza, per creare un immediato effetto scenografico. 

Diversamente da quanto avviene con un letto sospeso di design dalla forma tradizionale, un letto rotondo non richiede esclusivamente un ambiente essenziale, ma si adatta anche a interpretazioni più fantasiose, dall’etnico, al romantico, al vintage. 

Per chi predilige il classico, il letto matrimoniale rotondo più essenziale è sorretto da un unico supporto collocato al centro e regolabile in altezza, dotato di materasso circolare e privo di giroletto, per trasmettere un’impressione di leggerezza.

Un letto di questo tipo è perfetto in un ambiente semplice e curato, arredato e decorato in bianco totale o in una gamma di tonalità neutre, dal sabbia al grigio cemento. 

Letto matrimoniale rotondo appeso al soffitto

Un altro metodo per allestire la camera con letto sospeso di forma circolare, considerando proprio la conformazione tonda, è quella di fissarlo al soffitto con una serie di cavi o corde agganciate lungo tutta la circonferenza.

Si tratta di una soluzione relativamente semplice e dal piacevole effetto etnico e chic, tuttavia è necessario verificare con attenzione che il soffitto sia in grado di reggere il peso del letto.

In alternativa, si può ricorrere ad una struttura in legno o in metallo, oppure a predisporre una trave tra le due pareti laterali. In ogni caso, in queste situazioni è necessario chiedere consiglio ad un architetto per evitare problemi. 

In commercio è possibile trovare anche letti di design da esterni, leggeri e raffinati, progettati per creare una zona relax in giardino o a bordo piscina, ma perfetti anche per la zona notte.

La versione circolare, con base in legno e materasso rotondo, è dotata di un sistema di corde collocate sulla circonferenza che consente l’aggancio al soffitto e l’allestimento di un velo / zanzariera, creando un’atmosfera di intimità e di relax. 

– Una scelta salvaspazio

I letti sospesi di design, i letti fluttuanti a parete dal forte impatto scenico, i modelli ampi e circolari fissati a soffitto al centro della stanza, sono perfetti per creare un ambiente suggestivo e originale, ma non possono certo essere considerati una soluzione “salva spazio”.

Questo tipo di progetto è indicato in ambienti molto grandi, dove il vuoto e l’assenza di volumi diventano i protagonisti, e il letto sospeso è l’elemento attorno al quale ruotano pochi ed essenziali complementi.

Strutture a soppalco già pronte

Quando la necessità di ricorrere al letto pensile e sospeso è dovuta ad una limitata superficie a disposizione, è necessario ricorrere ad altre soluzioni.

Come si è visto, le strutture a soppalco prefabbricate, in legno o in tubolare di metallo, permettono di usufruire anche dello spazio sottostante al letto, il cui ingombro in questo caso viene praticamente eliminato.

Si tratta di una soluzione più indicata per un letto singolo o francese, mentre per una camera matrimoniale è necessario ricorrere a strutture più solide. 

Letti a soppalco realizzati in muratura

La costruzione di un soppalco, o di una struttura pensile, destinata ad ospitare il letto necessita però di un soffitto sufficientemente alto, per consentire comodamente il passaggio nella parte sottostante e per essere comunque sufficientemente confortevole nella parte superiore. 

Nel caso di un locale più scarso in altezza, è comunque possibile usufruire della soluzione del letto a soppalco, utilizzando la parte sottostante per allestire una cabina armadio, una piccola area di lavoro e di studio o un guardaroba.

La soluzione del soppalco è anche tra le più economiche, poiché il mercato offre una vasta scelta di strutture resistenti, di ottima qualità e dai costi contenuti.

In una piccola stanza di forma stretta e allungata, dove la superficie è poco fruibile, la presenza di uno o due lettini sospesi e fissati alla parete permettono di risolvere facilmente il problema dello spazio ridotto.

La base del lettino sospeso può essere realizzata in muratura all’angolo tra due pareti, per maggiore sicurezza è opportuno installare un sostegno o ancorare la struttura al soffitto, regolandosi in base all’altezza da terra. 

Letti sospesi con meccanismo a scomparsa

Una delle soluzioni più tecnologiche, e di conseguenza anche piuttosto costosa, è quella del letto sospeso “a scomparsa”, ovvero di un dispositivo che permette al letto di abbassarsi al livello desiderato, per poi risalire durante il giorno in modo da lasciare visibile solo la parte inferiore, scomparendo completamente alla vista.

Questo sistema permette di lasciare lo spazio libero quando il letto non viene utilizzato ottenendo un ambiente più ampio e ordinato, occorre però considerare comunque l’ingombro del letto, evitando di collocare mobili e oggetti che richiedano di essere spostati ogni volta. 

Letti fluttuanti tramite campo magnetico

Il letto magnetico per ora è solo un esperimento di design, il solo acquisto di un modellino in scala comporta un costo elevatissimo e non è certo da considerarsi una soluzione di arredo, ma una vera opera d’arte e di tecnologia. 

Si tratta comunque di un’installazione davvero impressionante, in cui il letto, costituito da una piattaforma perfettamente liscia, è mantenuto sollevato da terra grazie alla forza di quattro magneti, e mantenuto in posizione da quattro tiranti posizionati agli angoli.

Non è certo di un oggetto di cui si possa disporre in un ambiente domestico ma, oltre ad essere il risultato di un progetto innovativo sofisticato, potrebbe essere il punto di partenza di una tecnologia applicabile anche a livello industriale. 

– Conclusioni

La soluzione del letto sospeso offre diverse modalità di interpretazione, dove l’eleganza, l’originalità e la praticità si fondono per raggiungere risultati straordinari. Può essere una scelta ideale in un ambiente dalla superficie limitata, che consente di ottimizzare al massimo lo spazio senza rinunciare ad un’estetica suggestiva e raffinata.

Al contrario, in un locale di grandi dimensioni, un letto matrimoniale appeso è perfetto per realizzare una scenografia affascinante, dove lo spazio vuoto assume un ruolo fondamentale.

In ogni caso, l’ampia scelta di possibilità che questo elemento d’arredo consente permette ad ognuno di individuare la soluzioni migliore per il proprio ambiente abitativo e il proprio stile di vita.  

Elisa M.

Elisa M.

Grafico e copywriter freelance. Vivo in Brianza, dove sono nata, amo l'arte, la fotografia, il teatro e la letteratura classica.
Elisa M.

LEAVE A REPLY

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.