coppia a lettoIl letto per eccellenza, quello con la M maiuscola, quello a cui tutti pensano quanto si parla di letti, è senza ombra di dubbio quello matrimoniale, destinato ad ospitare contemporaneamente due persone, in genere marito e moglie, motivo per cui viene appunto chiamato “matrimoniale”.

In alternativa questi letti sono anche definiti a due piazze, al contrario dei singoli che vengono invece definiti anche ad una piazza e dimensionalmente sono esattamente la metà rispetto a quelli a due!

Detto ciò, oggi in commercio è possibile trovare un’infinità di letti matrimoniali che si differenziano gli uni dagli altri non solo per forma e dimensione, poiché vi sono comunque diverse varianti di letto che vengono considerate “matrimoniali”, ma anche per stile, tipologia e materiali, colori e dettagli con cui vengono realizzati.letto matrimoniale stile shabby

Questa guida, dunque, si propone di essere un utile strumento affinché possiate riuscire a districarvi tra la moltitudine di proposte in cui vi imbatterete girando per negozi, in modo tale che sappiate fin da subito quali sono i fattori a cui dovete prestare maggiore attenzione nel momento in cui vi accingete ad acquistare un letto matrimoniale e che abbiate in mente qualche spunto di riflessione più concreto.

Le misure del letto matrimoniale

letto matrimoniale modernoLa misura standard di un materasso da utilizzare per un letto matrimoniale è pari a 190 cm in lunghezza e 160 cm in larghezza, ma come avviene anche per gli altri formati di letto, è possibile trovare diversi modelli che, in grande piuttosto che in piccolo, fanno eccezione.

misure dei letti matrimonialiA parte i prodotti cosiddetti fuori misura, che per svariate motivazioni vengono appositamente creati su richiesta del cliente con misure ad hoc, come avviene ad esempio per le persone molto alte che necessitano di letti lunghi almeno 2,1-2,2 metri, per evitare di essere costretti a dormire raggomitolati o con i piedi a penzoloni, esistono anche altri modelli di letto matrimoniale, meno usuali ma comunque molto noti.

Tra questi troviamo ad esempio i cosiddetti letti King Size, che in genere sono più larghi di almeno 20, ma anche 40, cm in più rispetto ai modelli tradizionali e che sovente sono utilizzati nelle stanze d’albergo, ma difficilmente riescono a trovar posto all’interno delle abitazioni moderne, dove gli spazi sono sempre più ridotti al minimo.

Proprio per questo motivo, invece, sempre più spesso le coppie si trovano costrette a dover optare per i letti matrimoniali alla francese, che al contrario di quelli appena analizzati sono 20 cm più stretti rispetto ai modelli standard e misurano dunque 140×190 cm; se volete saperne di più vi suggerisco di consultare l’articolo ad essi dedicato.letto rotondo

Ovviamente poi si discostano dalle misure standard anche tutti quei letti particolari e caratterizzati da forme diverse dal classico rettangolo, come ad esempio avviene per i modelli rotondi, che in genere hanno un diametro pari a 220-230 cm e sono creati esclusivamente per due persone.

letto matrimoniale king size

L’unica cosa da tener presente è che se si decide di acquistare un letto su misura, che si differenzia in modo evidente dagli standard appena citati, bisognerà ricorrere anche ad un materasso su misura, nonché a biancheria, coperte, piumoni e quant’altro tutto realizzato ad hoc, poiché difficilmente si troveranno prodotti adatti e già confezionati ed il costo dell’operazione potrebbe non rappresentare una spesa da poco!

Come scegliere il letto matrimoniale perfetto

Se i modelli di letto matrimoniale presenti in commercio sono davvero così tanti e così diversi tra loro, la domanda più ovvia è proprio: come fare a scegliere quello più giusto? Tra i tanti letti, com’è possibile trovare quello perfetto per noi?

letto matrimoniale sfarzosoIn effetti l’impresa non è delle più semplici e se ci si mette alla ricerca non avendo le idee ben chiare su cosa realmente si vuole comperare si rischia solo di girare a vuoto tra ipermercati del mobile e show-room d’arredo per giorni e giorni, di confondersi le idee e di uscirne più scoraggiati che mai, o peggio ancora di effettuare un acquisto avventato del quale ben presto finiremo per pentirci!

Vediamo dunque di capire quali sono i fattori principali di cui dobbiamo assolutamente tener conto.

Scegliere il letto in base allo spazio di cui si dispone

letto matrimoniale semplice e modernoOvviamente, come accade per qualunque altro elemento d’arredo, quando si deve scegliere il letto matrimoniale per la propria stanza, la prima cosa a cui si pensa è l’aspetto estetico e si cerca qualcosa che innanzitutto visivamente ci soddisfi e ci conquisti e che ai nostri occhi appaia davvero bella.

La primissima cosa da fare però è prendere esattamente le misure della nostra camera da letto e, considerando anche la sua conformazione in pianta, capire come dislocare i vari elementi e quanto spazio possiamo permetterci di dedicare a ciascuno di questi.

Se è pur vero che, generalmente, le stanze da letto matrimoniali sono progettate in modo da poter tranquillamente ospitare un letto per due persone è altrettanto vero che quelle delle case vecchie sono molto più grandi rispetto alle attuali, per cui in alcuni casi potremo permetterci di sbizzarrirci come meglio crediamo, senza escludere nulla a priori, mentre in altri casi sarà bene andare alla ricerca di qualcosa di davvero minimal. insolito letto matrimoniale a dondolo

Anche perché bisogna considerare che le dimensioni standard, da 160×190 cm, si riferiscono ai materassi e non alle reali dimensioni dei letti, che saranno sempre almeno un po’ più grandi, poiché bisogna considerare l’ingombro del giroletto, quello della testiera ed eventualmente anche quello della pediera.

Questi elementi possono essere ridotti ai minimi termini e nel qual caso il letto nel suo complesso sarà solo di poco più grande del materasso o, al contrario, possono rappresentare la caratteristica estetica di punta di quel determinato modello ed essere di conseguenza piuttosto ingombranti, sia visivamente che fisicamente.

letto matrimoniale rialzato per loftSe poi, una volta stabilito dove collocare il letto, vi sembra che per gli armadi resti davvero poco spazio a disposizione e vi chiedete dove mettere tutta la vostra roba, sappiate che un modello con vano contenitore può almeno in parte risolvere il problema!

In taluni frangenti poi, come ad esempio accade nei monolocali, oggi così in voga tra i più giovani, è necessario ricorrere a soluzioni più estreme, optando per letti a scomparsa o trasformabili, piuttosto che per modelli a soppalco, che consentono di vivere quotidianamente a pieno tutti gli spazi senza l’ingombro di un letto sempre presente!

L’ergonomia del prodotto

A letto passiamo buona parte della nostra vita, almeno otto ore a notte! Pertanto è essenziale acquistare un prodotto non solo bello, ma anche e soprattutto comodo, pratico e funzionale.

tutta la famiglia nel lettoneÈ vero che sotto questo aspetto la gran parte dei meriti o delle colpe va attribuita al materasso ed alla rete, ma non solo, vi sono anche fattori estetici che possono avere un’influenza diretta sull’ergonomia del prodotto.

Ad esempio, un tempo i letti erano molto più alti di quanto non lo siano oggi e se per le persone più giovani dormire a soli 30 cm da terra può non rappresentare un problema, per le persone più anziane o per chi soffre di dolori alla schiena, coricarsi ed alzarsi da un letto troppo basso può diventare una vera tortura!

Allo stesso modo se prima di addormentarsi si è soliti leggere o guardare la televisione comodamente sdraiati a letto un modello senza testata o con una testiera eccessivamente rigida e verticale non fanno sicuramente al caso vostro.

Di quale budget possiamo disporre?

Un altro fattore determinante, ahimè come sempre, è il prezzo. Se in commercio infatti esistono strutture letto matrimoniali, molto semplici e senza pretese, che costano poco più di un centinaio di euro vi sono anche modelli firmati, di design e/o realizzati con materiali molto pregiati che possono arrivare a costare diverse migliaia di euro.

letto matrimoniale con comodini integratiÈ bene allora, prima ancora di cominciare a guardarsi in giro, stabilire a priori quale sia la cifra che possiamo o vogliamo investire per acquistare il nostro letto matrimoniale, in questo modo eviteremo di cercare in taluni negozi e ci concentreremo su altri, altrimenti potremmo finire per innamorarci perdutamente di un modello che non potremo mai permetterci e difficilmente poi riusciremo a trovare qualcosa che sia alla portata delle nostre tasche e che ci soddisfi in egual misura.

Per quale stile, materiale, colorazione e finitura optare?

Ed eccoci giunti infine a considerare tutti quei fattori di ordine più prettamente estetico che hanno una diretta influenza sulle nostre scelte.letto matrimoniale in montagna

Il letto, tanto più quello matrimoniale, è sempre il perno attorno a cui ruotano tutti gli altri elementi collocati nella medesima stanza; ciò non toglie che è necessario che questo dialoghi con essi in modo produttivo così da risultare adeguato e perfino valorizzato dalla loro presenza.

Proprio per questo motivo, molto spesso si acquista il letto in coordinato con i comodini, ma anche con la cassettiera e talvolta persino con l’armadio, in modo da non crearsi alcun problema di accostamento.

Diversamente, qualora si desideri scegliere più liberamente è necessario tener conto, non solo dello stile e dei connotati di ciascun elemento, ma anche delle relazioni che tra gli stessi si stabiliscono, sia da un punto di vista spaziale che distributivo, dimensionale e compositivo.

letto matrimoniale a scomparsa

Detto ciò dovremo capire qual è lo stile che desideriamo incarni il nostro letto ed al contempo, di conseguenza, orientarci verso determinate tipologie, escludendone altre; così come individueremo materiali, finiture e colorazioni che più ci aggradano e che rispecchino la linea prescelta.

Il mercato oggi offre davvero infinite possibilità, sotto ogni punto di vista: tantissimi sono i modelli di letto più moderni, sovente bassi e caratterizzati dalla presenza di linee pulite e geometriche, mentre tra i letti più classici ve ne sono alcuni più essenziali ed altri sfarzosi e riccamente decorati; vi sono poi molte altre alternative meno gettonate rispetto a queste due, ma comunque perfette per determinate ambientazioni o per gli amanti del genere, per cui è possibile trovare letti a baldaccchino, in arte povera, in stile country, shabby chich, etnici, in stile marina, o ancora modelli di design, sospesi in aria o altamente tecnologici, con luci integrate, magari in grado di girare su se stessi o di diffondere musica! letto matrimoniale baldacchino

letto a baldacchino in chiave modernaAnche per quanto riguarda i materiali le opzioni sono davvero tantissime e tutte diverse: non c’è che l’imbarazzo della scelta!

Dal legno, che per i letti è il materiale classico per eccellenza e può incarnare un pó tutti gli stili a seconda delle linee, delle essenze, delle finiture e delle colorazioni per cui si decide di optare, passando per il ferro battuto che è un’altra opzione piuttosto comune e dal fascino intramontabile che però sovente oggi viene rielaborata in chiave contemporanea, creando per le testate vere e proprie sculture moderne; fino ad arrivare a tutti quei modelli più morbidi ed imbottiti, rivestiti in pelle, eco pelle o tessuto, che a prima vista regalo un’impareggiabile sensazione di confort e consentono ai designer di plasmarli a proprio piacimento realizzando inedite ed originali soluzioni.

Senza dimenticare tutti quei materiali più particolari, utilizzati con uno scopo ben preciso, che possono essere naturali ed in genere “esotici”, come il bambù, il sughero o le fibre intrecciate e che vengono utilizzati per la creazione di letti etnici, piuttosto che il cuoio perfetto per ambientazioni più rigorose ed eleganti, o ancora possiamo trovarne molti “sintetici” e di ultima generazione, come le resine, il polipropilene o altre tipologie di materie plastiche, anche trasparenti e colorate.

Come si compone un letto matrimoniale

letto matrimoniale etnicoOgni letto, indipendentemente dalle dimensioni e dallo stile che lo contraddistinguono, è composto dall’unione di diversi elementi, ciascuno dei quali riveste un’importanza funzionale, ma in molti casi anche più prettamente visiva ed estetica, che può arrivare a spiccare in modo evidente, caratterizzandolo in maniera univoca.

In molti casi la parte di un letto più di spicco è la testata, ma oggi sempre più spesso a contendergli il primato arrivano anche giroletto e la struttura di sostegno, parti un tempo più trascurate visivamente, ma che oggi sono state reinterpretate nel tentativo di creare soluzioni inedite e sempre più accattivanti.

lerro in ferro battuto modernoUn letto dunque si compone di diversi elementi: a partire da quelli che fungono da sostegno, che possono essere le classiche 4 gambe, piuttosto che strutture più alternative e sinuose o massicce e scultoree, che sovente si fondono con il giroletto arrivando fino a terra e nascondendo la presenza di un vano contenitore; abbiamo poi la rete, sulla quale appoggia il materasso, una testata, eventualmente anche una pediera di fondo, che si contrappone appunto alla testiera e in taluni casi a ciò vanno aggiunti anche elementi, come comodini, lumi, mensole o altro, che vengono integrati nella struttura stessa.

La Rete per il letto matrimoniale

Two Little Monkeys Jumping on the BedQualunque letto, che sia matrimoniale o di altro tipo, ha una base sulla quale poggia il materasso e che si compone essenzialmente di due parti, un telaio ed una rete, che può essere di vario tipo: a seconda del modello prescelto e dal tipo di materasso che le si accoppia si otterrà un sostegno con determinate caratteristiche, più o meno rigido e più o meno performante, direttamente responsabile della qualità del nostro riposo.

Il termine “rete” deriva dal fatto che un tempo il sostegno del materasso era appunto costituito da una rete formata da molle metalliche; oggi invece questa è solo una delle alternative possibili, peraltro neppure la più gettonata, ma con la parola rete si continua ad indicare genericamente il piano d’appoggio del materasso, qualunque esso sia.

coppia nel lettoNella scelta della rete migliore per il proprio letto è indispensabile tener conto del tipo di materasso per il quale si vorrebbe optare, nonchè della corporatura e della fisionomia di entrambi gli occupanti; detto ciò le tipologie di basi sono classificabili in tre modi differenti.

Il primo classifica le reti in base al tipo di struttura che le caratterizza, distinguendo tra la classica rete metallica, quelle a doghe fisse, a doghe regolabili, o il cosiddetto piano ortopedico.

rete a doghe per letto matrimonialeMa le reti possono essere suddivise anche in base al grado di rigidità che offrono all’utente finale ed in tal senso troviamo le basi ortopediche piuttosto che quelle anatomiche, o ancora a seconda del fatto che le doghe possano muoversi “a richiesta” e lo facciano in maniera manuale o meccanizzata e per queste ultime reti, in genere quando si parla di letti matrimoniali si hanno due reti separate, una per ciascun utente.

In effetti, accade spesso che marito e moglie abbiano corporature ed esigenze diverse e pertanto pur condividendo lo stesso letto decidano di acquistare due materassi separati. Ma per ciò che concerne la scelta del miglior materasso matrimoniale rimandiamo all’apposita guida.

La Testiera del letto matrimoniale

isolito e moderno letto matrimonialetestata moderna luminosa ed insolita per letto matrimonialeIndipendentemente dallo stile che incarna il nostro letto, la testata è molto spesso il motivo distintivo, il punto di forza che ne esprime il carattere, che sia grande o piccola è in genere uno degli elementi di rilievo di un letto, peraltro quello su cui più volentieri si concentra la fantasia dei designer.

In taluni casi la testiera può venire completamente a mancare, soprattutto qualora si sia scelto di optare per una struttura letto molto semplice; in questi frangenti però si può ovviare creandone una aggiuntiva direttamente attaccata alla parete, che sia reale, magari realizzata servendosi di stoffe, cuscini o anche dei più disparati materiali di recupero, piuttosto che fittizia, semplicemente disegnata o realizzata grazie all’impiego di simpatici stickers murali.

imponente testata imbottita per letto matrimoniale testata letto matrimoniale in stile marinaro econ elementi reciclati

Alcun letti matrimoniali un pó particolari

Letto matrimoniale a scomparsa

La mancanza di spazio nelle abitazioni moderne è sicuramente una delle problematiche più sentite ed oggi, in molti casi, per riuscire ad arredare gli spazi in maniera funzionale, si ricorre all’impiego di letti a scomparsa o trasformabili, specie quando, come nei monolocali, non si può disporre di una camera da letto vera e propria, ma zona giorno e zona notte convivono all’interno del medesimo ambiente.

letto a scomparsa mentre si apreIn commercio è possibile trovare innumerevoli soluzioni di questo tipo, tutte molto moderne ed accattivanti, che nulla hanno da invidiare ai letti matrimoniali più tradizionali e che consentono di arredare in maniera bella, ma soprattutto funzionale e pratica tutti quegli spazi ristretti, senza dover rinunciare a nulla.letto a scomparsa aperto

In questi frangenti dunque il letto si palesa la sera prima di andare a coricarsi e scompare al mattino, nascondendosi all’interno di un armadio o di una libreria e lasciando spazio ad altre funzioni, sovente “reciclandosi” per essere utilizzato in maniera differente, come mobile tv, parete attrezzata, tavolo da pranzo o divano.

letto matrimoniale a soppalcoUn’altra possibilità che consente di recuperare spazio e generalmente realizzabile a costi più contenuti, è quella di optare per un letto a soppalco, ma affinchè la porzione di spazio al di sotto della rete sia effettivamente fruibile è necessario disporre di locali più alti dei classici 2,70 m.

Diversamente sono stati creati anche dei letti meccanizzati, in grado di sollevarsi ed abbassarsi a seconda dell’esigenza del momento, ma anche in questo caso il prezzo non è dei più contenuti!

Letto contenitore matrimoniale

letto matrimoniale con contenitoreQualora invece disponiate di una stanza da letto separata dal resto degli ambienti, ma comunque non particolarmente ampia, un’opzione percorribile e oggi sempre più gettonata è quella di ricorrere ai cosiddetti letti contenitore, ovvero quelli che al di sotto della rete, dietro un giroletto piuttosto vistoso, nascondono un ampio vano in cui riporre tutte quelle cose che altrimenti non sapremmo dove mettere, come ad esempio lenzuola, piumoni, asciugamani e quant’altro si voglia.

Se desiderate maggiori dettagli riguardo ai letti contenitore, vi consiglio la lettura della guida dedicata proprio a questa tipologia di letti.

Letto matrimoniale rotondo            

letto rotondo modernoI letti rotondi sono indubbiamente bellissimi, decisamente contemporanei e di grande effetto: se si cerca un letto in grado di assicurare un forte impatto scenico un modello rotondo può essere proprio quello che fa al caso vostro!

Sicuramente il cerchio non è la prima “forma” che uno associa all’idea di letto, nonostante ciò, i modelli rotondi sono sempre più di moda e sempre più di frequente si vedono esposti nelle vetrine degli show-room d’arredo.letto rotondo a centro stanza

Bisogna ammettere però che, benché piacciano a molti, questi letti restano ad appannaggio esclusivo dei pochi fortunati che possono permetterseli, non tanto e non solo da un punto di vista prettamente economico, in quanto si tratta di prodotti dal prezzo di certo non accessibilissimo, ma soprattutto perché, per optare per una soluzione di questo tipo, è indispensabile avere a propria disposizione uno spazio sufficientemente grande, che consenta di inserire un elemento rotondo a centro stanza.

Di certo le odierne stanze da letto da 14 mq non sono adeguate: per collocare un letto rotondo è necessario disporre di locali decisamente più ampi; inoltre per farlo risaltare a pieno e nel migliore dei modi è bene non affiancargli mai altri elementi visivamente rilevanti.

L’ideale sarebbe avere sullo sfondo un’armadiatura, che, se pur grande, sia così pulita ed essenziale, tanto da scomparire quasi alla vista, meglio ancora però sarebbe disporre di una cabina armadio!

letto tondo appoggiato a muroSe è vero che il letto, tra gli eventi d’arredo di una camera, dovrebbe sempre essere il protagonista indiscusso, questo a maggior ragione vale per i modelli rotondi, che proprio in virtù della forma accentratrice che li caratterizza non possono fare a meno di diventare il fulcro assoluto attorno a cui tutto il resto deve ruotare.

Il cerchio è la figura perfetta per eccellenza ed è carica di significati simbolici, tra i tanti, rievocando la fede nuziale, rappresenta anche unione d’amore eterna e perfetta pertanto un letto rotondo è un perfetto nido d’amore.

Sebbene i letti rotondi siano pensati per trovar posto a centro stanza, oggi, tra le tante soluzioni presenti sul mercato è possibile trovarne anche alcune che, pur rievocando l’idea del cerchio sono state ideate per essere posizionate contro un muro o in un angolo; così come vi sono dei letti che benché siano caratterizzati da un giroletto rotondo in realtà hanno un tradizionale materasso matrimoniale rettangolare incastonato al centro.

letto rotondo con base dotata di piano di appoggioDa un punto di vista stilistico i letti rotondi sono elementi decisamente moderni e quasi sempre imbottiti, al di sotto dei quali spesso si trova un pratico vano contenitore e che sovente sono caratterizzati dalla presenza di un giroletto visivamente importante e d’impatto.

Per ciò che concerne invece la testiera questa, a seconda dei casi, può assumere un ruolo preponderante oppure puó essere molto minimal, talvolta può persino non esserci: questo da un lato fa sì che visivamente il letto sia perfettamente uguale e simmetrico in ogni direzione ma dall’altro lo rende meno pratico poiché si rischia che i cuscini, durante la notte vadano a terra e leggere o guardare la TV al letto in questi casi è decisamente scomodo!

letto rotondo e lucido con mobile tvAltro aspetto da considerare è l’impossibilità di affiancare ad un letto rotondo dei tradizionali comodini, motivo per cui, potendo, è forse meglio optare per una delle tante soluzioni che prevedano piani d’appoggio laterali o integrati nella testiera; alcuni modelli poi possono anche ruotare a 360°, così da potersi orientare in maniera diversa s seconda del momento.

In effetti questa è una possibilità comoda soprattutto se si colloca il letto al centro di un ampio monolocale openspace o di un Loft, dove di giorno possono fungere da accogliente divano!

Il Migliore letto matrimoniale sul mercato

Vediamo ora di analizzare cinque modelli di letto, tutti diversissimi tra loro, in modo da fornirvi qualche idea interessante da cui trarre ispirazione.

Letto matrimoniale in stile barocco

letto in stile barocco luigi XVQuesto prezioso e raffinato letto matrimoniale, in legno massello ricco di decori, si rivela particolarmente adatto a quanti desiderino ricreare all’interno della propria stanza un’atmosfera elegante, sontuosa e senza tempo che, trattandosi di un modello in stile Luigi XV, riporti indietro nel tempo, rievocando i fasti del passato. Perfetto per camere da letto in stile antico e per chi non ha alcun problema di spesa è disponibile in cinque differenti varianti di colore.

Letto Matrimoniale Flamingo Net di Montefioredesign

Letto matrimoniale Flamingo Net 2Sempre appannaggio esclusivo di chi non ha problemi di budget, ma completamente differente rispetto al modello precedente, è il letto matrimoniale Flamingo Net di Montefiordesign.

Estremamente moderno ed essenziale, dalle linee pulite  si compone di una sottile, ma larga, base realizzata in cuoio intrecciato, disponibile in otto colorazioni differenti e poggia su un piede grigio non direttamente visibile, tanto che sembra quasi miracolosamente dettaglio letto matrimoniale Flamingo Netfluttuare nel vuoto.

Anche la testata sorprende essendo costituita da due cuscini di forma cilindrica, imbottiti e rivestiti in ecopelle.

– Letto tondo Matrimoniale RONDO GLISS

letto Rondo GlissIl letto Rondo Gliss, come si evince dal nome è un modello imbottito e rotondo, realizzabile in molteplici colorazioni, con rivestimento a scelta in tessuto o ecopelle.

Come tutti i letti di questa forma è molto particolare ed accattivante, ideale per ambientazioni di ampio respiro; il suo schienale ruota a 180°, diviso in due parti distinte, ciascuna delle quali si muove a 90°. La base del letto è realizzata in multistrato composto da due mezze lune, così come anche il materasso in “poliuretano elast” si compone di due semicerchi inseriti all’interno di un unico trapuntino con cerniera. (Alcuni modelli tondi.)

Letto matrimoniale in legno massello con contenitore Arosio Bernardel

letto in legno massello con contenitore Arosio BernardelQuesto letto matrimoniale di Arosio Bernardel, realizzato in legno massello e con contenitore alla base, è caratterizzato da un aspetto molto tradizionale ed è disponibile in essenza di ciliegio naturale o in alternativa in ben 16 varianti laccate. Le sue dimensioni sono 215 cm in lunghezza e 182 in larghezza.

Letto in ferro piatto Ghirigori di Cantori

ghirigori di CantoriQuesto elegante letto in ferro piatto trafilato, realizzato con particolari tagliati al laser bombati a freddo e saldature a filo interamente levigate manualmente; è chiaramente un letto classico reinterpretato in chiave moderna, con articolari rastremati e forgiati e lavorato a mano come si faceva un tempo, sfruttando però nuove tecnologie.

Elegante e ma al contempo sobrio e semplice, può trovar posto sia in camere dallo stile classico che più contemporanee.

Letto matrimoniale Ghirigori di CantoriÉ disponibile per diversi formati di rete, oltre alla classica da 160×200 cm, anche da 140×200; 150×200; 170×200 e perfino da 200×200, per chi non ha problemi di spazio e vuole disporre di un ampio spazio letto; anche per ciò che concerne le finiture è possibile scegliere tra molteplici varianti suddivise in tre categorie differenti, pertanto si può optare per qualcosa di più rustico, ma anche per un’elegante foglia d’oro o d’argento, per una più sbarazzina versione arancio laccato lucido e molto altro ancora.

Conclusioni

Come avrete capito l’espressione “letto matrimoniale” fornisce solo un’indicazione, peraltro piuttosto generica, delle dimensioni a cui vogliamo riferirci ed in realtà neppure a quelle del letto vero e proprio, ma piuttosto a quelle del materasso per cui è stato ideato!

Per quanto concerne invece tipologia, stile, materiali, colori, accessori e quant’altro non c’e che l’imbarazzo della scelta: ognuno dovrà optare per il modello che maggiormente incontra il proprio gusto, non solo esteticamente, ma anche in base alle esigenze di spazio e in funzione dell’ambiente in cui andrà collocato.

Con questa guida ci auguriamo di avervi fornito qualche indicazione e qualche spunto per effettuare una scelta più consapevole!

Sara Raggi

Sara Raggi

Ingegnere per tradizione di famiglia, dopo la prima laurea specialistica conseguita nel 2004 al Politecnico di Milano, ho deciso di assecondare il mio spirito creativo e diventare anche architetto. Così, da oramai più di 10 anni, il mio mestiere principale, nonché la mia passione, è proprio quello di progettare ed arredare le case. L’amore per la scrittura però mi accompagna da sempre e per questo, oramai da diverso tempo, scrivo per il web, soprattutto occupandomi di arredamento ed edilizia.
Spero dunque di riuscire a fornirvi preziosi consigli, mettendo a vostra disposizione, non solo la mia esperienza professionale, ma anche quella di mamma di due bimbi e di moglie, che ama vivere la propria casa, ogni giorno, nel migliore dei modi.
Sara Raggi

LEAVE A REPLY