Cosa c’è di meglio di una bella bistecca, magari da gustare in compagnia? Ovviamente se si ha la possibilità di farla alla brace, servendosi di un barbecue nel giardino di casa, tanto meglio! Ciò non toglie che anche nelle giornate piovose si possa aver voglia di una bella fetta di carne alla griglia.

Inoltre cosa dovrebbe fare chi non ha uno spazio aperto a propria disposizione dove poter disporre di un barbecue?

Rinunciare in partenza? Di certo no!

La soluzione c’è ed è semplice: basta dotarsi di una bella bistecchiera elettrica ed il gioco è fatto. Grazie ad essa potrete sempre grigliare: in estate come in inverno, con il sole o con la pioggia, senza sprigionare nè fumo nè cattivi odori.

Senza contare che la cottura alla griglia non è riservata unicamente alla carne: oltre a bistecche, costate e salsicce è possibile grigliare pesce di vario tipo, ma anche formaggi e verdure. È un modo di cucinare sano, leggero, gustoso e privo di grassi, che consente di mantenersi in forma, tenendo sotto controllo le calorie, senza rinunciare però ai piaceri della buona tavola!

5
bistecchiera elettrica - Rowenta GR3060
4.8
barbecue elettrico - De'Longhi BQ80

Oggi in commercio è possibile trovare moltissime bistecchiere elettriche che si differenziano le une dalle altre per le dimensioni della piastra e di conseguenza per quanto cibo è possibile grigliarvi contemporaneamente. Le piastre possono però anche avere superfici lisce oppure scanalate, in ghisa, in materiale antiaderente o perfino essere in pietra ollare, in ceramica o avere una vera e propria griglia metallica come i barbecue tradizionali.

Senza contare che vi sono bistecchiere più potenti ed altre meno; quasi tutte sono dotate di termostato, sebbene alcune sono in grado di raggiungere temperature più elevate e hanno una maggior precisione e la maggior parte ha una vaschetta raccogli grassi dedicata. Vi sono poi modelli in cui è possibile selezionare tra vari programmi di cotture e piastre che possono essere utilizzate in posizioni differenti, il tutto in base a cosa  e come si desidera cuocere.

Qualche attenzione meritano anche la semplicità d’uso e pulizia. Sarà bene riflettere anche su dove andrà appoggiata la bistecchiera quando la si utilizza e quando, al contrario, non si usa e va risposta da qualche parte! Marca, modello e prezzo in alcuni casi possono risultare infine fattori determinati nella scelta.

Trovare la cosiddetta quadratura del cerchio, optando per la bistecchiera elettrica perfetta, quella che ha tutte le caratteristiche che desiderate, potrebbe non essere così semplice, ma di certo è possibile!

Basta avere ben chiaro in mente che tipo di griglia vi serve davvero, anche in base alla frequenza con cui pensate di utilizzarla ed al quantitativo di cibo che contate di cuocere ogni volta.

Vediamo dunque di darvi qualche dritta a riguardo ed infine di fornirvi una panoramica esaustiva dei modelli più performante e con il miglior rapporto qualità/prezzo attualmente in vendita.

– La bistecchiera: elettrica è meglio!

Una bistecchiera elettrica è un piccolo elettrodomestico in grado di raggiungere nel giro di pochi minuti una temperatura così elevata da riuscire a grigliare alla perfezione qualunque cibo: succulenti bistecche e carne, ma non solo!

A differenza dei barbecue, che sono appositamente creati per poter grigliare all’aria aperta, le bistecchiere elettriche sono un’ottima alternativa per poter cucinare in modo sano gustoso e leggero anche negli spazi chiusi e contenendo il fumo e gli odori prodotti. Per questa ragione risultano perfette anche per quanti vivono in condominio e non possono attrezzare la terrazza con un vero barbecue, onde evitare spiacevoli liti e contenziosi con i vicini, infastiditi dal fumo.

Oggi in commercio ci sono diversi tipi di bistecchiere elettriche da quelle con griglie, in tutto e per tutto simili al classico barbecue a legna, passando per quelle più comuni, a piastre, fino a quelle più particolari in pietra ollare o in ceramica.

Tentiamo di capire come prima cosa perché si dovrebbe ricorrere all’acquisto di una bistecchiera elettrica, se il suo utilizzo può comportare vantaggi e quali, per poi concentrarci su tutti quei fattori che è bene valutare nella scelta del modello migliore.

– Tutti i vantaggi delle bistecchiere elettriche

Cucinare con una bistecchiera elettrica in realtà offre innumerevoli vantaggi.

Rispetto ad una normale grigliata preparata con un barbecue, si può risparmiare non solo tempo, ma anche denaro e di certo fatica! Niente più carbonella da comperare ogni volta ed ore e ore passate ad accendere il fuoco e regolarlo, tenendolo sempre sotto controllo.

Inoltre con una bistecchiera elettrica si può grigliate tranquillamente anche in casa, senza doversi preoccupare delle previsioni meteo, sia che fuori ci sia il sole o un tremendo acquazzone, che sia estate, primavera o pieno inverno! Ovviamente esistono anche delle bistecchiere da utilizzare sul piano cottura, anche queste permettono di grigliate in casa ed altro non sono che padelle appositamente ideate allo scopo, ma hanno l’handicap di sprigionare fumo e cattivi odori, difficili poi da rimuovere dall’aria.

Con i modelli elettrici invece non dovrete preoccuparvi nè del fumo nè dei cattivi odori, perché sono appositamente ideate per far sì che si sprigionino il meno possibile. Infine potrete scegliere esattamente la temperatura a cui grigliare le vostre pietanze, in base a ciò che di volta in volta state cucinando, ottenendo sempre ottimi risultati, senza correre il rischio di bruciare nulla!

Servendovi di una bistecchiera elettrica potrete anche preparare e gustare ottimi panini, sempre caldi al punto giusto, proprio come al bar!

Veloce e facile da utilizzare e da pulire, la bistecchiera elettrica è versatile, compatta e anche poco costosa per cui si rivela generalmente un ottimo acquisto.

– Fattori da considerare nella scelta della miglior bistecchiera elettrica

Come già accennato sono molteplici i fattori da considerare nel momento in cui ci si accinge a scegliere la bistecchiera elettrica.

La prima considerazione che è bene fare riguarda però le proprie aspettative e le esigenze personali di ciascuno. Un conto è se si è soliti organizzare di frequente grigliate con amici ed un altro se si cucina una bistecca alla griglia due o tre volte l’anno. Una famiglia numerosa, poi, sicuramente, avrà la necessità di grigliare una quantità molto superiore di cibo ogni volta, chiaramente maggiore a quella di un single o di una coppia!

In poche parole, come prima cosa, dovrete stabilire quanto spesso prevedete di utilizzare la bistecchiera ed in queste occasioni quanto e quale cibo siete soliti grigliare. Perché mentre la carne necessita di temperature maggiori per una cottura perfetta, per un panino o per delle verdure basta molto meno, altrimenti rischiate di mandare tutto in fumo!

Vediamo ora di concentrarci per analizzare tutti quei parametri di ordine più tecnico e pratico da tener presenti per non rischiare di effettuare un acquisto avventato, che potrebbe poi risultare non rispondente a quanto vi eravate immaginati.

Materiali e struttura

Nella scelta della bistecchiera elettrica perfetta grande importanza rivestono i materiali utilizzati per la realizzazione della stessa, in particolar modo per ciò che riguarda proprio il piano cottura, che è da ritenersi il principale responsabile del buon esisto della grigliatura.

Fondamentalmente si distingue tra barbecue elettrici fatti un po’ ad immagine e somiglianza di un vero barbecue, con una griglia metallica posizionata sopra una resistenza che conduce calore e bistecchiere dotate invece di piastre, ovvero di veri e propri piani scaldanti.

Questi a loro volta possono essere realizzati con materiali di varia natura e può trattarsi di un’unica piastra, piuttosto che di due piastre distinte, quasi sempre sovrapponibili l’una all’altra per poter cucinare chiudendo gli alimenti e scaldandoli su entrambi i lati. Anche questa seconda eventualità può realizzarsi con entrambe le piastre che toccano direttamente il cibo o quella superiore che diffonde calore ma senza contatto con le pietanze.

In alcuni casi le bistecchiere antiaderenti hanno due piastre differenti: da un lato scanalate, come accade per la maggior parte delle griglie tradizionali e dall’altra invece lisce, per cuocere altri tipi di alimenti che, a differenza delle bistecche, perdono pochi grassi, come ad esempio le verdure.

Inoltre ci sono dei modelli provvisti di apposito gancio, in grado di l’altezza delle stesse piastre: questo dà alla nostra bistecchiera una marcia in più, trovando la perfetta cottura per ciascun tipo di cibo.

Che si abbia a che fare con piastre, di qualunque tipo esse siano, piuttosto che con vere e proprie griglie metalliche è di fondamentale importanza assicurarsi che si tratti di elementi removibili. Solo in questo modo potrete staccarle dal corpo scaldante per poterle lavare a dovere, lontano dalla corrente, ottenendo una pulizia perfetta e rapida.

Meglio ancora, poi, se queste possono essere lavate in lavastoviglie! D’altro canto affinché la vostra bistecchiera mantenga inalterate le sue proprietà e vi consenta di continuare a gustare pietanze perfettamente grigliate dovrete dovrà sempre essere ripulita dopo ogni utilizzo.

Ricordate che i manici di un barbecue elettrico devono sempre essere ben isolati in modo da non condurre calore e da consentire di usare l’apparecchio in completa sicurezza!

Dimensioni

Quando rispetto ad una bistecchiera elettrica si parla di dimensioni ci si può riferire a due cose ben distinte, ognuna a suo modo importante per fare la scelta più giusta.

Innanzitutto bisogna valutare l’ingombro massimo della bistecchiera, sia quando è in uso che quando invece va riposta in un armadio.

Molte bistecchiere hanno due piastre indipendenti che, se aperte a 180, possono essere utilizzate entrambe per appoggiarvi il cibo da grigliare, oppure possono venir impiegate l’una sopra l’altra, a contatto, o una ad una determinata distanza dall’altra. Chiaramente l’ingombro di cui tener conto nella scelta, anche per stabilire quale sia il miglior posto per grigliare nella propria cucina, è quello da aperte.

Alcuni modelli, quando non sono in uso, possono poi essere riposti in verticale, controllate perché questo in molti casi consente di minimizzare l’ingombro. Anche la presenza di un avvolgicavo può far comodo in questi frangenti.

Il secondo aspetto riguardante le di dimensioni è quello direttamente connesso all’ampiezza dello spazio di cui si può disporre per grigliare. In genere le piastre hanno una profondità di 30 cm, e possono essere lunghe 20, 30, 40, 50 o 60 cm, con un peso normalmente variabile dai 2 ai 5 chili. La scelta in questo caso dovrà  essere effettuata in base a quanto cibo si griglia normalmente di volta in volta contemporaneamente.

Ricordate sempre che, specie per i modelli con piastre in ghisa, all’aumentare delle dimensioni cresce anche il peso dell’elettrodomestico, che risulterà molto meno maneggevole da spostare, da riporre e da pulire.

Potenza e consumi

Uno dei fattori più importanti da valutare quando si acquista una bistecchiera elettrica è la sua potenza: maggiore è, migliori sono le performance che questa è in grado di garantire e più è alta la temperatura raggiungibile. In genere si va dagli 800 fino ai 2400 Watt di potenza. Le griglie meno potenti sono più indicate per la preparazione di toast e panini, mentre per grigliare la carne alla perfezione è meglio optare per modelli dai 1500 W in su.

Considerando che il wattaggio di questi elettrodomestici, come appena detto, oscilla tra gli 800 ed i 2400 watt e che il loro utilizzo non è continuo, né probabilmente quotidiano, i consumi di una bistecchiera elettrica difficilmente possono influire negativamente sulla vostra bolletta.

Quanto meno di certo non potrete imputare alla bistecchiera uno spreco maggiore rispetto a quello di moltissimi altri elettrodomestici presenti in casa! In questo caso i consumi, tra i vari fattori da tener ben presenti, non sono da ritenersi una priorità.

Temperatura e termostato

Una maggior potenza corrisponde alla possibilità di raggiungere temperature più elevate, il che consente di cucinare tutto ciò che si desidera.

Sono davvero pochissimi i modelli di bistecchiera non dotati di termostato: in genere quasi tutti hanno un termostato, per lo più si tratta di una rotella graduata. Questa potrà però essere più o meno precisa a seconda dei casi e per i modelli più potenti e performanti si potrà contare su un range più elevato di temperature tra cui scegliere.

Normalmente vi è una spia luminosa che avverte quando la temperatura desiderata è stata raggiunta e la griglia è dunque pronta all’uso.

Programmi di cottura e spie luminose

I barbecue e le bistecchiere elettriche di nuova generazione, sovente sono dotati di diverse funzioni preimpostate. In questi casi basta selezionare il programma desiderato, un po’ come si fa con un forno e a questo corrisponderanno temperature e modalità di cottura differenti a seconda del tipo di pietanza che si desidera cucinare e talvolta anche in base al livello di cottura preferito: che sia ben cotto, al sangue o medio.

Ci sono addirittura piastre che controllano la cottura dei cibi e avvertono quando sono pronti da gustare! In alternativa ci sono modelli dotati di timer o di spie luminose, che a seconda della fase di cottura in cui ci si trova lo segnalano con un diverso colore.

La vaschetta raccogli grassi

Un altro elemento fondamentale che caratterizza bistecchiere e barbecue elettrici è la presenza di una vaschetta raccogli grassi.

Si tratta a tutti gli effetti di un recipiente di fondo, per le griglie, o di un apposito “cassettino” per le piastre, contenente acqua. Questo ha la funzione precipua di raccogliere i grassi, portandoli lontani dal nostro cibo e impedendo così che si formi il fumo e cattivo odore.

Ovviamente anche questo, al pari delle piastre deve essere facilmente removibile per poter essere, ogni volta dopo l’uso, svuotato e lavato a dovere. Meglio poi se può essere lavato senza problemi in lavastoviglie!

– Consigli per la manutenzione

Affinché la vostra bistecchiera elettrica continui a funzionare in modo egregio per lungo tempo, esattamente come il primo giorno in cui l’avete comprata, è fondamentale manutenerla nel modo migliore. Per farlo bisognerà pulirla alla perfezione dopo ogni utilizzo.

Dopo aver usato la bistecchiera elettrica, più repentina e tempestiva sarà la sua pulizia e più sarà possibile ottenere risultati brillanti, impiegando meno fatica a rimuovere tutte le incrostazioni rilasciate dal grasso rilasciato in cottura dei nostri cibi.

Una volta raffreddate le piastre o la griglia è bene rimuovere il grasso in eccesso su di esse presenti, impiegando un panno bagnato e strizzato. Per rimuovere l’unto basta far riscaldare leggermente la piastra e da tiepida sfregarci mezzo limone.

Se invece la piastra risulta particolarmente incrostata si può utilizzare dell’aceto o del bicarbonato, sempre da sfregare con il panno umido. Ovviamente poi la rimozione delle piastre e del cassettino raccogli grassi ed un giro in lavastoviglie faranno il resto del lavoro sporco!

– Quanto costa una bistecchiera elettrica

Anche il prezzo delle bistecchiere elettriche è piuttosto interessante, mai troppo elevato o inaccessibile. Si va da poche decine di euro, una ventina per i modelli più semplici, dotati solo di tasto on/off, fino a 150 euro e più, per le bistecchiere più performanti e potenti, magari dotate anche di programmi e funzioni avanzate.

Quanto è opportuno spendere per acquistare un oggetto del genere è cosa molto soggettiva. Dipende soprattutto dalla frequenza con cui si pensa di utilizzare la bistecchiera elettrica. Chi la utilizza in rari casi, magari solo una o due volte l’anno, potrà accontentarsi di qualcosa di più economico, mentre per i fanatici della griglia è consigliabile optare per uno degli ultimi super efficienti ritrovati della tecnologia.

– LE MIGLIORI BISTECCHIERE ELETTRICHE

In altra occasione vi abbiamo già proposto alcune tra le migliori griglie elettriche in commercio, soffermandoci però su quelle maggiormente indicate per la realizzazione di toast e panini.

Ora, invece, vogliamo concentrarci sui modelli dedicati alla cottura di bistecche, pesce e verdure, in modo da fornirvi una panoramica quanto più possibile esaustiva di tutti i migliori prodotti di questo tipo attualmente in commercio.

Così, se siete amanti della cucina sana, semplice e senza grassi ed ogni qual volta che vi è possibile prediligete la cottura alla griglia, acquistando una di queste bistecchiere, avrete risolto tutti i vostri problemi!

1. Rowenta GC2060 Minute Grill

Offerta
Rowenta GC2060 Minute Grill Bistecchiera...
244 Reviews
Rowenta GC2060 Minute Grill Bistecchiera...
  • Due posizioni di cottura: barbecue e tostiera
  • Piastre rimovibili e lavabili in lavastoviglie
  • Termostato regolabile
  • Riponibile verticalmente
  • Potenza 1600 W

(Dati da Amazon.it aggiornati il 2019-04-22 / Link affiliazioni / Immagini con API Amazon)

La bistecchiera elettrica Minute Grill di Rowenta, è l’ideale per un utilizzo domestico: semplice ed efficace, con una potenza di 1600 W, vanta un buon rapporto qualità prezzo.

Grazie alle piastre in alluminio pressofuso antiaderente ed alla possibilità di scegliere tra due posizioni di cottura, grill e barbecue, consente di cucinare qualunque tipo di alimento, in modo sano, leggero e gustoso, senza aggiunta di olio e grassi.

Questa bistecchiera è semplice da utilizzare; dotata di termostato regolabile e anche di spia che segnala quando la piastra ha raggiunto la temperatura desiderata ed è pronta all’uso.

Facile anche da pulire, grazie alla vaschetta raccogli grassi amovibile ed al fatto che le piastre sono anch’esse rimovibili e lavabili in lavastoviglie, peraltro identiche e tra loro intercambiabili.

Compatta e facile da riporre dopo l’uso, considerando che può essere posizionata anche in verticale, Minute Grill di Rowenta presenta una superficie cottura pari a 30 x 18 cm, ideale per cucinare qualunque tipo di alimento: carne, pesce, ma anche formaggi, verdure e panini.

2. Rowenta GR3060

Offerta
Rowenta GR3060 Comfort Bistecchiera con...
1.345 Reviews
Rowenta GR3060 Comfort Bistecchiera con...
  • Grill multifunzione per cucinare diversi alimenti
  • Spia pronto per la cottura
  • Cucinare senza grassi aggiunti
  • Piastre in alluminio pressofuso interscambiabili
  • Termostato regolabile

(Dati da Amazon.it aggiornati il 2019-04-22 / Link affiliazioni / Immagini con API Amazon)

Questa bistecchiera modello Comfort, sempre di Rowenta, è ancor più performante rispetto alla precedente. Con una potenza da 2000 W e grazie alle tre diverse posizioni per la cottura (come fosse un barbecue tenendolo aperto a 180°, a contatto, o con la piastra sopra sollevata, a mo di fornetto) permette di grigliate qualunque cosa si desideri, rapidamente e con risultati ottimi.

La superficie di ciascuna delle piastre, realizzate in alluminio pressofuso, è pari a 30 x 22 cm; inoltre queste sono antiaderenti, estraibili e lavabili in lavastoviglie. In più vi è un comodo ed ampio vano per la raccolta dei grassi, anch’esso removilbile e lavabile in lavastoviglie.

Questa bistecchiera è dotata di termostato regolabile, che consente di controllare con precisione la temperatura di cottura, nonchè di due spie luminose, una on/off ed una che indica che la griglia è calda al punto desiderato e pronta per la cottura.

Infine, anche questo grill, come quello precedente, può essere facilmente messo via tenendolo in posizione verticale, peraltro è dotato di un apposito vano per riporre il cavo della corrente, limitando così ulteriormente l’ingombro.

3. Rowenta GR702D Optigrill

Offerta
Rowenta GR702D Optigrill Bistecchiera,...
575 Reviews
Rowenta GR702D Optigrill Bistecchiera,...
  • 6 programmi automatici specifici
  • Indicatore luminoso e sensore automatico per...
  • 2000 W di potenza
  • Tostiera e grill
  • Termostato regolabile

(Dati da Amazon.it aggiornati il 2019-04-22 / Link affiliazioni / Immagini con API Amazon)

Ecco qui l’ultima bistecchiera di Rowenta, il modello Optigrill, decisamente più costosa delle precedenti offre però prestazioni senza eguali.

Se siete amanti della griglia ed in cerca del prodotto che possa considerarsi davvero al top di gamma, allora, quest’ultimo modello, potente, facile da usare, tecnologicamente avanzato ed estremamente versatile è proprio quello che fa al caso vostro.

OptiGrill di Rowenta, con i suoi 2000 Watt di potenza, fa praticamente tutto da sola! Grazie all’innovativa tecnologia “Cottura automatica con sensori” è in grado di rilevare immediatamente ed in piena autonomia il numero di pezzi che vengono posizionati su di essa ed il loro spessore; di conseguenza regola in automatico la temperatura e il tempo di cottura, in base alle preferenze che voi gli avete fornito.

Estremamente versatile, questa griglia è dotata di ben sei programmi automatici di cottura preimpostati: hamburger, pollame, sandwich, salsiccia, carne rossa e pesce; ai quali va aggiunto un programma specifico per alimenti surgelati.

Credit: rowenta.it

Un indicatore luminoso consente di monitorare direttamente e facilmente l’avanzamento della cottura: blu, prima della cottura, poi vira al verde a inizio cottura, giallo per chi ama la carne al sangue, arancione per una media cottura media e rosso se si desidera un pezzo ben cotto.

Le piastre antiaderenti, realizzate in alluminio pressofuso, offrono una ampia capacità con i loro 600 cm2 di superficie di cottura, inoltre l’angolazione di 7° garantisce il deflusso dei grassi di cottura nell’apposita vaschetta di raccolta, per una cucina più sana.

Sia le piastre che la vaschetta sono removibili e lavabili in lavastoviglie, rendendo agevole anche la pulizia e la manutenzione.

– I migliori barbecue elettrici

Dopo aver analizzato i migliori modelli di bistecchiere attualmente in commercio, ora ci concentriamo sui migliori barbecue elettrici, perfetti soprattutto per coloro che desiderano fare una grigliata in terrazza in compagnia degli amici, senza ricorrere ad un barbecue di tipo tradizionale.

Il primo dei tre modelli che vogliamo proporvi è molto simile ad una bistecchiera, poiché presenta una superficie di cottura a piastre, gli altri due invece sono dotati della classica griglia metallica. Vediamo dunque che altre caratteristiche distinguono un barbecue dall’altro.

* Tefal TG8000

Offerta
Tefal TG8000 Family Flavor Grill -...
68 Reviews
Tefal TG8000 Family Flavor Grill -...
  • Descrizione dettagliata: Bistecchiera con...
  • Dimensioni: 52,5 x 32 x 10 cm
  • Prestazioni: Cuoce contemporaneamente diversi tipi...
  • Ingegnosità: Pulizia facile grazie alle piastre...
  • Potenza: 2400 W

(Dati da Amazon.it aggiornati il 2019-04-22 / Link affiliazioni / Immagini con API Amazon)

Questo barbecue elettrico di Tefal, con una potenza di 2400 W, grazie alla presenza di due diverse piastre indipendenti, vi permettete di cuocere contemporaneamente due tipologie di alimenti diversi, come carne e pesce, senza che vi sia alcuna contaminazione tra loro.

Peraltro ognuna delle due piastre è dotata di un termostato indipendente e di una sua spia che segnala il raggiungimento della temperatura desiderata, il che ne rende l’uso ancor più performante.

Queste piastre in alluminio pressofuso, infatti, ciascuna da 29 X 22,5 cm e dotate di resistenza in serie, permettono di cuocere in modo uniforme ed omogeneo qualunque tipo di alimenti, senza aggiunta di grassi e senza che i cibi si attacchino alla superficie di cottura. Inoltre sono equipaggiate con un ingegnoso sistema di rilascio, che consente di rimuoverle e lavarle in lavastoviglie; lo stesso peraltro vale anche per la vaschetta dedicata al recupero dei grassi di cottura.

Da segnalare la lunghezza del cavo, pari ad 1,2 m, la presenza di un paravento amovibile e lavabile in lavastoviglie e di un Bordo in termoplastica con finitura granulata.

* De’Longhi BQ80

Offerta
De'Longhi BQ80 Barbecue elettrco con...
200 Reviews
De'Longhi BQ80 Barbecue elettrco con...
  • Doppia griglia girevole brevettata
  • Impugnature griglia e scocca in materiale...
  • Interrutore acceso/spento con indicatore di...
  • Microinterrutore di sicurezza
  • Vaschetta removibile in alluminio per la raccolta...

(Dati da Amazon.it aggiornati il 2019-04-22 / Link affiliazioni / Immagini con API Amazon)

Il barbecue elettrico con griglia  BQ80.BK di De’Longhi è un ottimo prodotto: compatto, funzionale e di facile impiego. Le due dimensioni esterne sono pari a 61,5 x 40 x 13 cm, per 5.4 Kg di peso con un piano cottura di 41×28 cm, inoltre è dotato di pratico avvolgicavo.

La superficie di cottura di questo barbecue può essere utilizzata anche solo parzialmente; in questo modo, specie se ad esempio si cucina solo per una persona, si può ottenere un notevole risparmio energetico. Inoltre è possibile scegliere tra tre diversi livelli di potenza a 1000, 1450 o 2450 W.

La doppia griglia girevole brevettata da De’Longhi consente di girare facilmente tutti i cibi, persino i più delicati, senza mai rovinarli. Inoltre l’altezza della griglia è regolabile in due diverse posizioni, così da poter  scegliere di volta in volta sia la temperatura che la distanza ideale per ogni tipo di cibo che si desidera cuocere.

La griglia, realizzata in acciaio inox al 100%, offre massima resistenza a graffi ed abrasioni e la sua Impugnature griglia, così come quella della scocca del barbecue sono realizzate in materiale termoisolante. La piastra è antiaderente e facile da pulire; la vaschetta per la raccolta dei grassi è removibile, in alluminio e contenendo acqua evita il diffondersi di fumi e cattivi odori. Al pari della griglia può essere rimossa e lavata in lavastoviglie.

Oltre all’Interruttore on/off con spia di funzionamento, da segnalare la presenza di un microinterrutore di sicurezza che interrompe l’alimentazione elettrica qualora il pannello dei comandi non sia ben inserito nella sua sede.

* Severin PG 2790

Offerta
Severin PG 2790 Barbecue-Grill 2500W...
167 Reviews
Severin PG 2790 Barbecue-Grill 2500W...
  • Capacità / contenuto 1066 cm²
  • Dimensioni 508 x 124 x 398 mm (L x A x P)
  • Dimensioni griglia di cottura: ca. 41 x 26 cm

(Dati da Amazon.it aggiornati il 2019-04-22 / Link affiliazioni / Immagini con API Amazon)

Questo barbecue è decisamente più economico rispetto ai precedenti, ma è uno dei prodotti di questo tipo più venduti in rete, proprio in virtù del buon rapporto qualità prezzo che lo contraddistingue.

Pertanto se non siete soliti grigliate tutti i giorni e per questo motivo non desiderate investire grosse cifre per comprare un barbecue, ma volete solo poter disporre di una griglia elettrica da utilizzare all’occorrenza, questo è il modello che fa al caso vostro.

La potenza è ottima, pari a 2500 W e la griglia di cottura cromata  è piuttosto ampia, con una superficie pari a. 41 x 26 cm, permette di cuocere contemporaneamente una buona quantità di alimenti.

Dotato di termostato regolabile e di spia luminosa, il barbecue di Severin, in pochi minuti è calda è pronto all’uso; la griglia può essere posizionata a due differenti altezze, da scegliere a seconda del tipo di alimenti che desiderate grigliare.

Grazie a questo barbecue elettrico infatti potrete grigliare ciò che preferite, senza fare nè fumo nè cattivi odori: la vaschetta raccogli grassi, realizzata in acciaio inox, smaltata e verniciata a fuoco, infatti contiene acqua ed i liquidi di cottura colano lì senza arrecare disturbo, così da non infastidire i vicini di casa se si griglia all’aperto, ma consentendo anche di utilizzare questo strumento in un luogo chiuso.

Facile da pulire, in quanto sia la griglia che la vaschetta possono essere estratte e lavate in lavastoviglie, ma anche da riporre: si smonta in un attimo e occupa davvero  poco spazio.

– Conclusioni

Se siete amanti dei cibi sani e leggeri e davvero non potete rinunciare all’idea di cuocere alla griglia, indipendentemente dal meteo e dalle stagioni, indubbiamente necessitate di avere sempre a portata di mano una bistecchiera o un barbecue elettrico.

Ora che vi abbiamo illustrato le caratteristiche di entrambi questi strumenti speriamo di esservi stati utili  nel chiarire ogni vostro dubbio a riguardo, aiutandovi nella scelta, in modo che possiate trovare ed acquistare il modello che maggiormente rispecchia le vostre esigenze se aspettative.

Carne o pesce, poco importa: a noi non resta che augurarvi buon appetito!

Sara Raggi

Ingegnere per tradizione di famiglia, dopo la prima laurea specialistica conseguita nel 2004 al Politecnico di Milano, ho deciso di assecondare il mio spirito creativo e diventare anche architetto. Così, da oramai più di 10 anni, il mio mestiere principale, nonché la mia passione, è proprio quello di progettare ed arredare le case. L’amore per la scrittura però mi accompagna da sempre e per questo, oramai da diverso tempo, scrivo per il web, soprattutto occupandomi di arredamento ed edilizia.
Sara Raggi

LEAVE A REPLY

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.