Comprare una nuova batteria di pentole è un investimento importante, non solo in termini puramente economici, ma anche e soprattutto perché dalla qualità dei prodotti utilizzati per cucinare dipende la buona riuscita dei manicaretti che preparate.

Un tempo, specialmente in famiglia, si cucinavano per lo più le ricette della tradizione. Oggi, anche le abitudini alimentari si sono profondamente modificate: sempre di più sono le persone che amano sperimentare e cimentarsi nella preparazione di nuove, magari utilizzando ingredienti o modalità di cottura tipiche di altre culture.

Poi, se una volta si tendeva a cucinare come ci avevano insegnato mamme e nonne, senza stare troppo a pensare a grassi e calorie, adesso anche la soglia d’attenzione che si ha verso la linea e la salute è molto più alta e ci porta a prediligere alcune cotture rispetto ad altre.

Non solo: in TV, su tutti i canali, spopolano programmi di cucina: da “Masterchef” alla “Prova del cuoco”, passando per “4 Ristoranti” , per arrivare ad “Hell’s Kitchen”, fino a “Dolci in forno” o “Il boss delle torte”, dedicati questi ultimi alla pasticceria, ma sono solo alcuni esempi! Avvincenti gare di cucina, persino tra bambini, sono all’ordine del giorno ed attirano un vasto pubblico di telespettatori, pronti poi, a loro volta, a replicare a casa le ricette viste alla televisione.

4.8
24 Pezzi - Lagostina Sfiziosa
4.4
20 Pezzi - Karcher 121008 Set di pentole Jasmin
4.7
17 Pezzi - BEEM Germany, Startherm
5
10 pezzi - Barazzoni Tummy
4.5
8 pezzi - Bialetti pentole petravera

A maggior ragione, quindi, che si desideri realizzare una cottura senza grassi, piuttosto che una complessa ricetta d’alta cucina la prima cosa da fare sarà proprio quella di procurarsi le pentole adatte per farlo. In commercio, esistono tantissime pentole differenti, che si distinguono le une dalle altre per forma, dimensioni, materiali con cui sono realizzate, tipo di fondo che le contraddistingue, cotture per cui sono indicate, ma anche per design, marca e prezzo.

In caso si debba realizzare una particolare preparazione si può decidere di comprare una singola pentola ad hoc. In genere però, tutti in cucina possiedono almeno una batteria di pentole. Specie quando si mette su casa e si deve attrezzarla di tutto punto, si opta per l’acquisto di una batteria di pentole. In questo modo comprando un solo prodotto potrete avere subito a disposizione diverse pentole, un po’ per tutti gli usi più comuni, in modo da essere pronti per ogni evenienza!

Sovente un set di questo tipo può fungere anche da utile regalo, tanto è vero che, almeno una volta, era frequente includere una batteria di pentole in lista nozze.

Cerchiamo dunque di capire com’è fatta una batteria di pentole, di quanti e quali elementi si compone e di che caratteristiche è bene tenere conto nel momento in cui ci si accinge ad acquistarne una, in modo da non incappare in un investimento sbagliato!

In ultimo vi proponiamo una serie di batterie di pentole ritenute particolarmente valide e caratterizzate da un buon rapporto qualità prezzo, che attualmente risultano essere i prodotti del settore più venduti in rete.

– Cos’è una batteria di pentole?

Le pentole sono oggetti indispensabili per cucinare: queste però possono essere di vario tipo a seconda della loro destinazione, della capienza, della forma, degli accessori di cui sono dotate, delle pietanze che servono a preparare, dei materiali con cui sono realizzate ed eventualmente rivestite.

Una batteria di pentole è a tutti gli effetti un set, composto da un numero variabile di elementi, a seconda del modello prescelto, ma che in genere tende a coprire un vasto utilizzo, in modo tale che acquistandolo si avrà a disposizione bene o male tutto ciò che può servirvi per un utilizzo quotidiano.

– Come scegliere una batteria di pentole

Scegliere una batteria di pentole non è per nulla semplice! Le possibilità oggi sono davvero tantissime: anche i marchi leader nel settore sono sempre più numerosi. Come fare allora?

Le variabili che entrano in gioco sono moltissime: a partire dal numero e dal tipo di elementi che caratterizzano la batteria che desideriamo acquistare, passando per i materiali con cui sono realizzati, senza trascurare i dettagli, come maniglie, coperchi ed accessori vari e con un occhio sempre puntato sulla sicurezza.

Non bisogna poi dimenticarsi che non tutte le pentole sono adatte per tutti i tipi di piani cottura, alcune sono più durature di altre e talune più semplici da pulire e manutenere. Poi ci sono tutte le questioni di ordine più generale da considerare, come: quanto si è disposti a spendere e se vi è un marchio che vi ispira maggior fiducia di altri.

Di certo però è fondamentale orientarsi su prodotti di qualità, perché un’ottima batteria di pentole può durare decenni sempre in perfette condizioni e tenere sempre ben presente l’utilizzo che di questi si intende farne.

Mai come in questo caso ricordate che è necessario avere un occhio di riguardo al prezzo che si paga, perché in genere per acquistare una buona batteria di pentole bisogna essere disposti a spendere, diciamo, quantomeno il giusto. Infatti, il costo sostenuto è direttamente proporzionale alla qualità del set e dunque alla buona riuscita dei vostri piatti, ma vi consente anche di avere importanti rassicurazioni rispetto alla vostra salute.

Purtroppo tra i molti prodotti che si trovano in giro ve ne sono tanti di bassa qualità, che promettono un risparmio immediato, ma si rivelano totalmente inaffidabili e ahimè perfino pericolosi per la salute!

Vediamo dunque di analizzare uno per uno i fattori che influenzano la scelta; in modo che possiate tenerne debito conto e trovare così la batteria di pentole perfetta per voi!

Il numero degli elementi che compone la batteria di pentole

Ovviamente la prima cosa da capire è di quanti elementi si desidera sia composta la batteria di pentole che vi accingete ad acquistare.

Ci sono batterie composte da soli 4 pezzi, in genere in questi casi si parla allora più di set di padelle o di pentole dove tutti i componenti sono uguali ma di dimensioni differenti.

Invece, poi, ci sono le classiche batterie propriamente dette, che possono essere composte da 10 fino a 24 elementi o perfino di più. In questi frangenti è fondamentale soffermarsi non solo sul numero di elementi ma anche sulla loro tipologia, valutando se oltre a pentole, padelle e casseruole il set prescelto comprenda anche accessori particolari, dallo scolapasta fino ad arrivare a forchettoni, mestoli, ecc…

La scelta tra una batteria di pentole super completa ed accessoriata ed una con un minor numero di elementi è dettata dalle necessità del singolo e dallo spazio di cui si dispone. Un set completo da 24 pezzi e più potrebbe risultare decisamente troppo ingombrante per chi vive da solo, magari in un piccolo monolocale con angolo cottura; pertanto in questi casi è meglio orientarsi verso un set più essenziale al quale poi eventualmente aggiungere altre pentole o padelle, puntando solo sugli elementi che si è certi di utilizzare.

>> Cerchi un paiolo per la polenta? <<

Una famiglia numerosa invece ha bisogno di più elementi e soprattutto di pentole e padelle di dimensioni maggiori; così come, anche chi ama dilettarsi e sperimentare sempre nuove ricette ha la necessità di disporre di un maggior numero di strumenti a sua disposizione, magari anche un po’ particolari e diversi dal solito.

Quando si ha a che fare con un set completo di pentole, in genere questo è composto da varie pentole, casseruole e padelle, ciascuna di queste di almeno tre misure diverse, poi uno wok, dei tegamini, un bollitore, una bistecchiera, una pirofila, una tortiera.

Ma quali elementi davvero non possono mancare? Ovviamente innanzitutto non si può rinunciare a delle belle pentole cilindriche adatte per ogni tipo di cottura, dove ad esempio mettere a bollire l’acqua per cuocere la pasta. A tal proposito se vi è anche uno scolapasta, magari integrato ad una delle suddette pentole, tanto meglio.

Inoltre sarà bene assicurarsi della presenza di una o più casseruole, dotate di manico e coperchio, perfette per gli arrosti; di almeno un paio di padelle antiaderenti; di un bollitore con beccuccio, per bollire l’acqua del te o scaldare il latte e di una teglia da forno o di una tortiera.

Sono da considerarsi un plus la presenza di una bistecchiera, di pentola a pressione o di una vaporiera (qui quella elettrica), per poter cucinare i cibi in modo veloce, salutare e senza odori e quella di un wok, oggi molto di moda.

Quali materiali prediligere

Oggi sul mercato per ciò che concerne le pentole esistono un’infinità di proposte differenti, che si distinguono le une dalle altre non solo per il numero e la tipologia di pezzi di cui ogni batteria si compone, ma anche per il materiale con cui queste sono state realizzate.

Il materiale con cui sono realizzate pentole e padelle, ma anche quello che ne contraddistingue il fondo e la superficie interna, incidono in maniera determinante sulle proprietà di ogni elemento e di conseguenza sulla perfetta riuscita dei piatti che si desidera cucinare.

Ciascuno ha le sue preferenze; nonostante questo bisogna ammettere che ogni materiale ha i suoi pro e i suoi contro; alcuni sono più indicati per alcune tipologie di preparazione, altri sono specificatamente consigliati solo per talune cotture.

Il materiale da pentole per antonomasia è l’acciaio inox 18/10, tutte le più classiche batterie di buona qualità sono realizzate in acciaio, che è resistente, in grado di assicurare una lunga durata, belle da vedere, igienico e salutare. Oggi però ci sono moltissime alternative, da quelle più comuni costituite da pentole antiaderenti, rivestire con materiali di diverso tipo a seconda dei casi, a quelle più particolari e di nicchia, come il rame o la pietra.

Vediamo dunque quanti e quali sono i materiali attualmente impiegati per la realizzazione di pentole e padelle, soffermandoci brevemente su ciascuno, per evidenziarne pregi e difetti.

Acciao Inox 18/10

Come già accennato le pentole più comuni sono quelle in acciaio inox 18/10.  Per la realizzazione delle pentole è il materiale per eccellenza: di certo uno dei più duraturi e resistenti, sia agli urti, che alla ruggine ed al calore. Non reagisce a contatto con gli ingredienti acidi, mantiene bene la temperatura ed è molto versatile.

L’acciaio inox è adatto a preparazioni medio lunghe ed è perfetto per cuocere la pasta, le verdure o alimenti acidi, contenenti vino, aceto, limone o pomodoro; è ottimo per le bolliture con una quantità considerevole di liquido, che sia sugo piuttosto che brodo.

L’unico problema delle pentole in acciaio è che non sono antiaderenti e di conseguenza i cibi a diretto contatto con la pentola rischiano di attaccarsi al fondo e bruciarsi. Inoltre rispetto ad altre pentole quelle in acciaio sono più pesanti. Sovente viene inserito uno strato di alluminio per migliorare la diffusione del calore, altrimenti non altissima. Attenzione perché con il passare del tempo le superfici in acciaio, splendenti da nuove, possono poi perdere la brillantezza.

Pentole rivestite in ceramica

Una novità degli ultimi anni sono le pentole rivestite in materiale ceramico: anti-aderenti, a differenza di quelle in Teflon non rilasciano materiale dannoso per la salute e non si graffiano facilmente e resistono alle alte temperature, grazie alla naturale durezza della ceramica.

Il materiale ceramico non è poroso, consente dunque di cuocere rapidamente, in modo salutare e con un notevole risparmio di energia. Sono l’ideale per cotture veloci; di contro però serve parecchio tempo per scaldarle a dovere, sono piuttosto pesanti e possono macchiarsi o creparsi.

Pentole in alluminio

Le pentole in alluminio sono l’ideale per arrostire, brasare e per la cottura al forno delle pietanze, anche a diretto contatto diretto con la pentola, ma anche per preparazioni a base di latte e/o farina.

L’alluminio infatti è leggero ed è un ottimo conduttore di calore, che lo difforme uniformemente; ma per essere certi della sa qualità assicuratevi che il modello scelto sia al 99,5% di puro alluminio. Le pentole in alluminio però si graffiano con molta facilità, sono poco resistenti agli urti e viene sconsigliata la conservazione dei cibi cotti al loro interno.

Pentole antiaderenti in Teflon

Le pentole antiaderenti per antonomasia sono quelle in teflon, davvero pratiche ed economiche, diffusissime in passato oggi, sono state messe sotto accusa poiché con il passare del tempo, graffiandosi, possono rilasciare sostanze dannose per la salute (PFOA).

Il loro successo è dovuto al fatto che risultano adatte a qualsiasi tipologia di cottura, cuociono molto velocemente, senza grassi aggiunti, senza rischio di attaccature e bruciature e mantenendo le sostanze nutritive delle pietanze.

Il teflon è però meno duro della ceramica o dell’acciaio inox, ma anche più leggero, non si macchia ed è facile da pulire. Con questo materiale fate attenzione ad utilizzare solo mestoli in legno o in silicone, per evitare che sulla superficie di pentole e padelle si verifichino abrasioni o tagli.

Pentole in rame

Le pentole in rame sono piuttosto particolari e costose: in genere sono particolarmente indicate per la preparazioni di pasticceria, in quanto il rame risulta essere ottimo conduttore di calore; ma si rivelano molto adatte anche per cotture lente a temperature precise, come ad esempio per la preparazione dei risotti o della polenta.

Pentole in pietra

Parlando di pentole in pietra si deve innanzitutto distinguere tra quelle in vera pietra ollare, costure e ideali per cotture molto lunghe ed impegnative e quelle antiaderenti, rivestite con particelle minerali, molto più economiche ed utilizzate, in quanto ritenute non nocive e non contenenti PFOA.

Queste ultime, al contrario di quelle in pietra ollare sono indicate per le preparazioni medio brevi, come pesce, uova, frittate e verdure, sono antiaderenti e consentono di cucinare senza aggiunta di olii e grassi, in modo sano e leggero.

Unico appunto, rispetto al vecchio Teflon, queste pentole ci mettono un po’ di più a riscaldarsi, sono più delicate e si macchiano con maggior facilità.

Pentole in ghisa

La ghisa è una lega a base di carbonio e di ferro: risulta particolarmente resistente, conduce il calore uniformemente e riesce a conservarlo a lungo.

Le pentole in ghisa sono ideali per i fritti, ma anche per le preparazioni che richiedono cotture lunghe, come brasati, stufati, minestre e zuppe. Risultano particolarmente indicate per i piani cotture a induzione ed inoltre, trattandosi di un materiale isolante, sono adatte anche per conservare i cibi in frigorifero.

Purtroppo le pentole in ghisa non si dovrebbero mai lavare in lavastoviglie e non è assolutamente possibile usare pagliette e spugne abrasive; non solo bisogna far attenzione perché anche alcuni detersivi per piatti possono aggredire e danneggiare il rivestimento di queste pentole.

Le pentole adatte per il vostro piano cottura

Le migliori batterie di pentole sono quelle più versatili, ovvero con pentole adatte a qualsiasi tipo di piano di cottura.

I piani di cottura infatti possono essere di vario tipo: oltre ai comuni modelli a gas, che nel nostro paese sono indubbiamente i più diffusi, esistono piani di cottura radianti, elettrici, in vetroceramica o ad induzione.

In genere i piani che danno maggiori problemi nella scelta delle pentole sono quelli ad induzione, perché molti modelli non sono adatti all’uso con questo tipo di piano che necessita della presenza di un fondo particolare per poter funzionare, tale da consentire lo scambio elettromagnetico, altrimenti il piano neppure si scalda. Talvolta però ci sono modelli non adatti neanche ai piani cottura elettrici in vetroceramica.

Per sapere se una batteria di pentole è adatta al vostro piano cottura vi basterà leggere le caratteristiche delle pentole e verificare la presenza dei simboli che indicano chiaramente dove queste possono essere utilizzate.

Resistenza, antiaderenza e diffusione del calore

Come avrete capito parlando dei vari materiali che contraddistinguono le pentole, ve ne sono alcuni più resistenti, come l’acciaio ed altri meno, come l’alluminio. Taluni poi sono particolarmente sensibili ai graffi, mentre altri no.

Tra il pentolame ce n’è di appositamente ideato perché i cibi non si attacchino al fondo ed alle pareti delle pentole, consentendo una cottura senza grassi aggiunti, più sana e leggera e poi vi sono invece pentole e padelle che nella cottura necessitano dell’aggiunta di olio, burro, piuttosto che brodo o vino, per evitare di attaccare e bruciare le pietanze.

Ogni tipo di pentola ha le sue ben precise qualità, e come abbiamo già visto, risulta essere particolarmente indicata per un certo tipo di preparazioni e meno per altre. Molto dipende anche da quanto il materiale che le compone sia in grado di trattenere e diffondere il calore.

Non esiste dunque una batteria di pentole migliore in assoluto: tutto dipende da cosa state cercando e cosa e come siete abituati a cucinare. Ognuno dovrà scegliere il set più adatto alle proprie esigenze.

Il peso e l’impugnatura

Il peso è importante per le pentole, ma in special modo per le padelle. Se queste sono troppo leggere si corre il rischio di far bruciare i cibi, al contrario se sono troppo pesanti non solo si scaldano lentamente, ma risultano poco maneggevoli e di conseguenza scomode da utilizzare.

Provate ad impugnarle: manico e peso devono apparire da subito comodi ed adeguati a voi ed al vostro modo di cucinare

Altra cosa importantissima infatti è l’impugnatura, perché se è scomoda si cucina male ed il risultato ne risente. I manici devono essere ergonomici e senza spigoli. Se sono d’acciaio pentole e padelle possono senza problemi passare direttamente dal fornello al forno. Diversamente potrebbero essere staccabili.

Tra i tanti dettagli da considerare vi è anche la tipologia di coperchi di cui sono dotate le pentole che desiderate acquistare. Questi possono essere di vario tipo: quelli di vetro vi consentono di controllare la cottura senza aprirli e sovente sono dotati di una valvola di sfiato per il vapore.

Quelli in vetro per le padelle o le casseruole possono poi essere fatti a tronco di cono con un’apertura in cima che consente di mescolare senza aprirli. Anche in questo caso dipende da cosa desiderate.

Il fondo

Uno degli elementi principali che fa di una pentola una “buona pentola” è il suo fondo. Da esso dipende non solo la possibilità di utilizzare la pentola in questione su un tipo di piano cottura piuttosto che su un altro, ma anche la buona riuscita dei vostri piatti.

Il fondo infatti è quella parte direttamente a contatto con la fonte di calore e dunque è l’elemento direttamente responsabile della sua distribuzione uniforme all’interno della pentola.

Spesso si sente parlare di pentole con il doppio o addirittura il triplo fondo: questo garantisce la giusta robustezza e conduce più velocemente il calore, facendo risparmiare tempo e denaro ed avendo una miglior resa nella cottura dei cibi.

Facilità di pulizia e manutenzione

Ultima cosa da valutare, ma di certo non meno importante delle altre, riguarda la facilità di pulizia delle pentole prescelte. Perché aihmè, ma le pentole vanno lavate e a volte può non essere un’impresa così semplice!

Chiaramente i modelli che si puliscono più facilmente e che possono andare in lavatrice, se possibile, sono da preferire!

– Batterie di pentole: le migliori scelte per voi

* Lagostina Ingenio (10 pezzi)

Offerta
Lagostina Ingenio Induction Batteria di...
98 Reviews
Lagostina Ingenio Induction Batteria di...
  • Batteria 10 pezzi composta da padella 28 cm,...
  • Fondo indeformabile in acciaio inox ed alluminio,...
  • Rivestimento antiaderente Meteorite Mineral...
  • Lavabile in lavastoviglie

Questa batteria di pentole Ingenio di Lagostina è composta da 10 pezzi: una padella da 28 cm, un tegame da 24 cm, una casseruola fonda da 16 cm, un wok da 28 cm, 2 manici, 3 coperchi in vetro uno da 16, uno da 24 è uno da 28 cm ed un coperchio in plastica salvafreschezza da 16 cm.

Ingenio è una linea di padelle antiaderenti ad effetto marmorizzato, con rivestimento Meteorite Mineral resistente ai graffi e rinforzato con particelle minerali, il che consente di cucinare senza olio e senza grassi in modo sano e leggero.

Grazie al fondo indeformabile in acciaio inox ed alluminio, dello spessore di 4,5 mm, queste pentole sono adatte a tutti i tipi di piani cottura, compresi quelli ad induzione ed inoltre sono estremamente versatili, perché sono in grado di passare dal forno, al frigo, alla tavola senza alcun tipo di problema. Questa piccola batteria di pentole è l’ideale anche per chi dispone di poco spazio perché i vari elementi che la compongono si impilano l’uno nell’altro occupando il minimo indispensabile.

L’elemento distintivo di questa linea è il manico universale removibile, che è compatibile con tutti i vari corpi della batteria: padelle, wok, casseruole e tegame, senza punti di aggancio fissi, si monta e si smonta facilmente con un semplice «click» ed  è dotato di ben 3 brevetti, resiste fino a 10 kg.

Staccando il manico, tutte le pentole di questa batteria  possono tranquillamente essere usate nel forno. Grazie ai coperchi in vetro con bordo in silicone, peraltro dotati di maniglie pieghevoli per essere impilati, Ingenio oltre che per cucinare può diventare un pratico strumento per conservare i cibi. Anche il coperchio salvafreschezza in plastica che si incastra alla perfezione  nel corpo pentola è ottimo da mettere in frigo.

Tutti i pezzi sono lavabili in lavastoviglie; le pentole sono resistente e capaci di durare a lungo, ma ció che più conta è che non contengono sostanze nocive (no FOA, Cadmio e Piombo).

* Lagostina Sfiziosa (24 pezzi)

Lagostina Sfiziosa Batteria di pentole...
81 Reviews
Lagostina Sfiziosa Batteria di pentole...
  • Materiale: acciaio inox 18/10 durata eterna, 100%...
  • Fondo Lagoseal Plus a 3 strati ad elevato...
  • Lavabile in lavastoviglie
  • Composizione batteria: pentola 2 maniglie Ø 18-...

La Batteria Sfiziosa di Lagostina è un classico set in acciaio inossidabile 18/10, composto in totale da 24 pezzi: completo, efficiente, funzionale ed al contempo elegante.

La batteria comprende: tre pentole a 2 maniglie di diametro pari a 18, 22 e 24 cm; tre casseruole fonde a 2 maniglie, di diametro paria a 18, 22 e 26 cm; una casseruola bassa a 2 maniglie di 24 cm di diametro; una casseruola fonda con manico lungo da 14 cm; un bollilatte da 12 cm e 8 coperchi, uno da 14 cm, uno da 26 cm e due da 18-22 e 24 cm. Completano la dotazione un mestolo, una paletta, un prendispaghetti, un cucchiaione, un forchettone, una schiumarola ed uno schiacciapatate.

Queste pentole, lucidate a specchio all’esterno e con finitura satinata interna risultano davvero belle e raffinate da vedere ed al contempo garantiscono un’ottima igiene ed una grande  facilità di pulizia.

I manici dal design professionale, in ovaletto di acciaio, sono ampi ed ergonomici, funzionali e pratici da impugnare.

L’acciaio inox 18/10 è sinonimo di alte prestazioni sia in termini di cottura che di resistenza e durata. Grazie allo speciale fondo incapsulato Lagoseal Plus a tre strati (acciaio – alluminio – acciaio), questa batteria di pentole è adatta a tutti i tipi di piano di cottura, anche quello ad induzione. Inoltre favorisce una ottima diffusione del calore, riducendo al minimo il rischio di attaccamento dei cibi.

Se siete alla ricerca di una batteria di pentole davvero completa, adatta ad un uso intensivo, lavabile senza problemi in lavastoviglie e garantita ben 10 anni, questo può essere il prodotto che fa al caso vostro. D’altro canto già il marchio Lagostina di per sè rappresenta una garanzia in cucina e permette sempre di ottenere alte performance.

* Barazzoni Tummy Batteria (10 pezzi)

Barazzoni Tummy Batteria 10 pezzi,...
16 Reviews
Barazzoni Tummy Batteria 10 pezzi,...
  • Materiale: acciaio inox 18/10 resistente ed...
  • Fondo Triplen a 3 strati acciaio-alluminio-acciaio...
  • Adatto a tutte le fonti di calore, induzione...
  • Maniglie acciaio in tondino, aiutano a dissipare...
  • Satinatura interna per facilitare le quotidiane...

Barazzoni è di certo un altro marchio italiano dall’ottima reputazione in fatto di pentole. Questo set Tummy da 10 pezzi contiene: una pentola da 22 cm di diametro, due casseruole da 18 e da 22 cm, un tegame da 26 cm, una casseruola con manico lungo da 12 cm e 5 coperchi da 12, 18, 22(x2) e 26 cm.

Tutti gli elementi sono realizzati in acciaio inox 18/10, resistente, bello da vedere se igienico, ideale anche per la conservazione dei cibi. La satinatura interna facilita le quotidiane operazioni di pulizia e le maniglie realizzate in tondino d’acciaio aiutano a dissipare il calore.

Si tratta di pentole dotate di un sistema Fondo Triplen, realizzato a 3 strati ( acciaio-alluminio-acciaio) che garantisce un’ottimale distribuzione della temperatura sul fondo e le rende adatte a qualunque tipo di piano cottura, compreso quello ad induzione e lavabile in lavastoviglie.

A riprova della qualità di queste pentole basta dire che Barazzoni offre una garanzia di ben 25 anni!

Bialetti Petravera (8 pezzi)

Bialetti pentole petra vera set 8 pezzi...
30 Reviews
Bialetti pentole petra vera set 8 pezzi...
  • Batteria di pentola Petravera dura come la pietra...
  • Petravera è un nuovo rivoluzionario rivestimento...
  • Eccellente e prolungata antiaderenza, Elevata...
  • Praticità e versatilità di utilizzo, Cottura...
  • DIMENSIONI: - 2 padella cm. 20/24, - 1 tegame...

Questa batteria di pentole Petravera di Bialetti è caratterizzata da un nuovo rivoluzionario rivestimento antiaderente, con superficie effetto pietra, capace di garantire elevatissime performance d’uso.

Si compone di solo 8 pezzi: due padelle, da 20 e 24 cm di diametro, un tegame da 28 cm; una casseruola a due manici da 20 cm, una casseruola con un manico da 16 cm e tre coperchi, da 16, 20 e 28 cm.

Con questa mini batteria di pentole potrete cucinare in modo sano e leggero, senza bisogno di aggiungere grassi, grazie all’elevato livello di antiaderenza offerto dal corpo in alluminio e dalla nuova superficie di rivestimento effetto pietra realizzata con ben 5 strati minerali, in grado di garantire performance eccellenti e prolungate nel tempo, risultando estremamente resistente sia alle abrasioni, che a macchie o aloni.

Facili da pulire e manutenere, queste pentole possono tranquillamente essere lavare in lavastoviglie e sono indicate per l’utilizzo con qualsiasi piani cottura, anche quello ad induzione.

Il manigliame grigio con effetto soft touch ed eleganti inserti cromati, non solo è bello da vedere, ma risulta anche pratico ed ergonomico. I coperchi invece sono realizzati in vetro temperato, con profilo in acciaio, per poter sempre controllare a vista la cottura delle pietanze.

Questo set è perfetto per chi, più che di una vera e propria batteria di pentole, è in cerca di regalo e padelle per una cucina dietetica e sana.

* Karcher Jasmin (20 pezzi)

Offerta
Karcher 121008 Set di pentole Jasmin (20...
188 Reviews
Karcher 121008 Set di pentole Jasmin (20...
  • Tipo: set di pentole in acciaio inox da 20 pz. per...
  • Composizione: 1 casseruola con manico e coperchio...
  • Materiale: in pregiato acciaio inox (non si...
  • Caratteristiche: adatto a tutti i piani cottura...
  • Dotazione: set di pentole Karcher Jasmin in...

La batteria di pentole Jasmin di Karcher è una di quelle piuttosto classiche e ben equipaggiate, capace di fornire ad una cucina tutti quegli elementi che, per la cottura dei cibi, non dovrebbero mai mancare in nessuna casa.

Realizzata in acciaio Inox 18/10 di alta qualità, con fondo spesso 1 cm ed incapsulato con isolamento termico, che ne consente l’utilizzo anche in forno fino a 240 gradi, questa batteria è dotata di coperchi in vetro con scarico vapore e decorazione satinata a strisce. Risulta essere adatta a qualunque tipo di piano cottura e all’induzione ed è completamente lavabile in lavastoviglie.

I 20 pezzi che la compongono sono: una casseruola con manico e coperchio in vetro di 14 cm di diametro e alta 7 cm; 4 pentole con coperchio in vetro, di diametro 16,18, 20 e 22 cm, alte rispettivamente 8, 9, 10 e 11 cm; un tegame da stufato con coperchio in vetro diametro 22 cm, alto 6 cm e per finire 4 ciotole con coperchio da 20, 18, 15 e 13 cm di diametro alte 7, 6 e 5 cm le ultime due.

Startherm di BERM (17 pezzi)

BEEM Germany, Startherm, Set di pentole,...
16 Reviews
BEEM Germany, Startherm, Set di pentole,...
  • Moderne pentole in alluminio con eccellenti...
  • Adatte a tutti i piani cottura eccetto quelli a...
  • Interno ed esterno con eccellente rivestimento...
  • Coperchi in vetro con valvola per la fuoriuscita...
  • Resistenti al forno fino a 190°C

Questo set di origine tedesca, pur non essendo completo di casseruole e tegami di vari formati è però estremante ben dotato di accessori e di pentole e, ad esempio, vanta la presenza di una bistecchiera. Risulta, a conti fatti, essere un acquisto perfetto per una dotazione completa ed essenziale della cucina, ma compatta e non eccessivamente ingombrante.

La batteria è così composta: una pentola con coperchio in vetro da 24 cm di diametro alla 10,5 cm; una pentola con coperchio in vetro, da 20 cm di diametro alta 4 cm; una pentola con coperchio in vetro, da 18 cm alla 8,9 cm; una pentola con coperchio in vetro da 16 cm, alta 6,7 cm;  una pentola con manico, da 16 cm alta 7,4 cm. Inoltre una pratica bistecchiera quadrata da 28 cm, con triplo rivestimento antiaderente e superficie scanalata.

Infine, compreso, troviamo un set di 7 utensili da cucina, composto da: un cucchiaio per spaghetti, un mestolo, un mestolino per salsa, una frusta, una paletta traforata, una schiumarola ed un praticissimo supporto a carosello per tenerli tutti in ordine ben in vista è sempre a portata di mano.

Queste moderne pentole sono tutte realizzate in alluminio con rivestimento antiaderente interno ed esterno di alta qualità, bordo spesso 6 mm e fondo termico di precisione spesso 4,5 mm, in grado di garantire un’ottimale trasmissione del calore, che consente risparmio energetico ed una perfetta cottura dei cibi.

I coperchi sono tutti in vetro, infrangibile e resistente al calore, con pomoli ergonomici e dotati di valvola per la fuoriuscita del vapore, per una cottura priva di acqua e grassi. Anche i manici delle pentole sono ergonomici e vantano eccellenti cerniere resistenti al forno, con protezione anti-fiamma in acciaio inox.

Queste pentole sono lavabili in lavastoviglie, resistenti al forno fino a 190°C e garantite 3 anni. Un’unica avvertenza: fate attenzione perché questo set non è adatto ai piani ad induzione!

Conclusioni

Ora, seguendo i nostri consigli, che si tratti di un regalo o di un acquisto personale, sarete in grado indubbiamente di scegliere la miglior batteria di pentole in commercio e soprattutto quella che maggiormente fa al caso vostro!

Sara Raggi

Sara Raggi

Ingegnere per tradizione di famiglia, dopo la prima laurea specialistica conseguita nel 2004 al Politecnico di Milano, ho deciso di assecondare il mio spirito creativo e diventare anche architetto. Così, da oramai più di 10 anni, il mio mestiere principale, nonché la mia passione, è proprio quello di progettare ed arredare le case. L’amore per la scrittura però mi accompagna da sempre e per questo, oramai da diverso tempo, scrivo per il web, soprattutto occupandomi di arredamento ed edilizia.
Sara Raggi

I dati dei prodotti Amazon.it (es: prezzo e disponibilità) sono stati aggiornati il 2018-05-30 / Link affiliazioni / Immagini prelevate attraverso API Amazon

LEAVE A REPLY

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.