Hai mai sentito parlare dell’home stager? Questa figura professionale, diffusa soprattutto negli Stati Uniti, ha il compito di “rendere bello” un immobile, arredandolo con gusto e conferendogli un’estetica accattivante.

Una casa che si presenta esteticamente attraente, infatti, si venderà più facilmente. Ecco il motivo per cui l’home stager sta diventando una professione sempre più richiesta e apprezzata, facendo capolino anche nel nostro paese.

– Cos’è l’home staging, l’arte di rendere bella una casa

Per comprendere il significato di “home stager” è d’obbligo capire in che cosa consiste la professione di cui si occupa, vale a dire l’home staging. Con questa espressione ci si riferisce infatti a una serie di accortezze ed escamotage che vengono messe in atto allo scopo di abbellire e valorizzare una casa, in modo tale da renderla più appetibile agli occhi di eventuali acquirenti o potenziali affittuari.

Per farlo, viene infatti studiato un arredamento ad hoc, curando nei minimi dettagli l’allestimento dei mobili, degli arredi, dei tessuti e dei colori, affinché tutto sia perfetto e faccia apparire l’abitazione bella e desiderabile.

Parliamo pertanto di una vera e propria messa in scena: un’autentica strategia di marketing attuata per merito dell’home stager, una nuova figura professionale specializzata proprio in questo campo, che unisce le capacità di un interior designer a quelle di un esperto di marketing immobiliare.

home stager significato per la casa

– Home stager: quali sono le sue competenze?

L’home stager è un’importante figura professionale che padroneggia le tecniche del marketing immobiliare. Per poter svolgere efficacemente la professione dell’homestaging è infatti necessario conoscere molto bene il mercato delle case, effettuando stime precise e realizzando dei piani di comunicazione vincenti.

Per poter garantire quest’ultimo aspetto, tuttavia, sono richieste anche notevoli capacità fotografiche, al fine di scattare foto perfette, unite a un ottimo senso estetico nel campo dell’interior design.

Per essere un perfetto home stager, pertanto, è di fondamentale importanza possedere competenze trasversali afferenti a più settori; ma è altresì indispensabile avere anche un buon spirito di squadra, così da riuscire a collaborare in modo proficuo con altre figure utili quali agenti immobiliari, arredatori e consulenti.

home stager significato

Un home stager in possesso di tutti questi requisiti sarà infatti in grado di praticare la professione a 360°, valorizzando qualsiasi tipo d’immobile, come ad esempio:

  • le case abitate;
  • le case non abitate;
  • le abitazioni di pregio e le antiche dimore storiche;
  • gli hotel e i b&b;
  • gli studi e gli uffici.

Questi sono tutti i campi in cui può essere richiesto l’intervento dell’home stager, a patto ovviamente che si tratti di un professionista realmente preparato che, oltre a possedere tutta l’esperienza del caso, abbia anche condotto gli studi giusti.

– Come diventare home stager con il giusto percorso di studi

Per poter praticare la professione dell’home stager, che in futuro verrà sempre più richiesta, è d’importanza fondamentale scegliere il giusto percorso di studi, che inizia dopo il diploma. Una delle tante strade percorribili prevede di frequentare l’Accademia Italiana di Staging & Redesign che, tra i vari percorsi di studi che offre, ne annovera due particolarmente interessanti:

  • Professione Home Stager;
  • ReDesign d’Interni.

In alternativa, è possibile frequentare anche il corso specialistico di Home Staging proposto dall’Italian Design Institute, o quello facente parte dei percorsi di studio dello IED (Istituto Europeo di Design).

– Conclusione: qual è il significato dell’home stager?

Come dovresti ormai aver capito, l’home stager è una figura che presenta un significato molto specifico e che differisce completamente da altre figure del settore immobiliare quali architetti e interior designer.

Questi ultimi, infatti, hanno il compito di “creare” materialmente l’abitazione o l’immobile, occupandosi del suo progetto di costruzione (i primi) e del suo successivo arredamento (i secondi).

Il compito dell’home stager consiste invece nel valorizzare ulteriormente il lavoro svolto da queste due importantissime figure, pianificando un arredamento ad hoc al fine di rendere l’abitazione ancora più desiderabile.

Se, per esempio, la vendita si sta svolgendo nel periodo di Natale, l’home stager potrebbe decidere di addobbare la casa a tema, mostrandola ai potenziali compratori in tutto il suo splendore natalizio.

home stager arredamento natalizio

Del resto, sono proprio questi piccoli escamotage psicologici a far colpo sulle persone, e il significato dell’home stager sta tutto qui: nella capacità di saperli sfruttare.

Scarica la guida gratuita di Abitativo®

Eliana Tagliabue