Viviamo un’epoca in cui il rispetto per l’ambiente si è trasformato in un valore primario, motivo per cui è nostro compito estendere questo credo a ogni aspetto della nostra vita, incluso quello domestico. Garantire l’ecosostenibilità in casa rappresenta quindi una necessità che, peraltro, può essere soddisfatta attraverso trucchi e soluzioni alla portata di chiunque.

Obiettivo della nostra guida è per l’appunto quello di svelarti tali soluzioni, al fine di aiutarti a vivere in un ambiente ecosostenibile che non solo andrà a vantaggio del pianeta ma, cosa più importante, ti garantirà un migliore comfort abitativo e contribuirà a migliorare la tua salute.

– Ridurre gli sprechi alimentari e l’uso energetico per garantire l’ecosostenibilità in casa

Sapevi che la cucina rappresenta uno degli ambienti della casa maggiormente soggetto agli sprechi? Non parliamo soltanto degli inevitabili resti di cibo, ma anche di tutta l’energia quotidianamente sprecata dall’uso incontrollato degli elettrodomestici. Di seguito, alcuni consigli che potrebbero aiutarti a garantire l’ecosostenibilità in casa, con conseguente risparmio economico sulla bolletta:

  • scegli elettrodomestici con etichette energetiche di classe A, che consumano meno energia durante l’uso quotidiano;
  • opta per un piano cottura a induzione, che riscalda rapidamente e riduce il consumo energetico;
  • usa sempre i coperchi quando stai cucinando, così da trattenere il calore e ridurre i tempi di cottura;
  • la cottura a vapore è un metodo efficiente per cucinare cibi come verdure, carne e pesce, poiché richiede meno energia rispetto alla bollitura o alla frittura.
  • se stai usando il forno, cerca di cucinare più cibi contemporaneamente per massimizzare l’efficienza energetica. Inoltre, non aprire il forno in continuazione per controllare il cibo, poiché questo fa disperdere il calore.
  • quando possibile, usa il microonde per riscaldare o scongelare gli alimenti più piccoli. Consuma meno energia rispetto al forno;
  • sostituisci le lampadine tradizionali con quelle a led, che consumano meno energia e durano più a lungo;
  • spegni gli elettrodomestici in stand-by, evitando così di sprecare inutilmente energia;
  • riduci gli sprechi di cibo e impara a riciclare i rifiuti organici attraverso il compostaggio. Questo può contribuire a ridurre la quantità di rifiuti prodotta e il relativo carico sull’ambiente;
  • usa un riscaldatore dell’acqua efficiente e riduci la temperatura per evitare sprechi di energia.

ecosostenibilità in casa

Un’altra maniera intelligente per garantire l’ecosostenibilità in casa è quella che punta a ridurre gli sprechi, attraverso un riutilizzo strategico del cibo avanzato. Abituarsi a pianificare i pasti con attenzione, acquistando scorte della giusta quantità rappresenta già un grande passo avanti, che ti impedirà di sprecare il cibo inutilmente.

Analogamente, una corretta conservazione degli alimenti ti aiuterà a non farli guastare, marcire o scadere: tutte situazioni che ti costringerebbero a buttarli. Procurati quindi un congelatore e sfruttalo per conservare il cibo, tirandolo fuori solo quando decidi di consumarlo.

E se proprio dovessi avanzare qualcosa, sappi che su internet puoi trovare una marea di ricette basate proprio sui cibi avanzati che, in alcuni casi, puoi sfruttare anche per il riciclo creativo. Sapevi, per esempio, che i fondi di caffè possono essere usati per concimare le piante? O che il pandoro avanzato a Natale può diventare l’ingrediente principale di ottimi dolci? Per fare la differenza, basta davvero poco: qualche ricerca, un pizzico di buona volontà, e potrai dire addio per sempre agli avanzi di cibo!

– Ottimizzazione energetica e soluzioni di design sostenibile

Se ci soffermiamo a riflettere sul significato di ecosostenibilità, potremmo definirla come la capacità di soddisfare i bisogni delle attuali generazioni umane senza compromettere la medesima capacità di quelle future. Per conseguire questo importante obiettivo è tuttavia necessario partire “dal piccolo”, agendo sull’ambiente che frequentiamo più spesso e sul quale abbiamo maggiore potere: le nostre case.

Arredarle con materiali naturali e soluzioni sostenibili rappresenta una maniera eccellente per avvicinarsi al traguardo, magari partendo proprio dall’esterno della casa. Anche se non vivi in una casa in legno, puoi comunque puntare sui tetti ecosostenibili che, oltre ad assicurarti un’elevata efficienza energetica, ti garantiscono anche:

  • isolamento termico;
  • raffreddamento passivo;
  • filtrazione dell’aria;
  • assorbimento dell’acqua piovana.

In sintesi, i tetti ecosostenibili rappresentano una componente importante nel risparmio energetico degli edifici, contribuendo a ridurre i consumi energetici legati al riscaldamento e al raffrescamento dell’abitazione e, al contempo, migliorando anche la qualità dell’aria.

tetti ecosostenibili

Agire sull’esterno della casa, ad ogni modo, non è sufficiente: anche l’arredamento dovrebbe fare la sua parte, motivo per cui sarebbe bene adottare anche in questo caso soluzioni votate all’ecosostenibilità. Vediamo insieme qualche idea:

  • utilizza materiali e arredi sostenibili, sfruttando soprattutto quelli riciclati o facilmente riciclabili;
  • scegli tessuti realizzati con fibre naturali come il cotone organico, il lino, la canapa o la lana. Evita tessuti sintetici che possono rilasciare microplastiche nell’ambiente;
  • opta per l’illuminazione a led a basso consumo energetico e installa interruttori dimmerabili per regolare l’intensità luminosa. Cerca inoltre di sfruttare al massimo la luce naturale, così da ridurre l’uso delle luci artificiali durante il giorno;
  • assicurati che la tua casa sia ben isolata, riducendo la necessità di riscaldamento o raffreddamento e, conseguentemente, anche il consumo energetico;
  • scegli mobili e oggetti per la casa prodotti localmente, riducendo così l’impatto ambientale dovuto al loro trasporto;
  • riduci al minimo l’uso di imballaggi superflui e il consumo di oggetti monouso;
  • decora l’ambiente con piante d’appartamento, così da migliorare la qualità dell’aria.

Questi consigli, abbastanza semplici da seguire, possono davvero aiutarti a fare la differenza, avvicinandoti sempre di più al traguardo dell’ecosostenibilità in casa. Detto questo, andiamo a scoprire insieme come valorizzare tale concetto anche sotto l’aspetto del riscaldamento e dell’illuminazione domestica.

– Ecosostenibilità in casa nel riscaldamento e nell’illuminazione

Come avrai certamente intuito, l’ecosostenibilità passa anche dal riscaldamento e dall’illuminazione: due bisogni che possiamo tranquillamente soddisfare attraverso soluzioni green ed ecologiche. Qualche esempio? Oltre agli ormai diffusi pannelli solari, è possibile servirsi anche delle caldaie a condensazione, che offrono il vantaggio di recuperare il calore prodotto durante la combustione, riducendo così il consumo di carburante e le emissioni di gas serra.

Anche il riscaldamento a biomassa, che sfrutta il legno o il pellet come combustibile, può tradursi in una fonte energetica a basso impatto ambientale, se viene gestito correttamente. In aggiunta a questo, l’installazione di termostati intelligenti può garantirti il massimo controllo sui dispositivi di riscaldamento e raffrescamento, minimizzando così gli sprechi di energia.

ecosostenibilità termostato

Lo stesso discorso dovrebbe essere applicato anche all’illuminazione. Le lampadine a led, ormai sempre più adottate, non rappresentano l’unica opzione sostenibile a tua disposizione.

Le lampade solari, per esempio, sono ottime per gli spazi esterni in quanto, come s’intuisce chiaramente dal loro nome, si attivano con l’energia solare. Sempre per gli spazi esterni, puoi altresì servirti dei dispositivi luminosi dotati di sensore di movimento, che si accendono soltanto al bisogno.

Per finire, una soluzione che funziona bene sia per l’interno che per l’esterno è quella delle lampade con batteria ricaricabile, ottime soprattutto in quei casi in cui non si dispone di prese elettriche.

– Conclusione

Arrivato a questo punto, dovresti avere ben chiara in mente la definizione di ecosostenibilità e quanto sia importante ai fini di preservare tanto la salute del nostro pianeta, quanto la nostra.

Una casa ecosostenibile è una casa in cui si vive meglio. In essa, infatti, si respira un’aria più salubre, si elimina alla radice l’inquinamento indoor e, come se non bastasse, si risparmia anche sulle bollette: un gradito extra che non guasta affatto.

Ecco perché impegnarsi per garantire l’ecosostenibilità in casa dovrebbe essere il compito di tutti noi: solo in questo modo, infatti, potremo migliorare concretamente le condizioni dell’ambiente in cui viviamo, garantendo gli stessi nostri diritti a quelli che lo abiteranno dopo di noi.