Quando si parla di “cucina sostenibile” non ci si riferisce soltanto a un modo di cucinare sano e rispettoso dell’ambiente, ma anche a una serie di buone pratiche che andrebbero messe in atto ogni giorno e che vanno a toccare anche la sfera dell’arredamento.

Per quanto tu sia attento agli sprechi e ti sforzi di cucinare in maniera sostenibile, infatti, non riuscirai mai a portare la sostenibilità in cucina, se scegli di arredare l’ambiente con materiali inquinanti e non rispetti alcune pratiche basilari legate al riuso e al riciclo.

Noi di Casina Mia, che abbiamo a cuore le sorti del nostro pianeta, abbiamo quindi deciso di spiegarti nel dettaglio come dovrebbe essere una vera cucina sostenibile, fornendoti un piccolo “manuale d’istruzioni” ricco di consigli utili!

– Cosa vuol dire sostenibilità?

Per spiegare cosa s’intende con l’espressione “sostenibilità” dobbiamo rifarci al celeberrimo “Rapporto Brundtland”, pubblicato nel 1987 con il titolo “Our common future”. In esso, infatti, si legge che la sostenibilità altro non è se non una condizione che permette di “assicurare il soddisfacimento dei bisogni della generazione presente senza compromettere la possibilità delle generazioni future di realizzare i propri”.

cucina sostenibile

Se inizialmente questa definizione aveva un significato prettamente ecologico, con il passare del tempo si è ampliata notevolmente, abbracciando anche altri aspetti importanti della vita, come ad esempio la dimensione sociale ed economica.

Ed è proprio in riferimento a quest’ultimo aspetto, vale a dire a quello economico, che ha iniziato a diffondersi la cosiddetta “Regola delle 3 R”, il cui obiettivo è per l’appunto quello di contrastare gli sprechi in favore di un’economia 100% circolare.

– La Regola delle 3 R: Riduci, Riusa, Ricicla

Comprendere la Regola delle 3 R è piuttosto semplice. La vera difficoltà, infatti, sta nel riuscire a metterla in pratica correttamente. Ad ogni modo, è possibile illustrarla attraverso un semplice schemino:

  • Riduci: un imperativo che si riferisce ovviamente ai numerosi sprechi che perpetriamo ogni giorno;
  • Riusa: inteso come il trovare nuovi modi di riutilizzare gli oggetti al posto di buttarli;
  • Ricicla: un verbo che segna lo step finale del processo, che termina per l’appunto con un sano riciclo degli oggetti e dei materiali.
Offerta
La casa sostenibile. Consigli,...
  • Liu, Christine (Author)

(Dati da Amazon.it aggiornati il 2023-09-29 / Link affiliazioni / Immagini con API Amazon)

In aggiunta alle 3 R di base ce n’è anche una quarta: la R di Rifiuta. Per sposare questo nuovo approccio e abbracciare uno stile di vita sostenibile è infatti d’importanza fondamentale rifiutare prodotti, materiali e, in generale, stili di vita che nuocciono all’ambiente, in favore della nuova filosofia basata sulle 3 R.

Tale filosofia, per risultare efficace, deve però estendersi a tutti gli aspetti della nostra vita, incluse le case in cui viviamo. Per farlo, è sufficiente agire a piccoli passi, un po’ per volta, partendo magari dall’ambiente più soggetto a soluzioni sostenibili: la cucina.

– Buone pratiche per una cucina sostenibile

Cosa sono le cucine sostenibili? In sostanza si tratta di vere e proprie “cucine green”, che hanno fatto della sostenibilità la propria bandiera, attraverso l’adozione di una serie di buone pratiche riassunte nell’elenco qui sotto. Per sperimentare l’ecosostenibilità in cucina, dovresti infatti:

  • programmare un menù settimanale, in quanto l’improvvisazione non ti aiuta a effettuare una spesa consapevole e sostenibile;
  • bere acqua dal rubinetto;
  • variare la tua alimentazione, diminuendo (o eliminando del tutto) il consumo di carne e pesce;
  • acquistare prodotti etici e alimenti a chilometro zero, preferibilmente privi d’imballaggi;
  • acquistare prodotti stagionali e possibilmente di provenienza locale;
  • evitare i prodotti monouso;
  • prestare attenzione allo spreco dell’acqua;
  • pulire con prodotti naturali ed ecologici.

Pratiche di questo tipo rappresentano ottime idee per una cucina green: un ambiente nel quale il rispetto per l’ambiente regna sovrano, in particolar modo per quanto riguarda ciò che mangiamo. Senza trascurare il fatto che la cucina green prevede anche delle ricette particolarmente sfiziose!

– Conclusione: le ricette per una cucina sostenibile

A completamento della nostra mini – guida dedicata alla sostenibilità in cucina, vogliamo segnalarti i titoli di due libri di ricette, che ti permetteranno di cucinare tanti piatti buoni e sfiziosi ma, soprattutto, a base di alimenti sani e sostenibili. Quindi che altro dirti, se non… buon appetito?

Offerta

(Dati da Amazon.it aggiornati il 2023-09-29 / Link affiliazioni / Immagini con API Amazon)

Offerta

(Dati da Amazon.it aggiornati il 2023-09-29 / Link affiliazioni / Immagini con API Amazon)

Eliana Tagliabue