Hai mai accarezzato l’idea di dotarti di una cucina smart? Con questo aggettivo, che può essere esteso a ogni stanza della casa, ci si riferisce letteralmente a una nuova filosofia d’arredo, che prevede di trasformare una casa (o, in questo caso una cucina) in un ambiente intelligente, in grado di autogestirsi o quasi.

Un obiettivo del genere lo si può conseguire soltanto per merito della domotica, ossia quel ramo della tecnologia incentrato sulla fabbricazione di dispositivi “smart” in grado di semplificare enormemente la vita alle persone. Ma come si applica questo concetto alla cucina? Scopriamolo insieme!

– Cucina domotica: cosa s’intende per “cucina hi-tech”

Prima di spiegarti come si fa ad applicare la domotica alla cucina, cerchiamo di capire come si presenta, in generale, una casa hi-tech. Nell’introduzione, infatti, te ne abbiamo parlato come di una vera e propria filosofia d’arredo che, in quanto tale, coinvolge:

  • materiali;
  • tessuti;
  • impianti;
  • elettrodomestici.

In una casa hi-tech, infatti, ogni complemento d’arredo è improntato al comfort e alla funzionalità. Tutto quello che è presente all’interno di una stanza dev’essere efficiente, pratico da usare e facile da pulire: caratteristiche che, come puoi facilmente intuire, in cucina fanno particolarmente comodo.

cucina smart

In questo ambiente, in particolare, la componente hi-tech si esprime attraverso gli elettrodomestici. Sono questi, infatti, gli elementi che fanno la differenza, al punto che le cucine smart vengono considerate tali proprio per la presenza di modelli di ultima generazione e, in generale, di alcuni “must have” che contribuiscono a rimarcare la vocazione tecnologica di questo ambiente della casa.

– I 10 “must have” della cucina smart

Per ottenere una cucina intelligente, è necessario dotarla di alcuni componenti fondamentali, che rappresentano dei veri e propri “must have” dello stile hi-tech. Vediamoli insieme.

1. Illuminazione a LED

Pratica, funzionale e in grado di creare bellissimi effetti scenografici, l’illuminazione a LED è un “must have” imprescindibile della cucina smart. Oltre a garantirti un ingente risparmio energetico e una maggiore durabilità delle lampadine, le luci a LED ti consentono d’illuminare anche angoli particolarmente “ostici” come la zona sotto i pensili o l’interno dei cassetti, all’insegna della massima efficienza.

2. Piano a induzione con cappa integrata

La nuova tecnologia delle cucine sostituisce l’ormai sorpassato fornello a gas con il moderno piano a induzione, preferibilmente provvisto di cappa integrata: pratico, funzionale e con un bellissimo design minimalista.

3. Rubinetti touchless e miscelatori touch screen

Grazie a questi dispositivi innovativi, è possibile aprire e chiudere il rubinetto senza toccarlo, attivandolo e regolandolo attraverso schermi touchscreen: una vera e propria rivoluzione degna della migliore cucina smart!

4. Ricarica wireless e wifi integrato

Le cucine smart fanno a meno dei cavi della corrente in favore della connessione wireless, motivo per cui non possono assolutamente mancare diverse stazioni di ricarica posizionate in più punti. Una cucina realmente tecnologica, infatti, ti dà la possibilità di cercare le tue ricette preferite su internet senza uscire dalla stanza.

5. Mobili con apertura/chiusura “soft”

I mobili con apertura/chiusura “soft” possono essere aperti e chiusi con un leggero tocco della mano e, ovviamente, non presentano alcuna maniglia o pomello, all’insegna di una piacevole eleganza minimalista.

cucina hi-tech

6. Vasi per piante hi-tech

Ti piace l’idea di decorare la tua cucina con qualche piantina aromatica? Ebbene, coltivandole all’interno dei vasi hi-tech non dovrai più preoccuparti di quando e come innaffiarle, in quanto sarà il vaso stesso a comunicartelo attraverso un’apposita app.

7. Robot multifunzione

In una cucina hi-tech, cucinare è un’attività ormai superata. Il tuo unico compito deve infatti consistere nel fornire tutti gli ingredienti al tuo indispensabile robot multifunzione, impostare la ricetta che desideri e lasciare che sia lui a fare tutto.

8. Elettrodomestici “intelligenti”

Frigoriferi in grado di termoregolarsi autonomamente, forni comandabili da remoto e dotati di telecamera interna per tenere d’occhio la cottura dei cibi, cappe di aspirazione che rispondono ai comandi via smartphone: questi sono soltanto alcuni degli elettrodomestici che non dovrebbero mai mancare in una cucina smart. Ovviamente sta a te stabilire quali possano servirti o meno, l’importante è che siano tutti il più tecnologici possibile.

9. Cantinetta hi-tech

Se vuoi fare un figurone con i tuoi ospiti, nella tua cucina smart non può certo mancare una “cantinetta intelligente”, in grado non solo di termoregolarsi in maniera autonoma nella conservazione delle bottiglie di vino, ma perfino di suggerirti i giusti abbinamenti a seconda dei piatti che servirai.

10. Possibilità di controllare la cucina con lo smartphone

Inutile specificarlo: una cucina smart è davvero tale solo nel momento in cui riesci a controllarla e a gestirla a distanza, attraverso lo smartphone e/o un’assistente vocale. E questa caratteristica, che abbiamo volutamente inserito per ultima, rappresenta il “must have” più importante di tutti.

cucina tecnologica

– I vantaggi della cucina smart

Arrivato a questo punto, avrai senz’altro intuito quali sono i vantaggi derivanti dal godere di tutta questa tecnologia in cucina. Optando per una cucina smart, potrai infatti:

  • ridurre i consumi energetici;
  • passare meno tempo a cucinare;
  • ridurre gli ingombri in favore di uno spazio maggiore;
  • sfoggiare un elegante stile minimal;
  • sveltire e snellire qualsiasi operazione;
  • sentirti “in trend” e al passo coi tempi.

La domanda è: t’interessa davvero ottenere tutto questo? Tieni conto che, per ottenere i vantaggi summenzionati, dovrai essere disposto a spendere un bel po’ di soldi ma, soprattutto, dire addio alle tradizioni.

Cucinare una torta, impastare la pizza o, più semplicemente, lavare i piatti a ritmo di musica saranno soltanto un ricordo del passato, senza contare il fatto che l’estetica della cucina hi-tech, complice la sua algida eleganza minimalista, si presenta molto fredda e spoglia.

Ciò detto, se cucinare non è mai stato il tuo forte, non ami particolarmente l’ambiente della cucina o, molto più semplicemente, sei quasi sempre fuori casa e hai difficoltà a organizzarti con i pasti, allora forse la cucina smart è esattamente la soluzione che ti ci vuole!

Scarica la guida gratuita di Abitativo®

Eliana Tagliabue