Le applique sono la soluzione migliore se vuoi illuminare angoli nascosti della casa o ambienti stretti con soffitti non molto alti, come scale o corridoi.

Sono perfetti anche per gli spazi esterni della tua casa e sono utili perché illuminano in modo preciso la zona dove vengono puntati. Ne esistono diversi modelli, con diversi stili e funzionalità che le rendono adatte a tutti.

Ecco alcuni consigli e informazioni utili per aiutarti a scegliere le applique più adatte alle tue esigenze.

– Come scegliere un’applique

Devi tener conto di diversi fattori durante la scelta e tutti riguardano le tue esigenze e a come preferisci usare questa lampada da muro.

La forma, il colore del paralume, sono tutte scelte che dovrai fare in un secondo momento.

Prima di acquistare un’applique, devi capire innanzitutto dove andrà montata e se ci sono altre lampade o finestre. Conoscere il posto preciso è molto importante per farti scegliere una lampada con determinate caratteristiche.

Tipi di luce

È fondamentale sapere cosa deve essere illuminato per capire il tipo e la quantità di luce che serve.

Vediamo insieme le diverse tipologie.

Luce diffusa

È un’illuminazione omogenea ed uniforme in tutto l’ambiente. Il materiale del paralume è chiaro e le lampadine, per evitare di creare zone d’ombra, devono avere un angolo di diffusione di 360°. Sono ottime se l’applique sarà l’illuminazione principale del soggiorno o della camera.

Luce direzionale diretta

Perfetta se vuoi illuminare direttamente un oggetto, la zona lettura o un’area precisa ed è di solito puntata verso il basso.

Le applique hanno diffusori a forma di cono e sono solitamente in metallo e plastica.

Le lampadine, per avere questa tipologia di luce, devono avere un angolo di diffusione di 150°. Perfetta se vuoi posizionarla vicino al divano, alla zona lettura o se vuoi valorizzare un oggetto importante come un quadro.

Luce direzionale indiretta

La luce di alcune applique è puntata verso il soffitto, si riflette e illumina la stanza in modo diffuso e morbido.

Altre lampade, invece, emanano luce verso il soffitto e verso il pavimento, in modo da creare effetti di ombra e di luce che rendono l’atmosfera elegante.

Queste applique puoi montarle anche nelle scale, nei corridoi e nelle zone di passaggio.

– I tipi di applique e la loro funzione

In commercio ci sono moltissimi tipi di applique, con diversi tipi d’illuminazione. Ecco i principali tipi di applique, i loro pregi e difetti e come applicarle in modo giusto.

Applique classica e faretto

Nella maggior parte delle case ci sono sia faretti che applique e, anche se entrambe servono per illuminare, svolgono funzioni diverse.

Il faretto emette una fonte di luce davvero forte che può essere direzionata. Con un faretto, infatti, è possibile illuminare direttamente e con tanta luce un punto senza che il raggio subisca deviazioni come avviene per le applique.

Molto spesso le applique hanno il paralume e questo crea un effetto di luce soffusa, perfetta per ambienti soft, come una sala d’esposizione o di lettura. È, quindi, un’illuminazione che va usata con altre apparecchiature, mentre il faretto illumina perfettamente l’ambiente anche da solo.

Applique per la lettura

Se quando vai a letto, prima di addormentarti, leggi un libro o sfogli una rivista, hai bisogno di una luce adatta che ti rilassi. Le appliques da comodino fanno al caso tuo.

La luce calda di queste lampade è soffusa e rilassante ed è perfetta per permetterti di leggere e rilassarti per farti addormentare dolcemente.

Applique per esterno

Esistono anche applique adatte ad essere montate anche fuori casa. Prima di acquistarle assicurati che il loro valore IP sia quello giusto.

Per le zone come la veranda, l’entrata di casa o i balconi coperti, la lampada deve essere come minimo IP23. In queste zone può bastare un IP con questo valore perché deve resistere solo all’umidità e non a pioggia o altri agenti atmosferici.

Se vuoi installare delle applique in giardino, la parte più esposta a vento, pioggia, grandine e neve, dovranno essere IP44 o IP65.

Per la zona intorno alla piscina, le lampade dovranno essere almeno IP67. Le illuminazioni con un IP di questo valore possono essere immerse anche nell’acqua.

Per le applique poste in posizioni riparate sui muri esterni della casa può bastare l’IP44.