Oggi, quando si va a fare compere, in particolar modo qualora ci si rechi al supermercato, è sempre bene farlo armati di sacchetti riutilizzabili.

Ogni catena di negozi ed iperstore vende i propri, sia quelli biodegradabili usa e getta che quelli in tela, più o meno grandi e capienti e più o meno resistenti a seconda dei casi.

buste 300x300 - Buste della spesa: tutte le soluzioni dalle economiche a quelle bio

In fatto di buste per la spesa però le alternative possibili sono davvero innumerevoli, anche per ciò che concerne i materiali, i colori e le fantasie.

Ci si può accontentare dei modelli più classici e basici proposti nei vari store, con il logo degli stessi impresso sopra, oppure guardare altrove. Sono sempre più numerose le signore che oggi, invece, ricorrono all’utilizzo di shopper personalizzate scelte ad hoc e con gran cura. Ecco, allora, che anche le buste della spesa possono essere trattate alla stregua di qualunque altro accessorio, tanto da diventare veri e propri oggetti di tendenza!

Vediamo di capire quali opzioni abbiamo per andare a fare compere con stile e non scordiamoci mai di portare con noi le borse riutilizzabili, anche pensando alla salvaguardia del nostro pianeta!

Addio alle buste della spesa di plastica

spesa e sacchetti 300x98 - Buste della spesa: tutte le soluzioni dalle economiche a quelle bioVi ricordate le vecchie buste di plastica, quelle che fino a qualche anno fa si compravano nuove, per riempirle, ogni volta che andavamo al supermercato e che poi nella migliore delle ipotesi riutilizzavamo per gettare la pattumiera?

Fortunatamente, da quando sono state sostituite dalle borse biodegradabili si è dato un taglio netto e deciso allo spreco di plastica, con un’impennata nell’utilizzo di buste e sacchetti riutilizzabili di vario tipo.

spesa sacchetto carta 165x300 - Buste della spesa: tutte le soluzioni dalle economiche a quelle bioCi è voluto un po’ per abituarci, ma ora è assolutamente normale recarsi a fare la spesa già muniti di borse. I più accorti hanno addirittura una scorta di sacchetti della spesa riutilizzabili sempre a portata di mano, ben riposti nel bagagliaio della macchina; così come molte signore, all’interno della propria borsa, è facile abbiano uno di quei sacchetti in tela ripiegabili da sfoderare in caso di necessità, fosse anche solo per comperare il pane, o la merenda per i figli.

I sacchetti biodegradabili vengono prodotti con materie prime rinnovabili e a differenza della plastica, chiaramente se smaltiti adeguatamente in appositi impianti di compostaggio industriale, si deteriorano in tempi rapidi (all’incirca 12 settimane). Anche sui sacchetti di questo tipo, però, ci sono pareri discordanti. C’è chi dice che proprio bio non sono (specie alcuni) e chi sostiene che ci sono le prove che comunque, anche dopo essere stati sotterrati per diversi mesi, risultano ancora integri.differenziata 300x126 - Buste della spesa: tutte le soluzioni dalle economiche a quelle bio

Senza addentrarci all’interno di queste complesse questioni, bisogna comunque ammettere che effettivamente i sacchetti bio che ci vengono proposti alle casse di negozi e supermercati, sono un po’ più piccoli e decisamente meno resistenti dei vecchi sacchetti di plastica e questo finisce per scoraggiarne l’utilizzo.

Soprattutto nei casi in cui si debba fare una spesa ingente, acquistando bottiglie, lattine, alimenti e bevande piuttosto pesanti si rischia grosso mettendo tutto nei sacchetti biodegradabili, che potrebbero facilmente sfondarsi facendo cadere tutto a terra nel trasporto.

Ecco, dunque, che attualmente per motivi pratici ed ecologici le shopper riutilizzabili vanno per la maggiore, tanto da essere diventate anche oggetti carini e con un’ampia gamma di scelta.

Ad ognuno la sua Shopper

buste spesa 300x174 - Buste della spesa: tutte le soluzioni dalle economiche a quelle bioCome scegliere le buste della spesa perfette tra tutte quelle riutilizzabili che oggi è possibile trovare sul mercato?

Innanzitutto, è bene valutare quale sia lo scopo precipuo della borsa a cui stiamo pensando. Ad esempio, se deve trattarsi di un sacchetto da avere sempre a portata di mano meglio optare per un modello leggero di quelli che si ripiegano nell’apposita custodia integrata ed occupano in borsa all’incirca lo spazio di un pacchetto di fazzolettini. Se, invece, servono buste capienti e robuste per infilarci tutta la spesa del supermercato meglio scegliere modelli più resistenti e capienti.

In tutto ciò il materiale ha la sua importanza: ci sono modelli in TNT, in Nylon, in cotone, così come sacchetti impermeabili e/o plastificati. Infine, come già accennato, anche l’occhio vuole la sua parte, specie per quei sacchetti più leggeri con i quali magari ci si trova a passeggiare per le vie della città.sacchetto green 200x300 - Buste della spesa: tutte le soluzioni dalle economiche a quelle bio

Ecco allora che l’ultima moda in fatto di buste della spesa sono le shopper personalizzate. Ovviamente si possono scegliere forma, dimensioni, materiali, oltre al colore, alla fantasia e ad eventuali lochi o frasi e/o immagini da stamparvi sopra su richiesta. Averne più d’una da abbinare alla borsa o alle scarpe è l’ideale, per essere sempre impeccabili anche quando si fanno delle compere.

L’importante è ricordarsi di non uscire mai senza!

Sara Raggi

Ingegnere per tradizione di famiglia, dopo la prima laurea specialistica conseguita nel 2004 al Politecnico di Milano, ho deciso di assecondare il mio spirito creativo e diventare anche architetto. Così, da oramai più di 10 anni, il mio mestiere principale, nonché la mia passione, è proprio quello di progettare ed arredare le case. L’amore per la scrittura però mi accompagna da sempre e per questo, oramai da diverso tempo, scrivo per il web, soprattutto occupandomi di arredamento ed edilizia.
Sara Raggi

LEAVE A REPLY

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.