Casa è il luogo dove passiamo gran parte del nostro tempo ed è anche luogo dove abbiamo bisogno di rigenerare fisico e spirito: per questo è importante che sia un ambiente sano e confortevole.

Il comfort di casa nostra non deriva solo da come riusciamo a impiegare il nostro tempo al suo interno, ma anche (e soprattutto) dalla pulizia e dalla salubrità dell’ambiente.

Una casa sporca e con cattivi odori sarà molto meno accogliente e ci permetterà perciò di distendere meno i nervi, oltre a rischiare di diventare anche un vero e proprio problema per la salute fisica.

La qualità dell’aria che respiriamo è al primo posto tra le possibili cause di un problema fisico, per questo deve rientrare tra le preoccupazioni primarie il garantire un’ottima aria in casa, utilizzando strumenti come, ad esempio, il purificatore d’aria Folletto.

Questo è solo un piccolo esempio, ma in questo articolo presenteremo in maniera dettagliata quali sono le 5 accortezze da seguire ogni giorno in casa per garantire un luogo sano e accogliente.

– Non saltare mai le piccole pulizie quotidiane

Lavare i piatti, pulire i ripiani della cucina dopo che sono stati usati, togliere le briciole da terra dopo pranzo o dopo cena, sono tutte azioni quotidiane che talvolta non si ha molta voglia di fare.

Sono piccole cose e il pensiero automatico è che sia possibile rimandarle senza che vi siano conseguenze. In verità, sono proprio queste piccole cose a fare la differenza: più lo sporco resta, più sarà difficile pulirlo successivamente e più questo permetterà ai batteri di proliferare.

– Preoccupati di arieggiare sempre

Aprire le finestre almeno 20/30 minuti al giorno, anche in inverno, può fare molto la differenza tra una casa sana e una che non lo è.

L’aria viziata non comporta solo un fastidioso odore di chiuso, ma è anche sintomo di batteri, spore di muffe e particelle che restano in casa nostra abbastanza da avere tempo di moltiplicarsi e proliferare.

Chi vive in un ambiente sempre chiuso ha infatti maggiori probabilità di ammalarsi. È importante, quindi, permettere all’aria di cambiare ogni giorno e farne entrare dentro casa di fresca e pulita.

– Attenzione alle muffe

La muffa in casa è una delle principali cause di problemi respiratori e disturbi correlati. Chi soffre di asma, naso chiuso, allergie o tosse, il più delle volte può trovare la causa proprio nell’abbondanza di muffa all’interno di casa.

È bene prevenire la sua formazione arieggiando spesso ed equilibrando l’umidità degli ambienti con un deumidificatore. Se notiamo della muffa sui muri è bene procedere subito alla sua eliminazione, senza aspettare che si diffonda.

Attenzione, infine, dietro ai mobili e negli angoli: non è facile da scorgere, ma è spesso in quei punti che si forma maggiormente.

– Non sottovalutare il potere dell’ordine

Tenere la propria casa organizzata e sempre ordinata non solo può portare a un benessere fisico, facilitando le attività di pulizia ed evitando che lo sporco possa facilmente formarsi, ma è soprattutto un alleato del benessere mentale.

Questo, infatti, è pari merito con quello del corpo: vivere in un ambiente organizzato e ordinato riduce lo stress e aiuta a sentirsi rilassati e in pace.

– Tutto parte da un’aria salubre

La maggior parte dei problemi, come è possibile intuire da quello che abbiamo scritto sopra, deriva dalla qualità dell’aria. Tenere le finestre aperte e far circolare l’aria una volta al giorno aiuta, ma esiste un modo per garantire un’aria salubre in qualsiasi momento.

I purificatori d’aria sono ottimi alleati per la salute, poiché catturano particelle, muffe e batteri in sospensione. Ciò che ci viene restituito da questi strumenti è un’aria pulita e sana, perfetta per la nostra salute fisica e mentale.

Luca Padoin