Arredare pensando ai bambini significa innanzitutto saper coniugare efficacemente sicurezza e creatività. Combinarle insieme è infatti indispensabile al fine di creare spazi che favoriscano lo sviluppo sano e felice dei piccoli, offrendo loro un ambiente stimolante e sicuro in cui crescere, esplorare e imparare.

Ma come si raggiunge concretamente quest’obiettivo? Nell’articolo di oggi tratteremo proprio questa questione. Ti forniremo infatti una serie di consigli e dritte strategiche pensate per garantire la sicurezza nell’arredo per bambini, senza ovviamente trascurare l’aspetto creativo.

Arredare pensando ai bambini: garantire la sicurezza in camera da letto

La camera da letto rappresenta sicuramente il punto di riferimento di ogni bambino, il luogo della casa che frequenta maggiormente e nel quale si sente (o dovrebbe sentirsi) completamente al sicuro. Le idee in merito a un arredo sicuro per bambini, pertanto, dovrebbero concentrarsi in primis sulla loro cameretta, il cui arredamento dovrebbe essere soggetto ad alcune regole precise.

Tanto per cominciare, è indispensabile fare in modo che gli arredi presenti siano sicuri. Ciò si traduce nell’assicurarsi che i mobili si presentino stabili e robusti, oltre che dotati di ancoraggi che li fissino alla parete per prevenire potenziali cadute. Va da sé, naturalmente, che gli spigoli devono essere tutti eliminati in favore di angoli smussati.

arredare pensando ai bambini cameretta
xr:d:DAGB0w4PICY:12,j:7614885298657009208,t:24040813

Arredare pensando ai bambini significa inoltre prestare attenzione alle prese elettriche, le quali possono rappresentare un pericolo significativo specialmente per i più piccoli, che potrebbero essere tentati di inserire gli oggetti o le dita al loro interno. Ecco quindi alcune misure di sicurezza che puoi adottare per proteggere i bambini dai rischi elettrici nelle loro camerette:

  • utilizza copriprese di sicurezza per tutte le prese elettriche accessibili, scegliendo modelli difficili da rimuovere per i bambini ma facilmente gestibili dagli adulti;
  • considera l’installazione di prese elettriche con meccanismi di sicurezza integrati, come quelle dotate di otturatori che si aprono solo quando viene inserita una spina correttamente. Queste prese, infatti, riducono il rischio che i bambini o gli oggetti estranei vengano a contatto con le componenti elettriche interne;
  • sistema i mobili in modo tale da limitare l’accesso alle prese elettriche;
  • mantieni i cavi elettrici fuori dalla portata dei bambini. Usa canaline per cavi o copricavi per nascondere e proteggere i cavi elettrici, evitando così che i bambini possano tirarli o masticarli;
  • assicurati di controllare regolarmente la cameretta per verificare che tutte le misure di sicurezza siano in atto e che non ci siano cavi scoperti o danneggiati, copriprese mancanti o mobili spostati che potrebbero facilitare l’accesso alle prese;
  • se devi usare multiprese, scegline una con un interruttore di sicurezza che permetta di interrompere facilmente l’alimentazione elettrica. Questo è particolarmente utile per escludere completamente l’alimentazione dei giocattoli o dei dispositivi elettronici quando non sono in uso.
arredare pensando ai bambini prese
xr:d:DAGB0w4PICY:12,j:7614885298657009208,t:24040813

Queste semplici precauzioni rientrano nell’ambito delle idee per un arredo sicuro per bambini, in quanto ti permettono di ridurre significativamente i rischi associati alle prese elettriche, creando così una cameretta a prova di bimbo. Ricorda infatti che, per quanto sia indubbiamente importante realizzare una camera per bambini creativa, garantirne la sicurezza è ancora più cruciale.

Questo è il motivo per cui, oltre a prestare attenzione alle prese, dovresti preoccuparti anche delle finestre. Assicurati quindi che siano dotate di bloccaggi di sicurezza e/o limitatori di apertura, per prevenire che i bambini possano aprirle completamente. Utilizza anche tende o tapparelle senza cordoni per evitare il rischio di soffocamento.

Incorporare la creatività nell’arredo per bambini

Come ti abbiamo già anticipato, quando si tratta di arredare pensando ai bambini, sicurezza e creatività dovrebbero andare di pari passo. Ecco perché è fondamentale allestire uno spazio gioco all’interno della loro cameretta, che si dimostri creativo e funzionale al tempo stesso.

Una maniera molto divertente di arredarlo consiste nel coinvolgere nella scelta il bambino (o i bambini, nel caso in cui dividano la camera). Ciò non solo garantisce che lo spazio rifletta i suoi interessi, ma promuove al contempo un senso di responsabilità e appartenenza nei confronti della sua cameretta.

Per facilitargli il compito, semplificandolo anche a te, dovresti ovviamente sottoporgli delle soluzioni già vagliate e basate sui seguenti consigli.

Arredare pensando ai bambini: l’importanza dei temi ispiratori

Opta per temi che riflettano gli interessi e le passioni del tuo bambino. Che si tratti di spazio, natura, supereroi, fiabe, o esplorazione marina, un tema in grado di catturare la sua immaginazione può trasformare la cameretta in un mondo di avventure. Considera decorazioni facilmente aggiornabili, come adesivi murali o tende tematiche, che possono cambiare man mano che i suoi interessi si evolvono.

Usare colori stimolanti ma rilassanti

La scelta dei colori è cruciale. Mentre i colori vivaci possono stimolare la mente e incoraggiare la creatività, tonalità troppo intense potrebbero risultare sovrastimolanti al momento della nanna. Bilancia quindi i colori vivaci con tonalità più morbide e neutre, abbinando per esempio un tranquillo blu a un più vivace verde menta, così da creare un ambiente in grado di soddisfare tutte le esigenze del bambino.

arredare pensando ai bambini colori
xr:d:DAGB0w4PICY:12,j:7614885298657009208,t:24040813

Allestire aree creative personalizzate

Crea uno spazio specifico per l’esplorazione artistica, come un angolo disegno o una parete lavagna dove i bambini possano disegnare e scrivere. Fornisci loro materiali come carta, pennarelli, colori e argilla, incoraggiando così la loro libertà di espressione.

Arredare pensando ai bambini: una camera che cresce insieme a loro

Arredare pensando ai bambini significa anche tenere conto del fatto che non resteranno piccoli per sempre, il che significa che la loro cameretta dovrà inevitabilmente crescere insieme a loro. Per garantire la crescita armoniosa di entrambi, pertanto, è d’importanza fondamentale investire in mobili che possano avere utilizzi multipli, o che si possano adattare man mano che il bambino cresce, come ad esempio:

  • letti convertibili, in grado di trasformarsi da culla a letto per bambino e, successivamente, in un letto singolo;
  • scrivanie e sedie regolabili in base all’altezza;
  • armadi modulari, che ti offrono la possibilità di essere riorganizzati o espansi aggiungendo moduli aggiuntivi a seconda delle esigenze di spazio.

Man mano che i bambini crescono, inoltre, avranno bisogno anche di uno spazio dedicato ai compiti e allo studio. Assicurati quindi che la cameretta possieda una metratura adeguata, che possa essere destinata a ospitare una scrivania con relativa illuminazione e organizzazione per i materiali didattici.

arredare pensando ai bambini scrivania
xr:d:DAGB0w4PICY:12,j:7614885298657009208,t:24040813

In aggiunta a questo, puoi incorporare anche alcuni elementi educativi, utili a stimolare le capacità cognitive del bambino.

Rientrano in questa categoria complementi d’arredo come: poster raffiguranti mappe e/o mappamondi, lavagnette magnetiche, modellini anatomici, un acquario ricco di pesci colorati, poster che raffigurano il Sistema Solare, calendari interattivi, ecc.

Incorporare questi elementi in modo ponderato può infatti aiutare a creare un ambiente stimolante che promuova l’apprendimento attraverso il gioco e l’esplorazione, aiutando i bambini a sviluppare l’amore per la conoscenza fin dalla più tenera età.

Conclusione

Come hai potuto vedere tu stesso, arredare pensando ai bambini significa creare un ambiente “a loro misura”, in grado di soddisfare pienamente le esigenze che possono sorgere man mano che crescono e, allo stesso tempo, di rendere qualitativamente eccellente il tempo trascorso al suo interno.

Tali considerazioni valgono in primis per la cameretta, che rappresenta la zona della casa nella quale trascorrono la maggior parte della giornata. Ecco perché è d’importanza cruciale arredarla secondo determinati criteri, al fine di garantire ai bambini uno spazio sicuro e tranquillo ma, allo stesso tempo, in grado di stimolare efficacemente la loro creatività.

Eliana Tagliabue